Società Sportiva Lazio 1997-1998

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

SS Lazio
SS Lazio - Coppa Italia 1997-98.jpg
I biancocelesti celebrano il trionfo in Coppa Italia
Stagione 1997-1998
AllenatoreSvezia Sven-Göran Eriksson
All. in secondaItalia Luciano Spinosi
PresidenteItalia Dino Zoff
Serie A
Coppa ItaliaVincitore (in Coppa delle Coppe)
Coppa UEFAFinalista
Maggiori presenzeCampionato: Mancini (34)
Totale: Mancini (52)
Miglior marcatoreCampionato: Nedvěd (11)
Totale: 2 giocatori[1] (15)
StadioOlimpico

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 1997-1998.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere diventata la prima società di calcio italiana a essere quotata in Borsa, la Lazio rinforzò il suo organico in vista della nuova stagione acquistando calciatori del calibro di Matías Almeyda, Alen Bokšić (per lui un ritorno), Vladimir Jugović e Roberto Mancini. Tuttavia, già a inizio stagione, Beppe Signori si trovò in contrasto con il nuovo allenatore Sven-Göran Eriksson e nel mercato invernale venne ceduto alla Sampdoria.

In campionato la squadra biancoceleste, dopo aver inanellato una lunga striscia di risultati utili consecutivi, si ritrovò addirittura in corsa per lo Scudetto, ma la sconfitta per 1-0 nello scontro diretto contro la Juventus allontanò definitivamente i romani dalle prime posizioni. Un negativo finale di campionato, con un solo punto raccolto nelle ultime sette partite, fece terminare la Lazio al settimo posto.

Le Aquile vinsero comunque la seconda Coppa Italia della loro storia, a distanza di 40 anni dal primo trionfo. Nella doppia finale, disputata l'8 e il 29 aprile 1998, la Lazio batté il Milan col punteggio totale di 3-2 (sconfitta per 1-0 a Milano, vittoria per 3-1 a Roma).

La Lazio raggiunse inoltre la finale di Coppa UEFA, venendo però sconfitta per 3-0 dall'Inter al Parc des Princes di Parigi.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Come nella stagione precedente, lo sponsor tecnico è Umbro e lo sponsor ufficiale è Cirio

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Il neoacquisto Roberto Mancini: per il fantasista 52 gare e 9 reti in stagione.
N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Luca Marchegiani
2 Italia D Paolo Negro
3 Italia D Giovanni Lopez
4 Italia C Dario Marcolin
5 Italia D Giuseppe Favalli (capitano[2])
6 Argentina D José Chamot
7 Italia A Roberto Rambaudi
8 Italia A Renato Buso[3]
9 Italia A Pierluigi Casiraghi
10 Italia A Roberto Mancini
11 Italia A Giuseppe Signori (capitano[4])[5]
12 Italia P Fernando Orsi
13 Italia D Alessandro Nesta
N. Ruolo Giocatore
14 Italia C Diego Fuser (capitano[6])
15 Italia D Giuseppe Pancaro
16 Australia C Paul Okon
17 Svizzera D Guerino Gottardi
18 Rep. Ceca C Pavel Nedvěd
19 Croazia A Alen Bokšić
20 Italia D Alessandro Grandoni
21 Jugoslavia C Vladimir Jugović
22 Italia P Marco Ballotta
23 Italia C Giorgio Venturin
25 Argentina C Matías Almeyda
27 Italia C Mirko Laurentini[7]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Marco Ballotta Reggiana definitivo
P Flavio Roma Fiorenzuola fine prestito
D Giovanni Lopez Vicenza definitivo
D Giuseppe Pancaro Cagliari definitivo
C Matías Almeyda Siviglia definitivo
C Daniele Franceschini Castel di Sangro fine prestito
C Vladimir Jugović Juventus definitivo
A Alen Bokšić Juventus definitivo
A Marco Di Vaio Bari fine prestito
A Alessandro Iannuzzi Vicenza fine prestito
A Roberto Mancini Sampdoria definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Carlo Cudicini Castel di Sangro svincolato
P Flavio Roma Foggia prestito
D Mark Fish Bolton definitivo
C Roberto Baronio Vicenza prestito
C Daniele Franceschini Foggia prestito
C Marco Piovanelli Piacenza compartecipazione
A Marco Di Vaio Salernitana definitivo
A Alessandro Iannuzzi Lecce prestito
A Igor Protti Napoli prestito

