Hellas Verona Football Club 2001-2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Hellas Verona Football Club.

Hellas Verona Football Club
Stagione 2001-2002
Allenatore Italia Alberto Malesani
Presidente Italia Giambattista Pastorello
Serie A 15º posto (retrocesso in Serie B)
Coppa Italia Secondo turno
Maggiori presenze Campionato: Ferron, Mutu, Oddo (32)
Totale: Mutu, Oddo (34)
Miglior marcatore Campionato: Mutu (12)
Totale: Mutu (12)
Stadio Marcantonio Bentegodi
Abbonati 11 568
Maggior numero di spettatori 38 356 vs. Chievo (18 novembre 2001) [1]
Minor numero di spettatori 13 010 vs. Piacenza (6 gennaio 2002) [1]
Media spettatori 18 381[1]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Hellas Verona Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2001-2002.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2001-02, Verona divenne la 5ª città ad ospitare un derby in Serie A a seguito della promozione del Chievo. L'inizio del campionato fu favorevole ad entrambe le formazioni, che a metà novembre si sfidarono: la neopromossa guidava addirittura la classifica, mentre l'Hellas vantava un quarto posto. L'importanza della sfida era tale che si decise di far precedere l'inizio della gara dall'esecuzione dell'inno di Mameli.[2] La squadra allenata da Malesani vinse per 3-2 in rimonta[3]: a fine partita, il tecnico esultò correndo sotto la curva che ospitava la tifoseria casalinga.[4]

Il proseguimento del torneo non risultò altrettanto buono, con la squadra che presto abbandonò le posizioni di vertice.[5] Nel girone di ritorno, furono ben 11 le sconfitte: tra queste, il 2-1 subìto nella stracittadina di fine marzo.[6] Fu fatale il 3-0 incassato dal Piacenza all'ultima giornata, che costò la retrocessione dando la salvezza proprio agli emiliani.[7]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Fabrizio Ferron
2 Italia D Massimo Oddo
3 Italia D Carlo Teodorani
4 Italia C Alessandro Mazzola
5 Italia D Natale Gonnella
6 Italia D Marco Zanchi
7 Liechtenstein A Mario Frick
8 Italia C Giuseppe Colucci
9 Italia A Alberto Gilardino
10 Romania A Adrian Mutu
11 Colombia C Johnnier Montaño
12 Australia P Jess Vanstrattan
13 Argentina C Mauro Germán Camoranesi
14 Italia D Giancarlo Filippini
15 Italia C Vincenzo Italiano
16 Italia P Gianluca Pegolo
N. Ruolo Giocatore
18 Italia C Luca Matteassi
19 Italia C Emiliano Salvetti
20 Croazia D Anthony Seric
21 Italia C Leonardo Colucci
22 Italia P Domenico Doardo
23 Brasile A Adaílton Martins Bolzan
24 Italia A Michele Cossato
25 Italia D Nicola Diliso [8]
26 Italia D Andrea Dossena
27 Italia C Martino Melis
28 Italia D Paolo Cannavaro
29 Italia C Andrea Cossu [8]
30 Italia C Marco Cassetti
32 Italia C Andrea Pisanu
74 Russia P Ruslan Nigmatullin [9]
79 Italia D Dario Dainelli [9]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Paolo Cannavaro Parma prestito
D Nicola Diliso Cagliari svincolato[10]
D Anthony Seric Parma comproprietà[11]
D Carlo Teodorani Milan riscatto comproprietà[12]
D Marco Zanchi Juventus prestito[13]
C Mauro Germán Camoranesi Cruz Azul riscatto comproprietà[14]
C Giuseppe Colucci Bordeaux comproprietà[14]
C Andrea Cossu Lumezzane riscatto comproprietà[15]
C Luca Matteassi Piacenza prestito con diritto di riscatto[16]
C Marco Piovanelli Cittadella fine prestito
A Elvis Abbruscato Livorno fine prestito
A Alfredo Aglietti Pistoiese fine prestito
A Mario Frick Arezzo definitivo[13]
A Alberto Gilardino Piacenza riscatto comproprietà[14]
A Johnnier Montaño Parma prestito
A Adrian Mutu Inter riscatto comproprietà[17]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Luigi Apolloni fine carriera
D Dario Biasi Pavia prestito
D Mario Cvitanović Venezia definitivo
D Marco Franceschetti Fiorentina definitivo
D Martin Laursen Parma riscatto comproprietà[15]
C Claudio Ferrarese Cittadella prestito
C Marco Piovanelli Pistoiese definitivo
A Elvis Abbruscato Triestina prestito[13]
A Alfredo Aglietti Arezzo definitivo[13]
A Fabio Alterio Torres prestito
A Emiliano Bonazzoli Parma fine prestito
A Alessandro Sgrigna Vicenza rinnovo comproprietà[15]

