Pasquale Casale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pasquale Casale
Casale Pasquale.jpg
Casale al Cagliari nella stagione 1985-1986
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex mezzala)
Ritirato 1990
Carriera
Giovanili
19??-19?? Napoli
Squadre di club1
1975-1976 Napoli 1 (0)
1976-1977 Lucchese 18 (1)
1977-1978 Napoli 3 (0)
1978-1979 Avellino 10 (0)
1979-1981 Catania 65 (4)
1981-1983 Pisa 68 (20)
1983-1984 Napoli 28 (2)
1984-1985 Avellino 14 (0)
1985-1987 Cagliari 22 (1)
1986-1987 Avellino 3 (0)
1987-1988 Sorrento 20 (1)
1988-1989 Benevento 23 (0)
1989-1990 Ischia Isolaverde 29 (3)
Nazionale
1979-1982 Italia Italia U-21 3 (1)
Carriera da allenatore
1992-1995 Ischia Isolaverde
1996-1997 Avellino
1997-1998 Juve Stabia
1998-1999 Atletico Catania
1999-2000 Fidelis Andria
2001 Cavese
2006 Gela
2007 Nocerina
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Pasquale Casale (Napoli, 2 marzo 1959) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo mezzala.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Napoli, esordisce con la maglia azzurra a diciassette anni il 16 maggio 1976 in Sampdoria-Napoli (0-1):[1] è tra i più giovani prodotti del vivaio a indossare la casacca della prima squadra.[senza fonte]

Nell'Avellino realizza la rete che consente ai Lupi, contro il Vicenza di Rossi, di conquistare i punti per la prima salvezza in massima serie.

Nel suo curriculum le maglie di Napoli, Lucchese, Avellino, Pisa (che nella stagione 1981-82 conduce in Serie A andando a segno ben 15 volte), Catania, Cagliari, Benevento, Sorrento e Ischia Isolaverde. È stato più volte Nazionale Under-21.[2]

In carriera ha totalizzato complessivamente 89 presenze e 7 reti in Serie A, e 96 presenze e 18 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il termine dell'attività agonistica ha intrapreso la carriera di allenatore. È stato sulla panchina di Ischia Isolaverde, Avellino, Juve Stabia, Atletico Catania, Fidelis Andria, Cavese, Gela e Nocerina.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Spesso Casale è ospite in televisione in diverse trasmissioni sportive di emittenti locali campane, tra cui Tifosi Napoletani di Gennaro Montuori, Campania Sport di Iannicelli e Chiariello, Tifosi di Raffaele Auriemma, Footballweb e SotteRete, queste al fianco del giornalista nonché storico amico Michele Pisani, e Il bello del calcio.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Napoli: 1975-1976
Catania: 1979-1980 (girone B)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, p. 31
  2. ^ Panini, p. 489

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco Illustrato del Calcio 1984, Modena, Panini.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]