Sessione autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Renato Buso Piacenza definitivo
A Giuseppe Signori Sampdoria compartecipazione

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1997-1998.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
31 agosto 1997, ore 15:00
1ª giornata
Lazio2 – 0
referto
NapoliStadio Olimpico (55 739 spett.)
Arbitro:  Braschi (Prato)

Milano
13 settembre 1997, ore 15:00
2ª giornata
Milan1 – 1
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (67 151 spett.)
Arbitro:  Ceccarini (Livorno)

Empoli
21 settembre 1997, ore 15:00
3ª giornata
Empoli1 – 0
referto
LazioStadio Carlo Castellani (12 799 spett.)
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Roma
27 settembre 1997, ore 20:30
4ª giornata
Lazio3 – 2
referto
BariStadio Olimpico (41 528 spett.)
Arbitro:  Bonfrisco (Monza)

Milano
5 ottobre 1997, ore 20:30
5ª giornata
Inter1 – 1
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (65 656 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Roma
18 ottobre 1997, ore 15:00
6ª giornata
Lazio0 – 2
referto
AtalantaStadio Olimpico (40 186 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Roma
1º novembre 1997, ore 20:30
7ª giornata
Roma1 – 3
referto
LazioStadio Olimpico (73 121 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Roma
9 novembre 1997, ore 15:00
8ª giornata
Lazio3 – 0
referto
SampdoriaStadio Olimpico (40 514 spett.)
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Piacenza
22 novembre 1997, ore 15:00
9ª giornata
Piacenza0 – 0
referto
LazioStadio Leonardo Garilli (10 265 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Roma
30 novembre 1997, ore 15:00
10ª giornata
Lazio2 – 3
referto
UdineseStadio Olimpico (38 249 spett.)
Arbitro:  Ceccarini (Livorno)

Torino
6 dicembre 1997, ore 15:00
11ª giornata
Juventus2 – 1
referto
LazioStadio Delle Alpi (42 692 spett.)
Arbitro:  Boggi (Salerno)

Roma
14 dicembre 1997, ore 15:00
12ª giornata
Lazio1 – 0
referto
BresciaStadio Olimpico (35 064 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Roma
21 dicembre 1997, ore 15:00
13ª giornata
Lazio4 – 0
referto
VicenzaStadio Olimpico (37 201 spett.)
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Parma
4 gennaio 1998, ore 15:00
14ª giornata
Parma1 – 1
referto
LazioStadio Ennio Tardini (21 783 spett.)
Arbitro:  Bettin (Padova)

Roma
11 gennaio 1998, ore 15:00
15ª giornata
Lazio4 – 0
referto
LecceStadio Olimpico (38 424 spett.)
Arbitro:  Serena (Bassano del Grappa)

Firenze
18 gennaio 1998, ore 15:00
16ª giornata
Fiorentina1 – 3
referto
LazioStadio Artemio Franchi (36 601 spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Roma
25 gennaio 1998, ore 15:00
17ª giornata
Lazio1 – 0
referto
BolognaStadio Olimpico (40 698 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
1º febbraio 1998, ore 20:30
18ª giornata
Napoli0 – 0
referto
LazioStadio San Paolo (41 543 spett.)
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Roma
8 febbraio 1998, ore 15:00
19ª giornata
Lazio2 – 1
referto
MilanStadio Olimpico (52 215 spett.)
Arbitro:  Bazzoli (Merano)

Roma
11 febbraio 1998, ore 15:00
20ª giornata
Lazio3 – 1
referto
EmpoliStadio Olimpico (38 751 spett.)
Arbitro:  Borriello (Mantova)

Bari
15 febbraio 1998, ore 15:00
21ª giornata
Bari0 – 2
referto
LazioStadio San Nicola (22 694 spett.)
Arbitro:  Braschi (Prato)

Roma
22 febbraio 1998, ore 15:00
22ª giornata
Lazio3 – 0
referto
InterStadio Olimpico (66 035 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Bergamo
28 febbraio 1998, ore 15:00
23ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
LazioStadio Atleti Azzurri d'Italia (19 379 spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Roma
8 marzo 1998, ore 20:30
24ª giornata
Lazio2 – 0
referto
RomaStadio Olimpico (68 950 spett.)
Arbitro:  Boggi (Salerno)