Sessione invernale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ruslan Nigmatullin Lokomotiv Mosca definitivo[18]
D Dario Dainelli Brescia prestito con diritto di riscatto[19]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Nicola Diliso Crotone prestito[20]
D Stefano Todeschini Poggese prestito[21]
C Andrea Cossu Torres prestito[22]
A Marco Fummo Poggibonsi prestito[23]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2001-2002.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Verona
26 agosto 2001, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Verona 1 – 1
referto
Roma Stadio Marcantonio Bentegodi (22 110 spett.)
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Venezia
9 settembre 2001, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Venezia 0 – 1 Verona Stadio Pier Luigi Penzo (9 133 spett.)
Arbitro Messina (Bergamo)

Verona
16 settembre 2001, ore 15:15 CEST
3ª giornata
Verona 1 – 1 Perugia Stadio Marcantonio Bentegodi (13 887 spett.)
Arbitro Preschern (Mestre)

Bergamo
23 settembre 2001, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Atalanta 1 – 0
referto
Verona Stadio Atleti Azzurri d'Italia (13 305 spett.)
Arbitro Paparesta (Bari)

Verona
30 settembre 2001, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Verona 2 – 1 Lecce Stadio Marcantonio Bentegodi (14 269 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Verona
14 ottobre 2001, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Verona 0 – 1 Bologna Stadio Marcantonio Bentegodi (16 278 spett.)
Arbitro Pieri (Lucca)

Firenze
21 ottobre 2001, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Fiorentina 0 – 2 Verona Stadio Artemio Franchi (17 251 spett.)
Arbitro Dondarini (Finale Emilia)

Parma
28 ottobre 2001, ore 15:00 CET
9ª giornata
Parma 2 – 2 Verona Stadio Ennio Tardini (16 313 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Verona
4 novembre 2001, ore 15:00 CET
10ª giornata
Verona 2 – 2 Juventus Stadio Marcantonio Bentegodi (26 574 spett.)
Arbitro Cesari (Genova)

Verona
18 novembre 2001, ore 20:30 CET
11ª giornata
Verona 3 – 2 Chievo Stadio Marcantonio Bentegodi (38 356 spett.)
Arbitro Trentalange (Torino)

Torino
25 novembre 2001, ore 15:00 CET
12ª giornata
Torino 5 – 1 Verona Stadio Delle Alpi (15 044 spett.)
Arbitro Tombolini (Ancona)

Verona
2 dicembre 2001, ore 15:00 CET
13ª giornata
Verona 2 – 0
referto
Brescia Stadio Marcantonio Bentegodi (15 320 spett.)
Arbitro Rodomonti (Teramo)

Udine
9 dicembre 2001, ore 15:00 CET
14ª giornata
Udinese 2 – 1
referto
Verona Stadio Friuli (13 789 spett.)
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Verona
16 dicembre 2001, ore 15:00 CET
15ª giornata
Verona 3 – 1
referto
Lazio Stadio Marcantonio Bentegodi (15 158 spett.)
Arbitro Borriello (Mantova)

Milano
19 dicembre 2001, ore 15:00 CET
6ª giornata - Recupero
Inter 3 – 0
referto
Verona Stadio Giuseppe Meazza (47 728 spett.)
Arbitro Treossi (Forlì)

Milano
23 dicembre 2001, ore 15:00 CET
16ª giornata
Milan 2 – 1
referto
Verona Stadio Giuseppe Meazza (50 947 spett.)
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Verona
6 gennaio 2002, ore 15:00 CET
17ª giornata
Verona 1 – 0
referto
Piacenza Stadio Marcantonio Bentegodi (13 010 spett.)
Arbitro Rossi (Ciampino)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
13 gennaio 2002, ore 15:00 CET
18ª giornata
Roma 3 – 2
referto
Verona Stadio Olimpico (52 459 spett.)
Arbitro Braschi (Prato)

Verona
20 gennaio 2002, ore 15:00 CET
19ª giornata
Verona 1 – 0
referto
Venezia Stadio Marcantonio Bentegodi (13 514 spett.)
Arbitro Ayroldi (Molfetta)

Perugia
27 gennaio 2002, ore 15:00 CET
20ª giornata
Perugia 3 – 1
referto
Verona Stadio Renato Curi (6 862 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Verona
3 febbraio 2002, ore 15:00 CET
21ª giornata
Verona 3 – 1
referto
Atalanta Stadio Marcantonio Bentegodi (14 648 spett.)
Arbitro Tombolini (Ancona)

Lecce
10 febbraio 2002, ore 15:00 CET
22ª giornata
Lecce 1 – 1
referto
Verona Stadio Via del Mare (11 349 spett.)
Arbitro Bolognino (Milano)

