Società Sportiva Lazio 2006-2007

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
Stagione 2006-2007
AllenatoreItalia Delio Rossi
All. in secondaItalia Fedele Limone
PresidenteItalia Claudio Lotito
Serie A3º posto (in Champions League)[1]
Coppa ItaliaTerzo turno
Maggiori presenzeCampionato: Pandev, Rocchi, Zauri (36)
Totale: Pandev, Rocchi, Zauri (39)
Miglior marcatoreCampionato: Rocchi (16)
Totale: Rocchi (19)
StadioStadio Olimpico di Roma
Maggior numero di spettatori60.815 vs Roma
(10 dicembre 2006)
Minor numero di spettatori16.241 vs Catania
(28 febbraio 2007)
Media spettatori25.499

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 2006-2007.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Cristian Ledesma: il centrocampista argentino sarà tra i protagonisti dell'annata laziale.

Al termine della stagione 2005-2006 la Lazio, insieme ad altri club (tra cui Fiorentina, Juventus e Milan), viene coinvolta nello scandalo di Calciopoli riguardante un giro di partite truccate risalenti al 2004-2005. In prima istanza il club biancoceleste viene condannato alla retrocessione in Serie B, ma una confessione dell'arbitro Daniele Tombolini rende più chiaro il quadro: Tombolini ammette che nell'unica partita incriminante la Lazio gli era stato richiesto di prestare attenzione (in quanto la squadra era stata vittima di torti in precedenza), ma egli non favorì i capitolini con la sua direzione di gara. A seguito di questa confessione, il giudice Sandulli revisiona la sentenza: la Lazio subisce una penalizzazione di 30 punti nel campionato 2005-2006 (perdendo la possibilità di partecipare alla Coppa UEFA, dopo essersi qualificata sul campo), e di 11 punti da scontare nel successivo torneo di Serie A.

Il calciomercato vede gli arrivi di Makinwa dal Palermo e di Ledesma dal Lecce; durante la finestra di gennaio vengono ceduti il giovane Pasquale Foggia (al Cagliari) e il capitano Massimo Oddo (al Milan), quest'ultimo tra le contestazioni dei tifosi.

Il Campionato 2006-2007 non inizia bene per la Lazio, che subisce due sconfitte nelle prime due giornate contro Milan e Palermo (entrambe col risultato di 2-1). Tuttavia nelle settimane seguenti una serie di vittorie e la restituzione di 8 degli 11 punti di penalizzazione (in seguito all'arbitrato del CONI) permettono alle Aquile di risalire in classifica. Il 10 dicembre 2006 la squadra di Delio Rossi riesce a vincere il derby di andata, rifilando un 3-0 alla Roma. Anche grazie a un positivo girone di ritorno la Lazio chiude il campionato al terzo posto, qualificandosi per i preliminari di Champions League: era dalla stagione 2002-2003 che la Lazio non terminava il campionato nelle prime quattro posizioni.

Il percorso in Coppa Italia comincia eliminando il Rende (4-0) e il Monza (4-3 ai tiri di rigore), ma si interrompe al terzo turno contro il Messina (allenato dall'ex Bruno Giordano): i siciliani battono la Lazio ai tempi supplementari, col risultato di 4-3.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 luglio 2006, sono state presentate da Furio Focolari della Puma Italia e Marco Canigiani del marketing biancoceleste, presso la sala congressi dell'hotel Avita di Bad Tatzmannsdorf. La divisa per le partite casalinghe mantiene i caratteristici colori bianco e celeste della squadra, quella di riserva con l'accostamento cromatico bianco/navy. Aerodinamica e raffinata, l'originale stampa mimetica tono su tono, le scritte e i numeri nel carattere PUMA Pace ne perfezionano la presenza sul campo. La nuova divisa introduce un nuovo tessuto antistrappo sviluppato in collaborazione con la Manchester Metropolitan University, per una soluzione leggera a prescindere dalle condizioni atmosferiche o da quelle fisiche.

