Società Sportiva Lazio 1997-1998

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
SS Lazio - Coppa Italia 1997-98.jpg
I biancocelesti celebrano il trionfo in Coppa Italia
Stagione 1997-1998
AllenatoreSvezia Sven-Göran Eriksson
All. in secondaItalia Luciano Spinosi
PresidenteItalia Dino Zoff
Serie A7º posto
Coppa ItaliaVincitore
Coppa UEFAFinalista
Miglior marcatoreCampionato: Nedvěd (11)
Totale: Bokšić, Nedvěd (15)
StadioStadio Olimpico di Roma

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 1997-1998.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere diventata la prima società di calcio italiana a essere quotata in Borsa, la Lazio rinforzò il suo organico in vista della nuova stagione acquistando calciatori del calibro di Matías Almeyda, Alen Bokšić (per lui un ritorno), Vladimir Jugović e Roberto Mancini. Tuttavia, già a inizio stagione, Beppe Signori si trovò in contrasto con il nuovo allenatore Sven-Göran Eriksson e nel mercato invernale venne ceduto alla Sampdoria.

In campionato la squadra biancoceleste, dopo aver inanellato una lunga striscia di risultati utili consecutivi, si ritrovò addirittura in corsa per lo Scudetto, ma la sconfitta per 1-0 nello scontro diretto contro la Juventus allontanò definitivamente i romani dalle prime posizioni. Un negativo finale di campionato, con un solo punto raccolto nelle ultime sette partite, fece terminare la Lazio al settimo posto.

Le Aquile vinsero comunque la seconda Coppa Italia della loro storia, a distanza di 40 anni dal primo trionfo. Nella doppia finale, disputata l'8 e il 29 aprile 1998, la Lazio batté il Milan col punteggio totale di 3-2 (sconfitta per 1-0 a Milano, vittoria per 3-1 a Roma).

La Lazio raggiunse inoltre la finale di Coppa UEFA, venendo però sconfitta per 3-0 dall'Inter al Parc des Princes di Parigi.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Il neoacquisto Roberto Mancini: per il fantasista 52 gare e 9 reti in stagione.
N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Luca Marchegiani
2 Italia D Paolo Negro
3 Italia D Giovanni Lopez
4 Italia C Dario Marcolin
5 Italia D Giuseppe Favalli (capitano[1])
6 Argentina D José Chamot
7 Italia A Roberto Rambaudi
9 Italia A Pierluigi Casiraghi
10 Italia A Roberto Mancini
11 Italia A Giuseppe Signori[2] (capitano[3])
12 Italia P Fernando Orsi
13 Italia D Alessandro Nesta
14 Italia C Diego Fuser (capitano[4])
N. Ruolo Giocatore
15 Italia D Giuseppe Pancaro
16 Australia C Paul Okon
17 Svizzera D Guerino Gottardi
18 Rep. Ceca C Pavel Nedvěd
19 Croazia A Alen Bokšić
20 Italia D Alessandro Grandoni
21 Jugoslavia C Vladimir Jugović
22 Italia P Marco Ballotta
23 Italia C Giorgio Venturin
25 Argentina C Matías Almeyda
27 Italia C Mirko Laurentini
28 Italia A Daniele Federici [5]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1997-1998.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

31 agosto 1997
1ª giornata
Lazio2 – 0
referto
Napoli

13 settembre 1997
2ª giornata
Milan1 – 1
referto
Lazio

21 settembre 1997
3ª giornata
Empoli1 – 0
referto
Lazio

27 settembre 1997
4ª giornata
Lazio3 – 2
referto
Bari

5 ottobre 1997
5ª giornata
Inter1 – 1
referto
Lazio

18 ottobre 1997
6ª giornata
Lazio0 – 2
referto
Atalanta

1º novembre 1997
7ª giornata
Roma1 – 3
referto
Lazio

9 novembre 1997
8ª giornata
Lazio3 – 0
referto
Sampdoria

22 novembre 1997
9ª giornata
Piacenza0 – 0
referto
Lazio

30 novembre 1997
10ª giornata
Lazio2 – 3
referto
Udinese

6 dicembre 1997
11ª giornata
Juventus2 – 1
referto
Lazio

14 dicembre 1997
12ª giornata
Lazio1 – 0
referto
Brescia

21 dicembre 1997
13ª giornata
Lazio4 – 0
referto
Vicenza

4 gennaio 1998
14ª giornata
Parma1 – 1
referto
Lazio

11 gennaio 1998
15ª giornata
Lazio4 – 0
referto
Lecce

18 gennaio 1998
16ª giornata
Fiorentina1 – 3
referto
Lazio

25 gennaio 1998
17ª giornata
Lazio1 – 0
referto
Bologna

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

1º febbraio 1998
18ª giornata
Napoli0 – 0
referto
Lazio

8 febbraio 1998
19ª giornata
Lazio2 – 1
referto
Milan

11 febbraio 1998
20ª giornata
Lazio3 – 1
referto
Empoli

15 febbraio 1998
21ª giornata
Bari0 – 2
referto
Lazio

22 febbraio 1998
22ª giornata
Lazio3 – 0
referto
Inter

28 febbraio 1998
23ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
Lazio

8 marzo 1998
24ª giornata
Lazio2 – 0
referto
Roma

14 marzo 1998
25ª giornata
Sampdoria0 – 4
referto
Lazio

22 marzo 1998
26ª giornata
Lazio0 – 0
referto
Piacenza

28 marzo 1998
27ª giornata
Udinese0 – 2
referto
Lazio

5 aprile 1998
28ª giornata
Lazio0 – 1
referto
Juventus

11 aprile 1998
29ª giornata
Brescia1 – 1
referto
Lazio

19 aprile 1998
30ª giornata
Vicenza2 – 1
referto
Lazio

26 aprile 1998
31ª giornata
Lazio1 – 2
referto
Parma

2 maggio 1998
32ª giornata
Lecce1 – 0
referto
Lazio

10 maggio 1998
33ª giornata
Lazio1 – 4
referto
Fiorentina

16 maggio 1998
34ª giornata
Bologna2 – 1
referto
Lazio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dopo la cessione di Giuseppe Signori durante la sessione autunnale di calciomercato, e fino all'8 marzo 1998.
  2. ^ Ceduto alla Sampdoria nella sesione autunnale di calciomercato.
  3. ^ Fino alla sessione autunnale di calciomercato.
  4. ^ Dall'8 marzo 1998.
  5. ^ Ceduto al Castel di Sangro nella sesione autunnale di calciomercato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]