Verona
17 febbraio 2002, ore 15:00 CET
23ª giornata
Verona 0 – 3
referto
Inter Stadio Marcantonio Bentegodi (25 015 spett.)
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Bologna
24 febbraio 2002, ore 15:00 CET
24ª giornata
Bologna 2 – 1
referto
Verona Stadio Renato Dall'Ara (20 788 spett.)
Arbitro Trefoloni (Siena)

Verona
3 marzo 2002, ore 15:00 CET
25ª giornata
Verona 1 – 2
referto
Florentia Viola Stadio Marcantonio Bentegodi (14 663 spett.)
Arbitro Nucini (Bergamo)

Verona
10 marzo 2002, ore 15:00 CET
26ª giornata
Verona 1 – 0
referto
Parma Stadio Marcantonio Bentegodi (15 602 spett.)
Arbitro Gabriele (Frosinone)

Torino
17 marzo 2002, ore 15:00 CET
27ª giornata
Juventus 1 – 0
referto
Verona Stadio Delle Alpi (38 232 spett.)
Arbitro Bertini (Arezzo)

Verona
24 marzo 2002, ore 15:00 CET
28ª giornata
Chievo 2 – 1
referto
Verona Stadio Marcantonio Bentegodi (35 708 spett.)
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Verona
30 marzo 2002, ore 15:00 CET
29ª giornata
Verona 0 – 1
referto
Torino Stadio Marcantonio Bentegodi (14 532 spett.)
Arbitro Saccani (Mantova)

Brescia
7 aprile 2002, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Brescia 0 – 0
referto
Verona Stadio Mario Rigamonti (14 989 spett.)
Arbitro Treossi (Forlì)

Verona
14 aprile 2002, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Verona 1 – 0
referto
Udinese Stadio Marcantonio Bentegodi (13 514 spett.)
Arbitro Messina (Bergamo)

Roma
21 aprile 2002, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Lazio 5 – 4 Verona Stadio Olimpico (38 685 spett.)
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Verona
28 aprile 2002, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Verona 1 – 2 Milan Stadio Marcantonio Bentegodi (22 314 spett.)
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Piacenza
5 maggio 2002, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Piacenza 3 – 0 Verona Stadio Leonardo Garilli (15 700 spett.)
Arbitro Bolognino (Milano)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2001-2002.

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Siena
19 settembre 2001, ore 20:30 CEST
Andata
Siena 1 – 0 Verona Stadio Artemio Franchi (2 500 spett.)
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Verona
24 ottobre 2001, ore 20:30 CEST
Ritorno
Verona 3 – 2 Siena Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Nucini (Bergamo)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 39 17 9 3 5 23 18 17 2 3 12 18 35 34 11 6 17 41 53 -12
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 3 2 1 0 0 1 0 1 2 1 0 1 3 3 0
Totale 39 18 10 3 5 26 20 18 2 3 13 18 36 36 12 6 18 44 56 -12

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo C T C T C T C T T C C T C T C T C T C T C T C T C C T T C T C T C T
Risultato N V N P V P P V N N V P V P V P V P V P V N P P P V P P P N V P P P
Posizione 9 7 8 10 7 8 9 7 8 7 7 9 8 8 8 8 8 8 8 8 7 7 7 9 10 8 9 11 11 13 12 12 14 15