Lo sponsor ufficiale per la stagione 2006-2007 è come quello dell'anno precedente, ossia INA Assitalia, compagnia assicurativa appartenente al gruppo Assicurazioni Generali e operante sul mercato italiano.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

La composizione delle divise è la seguente:

  • Casa: la maglia è celeste, il pantaloncino è bianco con due linee celesti orizzontali e i calzettoni celesti.
  • Trasferta: la maglia è bianca e pantaloncino blu navy, mentre i calzettoni sono bianchi.

Va ricordato che, a seconda dei colori della squadra avversaria, i pantaloncini e i calzettoni possono essere abbinati in modo differente.

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

  • Allenatore: Delio Rossi
  • Allenatore in 2ª: Fedele Limone
  • Preparatore dei portieri: Adalberto Grigioni
  • Preparatori atletici: Valter Vio, Adriano Bianchini
  • Direttore sanitario: dott. Ivo Pulcini
  • Coordinatore sanitario e medico sociale: dott. Bernardino Petrucci
  • Medici sociali: dott.ri Roberto Bianchini, Roberto Postacchini, Stefano Salvatori
  • Fisioterapisti: Giulio Fermanelli, Federico Genovesi, Massimo Romano Papola, Claudio Patti, Carlo Zazza
  • Massofisioterapista: Doriano Ruggiero

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Angelo Peruzzi
2 Italia D Guglielmo Stendardo
3 Italia D Riccardo Bonetto
4 Italia C Fabio Firmani
5 Italia C Massimo Mutarelli
6 Italia C Alberto Quadri[2]
7 Italia D Manuel Belleri
8 Italia D Luciano Zauri (capitano[3])
10 Italia C Roberto Baronio
11 Italia C Stefano Mauri
13 Italia D Sebastiano Siviglia
14 Italia P Tommaso Berni
15 Francia D Modibo Diakité
17 Albania A Igli Tare
18 Italia A Tommaso Rocchi (vice-capitano)
19 Macedonia del Nord A Goran Pandev
20 Nigeria A Stephen Makinwa
N. Ruolo Giocatore
21 Italia A Simone Inzaghi
22 Italia D Massimo Oddo[2] (capitano[4])
23 Italia C Daniele Greco
24 Argentina C Cristian Ledesma
25 Brasile D Emílson Sánchez Cribari
26 Belgio C Gaby Mudingayi
29 Italia D Lorenzo De Silvestri
32 Italia P Marco Ballotta
33 Italia P Matteo Sereni
68 Costa d'Avorio C Christian Manfredini
77 Cile C Luis Jiménez[5]
82 Italia D Cristiano Gimelli[2]
83 Italia C Pasquale Foggia[2]
85 Svizzera C Valon Behrami
88 Italia P Simone Santarelli
90 Colombia P Libis Arenas[2]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sessione estiva del calciomercato vengono ingaggiati i portieri Libis Arenas dall'Envigado e Tommaso Berni dalla Ternana, il difensore svincolato Riccardo Bonetto, il difensore francese Modibo Diakité, il centrocampista Massimo Mutarelli e l'attaccante nigeriano Stephen Makinwa dal Palermo, il centrocampista Alberto Quadri dall'Inter, il centrocampista argentino Cristian Daniel Ledesma dal Lecce e il centrocampista offensivo Pasquale Foggia dal Milan. Invece per quanto concerne le cessioni si svincolano Ousmane Dabo, che conclude il contratto con la società capitolina e si accasa al Manchester City, l'attaccante Paolo Di Canio e il centrocampista Fabio Liverani, mentre viene ceduto Christian Thielsen Keller allo Stabæk oltre a Matías Lequi, il cui cartellino viene riscattato dal Celta Vigo.

Durante la sessione invernale invece viene ingaggiato il solo Luis Jiménez, in prestito dalla Ternana. Invece vengono ceduti il capitano Massimo Oddo al Milan a titolo definitivo e in prestito Libis Arenas all'Envigado, Pasquale Foggia alla Reggina e Alberto Quadri allo Spezia.