Genova
14 marzo 1998, ore 15:00
25ª giornata
Sampdoria0 – 4
referto
LazioStadio Luigi Ferraris (26 311 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Roma
22 marzo 1998, ore 15:00
26ª giornata
Lazio0 – 0
referto
PiacenzaStadio Olimpico (44 181 spett.)
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Udine
28 marzo 1998, ore 15:00
27ª giornata
Udinese0 – 2
referto
LazioStadio Friuli (29 599 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Roma
5 aprile 1998, ore 20:30
28ª giornata
Lazio0 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico (70 136 spett.)
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Brescia
11 aprile 1998, ore 15:00
29ª giornata
Brescia1 – 1
referto
LazioStadio Mario Rigamonti (15 431 spett.)
Arbitro:  Boggi (Salerno)

Vicenza
19 aprile 1998, ore 15:00
30ª giornata
Vicenza2 – 1
referto
LazioStadio Romeo Menti (17 754 spett.)
Arbitro:  Braschi (Prato)

Roma
26 aprile 1998, ore 15:00
31ª giornata
Lazio1 – 2
referto
ParmaStadio Olimpico (36 775 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Lecce
2 maggio 1998, ore 15:00
32ª giornata
Lecce1 – 0
referto
LazioStadio Via del Mare (8 498 spett.)
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Roma
10 maggio 1998, ore 15:00
33ª giornata
Lazio1 – 4
referto
FiorentinaStadio Olimpico (39 919 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Bologna
16 maggio 1998, ore 15:00
34ª giornata
Bologna2 – 1
referto
LazioStadio Renato Dall'Ara (31 241 spett.)
Arbitro:  Serena (Bassano del Grappa)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1997-1998.
Andria
3 settembre 1997, ore 20:30
Sedicesimi di finale - Andata
Fidelis Andria0 – 3LazioStadio degli Ulivi (10 000 spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Roma
24 settembre 1997, ore 20:30
Sedicesimi di finale - Ritorno
Lazio3 – 2Fidelis AndriaStadio Olimpico (5 000 spett.)
Arbitro:  Dagnello (Trieste)

Roma
14 ottobre 1997, ore 20:30
Ottavi di finale - Andata
Lazio4 – 0NapoliStadio Olimpico (10 799 spett.)
Arbitro:  Cesari (Genova)

Napoli
19 novembre 1997, ore 20:30
Ottavi di finale - Ritorno
Napoli3 – 0LazioStadio San Paolo (6 257 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Roma
6 gennaio 1998, ore 15:00
Quarti di finale - Andata
Lazio4 – 1RomaStadio Olimpico (49 260 spett.)
Arbitro:  Rodomonti (Teramo)

Roma
21 gennaio 1998, ore 20:30
Quarti di finale - Ritorno
Roma1 – 2LazioStadio Olimpico (46 583 spett.)
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Torino
19 febbraio 1998, ore 20:30
Semifinale - Andata
Juventus0 – 1LazioStadio Delle Alpi (5 247 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Roma
11 marzo 1998, ore 20:30
Semifinale - Ritorno
Lazio2 – 2JuventusStadio Olimpico (55 000 spett.)
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Milano
8 aprile 1998, ore 20:30
Finale - Andata
Milan1 – 0LazioStadio Giuseppe Meazza (63 564 spett.)
Arbitro:  Bazzoli (Merano)

Roma
29 aprile 1998, ore 20:30
Finale - Ritorno
Lazio3 – 1MilanStadio Olimpico (64 189 spett.)
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 1997-1998.
Guimarães
16 settembre 1997
Trentaduesimi di finale - Andata
Vitória Guimarães0 – 4
referto
LazioEstádio Municipal de Guimarães (15 000 spett.)
Arbitro: Inghilterra Gallagher

Roma
30 settembre 1997
Trentaduesimi di finale - Ritorno
Lazio2 – 1
referto
Vitória GuimarãesStadio Olimpico (10 000 spett.)
Arbitro: Germania Merk

Volgograd
21 ottobre 1997, ore 18:00
Sedicesimi di finale - Andata
Rotor0 – 0
referto
LazioStadio Tsentralny (25 000 spett.)
Arbitro: Spagna Fernández Marín

