Società Sportiva Lazio 1981-1982

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
Lazio 1981-1982.jpg
La rosa della Lazio 1981-1982.
Stagione 1981-1982
Serie B10º Posto
StadioStadio Olimpico di Roma

Divise[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei giocatori della Società Sportiva Lazio nella stagione 1981-1982.

N. Ruolo Giocatore
Italia P Dario Marigo
Italia P Maurizio Moscatelli
Italia P Felice Pulici
Italia D Giorgio Benini
Italia D Vincenzo Chiarenza
Italia D Lionello Manfredonia[1]
Italia D Giorgio Mastropasqua
Italia D Dario Pighin
Italia D Paolo Pochesci
Italia D Arcadio Spinozzi
Italia C Roberto Badiani
Italia C Alberto Bigon
N. Ruolo Giocatore
Italia C Vincenzo D'Amico
Italia C Michele De Nadai
Italia C Stefano Ferretti
Italia C Maurizio Montesi
Italia C Dario Sanguin
Italia C Fernando Viola
Italia A Renzo Garlaschelli
Italia A Bruno Giordano[1]
Italia A Lorenzo Marronaro (°)[2]
Italia A Walter Speggiorin
Italia A Claudio Vagheggi
Allenatori
Italia Ilario Castagner
Italia Roberto Clagluna[3]

(*) Acquistato nel mercato invernale

(°) Ceduto nel mercato invernale

Giovani aggregati dalla Primavera
Italia Fiorenzo Di Benedetto (P)
Italia Vincenzo Mirra (D)
Italia Fabio Perinelli (C)
Italia Mario Scorza (A)
Italia Leonardo Surro (A)
Italia Mauro Viviani (A)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1981-1982.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

11 ottobre 1981
1ª giornata
Sambenedettese0 – 0Lazio

20 settembre 1981
2ª giornata
Lazio1 – 2SPAL

27 settembre 1981
3ª giornata
Rimini1 – 0Lazio

4 ottobre 1981
4ª giornata
Lazio4 – 1Foggia

11 novembre 1990
5ª giornata
Brescia3 – 1Lazio

18 ottobre 1981
6ª giornata
Lazio4 – 0Lecce

25 ottobre 1981
7ª giornata
Perugia1 – 0Lazio

1º novembre 1981
8ª giornata
Lazio0 – 1Catania

8 novembre 1981
9ª giornata
Pistoiese0 – 1Lazio

15 novembre 1981
10ª giornata
Sampdoria1 – 1Lazio

22 novembre 1981
11ª giornata
Lazio1 – 0Cavese

29 novembre 1981
12ª giornata
Reggiana1 – 1Lazio

24 novembre 1946
13ª giornata
Lazio1 – 0Pescara

13 dicembre 1981
14ª giornata
Lazio2 – 2Pisa

20 dicembre 1981
15ª giornata
Bari1 – 0Lazio

3 gennaio 1982
16ª giornata
Lazio2 – 0Verona

10 gennaio 1982
17ª giornata
Cremonese0 – 0Lazio

17 gennaio 1982
18ª giornata
Varese1 – 1Lazio

24 gennaio 1982
19ª giornata
Lazio0 – 3Palermo

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

7 febbraio 1982
20ª giornata
Lazio1 – 1Sambenedettese

14 febbraio 1982
21ª giornata
SPAL2 – 2Lazio

21 febbraio 1982
22ª giornata
Lazio1 – 2Rimini

28 febbraio 1982
23ª giornata
Foggia0 – 1Lazio

7 marzo 1982
24ª giornata
Lazio1 – 1Brescia

14 marzo 1982
25ª giornata
Lecce1 – 0Lazio

21 marzo 1982
26ª giornata
Lazio1 – 0Perugia

28 marzo 1982
27ª giornata
Catania1 – 1Lazio

4 aprile 1982
28ª giornata
Lazio0 – 0Pistoiese

11 aprile 1982
29ª giornata
Lazio0 – 0Sampdoria

18 aprile 1982
30ª giornata
Cavese0 – 0Lazio

25 aprile 1982
31ª giornata
Lazio0 – 0Reggiana

2 maggio 1982
32ª giornata
Pescara1 – 2Lazio

9 maggio 1982
33ª giornata
Pisa1 – 1Lazio

16 maggio 1982
34ª giornata
Lazio0 – 1Bari

23 maggio 1982
35ª giornata
Verona3 – 2Lazio

30 maggio 1982
36ª giornata
Lazio0 – 1Cremonese

6 giugno 1982
37ª giornata
Lazio3 – 2Varese

13 giugno 1982
38ª giornata
Palermo3 – 2Lazio

Vittorie e piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Squalificato per 3 anni e 6 mesi per decisione del Giudice Sportivo perché colpevole di illecito nello scandalo del Totonero. Sconta la squalifica fino al 1982, quando la FIGC concede l'amnistia
  2. ^ Ceduto ad ottobre al Forlì
  3. ^ dalla 20ª giornata – 7 febbraio 1982