Diego Fuser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Diego Fuser
Diego Fuser - SS Lazio 1993-94.jpg
Fuser alla Lazio nella stagione 1993-1994
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 5 dicembre 2012 - giocatore
Carriera
Giovanili
1983-1986 Torino
Squadre di club1
1986-1989 Torino 49 (4)
1989-1990 Milan 20 (2)
1990-1991 Fiorentina 32 (8)
1991-1992 Milan 15 (4)
1992-1998 Lazio 188 (35)
1998-2001 Parma 86 (10)
2001-2003 Roma 15 (2)
2003-2004 Torino 29 (2)
2004-2008 Canelli 90 (30)
2008-2009 Saviglianese 23 (6)
2009 Canelli 12 (1)
2009-2010 Nicese 10 (4)
2012 600px Blu e Giallo Strisce.svg Colline Alfieri 2 (0)
Nazionale
1987-1990 Italia Italia U-21 18 (2)
1993-2000 Italia Italia 25 (3)
Carriera da allenatore
2010Nicese
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Francia 1990
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 aprile 2010

Diego Fuser (Venaria Reale, 11 novembre 1968) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sposato con Orietta ebbe un figlio di nome Matteo morto a soli 15 anni a causa di una malattia.[1]Ha poi avuto una figlia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Fuser (a sinistra) al Torino nel 1987, alle prese con il friulano Pasa.

Cresciuto nel Torino, si mise in luce nella stagione 1988-1989, esordendo in Serie A a 19 anni, per poi essere ingaggiato dal Milan per 7 miliardi di lire.[2] In rossonero rimane per tre stagioni, di cui la seconda in prestito alla Fiorentina. Con i rossoneri vince lo scudetto nel 1991-1992, la Coppa Campioni 1989-1990 e la Supercoppa europea e la Coppa Intercontinentale nel 1989.

A Milano non trova molto spazio e viene ceduto alla Lazio per 7 miliardi di lire[3] all'inizio della stagione 1992-1993, concludendo il primo campionato con 10 reti. Nel 1998 vince con la squadra biancoceleste la Coppa Italia, alzata al cielo da capitano[4]. In biancazzurro totalizzerà 242 presenze mettendo a segno 42 reti. Nell'estate dello stesso anno si trasferisce al Parma del patron Calisto Tanzi, con cui vince Coppa Italia, Coppa UEFA e Supercoppa italiana.

Dopo tre stagioni passate nella squadra emiliana si trasferisce per una breve parentesi alla Roma, senza trovare tuttavia la continuità delle stagioni precedenti. Lascia quindi la massima serie dopo 405 partite e 65 reti, facendo ritorno nella stagione 2003-2004 a vestire la maglia granata in Serie B ove terminerà la sua carriera tra le squadre professionistiche.

Fuser (accosciato, secondo da destra) al Parma nel 1998

Nell'estate del 2004 passa al Canelli, centrando la promozione in Serie D e trovando come compagno di squadra Gianluigi Lentini. Nell'estate del 2009, dopo una stagione alla Saviglianese, fa ritorno a Canelli dove rimane per alcuni mesi per poi passare alla Nicese, formazione militante nello stesso girone del campionato di Eccellenza Piemonte. Il 4 marzo 2010, in seguito alle dimissioni di dell'allenatore Daniele Berta, la Nicese ufficializza Fuser con il ruolo di "giocatore-allenatore". Il lavoro dell'ex centrocampista della Nazionale è coadiuvato da Alessandro Musso, tecnico della squadra juniores. Fra i dilettanti ha collezionato 135 presenze realizzando 41 reti.

Complessivamente, considerando tutte le sue 24 stagioni di campionato disputate in carriera, Fuser vanta 569 partite impreziosite da 108 reti. Il 10 ottobre 2012, ad un anno e mezzo dal suo ritiro, torna a giocare alla soglia dei 44 anni e viene ingaggiato dal Colline Alfieri Don Bosco, squadra di San Damiano d'Asti militante nel torneo regionale di Promozione[5]. Il 5 dicembre 2012 rescinde il contratto ponendo così fine al suo ritorno al calcio giocato[6].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha vestito la maglia della Nazionale italiana per 25 volte e ha partecipato agli Europei del 1996 con Arrigo Sacchi in panchina.