Roma
4 novembre 1997, ore 20:00
Sedicesimi di finale - Ritorno
Lazio3 – 0
referto
RotorStadio Olimpico (30 000 spett.)
Arbitro: Slovacchia Micheľ

Vienna
25 novembre 1997, ore 20:45
Ottavi di finale - Andata
Rapid Vienna0 – 2
referto
LazioErnst Happel Stadion (35 000 spett.)
Arbitro: Portogallo Melo Pereira

Roma
9 dicembre 1997, ore 20:15
Ottavi di finale - Ritorno
Lazio1 – 0
referto
Rapid ViennaStadio Olimpico (15 000 spett.)
Arbitro: Polonia Wójcik

Roma
3 marzo 1998
Quarti di finale - Andata
Lazio1 – 0
referto
AuxerreStadio Olimpico (29 444 spett.)
Arbitro: Belgio Piraux

Auxerre
17 marzo 1998
Quarti di finale - Ritorno
Auxerre2 – 2
referto
LazioStadio Abbé-Deschamps (20 000 spett.)
Arbitro: Spagna López Nieto

Madrid
31 marzo 1998
Semifinale - Andata
Atlético Madrid0 – 1
referto
LazioStadio Vicente Calderón (54 851 spett.)
Arbitro: Inghilterra Durkin

Roma
14 aprile 1998
Semifinale - Ritorno
Lazio0 – 0
referto
Atlético MadridStadio Olimpico (40 000 spett.)
Arbitro: Ungheria Vágner

Parigi
6 maggio 1998, ore 20:45
Finale
Lazio0 – 3
referto
InterParco dei Principi (44 412 spett.)
Arbitro: Spagna López Nieto

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A[8] 56 17 11 1 5 32 16 17 5 7 5 21 14 34 16 8 10 53 30 +23
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 5 4 1 0 16 6 5 3 0 2 6 5 10 7 1 2 22 11 +11
Coppauefa.png Coppa UEFA 6 4 1 1 7 4 5 3 2 0 9 2 11 7 3 1 16 6 +10
Totale 28 19 3 6 55 26 27 11 9 7 36 21 55 30 12 13 91 47 +44

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel conteggio delle reti realizzate si aggiunga un'autorete a favore in campionato e un un'autorete a favore in Coppa Italia.

Giocatore Serie A[9] Coppa Italia Coppa UEFA Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Almeyda, M. M. Almeyda 1902070280
Ballotta, M. M. Ballotta 1-13-51-15-7
Bokšić, A. A. Bokšić 261065603815
Buso, R. R. Buso --20--20
Casiraghi, P. P. Casiraghi 28360104447
Chamot, J. J. Chamot 1103030170
Favalli, G. G. Favalli 2408090410
Fuser, D. D. Fuser 328911015110
Gottardi, G. G. Gottardi 1918251324
Grandoni, A. A. Grandoni 1008040220
Jugović, V. V. Jugović 2729361426
Laurentini, M. M. Laurentini 10----10
Lopez, G. G. Lopez 2305060340
Mancini, R. R. Mancini 34581103529
Marchegiani, L. L. Marchegiani 33-298-610-551-40
Marcolin, D. D. Marcolin 1827060312
Nedvěd, P. P. Nedvěd 2611621124315
Negro, P. P. Negro 28210090472
Nesta, A. A. Nesta 30091101492
Okon, P. P. Okon --------
Orsi, F. F. Orsi --------
Pancaro, G. G. Pancaro 2413070341
Rambaudi, R. R. Rambaudi 2144010264
Signori, G. G. Signori 6246321310
Venturin, G. G. Venturin 2619091442

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bokšić, Nedvěd
  2. ^ Dopo la cessione di Giuseppe Signori durante la sessione autunnale di calciomercato, e fino all'8 marzo 1998.
  3. ^ Ceduto al Piacenza nella sessione autunnale di calciomercato.
  4. ^ Fino alla sessione autunnale di calciomercato.
  5. ^ Ceduto alla Sampdoria nella sessione autunnale di calciomercato.
  6. ^ Dall'8 marzo 1998.
  7. ^ Aggregato dalla formazione Primavera
  8. ^ SERIE A 1997-1998 - Lazio - Partite - Riepilogo, su calcio-seriea.net.
  9. ^ SERIE A 1997-1998 - Lazio - Presenze, su calcio-seriea.net.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]