Società Sportiva Lazio 1986-1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
Società Sportiva Lazio 1986-87.jpg
Stagione 1986-1987
AllenatoreItalia Eugenio Fascetti
All. in secondaItalia Giancarlo Oddi
PresidenteItalia Gianmarco Calleri
Serie B16º posto[1]
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Caso, Pin, Terraneo (40)
Totale: Caso (47)
Miglior marcatoreCampionato: Fiorini (7)
Totale: Fiorini (9)
StadioStadio Olimpico di Roma

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il capitano Gabriele Podavini con la seconda divisa gialla.

Il fornitore è l'azienda italiana TuttoSport: la prima maglia è bianca e celeste ma si dota di un'inedita figura di un'aquila stilizzata orizzontale di colore blu sul petto e interrotta al centro dallo sponsor ufficiale. I pantaloncini sono completamente celesti, mentre i calzettoni sono bianchi.

La seconda divisa è gialla.

Lo sponsor ufficiale è Cassa di Risparmio di Roma.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei giocatori della Società Sportiva Lazio nella stagione 1986-1987.

N. Ruolo Giocatore
Italia P Mario Ielpo
Italia P Giuliano Terraneo
Italia D Luca Brunetti
Italia D Ernesto Calisti
Italia D Daniele Filisetti
Italia D Luciano Foschi (°)[2]
Italia D Angelo Gregucci
Italia D Giorgio Magnocavallo
Italia D Raimondo Marino (*)[3]
Italia D Massimo Piscedda
Italia D Gabriele Podavini
Italia C Antonio Elia Acerbis
Italia C Giancarlo Camolese
N. Ruolo Giocatore
Italia C Domenico Caso
Italia C Francesco Dell'Anno (°)[4]
Italia C Vincenzo Esposito
Italia C Massimo Falessi
Italia C Francesco Fonte (°)[5]
Italia C Rodolfo Gentilini
Italia C Gabriele Pin
Italia C Eugenio Sgarbossa (°)[2]
Italia A Giuliano Fiorini
Italia A Paolo Mandelli
Italia A Antonio Piconi (°)[6]
Italia A Fabio Poli
Italia A Antonio Maurizio Schillaci (*)[7]
La formazione della Lazio che nella stagione 1986-87, partendo con una penalizzazione di 9 punti, conquista una storica salvezza agli spareggi, e da allora i componenti di quella squadra furono soprannominati Gli Eroi del -9.

(*) Acquistato nel mercato invernale

(°) Ceduto nel mercato invernale

Giovani aggregati dalla Primavera
Italia Antonio Delucca (D)
Italia Antonio Rizzolo (A)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1986-1987.
Parma
14 settembre 1986
1ª giornata
Parma0 – 0Lazio