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Libis Arenas Envigado definitivo (0,8 milioni €)
P Tommaso Berni Ternana prestito
P Matteo Sereni Treviso fine prestito
D Manuel Belleri Udinese risoluzione compartecipazione (0,4 milioni €)
D Emílson Sánchez Cribari Udinese riscatto cartellino (3,1 milioni €)
D Riccardo Bonetto Empoli svincolato
D Modibo Diakité Pescara compartecipazione
D Cristiano Gimelli Viterbese fine prestito
D Simone Sannibale Salernitana fine prestito
C Roberto Baronio Udinese fine prestito
C Lucas Correa Lanciano definitivo (0,5 milioni €)
C Pasquale Foggia Milan prestito
C Cristian Daniel Ledesma Lecce definitivo (4,5 milioni €)
C Stefano Mauri Udinese riscatto cartellino (3,1 milioni €)
C Massimo Mutarelli Palermo svincolato
C Alberto Quadri Inter compartecipazione
A Stephen Makinwa Palermo compartecipazione (3 milioni €)
A Goran Pandev Udinese risoluzione compartecipazione (3,9 milioni €)
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Samir Handanovič Udinese fine prestito
P Alessio De Angelis Morolo svincolato
D Marco Angeletti Sambenedettese risoluzione compartecipazione
D Claudio Castroni Taranto definitivo
D Andrea Giallombardo Livorno fine prestito
D Matías Lequi Celta Vigo riscatto cartellino
D Felice Piccolo Juventus fine prestito
D Simone Sannibale Juve Stabia prestito
D Fabio Zaccardi Paganese prestito
C Massimo Bonanni Palermo fine prestito
C Lucas Correa Lanciano prestito
C Michel Cruciani Lanciano definitivo
C Ousmane Dabo Manchester City svincolato
C Christian Thielsen Keller Stabæk definitivo
C Fabio Liverani Fiorentina svincolato
C Fabrizio Melara Sambenedettese risoluzione compartecipazione
A Alfonso Delgado Potenza risoluzione compartecipazione
A Paolo Di Canio Cisco Roma svincolato
A Simone Perugini Sambenedettese risoluzione compartecipazione

Sessione invernale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Tommaso Berni Ternana definitivo (1,5 milioni €)
D Simone Sannibale Juve Stabia fine prestito
C Lucas Correa Lanciano fine prestito
C Pasquale Foggia Milan definitivo (0 €)
C Luis Jiménez Ternana prestito (1 milione €)
Cessioni
R. Nome da Modalità
P Libis Arenas Envigado prestito
D Cristiano Gimelli Lanciano compartecipazione
D Massimo Oddo Milan definitivo (7,75 milioni €)
D Simone Sannibale Torres prestito
C Lucas Correa Lucchese prestito
C Pasquale Foggia Reggina prestito
C Alberto Quadri Spezia prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2006-2007.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
10 settembre 2006, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Milan2 – 1
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (44.770 spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Roma
17 settembre 2006, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Lazio1 – 2
referto
PalermoStadio Olimpico (20.395 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Verona
20 settembre 2006, ore 20.30 CEST
3ª giornata
Chievo0 – 1
referto
LazioStadio Marcantonio Bentegodi (5.232 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Roma
24 settembre 2006, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Lazio1 – 0
referto
AtalantaStadio Olimpico (19.339 spett.)
Arbitro:  Girardi (San Donà di Piave)

Torino
30 settembre 2006, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Torino0 – 4
referto
LazioStadio Olimpico (14.000 spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Roma
15 ottobre 2006, ore 20:30 CEST
6ª giornata
Lazio0 – 0
referto
CagliariStadio Olimpico (19.402 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Lecce
22 ottobre 2006, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Catania3 – 1
referto
LazioStadio Via del Mare (0 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Genova
25 ottobre 2006, ore 20:30 CEST
8ª giornata
Sampdoria2 – 0
referto
LazioStadio Luigi Ferraris (25.000 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Roma
29 ottobre 2006, ore 15:00 CET
9ª giornata
Lazio0 – 0
referto
RegginaStadio Olimpico (18.315 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Empoli
5 novembre 2006, ore 15:00 CET
10ª giornata
Empoli1 – 1
referto
LazioStadio Carlo Castellani (4.679 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Roma
12 novembre 2006, ore 15:00 CET
11ª giornata
Lazio5 – 0
referto
UdineseStadio Olimpico (35.000 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Messina
19 novembre 2006, ore 15:00 CET
12ª giornata
Messina1 – 4
referto
LazioStadio San Filippo (7.000 spett.)
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Roma
26 novembre 2006, ore 15:00 CET
13ª giornata
Lazio3 – 1
referto
AscoliStadio Olimpico (30.000 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Firenze
3 dicembre 2006, ore 15:00 CET
14ª giornata
Fiorentina1 – 0
referto
LazioStadio Artemio Franchi (30.178 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Roma
10 dicembre 2006, ore 20:30 CET
15ª giornata
Lazio3 – 0
referto
RomaStadio Olimpico (60.815 spett.)
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Livorno
17 dicembre 2006, ore 15:00 CET
16ª giornata
Livorno1 – 1
referto
LazioStadio Armando Picchi (8.641 spett.)
Arbitro:  Pantana (Macerata)

Roma
20 dicembre 2006, ore 20.30 CET
17ª giornata
Lazio0 – 2
referto
InterStadio Olimpico (35.203 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Parma
23 dicembre 2006, ore 18:00 CET
18ª giornata
Parma1 – 3
referto
LazioStadio Ennio Tardini (12.427 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Roma
14 gennaio 2007, ore 20:30 CET
19ª giornata
Lazio1 – 1
referto
SienaStadio Olimpico (16.925 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
21 gennaio 2007, ore 20:30 CET
20ª giornata
Lazio0 – 0
referto
MilanStadio Olimpico (28.948 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Palermo
27 gennaio 2007, ore 20:30 CET
21ª giornata
Palermo0 – 3
referto
LazioStadio Renzo Barbera (22.453 spett.)
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Roma
18 aprile[6] 2007, ore 17:30 CEST
22ª giornata
Lazio0 – 0
referto
ChievoStadio Olimpico (19.411 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Bergamo
11 febbraio 2007, ore 15:00 CET
23ª giornata
Atalanta0 – 0
referto
LazioStadio Atleti Azzurri d'Italia (0 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Roma
18 febbraio 2007, ore 15:00 CET
24ª giornata
Lazio2 – 0
referto
TorinoStadio Olimpico (16.852 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Cagliari
25 febbraio 2007, ore 15:00 CET
25ª giornata
Cagliari0 – 2
referto
LazioStadio Sant'Elia (8.000 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Roma
28 febbraio 2007, ore 15:00 CET
26ª giornata
Lazio3 – 1
referto
CataniaStadio Olimpico (16.241 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
4 marzo 2007, ore 15:00 CET
27ª giornata
Lazio1 – 0
referto
SampdoriaStadio Olimpico (20.050 spett.)
Arbitro:  Girardi (San Donà di Piave)

Reggio Calabria
11 marzo 2007, ore 15:00 CET
28ª giornata
Reggina2 – 3
referto
LazioStadio Oreste Granillo (10.236 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Roma
18 marzo 2007, ore 20:30 CET
29ª giornata
Lazio3 – 1
referto
EmpoliStadio Olimpico (25.527 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Udine
1º aprile 2007, ore 20:30 CEST
30ª giornata
Udinese2 – 4
referto
LazioStadio Friuli (13.652 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Roma
7 aprile 2007, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Lazio1 – 0
referto
MessinaStadio Olimpico (24.106 spett.)
Arbitro:  Girardi (San Donà di Piave)

Ascoli Piceno
15 aprile 2007, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Ascoli2 – 2
referto
LazioStadio Cino e Lillo Del Duca (11.380 spett.)
Arbitro:  Girardi (San Donà di Piave)

Roma
22 aprile 2007, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Lazio0 – 1
referto
FiorentinaStadio Olimpico (25.723 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Roma
29 aprile 2007, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Roma0 – 0
referto
LazioStadio Olimpico (61.292 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Roma
6 maggio 2007, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Lazio1 – 0
referto
LivornoStadio Olimpico (24.809 spett.)
Arbitro:  Dondarini (Finale Emilia)

