Massimo Caputi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Massimo Caputi (Roma, 5 dicembre 1961) è un giornalista, conduttore televisivo e telecronista sportivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera giornalistica nel 1984[1] collaborando per radiocronache, servizi tv e interviste per le emittenti locali romane Teleregione, GBR e Teletevere.

Telemontecarlo[modifica | modifica wikitesto]

Due anni dopo, entra nella redazione sportiva di Telemontecarlo in occasione dei Mondiali di calcio in Messico e viene assunto nel 1987. Dal 1989 diventa giornalista professionista, ed ottiene così la guida del telegiornale sportivo e commenta i Mondiali di Pallavolo, il Tour dell'Avvenire di ciclismo, i Goodwill Games e anche le Olimpiadi di Seoul e Barcellona.

Specializzatosi principalmente sul calcio, è il telecronista assieme a José Altafini di Italia '90 e, assieme a Giacomo Bulgarelli, di USA '94 e Francia '98, degli Europei di Germania Ovest '88, Svezia '92, Inghilterra '96 e Belgio-Olanda 2000. Inoltre segue da inviato e telecronista la Coppa America di Cile (nel 1991), Uruguay (nel 1995), Bolivia (nel 1997) e Paraguay (nel 1999).

Ha anche commentato la gara di qualificazioni al campionato mondiale di calcio 1998 tra Inghilterra e Italia, giocata al Wembley Stadium di Londra il 12 febbraio 1997, vinta dagli Azzurri per 1-0 e trasmessa in esclusiva dall'emittente. Dal 1990 al 2001 è il conduttore della trasmissione domenicale Galagoal. All'interno della redazione ha ricoperto le cariche di inviato, caposervizio e caporedattore.

RAI[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto del 2001 si licenzia dalla neonata La7 per trasferirsi in Rai nella trasmissione Quelli che... il calcio e, sempre nello stesso anno commenta le partite di Coppa dei Campioni per Stream. Nella stagione 2002-2003 conduce la storica Domenica Sportiva che ha come ospiti in studio Giacomo Bulgarelli e Rino Tommasi. Tra l'altro nella puntata del 29 settembre su suggerimento del collega Fabrizio Ferrari ospita l'allenatore della Sansovino Maurizio Sarri prevedendo per lui un futuro in serie A come aveva già fatto con Serse Cosmi quando conduceva Goleada a Telemontecarlo. Nel 2003-2004 torna a "Quelli che il calcio", dove verrà riconfermato anche per il 2004-2005. Da settembre a novembre di quell'anno, insieme a Simona Ventura, partecipa in qualità di inviato dalla Repubblica Dominicana della terza edizione de L'isola dei famosi. Durante i collegamenti, Caputi ha indossato in tre occasioni delle maglie recanti il marchio "Gatta ci cueva", linea di abbigliamento di Roberta Sciubba, sua moglie. La vicenda ha avuto delle conseguenze giudiziarie che hanno portato alla condanna della RAI per pubblicità occulta[2][3]. Nel 2006 ha condotto su Rai Uno, insieme a Valeria Marini, lo spettacolo di musica e solidarietà Con tutto il cuore.

Il Messaggero[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Agosto del 2013 diventa il caporedattore della redazione sportiva dello storico quotidiano romano Il Messaggero.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Ha inoltre prestato la voce alla serie di videogiochi FIFA, insieme a Giacomo Bulgarelli, dal 1998 al 2002. Anche se, particolare curioso, mentre nelle telecronache TV a Caputi spettava la telecronaca e a Bulgarelli il commento tecnico, nella serie FIFA i ruoli si ribaltavano, Bulgarelli era il telecronista e Caputi l'addetto al commento tecnico. Da agosto 2008 ha commentato insieme a Gianni Di Marzio le principali partite di Coppa Intertoto e Coppa UEFA 2007-2008 trasmesse su ContoTV, mentre dalla stagione 2009-2010 entrambi hanno commentato per dahlia TV le principali partite di Serie A trasmesse dalla piattaforma digitale terrestre. Dal 13 ottobre 2012 conduce con Laura Esposto B Live la trasmissione dedicata alla serie B su Serie B TV, nuova piattaforma lanciata dalla Lega Serie B su Europa7 HD di cui è anche direttore editoriale. Ha condotto fino al 2013 la trasmissione Due ganzi due ficcanaso con Carletto su RTL 102.5. Da agosto 2013 è Responsabile Redazione Sportiva de Il Messaggero

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rai Due - Personaggio - Massimo Caputi
  2. ^ L’ANTITRUST CONDANNA RAI PER PUBBLICITA’ OCCULTA, OLTRE AD UNA SANZIONE PECUNIARIA DI 57.100 EURO., www.adusbef.it, 21-07-2006. URL consultato il 23-06-2009.
  3. ^ Delibere, su www.agcm.it. URL consultato il 14 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]