Roma
21 settembre 1986
2ª giornata
Lazio0 – 1MessinaStadio Olimpico

Pescara
28 settembre 1986
3ª giornata
Pescara1 – 1Lazio

Roma
5 ottobre 1986
4ª giornata
Lazio2 – 1BolognaStadio Olimpico

Cremona
12 ottobre 1986
5ª giornata
Cremonese0 – 0Lazio

Roma
19 ottobre 1986
6ª giornata
Lazio1 – 1CataniaStadio Olimpico

Campobasso
26 ottobre 1986
7ª giornata
Campobasso0 – 1Lazio

Roma
2 novembre 1986
8ª giornata
Lazio3 – 0BariStadio Olimpico

Cesena
9 novembre 1986
9ª giornata
Cesena1 – 1Lazio

Roma
16 novembre 1986
10ª giornata
Lazio4 – 2ModenaStadio Olimpico

Roma
23 novembre 1986
11ª giornata
Lazio2 – 1TarantoStadio Olimpico

San Benedetto del Tronto
30 novembre 1986
12ª giornata
Sambenedettese1 – 0Lazio

Roma
7 dicembre 1986
13ª giornata
Lazio1 – 1TriestinaStadio Olimpico

Arezzo
14 dicembre 1986
14ª giornata
Arezzo1 – 1Lazio

Cagliari
21 dicembre 1986
15ª giornata
Cagliari0 – 1Lazio

Roma
4 gennaio 1987
16ª giornata
Lazio3 – 0GenoaStadio Olimpico

Cagliari
11 gennaio 1987
17ª giornata
Lecce2 – 0Lazio

Roma
18 gennaio 1987
18ª giornata
Lazio1 – 0PisaStadio Olimpico

Vicenza
25 gennaio 1987
19ª giornata
L.R. Vicenza0 – 0Lazio

Roma
8 febbraio 1987
20ª giornata
Lazio1 – 1ParmaStadio Olimpico

Messina
15 febbraio 1987
21ª giornata
Messina2 – 0Lazio

Roma
1º marzo 1987
22ª giornata
Lazio3 – 0PescaraStadio Olimpico

Bologna
8 marzo 1987
23ª giornata
Bologna1 – 0Lazio

Roma
15 marzo 1987
24ª giornata
Lazio2 – 0CremoneseStadio Olimpico

Catania
22 marzo 1987
25ª giornata
Catania1 – 0Lazio

Roma
29 marzo 1987
26ª giornata
Lazio1 – 0CampobassoStadio Olimpico

Bari
5 aprile 1987
27ª giornata
Bari1 – 1LazioStadio della Vittoria

Roma
12 aprile 1987
28ª giornata
Lazio1 – 0CesenaStadio Olimpico

Modena
19 aprile 1987
29ª giornata
Modena1 – 1Lazio

Taranto
26 aprile 1987
30ª giornata
Taranto1 – 1Lazio

Roma
3 maggio 1987
31ª giornata
Lazio0 – 0SambenedetteseStadio Olimpico

Trieste
10 maggio 1987
32ª giornata
Triestina1 – 0Lazio

Roma
17 maggio 1987
33ª giornata
Lazio0 – 1ArezzoStadio Olimpico

Roma
24 maggio 1987
34ª giornata
Lazio1 – 0CagliariStadio Olimpico

Genova
31 maggio 1987
35ª giornata
Genoa2 – 0LazioStadio Luigi Ferraris

Roma
7 giugno 1987
36ª giornata
Lazio0 – 0LecceStadio Olimpico

Pisa
14 giugno 1987
37ª giornata
Pisa3 – 0Lazio

Roma
21 giugno 1987
38ª giornata
Lazio1 – 0L.R. VicenzaStadio Olimpico

Classifica finale del Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale 1986-87 Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Pescara 44 38 16 12 10 43 33
1uparrow green.svg 1. Pisa 44 38 16 12 10 42 32
1uparrow green.svg 3. Cesena[8] 43 38 15 13 10 38 29
4. Lecce 43 38 15 13 10 38 32
5. Cremonese 43 38 14 15 9 35 29
6. Genoa 42 38 12 18 8 44 39
7. Parma 40 38 11 18 9 30 26
7. Messina 40 38 12 16 10 29 28
9. Bari 39 38 11 17 10 33 32
10. Bologna 36 38 10 16 12 40 38
11. Triestina[9] 35 38 10 19 9 31 26
11. Arezzo 35 38 7 21 10 30 33
11. Modena 35 38 10 15 13 32 50
14. Sambenedettese 34 38 11 12 15 33 37
15. Taranto 33 38 10 13 15 37 40
16. Lazio[10] 33 38 14 14 10 35 28
1downarrow red.svg 17. Campobasso[11] 33 38 9 15 14 34 35
1downarrow red.svg 18. L.R. Vicenza 32 38 9 14 15 31 40
1downarrow red.svg 18. Catania 32 38 8 16 14 25 38
1downarrow red.svg 20. Cagliari[12] 26 38 9 13 16 32 47

Spareggio[modifica | modifica wikitesto]

Al termine del campionato la Lazio, complice la penalizzazione di nove punti inflittale dal Giudice sportivo a inizio stagione, ha ottenuto 33 punti, giungendo al quart'ultimo posto insieme a Taranto e Campobasso. I biancocelesti hanno partecipato a un triangolare di spareggio allo Stadio San Paolo di Napoli.