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore Scudetto.svg Serie A Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Adaílton, M. M. Adaílton 3 1 0 0 0 0 0 0 3 1 0 0
Camoranesi, M. M. Camoranesi 29 3 7 0 1 0 0 0 30 3 7 0
Cannavaro, P. P. Cannavaro 24 1 4 1 2 0 0 0 26 1 4 1
Cassetti, M. M. Cassetti 14 0 2 0 - - - - 14 0 2 0
Colucci, G. G. Colucci 12 0 1 0 1 0 0 0 13 0 1 0
Colucci, L. L. Colucci 26 3 10 0 0 0 0 0 26 3 10 0
Cossato, M. M. Cossato 7 1 0 0 - - - - 7 1 0 0
Cossu, A. A. Cossu - - - - - - - - - - - -
Dainelli, D. D. Dainelli 13 0 1 0 - - - - 13 0 1 0
Diliso, N. N. Diliso 1 0 0 0 1 0 0 0 2 0 0 0
Doardo, D. D. Doardo 2 -2 0 0 2 -3 0 0 4 -5 0 0
Dossena, A. A. Dossena 2 0 0 0 - - - - 2 0 0 0
Ferron, F. F. Ferron 32 -43 0 1 1 0 0 0 33 -43 0 1
Filippini, G. G. Filippini 8 0 2 1 1 0 0 0 9 0 2 1
Frick, M. M. Frick 24 7 3 0 2 0 0 0 26 7 3 0
Gilardino, A. A. Gilardino 17 2 1 0 2 1 1 0 19 3 2 0
Gonnella, N. N. Gonnella 25 1 7 1 1 0 1 0 26 1 8 1
Italiano, V. V. Italiano 28 1 7 1 1 0 0 0 29 1 7 1
Matteassi, L. L. Matteassi 6 0 1 0 1 0 0 0 7 0 1 0
Mazzola, A. A. Mazzola 17 0 4 0 2 0 0 0 19 0 4 0
Melis, M. M. Melis 9 0 2 0 1 0 0 0 10 0 2 0
Montaño, J. J. Montaño 10 0 0 0 1 0 0 0 11 0 0 0
Mutu, A. A. Mutu 32 12 9 0 2 0 0 0 34 12 9 0
Nigmatullin, R. R. Nigmatullin 1 -3 0 0 - - - - 1 -3 0 0
Oddo, M. M. Oddo 32 5 3 0 2 2 0 0 34 7 3 0
Pegolo, G. G. Pegolo 2 -5 0 0 - - - - 2 -5 0 0
Salvetti, E. E. Salvetti 21 1 0 0 1 0 0 0 22 1 0 0
Seric, A. A. Seric 25 0 8 1 2 0 0 0 27 0 8 1
Teodorani, C. C. Teodorani 15 0 4 0 - - - - 15 0 4 0
Vanstrattan, J. J. Vanstrattan 0 0 0 0 - - - - 0 0 0 0
Zanchi, M. M. Zanchi 30 1 6 2 1 0 1 1 31 1 7 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Spettatori Serie A 2001-2002
  2. ^ Fratelli d'Italia al derby di Verona da Malesani al Trap è un coro di sì, in la Repubblica, 14 novembre 2001.
  3. ^ Il Chievo tenta la fuga il Verona lo porta a terra, su repubblica.it, 18 novembre 2001.
  4. ^ Andrea Sorrentino, E l'ultrà Malesani esplode Volete allenatori di plastica, in la Repubblica, 19 novembre 2001.
  5. ^ Un Milan fortunato batte il Verona, su repubblica.it, 23 dicembre 2001.
  6. ^ Luigi Panella, Del Neri, festa con stile Non vado sotto la curva, in la Repubblica, 25 marzo 2002.
  7. ^ Il Piacenza si salva e manda il Verona in B, su repubblica.it, 5 maggio 2002.
  8. ^ a b Ceduto durante la sessione invernale
  9. ^ a b Acquistato durante la sessione invernale
  10. ^ NICOLA DILISO PROMETTE MASSIMO IMPEGNO PER RAGGIUNGERE L'OBIETTIVO., hellasverona.it, 13 luglio 2001.
  11. ^ ACQUISTATA LA COMPROPRIETA' DI ANTHONY SERIC., hellasverona.it, 27 giugno 2001.
  12. ^ CARLO TEODORANI E' TUTTO GIALLOBLU'., hellasverona.it, 27 giugno 2001.
  13. ^ a b c d DOPO MARIO FRICK, ANCHE MARCO ZANCHI APPRODA ALL'HELLAS !, hellasverona.it, 12 luglio 2001.
  14. ^ a b c DOPO MAURO CAMORANESI E GIUSEPPE COLUCCI, ALTRO COLPO DI MERCATO! L’HELLAS VERONA F.C. ACQUISTA PER INTERO ALBERTO GILARDINO., hellasverona.it, 16 giugno 2001.
  15. ^ a b c ECCO LE ULTIME NOVITA' DI MERCATO., hellasverona.it, 29 giugno 2001.
  16. ^ IL GIOVANE MATTEASSI ALL'HELLAS, hellasverona.it, 7 luglio 2001.
  17. ^ APERTE LE BUSTE: MUTU GIALLOBLU', hellasverona.it, 30 giugno 2001.
  18. ^ MERCATO: NIGMATULLIN E' DELL'HELLAS, hellasverona.it, 2 gennaio 2002.
  19. ^ E' UFFICIALE, DAL BRESCIA ARRIVA DARIO DAINELLI, hellasverona.it, 15 gennaio 2002.
  20. ^ NICOLA DILISO CEDUTO IN PRESTITO AL CROTONE, hellasverona.it, 9 gennaio 2002.
  21. ^ PRIMO ALLENAMENTO IN GIALLOBLU' PER DAINELLI. GIOVEDI' ALLENAMENTO A CALMASINO, hellasverona.it, 16 gennaio 2002.
  22. ^ NESSUN PROBLEMA PER ZANCHI, USCITO IN BARELLA COL VENEZIA. MARTEDI' POMERIGGIO, RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI, hellasverona.it, 21 gennaio 2002.
  23. ^ DOPPIA SEDUTA ALL'ANTISTADIO. GIOVEDI' POMERIGGIO TEST AMICHEVOLE A GARDA, hellasverona.it, 23 gennaio 2002.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio