Christian Thielsen Keller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il quasi omonimo nuotatore tedesco, vedi Christian Keller.
Christian Thielsen Keller
Christian Keller 05.jpg
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 184 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Viborg
Carriera
Squadre di club1
1999-2002 Vejle ? (?)
2002-2005 Viborg 88 (7)
2005 Torino 0 (0)
2005-2006 Lazio 7 (0)
2006-2009 Stabæk 73 (8)
2009-2011 Kasımpaşa 57 (0)
2011-2016 Randers 128 (2)
2016- Viborg 0 (0)
Nazionale
1996 Danimarca Danimarca U-16 4 (0)
1996-1997 Danimarca Danimarca U-17 16 (2)
1997-1998 Danimarca Danimarca U-19 5 (0)
2000 Danimarca Danimarca U-21 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 giugno 2016

Christian Thielsen Keller (Brørup, 17 agosto 1980) è un calciatore danese, centrocampista del Viborg.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Esterno destro dal fisico importante, può essere impiegato sia sulla linea dei centrocampisti che su quella dei difensori.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Keller ha cominciato la carriera con la maglia del Vejle, in Superligaen. Al termine del campionato 1999-2000, la squadra è retrocessa in 1. Division, ma il giocatore ha contribuito al ritorno nella massima divisione locale nell'annata immediatamente successiva. Keller è rimasto al Vejle per un'ulteriore stagione. Dal 2002 al 2005 è stato in forza al Viborg.

L'approdo in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 giugno 2005, Keller lascia la natia Danimarca per firmare ufficialmente un contratto triennale con il Torino, neopromosso in Serie A.[2] Il 10 agosto, però, i granata vengono estromessi sia dal campionato che dalla Coppa Italia.[3][4][5][6][7][8][9] La società sarà poi dichiarata fallita il 17 novembre 2005.[10] Per questo motivo, Keller e tutti gli altri membri della rosa sono rimasti svincolati.

Il danese è stato allora ingaggiato dalla Lazio.[1] Ha esordito in Serie A in data 11 dicembre, subentrando a Manuel Belleri nella sconfitta per 2-1 maturata sul campo del Livorno.[1][11] Ha totalizzato 7 presenze in campionato, senza incidere.[1]

Il passaggio allo Stabæk[modifica | modifica wikitesto]

Ad agosto 2006, Keller è stato ingaggiato dai norvegesi dello Stabæk. Ha debuttato in Eliteserien l'11 settembre, sostituendo Somen Tchoyi nella sconfitta interna per 1-2 contro il Brann.[12] Il 29 ottobre ha segnato la prima rete nella massima divisione locale, nella vittoria per 8-0 sul Molde.[13] In questa porzione di stagione, ha segnato una rete in 6 presenze in campionato, con lo Stabæk che ha chiuso al 5º posto finale.

Ha fatto parte della squadra che ha vinto il campionato 2008. Lo Stabæk è arrivato anche a giocarsi il double nella finale del Norgesmesterskapet contro il Vålerenga, ma quest'ultima squadra ha avuto la meglio col punteggio di 4-1. In virtù di questi risultati, Stabæk e Vålerenga si sono contese anche la Superfinalen 2009 e questa volta il successo è andato alla squadra di Keller.

Il 18 luglio 2009, lo Stabæk ha reso noto che quella contro il KF Tirana del 21 luglio successivo sarebbe stata l'ultima partita di Keller con questa maglia.[14] Keller si è congedato quindi con 94 presenze tra tutte le competizioni e 9 reti all'attivo.

Il trasferimento al Kasımpaşa[modifica | modifica wikitesto]

A luglio 2009, quindi, Keller è stato ingaggiato dal Kasımpaşa, club neopromosso nella Süper Lig.[14] Ha esordito con questa casacca il 9 agosto successivo, schierato titolare nella sconfitta per 2-1 sul campo del Bursaspor.[15] Ha totalizzato 34 presenze stagionali, con il suo Kasımpaşa che ha chiuso il campionato all'11º posto finale. Rimasto in squadra anche nell'annata successiva, ha disputato altri 31 incontri tra tutte le competizioni. Il Kasımpaşa ha terminato la stagione all'ultimo posto in graduatoria, retrocedendo dalla massima divisione turca.

Il ritorno in patria[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011, Keller ha fatto ritorno in Danimarca per militare nelle file del Randers, in 1. Division. Ha debuttato con questa maglia il 12 agosto, schierato titolare nella vittoria per 4-1 sul Vejle Kolding.[16] Ha totalizzato 24 presenze in campionato in quella stagione, contribuendo alla promozione del club in Superligaen.

Il 22 ottobre 2012 ha segnato la prima rete con questa maglia: è andato in gol nel pareggio per 1-1 maturato sul campo dell'Aarhus.[17] Nella sua seconda stagione in squadra, ha disputato 30 partite tra tutte le competizioni e ha messo a referto una marcatura. Nel corso degli anni, Keller è diventato il capitano del Randers.[18]

A marzo 2016, sui giornali di gossip danesi è stata riportata la notizia che Keller aveva iniziato a frequentare Kira Egsgaard, ex moglie del compagno di squadra Jonas Borring.[19][20] I due, pur separati, continuavano a vivere sotto lo stesso tetto, poiché genitori di due figli.[20] L'allenatore del Randers, Colin Todd, ha estromesso così Keller dalla formazione titolare, anche se lo stesso giocatore ha dichiarato che l'esclusione era da ricercarsi solamente per ragioni strettamente tecniche.[19] Il 20 giugno 2016, Keller ed il Randers hanno deciso di risolvere il contratto con un anno d'anticipo sulla naturale scadenza.[21] Keller non aveva più vestito la maglia del club dal momento della sua sospensione. Il centrocampista ha lasciato il Randers con 142 presenze e 2 reti tra tutte le competizioni.

Nuovamente al Viborg[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 giugno 2016, il Viborg ha annunciato sul proprio sito internet il ritorno in squadra di Keller, che si è legato al club con un accordo annuale.[22]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Keller ha rappresentato la Danimarca a livello Under-16, Under-17, Under-19 e Under-21.[23] Per quanto concerne quest'ultima selezione, ha esordito il 26 aprile 2000: ha sostituito infatti Bo Svensson nella sconfitta in amichevole per 1-2 contro la Svezia, in un incontro disputato a Farum.[24]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 giugno 2016.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1998-1999 Danimarca Vejle SL 11 0 CD  ?  ? - - - - - - 11+ 0+
1999-2000 SL 16 1 CD  ?  ? - - - - - - 16+ 1+
2000-2001 1D  ?  ? CD  ?  ? - - - - - -  ?  ?
2001-2002 SL 30 2 CD  ?  ? - - - - - - 30+ 2+
Totale Vejle 57+ 3+ - - - - - - 57+ 2+
2002-2003 Danimarca Viborg SL 30 5 CD  ?  ? - - - - - - 30+ 5+
2003-2004 SL 31 1 CD  ?  ? - - - - - - 31+ 1+
2004-2005 SL 27 1 CD  ?  ? - - - - - - 27+ 1+
2005-2006 Italia Lazio A 7 0 CI 2 0 Int - - - - - 9 0
ago.-dic. 2006 Norvegia Stabæk ES 6 1 CN - - - - - - - - 6 1
2007 ES 25 2 CN 6 1 - - - - - - 31 3
2008 ES 26 3 CN 7 0 CU 2[25] 0 - - - 35 3
gen.-lug. 2009 ES 16 2 CN 3 0 UCL 2[25] 0 SN 1 0 22 2
Totale Stabæk 73 8 16 1 4 0 1 0 94 9
2009-2010 Turchia Kasımpaşa SL 29 0 CT 5 0 - - - - - - 34 0
2010-2011 SL 28 0 CT 3 0 - - - - - - 31 0
Totale Kasımpaşa 57 0 8 0 - - - - 65 0
2011-2012 Danimarca Randers 1D 24 0 CD 1 0 - - - - - - 25 0
2012-2013 SL 27 1 CD 3 0 - - - - - - 30 1
2013-2014 SL 29 1 CD 1 0 UEL 2[25] 0 - - - 32 1
2014-2015 SL 29 0 CD 2 0 - - - - - - 31 0
2015-2016 SL 19 0 CD 1 0 UEL 4[25] 0 - - - 24 0
Totale Randers 128 2 8 0 6 0 - - 142 2
2016-2017 Danimarca Viborg SL 0 0 CD 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Viborg 88 7  ?  ? - - - - 88+ 7+
Totale 410+ 20+ 34+ 1+ 10 0 1 0 455+ 21+

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Stabæk: 2008
Stabæk: 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Davide Capogrossi, GARBAGE TIME - Christian Keller, il vichingo dalla staticità marmorea, lalaziosiamonoi.it. URL consultato il 20 giugno 2016.
  2. ^ (DA) Tim Jacobsen, Christian Keller får tre år i Torino, dr.dk. URL consultato il 20 giugno 2016.
  3. ^ Dalla gioia per la A alle lacrime. Il futuro granata è pieno di ombre, in repubblica.it, 3 luglio 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  4. ^ False fideiussioni, Torino disperato. Siamo stati vittime di una truffa, in repubblica.it, 3 luglio 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  5. ^ Carraro ha cancellato il Toro, in repubblica.it, 16 luglio 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  6. ^ Il Toro è fuori dalla Serie A, in repubblica.it, 27 luglio 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  7. ^ Il Tar boccia il ricorso granata, in repubblica.it, 3 agosto 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  8. ^ Ore 18, cartellino rosso, in repubblica.it, 10 agosto 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  9. ^ Una partita senza lacrime per l'ultimo addio ai tifosi, in repubblica.it, 11 agosto 2005. URL consultato il 13 maggio 2010.
  10. ^ Il Toro calcio dichiarato fallito. 'Cimminelli deve pagare tutti', in repubblica.it, 18 novembre 2005. URL consultato il 27 agosto 2014.
  11. ^ Livorno vs. Lazio, soccerway.com. URL consultato il 20 giugno 2016.
  12. ^ (NO) Stabæk 1 - 2 Brann, altomfotball.no. URL consultato il 20 giugno 2016.
  13. ^ (NO) Stabæk 8 - 0 Molde, altomfotball.no. URL consultato il 20 giugno 2016.
  14. ^ a b (NO) Kellers siste kamp, stabak.no. URL consultato il 20 giugno 2016.
  15. ^ Bursaspor vs. Kasımpaşa, soccerway.com. URL consultato il 20 giugno 2016.
  16. ^ Randers FC - Vejle Boldklub Kolding, 12/ago/2011 - Bet25 Liga - Cronaca della partita, transfermarkt.it. URL consultato il 21 giugno 2016.
  17. ^ AGF vs. Randers, soccerway.com. URL consultato il 21 giugno 2016.
  18. ^ Daniele Fantini, Lascia la squadra perché il capitano va a letto con sua moglie, eurosport.com. URL consultato il 21 giugno 2016.
  19. ^ a b (EN) ‘I followed my heart,’ says Danish footballer who saw team-mate’s wife behind his back, theguardian.com. URL consultato il 20 giugno 2016.
  20. ^ a b L'ex Lazio Keller esce con sua moglie, Borring: "Lascio il Randers", goal.com. URL consultato il 20 giugno 2016.
  21. ^ (DA) RANDERS FC OG CHRISTIAN KELLER OPHÆVER SAMARBEJDET, randersfc.dk. URL consultato il 20 giugno 2016.
  22. ^ (DA) Christian Keller vender tilbage til VFF, vff.dk. URL consultato il 27 giugno 2016.
  23. ^ (DA) Christian Keller, dbu.dk. URL consultato il 21 giugno 2016.
  24. ^ (DA) Danmark - Sverige 1 - 2, dbu.dk. URL consultato il 21 giugno 2016.
  25. ^ a b c d Presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN310661528