Impiegato meno frequentemente da Cesare Maldini, successore di Sacchi, Fuser ritrova la Nazionale con una certa continuità sotto la gestione tecnica di Dino Zoff, che lo ha allenato già alla Lazio, venendo impiegato costantemente per le qualificazioni ad Euro 2000; a causa di problemi fisici, rimane tuttavia fuori dalla lista dei convocati per la fase finale.[7]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1986-1987 Italia Torino A 3 0 CI 1 0 CU 1 0 - - - 5 0
1987-1988 A 16 0 CI 10 0 - - - - - - 26 0
1988-1989 A 30 4 CI 8 0 - - - - - - 38 4
1989-1990 Italia Milan A 20 2 CI 7 0 CC 2 0 SU+Cint 2+1 0+0 32 2
1990-1991 Italia Fiorentina A 32 8 CI 6 1 - - - - - - 38 9
1991-1992 Italia Milan A 15 4 CI 7 0 - - - - - - 22 4
Totale Milan 35 6 14 0 2 0 3 0 54 6
1992-1993 Italia Lazio A 33 10 CI 5 1 - - - - - - 38 11
1993-1994 A 28 2 CI 1 0 CU 2 0 - - - 31 2
1994-1995 A 32 5 CI 6 1 CU 7 1 - - - 45 7
1995-1996 A 32 6 CI 4 0 CU 3 0 - - - 39 6
1996-1997 A 31 4 CI 3 0 CU 4 2 - - - 38 6
1997-1998 A 32 8 CI 9 1 CU 10 1 - - - 51 10
Totale Lazio 188 35 28 3 26 4 - - 242 42
1998-1999 Italia Parma A 32 7 CI 7 0 CU 9 0 - - - 48 7
1999-2000 A 28 3 CI 1 0 UCL+CU 2+3 0+0 SI 1 0 35 3
2000-2001 A 26 0 CI 4 0 CU 6 0 - - - 36 0
Totale Parma 86 10 13 0 20 0 1 0 120 10
2001-2002 Italia Roma A 12 2 CI 3 0 UCL 3 0 SI 1 0 19 2
2002-2003 A 3 0 CI 2 0 UCL 2 0 - - - 7 0
Totale Roma 15 2 5 0 5 0 1 0 26 2
2003-2004 Italia Torino B 29 2 CI 0 0 - - - - - - 29 2
Totale Torino 78 6 19 0 1 0 - - 98 6
2004-2005 Italia Canelli Ecc. 17 2 - - - - - - - - - 17 2
2005-2006 Ecc. 25 11 - - - - - - - - - 25 11
2006-2007 D 23 8 - - - - - - - - - 23 8
2007-2008 Ecc. 25 9 - - - - - - - - - 25 9
2008-gen. 2009 Italia Saviglianese Prom. 23 6 - - - - - - - - - 23 6
gen.-giu. 2009 Italia Canelli Ecc. 12 1 - - - - - - - - - 12 1
Totale Canelli 102 31 - - - - - - 102 31
2009-2010 Italia Nicese Ecc. 10 4 - - - - - - - - - 10 4
ott.-dic. 2012 Italia Colline Alfieri Prom. 2 0 - - - - - - - - - 2 0
Totale carriera 571 108 85 4 54 4 5 0 715 116

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-2-1993 Oporto Portogallo Portogallo 1 – 3 Italia Italia Qual. Mondiali 1994 -
24-3-1993 Palermo Italia Italia 6 – 1 Malta Malta Qual. Mondiali 1994 -
14-4-1993 Trieste Italia Italia 2 – 0 Estonia Estonia Qual. Mondiali 1994 -
1-5-1993 Berna Svizzera Svizzera 1 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 1994 -
1-6-1996 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 2 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11-6-1996 Liverpool Russia Russia 1 – 2 Italia Italia Euro 1996 - 1º turno - Ingresso al 61’ 61’
14-6-1996 Liverpool Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Italia Italia Euro 1996 - 1º turno -
19-6-1996 Manchester Germania Germania 0 – 0 Italia Italia Euro 1996 - 1º turno - Uscita al 81’ 81’
22-1-1997 Palermo Italia Italia 2 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
12-2-1997 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Italia Italia Qual. Mondiali 1998 - Ingresso al 90’ 90’
2-4-1997 Chorzów Polonia Polonia 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 1998 - Uscita al 84’ 84’
30-4-1997 Napoli Italia Italia 3 – 0 Polonia Polonia Qual. Mondiali 1998 - Ingresso al 85’ 85’
4-6-1997 Nantes Italia Italia 0 – 2 Inghilterra Inghilterra Torneo di Francia - Ingresso al 17’ 17’
8-6-1997 Lione Italia Italia 3 – 3 Brasile Brasile Torneo di Francia - Ingresso al 46’ 46’
5-9-1998 Liverpool Galles Galles 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2000 1
10-10-1998 Udine Italia Italia 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2000 -
18-11-1998 Salerno Italia Italia 2 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Uscita al 45’ 45’
16-12-1998 Roma Italia Italia 6 – 2 World Stars World Stars Amichevole 1
27-3-1999 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2000 - Uscita al 45’ 45’
28-4-1999 Zagabria Croazia Croazia 0 – 0 Italia Italia Amichevole - Uscita al 45’ 45’
5-6-1999 Bologna Italia Italia 4 – 0 Galles Galles Qual. Euro 2000 - Uscita al 69’ 69’
9-6-1999 Losanna Svizzera Svizzera 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 2000 - Uscita al 60’ 60’
8-9-1999 Napoli Italia Italia 2 – 3 Danimarca Danimarca Qual. Euro 2000 1
13-11-1999 Lecce Italia Italia 1 – 3 Belgio Belgio Amichevole - Uscita al 45’ 45’
29-3-2000 Barcellona Spagna Spagna 2 – 0 Italia Italia Amichevole - Uscita al 71’ 71’
Totale Presenze 25 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1987-1988
Torino: 1987

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Canelli: 2005-2006

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1991-1992
Lazio: 1997-1998
Parma: 1998-1999
Parma: 1999
Roma: 2001

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1989
Milan: 1989
Milan: 1989-1990
Parma: 1998-1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dramma Fuser, muore il figlio 15 enne
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 6 (1989-1990), Panini, 11 giugno 2012, p. 10.
  3. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 9 (1992-1993), Panini, 2 luglio 2012, p. 10.
  4. ^ Fuser: “Europa? Parma favorito”, ilcalciomagazine.it. URL consultato il 20 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  5. ^ Bentornato Fuser! Colpo a sorpresa del Colline Alfieri D.B. Archiviato l'8 febbraio 2013 in Internet Archive. - Lanuovaprovincia.it, 10 ottobre 2012
  6. ^ Colline Alfieri, se ne vanno il ds Di Maria, Moretti e Fuser sportasti.it
  7. ^ Enrico Currò, Fuori Dino Baggio e Fuser, in la Repubblica, 29 maggio 2000, p. 48.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]