Milano
13 maggio 2007, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Inter4 – 3
referto
LazioStadio Giuseppe Meazza (45.429 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Roma
20 maggio 2007, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Lazio0 – 0
referto
ParmaStadio Olimpico (37.914 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Siena
27 maggio 2007, ore 15:00 CEST
38ª giornata
Siena2 – 1
referto
LazioStadio Artemio Franchi (10.803 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2006-2007.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Roma
20 agosto 2006, ore 20.30 CEST
Primo turno
Lazio4 – 0RendeStadio Flaminio (15.000 spett.)
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Monza
23 agosto 2006, ore 20.30 CEST
Secondo turno
Monza1 – 1
(d.t.s.)
LazioStadio Brianteo (5.000 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Messina
27 agosto 2006, ore 20.30 CEST
Terzo turno
Messina4 – 3
(d.t.s.)
LazioStadio San Filippo (10.000 spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 62 19 10 6 3 35 9 19 8 5 6 34 24 38 18 11 9 59 33 +26
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 4 0 2 0 1 1 4 5 3 1 1 1 8 5 +3
Totale - 20 11 6 3 39 9 21 8 6 7 38 29 41 19 12 10 67 38 +29

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T T C T C T C T C T C T C C T C T C T C C T C T C T C T C T C T
Risultato P P V V V N P P N N V V V P V N P V N N V N N V V V V V V V V N P N V P N P
Posizione 17 18 18 11 9 10 11 12 13 13 12 10 7 7 5 5 7 5 5 7 4 6 7 6 5 4 4 3 3 3 3 3 3 4 3 4 3 3

Fonte: Serie A – Classifiche, Transfermarkt.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Arenas, L. L. Arenas[2] ------------
Ballotta, M. M. Ballotta 11-7003-50014-1200
Baronio, R. R. Baronio 11020----11020
Behrami, V. V. Behrami 17161----17161
Belleri, M. M. Belleri 22120301025130
Berni, T. T. Berni 2-200----2-200
Bonetto, R. R. Bonetto 9010----9010
Cribari, E. E. Cribari 23141201025151
De Silvestri, L. L. De Silvestri 200021004100
Diakité, M. M. Diakité 3010----3010
Firmani, F. F. Firmani 11010----11010
Foggia, P. P. Foggia[2] 11110----11110
Gimelli, C. C. Gimelli[2] ------------
Greco, D. D. Greco ------------
Inzaghi, S. S. Inzaghi 5010----5010
Jiménez, L. L. Jiménez[5] 16210----16210
Ledesma, C. C. Ledesma 3321213000362121
Makinwa, S. S. Makinwa 25310----25310
Manfredini, C. C. Manfredini 25220200027220
Mauri, S. S. Mauri 29680200031680
Mudingayi, G. G. Mudingayi 2801303020310150
Mutarelli, M. M. Mutarelli 2421102000262110
Oddo, M. M. Oddo[2] 15551200017551
Pandev, G. G. Pandev 3611413300391441
Peruzzi, A. A. Peruzzi 28-2400----28-2400
Quadri, A. A. Quadri[2] 100010002000
Rocchi, T. T. Rocchi 3616313300391931
Santarelli, S. S. Santarelli ------------
Sereni, M. M. Sereni ------------
Siviglia, S. S. Siviglia 32322201034332
Stendardo, G. G. Stendardo 21342300024342
Tare, I. I. Tare 14010300017010
Zauri, L. L. Zauri 36061311039171

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Parte con 11 punti di penalizzazione, poi ridotti a 3, per decisione del Giudice Sportivo perché colpevole di illecito nello scandalo di Calciopoli.
  2. ^ a b c d e f g h i j Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  3. ^ Dopo la partenza di Massimo Oddo durante la sessione invernale di calciomercato
  4. ^ Fino alla sessione invernale di calciomercato
  5. ^ a b Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  6. ^ Recupero della giornata originariamente in programma il 4 febbraio 2007. La gara non fu disputata in seguito alla sospensione del torneo decisa dopo i violenti scontri tra tifosi e Forze dell'Ordine, che causarono il decesso dell'Ispettore Capo della Polizia di Stato Filippo Raciti, in occasione della gara Catania-Palermo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]