Prima partita[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
27 giugno 1987
Taranto1 – 0LazioStadio San Paolo
Arbitro: Italia Lanese di Messina

Seconda partita[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
5 luglio 1987
Lazio1 – 0CampobassoStadio San Paolo
Arbitro: Italia Casarin di Milano

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt G V N P RF RS DR
1. Taranto 3 2 1 1 0 2 1 +1
2. Lazio 2 2 1 0 1 1 1 0
3. Campobasso 1 2 0 1 1 1 2 -1

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Nel Primo turno la Lazio fu inserita nel gruppo 5 insieme a Cesena, Napoli, L.R. Vicenza, SPAL e Taranto.

Girone 5[modifica | modifica wikitesto]

Prima giornata[modifica | modifica wikitesto]
Rimini
24 agosto 1986
Cesena0 – 0LazioStadio Romeo Neri
Arbitro: Italia Luci di Firenze

Seconda giornata[modifica | modifica wikitesto]
Roma
27 agosto 1986
Lazio0 – 2NapoliStadio Olimpico
Arbitro: Italia Redini di Pisa

Terza giornata[modifica | modifica wikitesto]
Vicenza
31 agosto 1986
L.R. Vicenza1 – 1LazioStadio Romeo Menti
Arbitro: Italia Tarallo di Como

Quarta giornata[modifica | modifica wikitesto]
Roma
3 settembre 1986
Lazio2 – 0SPALStadio Olimpico
Arbitro: Italia Testa di Prato

Quinta giornata[modifica | modifica wikitesto]
Roma
7 settembre 1986
Lazio5 – 0TarantoStadio Olimpico
Arbitro: Italia Vecchiatini di Bologna

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Squadra Pt
1. Napoli 10
2. Lazio[13] 6
3. Cesena 6
4. L.R. Vicenza 3
5. Taranto 3
6. SPAL 2

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Negli Ottavi di finale la Lazio incontrò la Juventus.

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
25 febbraio 1987
Juventus0 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro: Italia R. Paparesta di Bari

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
8 aprile 1987
Lazio0 – 2JuventusStadio Olimpico
Arbitro: Italia Mattei di Macerata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parte con 9 punti di penalizzazione per decisione del Giudice Sportivo perché colpevole di illecito nello scandalo del Totonero-bis e vince gli spareggi salvezza.
  2. ^ a b Ceduto a ottobre alla Rondinella Firenze
  3. ^ Acquistato a ottobre dal Napoli
  4. ^ Ceduto a ottobre all'Arezzo
  5. ^ Ceduto a ottobre al Barletta
  6. ^ Ceduto a ottobre all'Alessandria
  7. ^ Acquistato a ottobre dal Licata
  8. ^ Promosso dopo spareggi: a Pescara, 27 giugno 1987, Cesena-Lecce 0-0; a Pescara, 1º luglio 1987, Lecce-Cremonese 4-1; a Modena, 5 luglio 1987, Cesena-Cremonese 1-0. Ulteriore spareggio: a San Benedetto del Tronto, Cesena-Lecce 2-1.
  9. ^ Quattro punti di penalizzazione.
  10. ^ Nove punti di penalizzazione.
  11. ^ Retrocesso dopo spareggi giocati a Napoli: 27 giugno 1987, Taranto-Lazio 1-0; 1º luglio 1987, Campobasso-Taranto 1-1; 5 luglio 1987, Lazio-Campobasso 1-0.
  12. ^ Cinque punti di penalizzazione.
  13. ^ Qualificata per la migliore differenza reti.