Serie B 1981-1982

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie B 1981-1982
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 73ª (50ª di Serie B)
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 13 settembre 1981
al 13 giugno 1982
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Verona
(2º titolo)
Altre promozioni Sampdoria
Pisa
Retrocessioni Rimini
Brescia
SPAL
Pescara
Statistiche
Miglior marcatore Italia Gianni De Rosa
Associazione Calcio Hellas Verona 1981-1982.jpg
I gialloblù vincitori del campionato
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1980-1981 1982-1983 Right arrow.svg

La Serie B 1981-1982 fu la 80ª edizione del secondo livello del campionato italiano di calcio, la 73ª dall'istituzione del livello (il 50º a girone unico).

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato in sintesi[modifica | modifica wikitesto]

L'allenatore Osvaldo Bagnoli e il centravanti Domenico Penzo, punti di forza del Verona primo classificato.

Questo campionato fa attendere le ultime gare per dare i verdetti sulle promozioni in Serie A, anche se appaiono maggiormente coinvolte per questo traguardo le squadre classificatesi nei primi sei posti a fine stagione.[1][2][3][4][5] Al termine della penultima giornata il Verona e la Sampdoria ottengono la promozione matematica, seguite il turno successivo dal Pisa. Gli scaligeri, allenati da Osvaldo Bagnoli, rimangono a fine campionato soli in testa alla classifica, con un punto di distacco da toscani e blucerchiati.

Appaiati al quarto posto, a due punti dalle seconde, il Varese di Eugenio Fascetti e il Bari di Enrico Catuzzi, formazioni apprezzate come rivelazioni dai media perché composte da un nutrito numero di giovani debuttanti, le più giovani del campionato assieme al Pisa;[6] entrambe fra le prime in Italia a praticare il gioco a zona, gradito dalla critica sportiva e poi usato comunemente nei decenni successivi.[7][8][9][10]

Nella parte bassa della classifica retrocede presto il Pescara,[1] sulla cui panchina si sono avvicendati tre allenatori, la SPAL, il Brescia appena sceso dalla massima serie, e il Rimini; questo, giunto quartultimo in classifica è condannato da una peggiore classifica avulsa rispetto alle altre tre formazioni ex aequo (Foggia, Pistoiese e Cavese).

Dettagli e calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Corposo il mercato delle squadre infine promosse, in primis per la Sampdoria che rileva giocatori di livello superiore come Salvatore Vullo, Patrizio Sala e Nicola Zanone, mentre il Verona si assicura, fra gli altri, l'attaccante Domenico Penzo, autore di 14 goal nel corso della stagione.

Il Bari, che ha confermato il tecnico della Primavera Enrico Catuzzi, sulla panchina della prima squadra nelle ultime undici giornate della stagione precedente, inserisce in rosa nove elementi della stessa formazione giovanile (cinque furono titolari) fresca della vittoria nella Coppa Italia di categoria. Questa squadra, considerata una realtà,[11] pratica la cosiddetta zona totale,[12][13] impiegando anche un offensivo 4-3-3.[14] I ragazzi di Catuzzi recriminano su diverse decisioni arbitrali che li hanno sfavoriti nel corso dell'intero campionato. Capocannoniere della formazione pugliese l'attaccante milanese Maurizio Iorio con 18 marcature, secondo nella classifica stagionale, nella prima squadra dei galletti dall'anno precedente.

L'attaccante del Palermo Gianni De Rosa, miglior marcatore del campionato con 19 gol.

Sempre sul piano del gioco, vengono graditi anche il vincitore Verona e il Pisa di Aldo Agroppi.[15][16][17][18]

Al Palermo di Antonio Renna non basta l'acquisto di Gianni De Rosa, dal Como in cambio di Egidio Calloni; la punta cerignolana realizza 19 goal laureandosi capocannoniere del campionato, con i rosanero infine giunti sesti (a 5 lunghezze dalle ultime promosse in A). A pari merito con i siciliani il Perugia, che ha ingaggiato Domenico Caso e Claudio Ambu dall'Inter, in cambio di Salvatore Bagni, e che dispone di alcuni reduci del secondo posto in massima serie nel 1979.

Al di sotto delle aspettative la Lazio, che trovatasi coinvolta nella lotta per non retrocedere ha sostituito in panchina, dalla 20ª giornata Ilario Castagner con Roberto Clagluna.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Bari dettagli Bari Stadio della Vittoria 8º posto in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 14º posto in Serie A, retrocesso
Catania dettagli Catania Stadio Cibali 12º posto in Serie B
Cavese dettagli Cava de' Tirreni (SA) Stadio Comunale 1º posto in Serie C1 (gir. B), promossa
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 2º posto in Serie C1 (gir. A), promossa
Foggia dettagli Foggia Stadio Pino Zaccheria 9º posto in Serie B
Lazio dettagli Roma Stadio Olimpico 4º posto in Serie B
Lecce dettagli Lecce Stadio Via del Mare 9º posto in Serie B
Palermo dettagli Palermo Stadio La Favorita 14º posto in Serie B
Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 15º posto in Serie A, retrocesso
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico 6º posto in Serie B
Pisa dettagli Pisa Stadio Arena Garibaldi 7º posto in Serie B
Pistoiese dettagli Pistoia Stadio Comunale 16º posto in Serie A, retrocessa
Reggiana dettagli Reggio Emilia Stadio Comunale Mirabello 1º posto in Serie C1 (gir. A), promossa
Rimini dettagli Rimini (FO) Stadio Romeo Neri 9º posto in Serie B
Sambenedettese dettagli San Benedetto del Tronto (AP) Stadio Fratelli Ballarin 2º posto in Serie C1 (gir. B), promossa
Sampdoria dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 5º posto in Serie B
SPAL dettagli Ferrara Stadio Comunale 12º posto in Serie B
Varese dettagli Varese Stadio Franco Ossola 14º posto in Serie B
Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 14º posto in Serie B

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Bari Italia Enrico Catuzzi Italia Antonio Elia Acerbis (38) Italia Maurizio Iorio (18)
Brescia Italia Alfredo Magni (1ª-14ª)
Italia Marino Perani (15ª-38ª)
Italia Gabriele Podavini,
Italia Sandro Salvioni (36)
Italia Luciano Adami (5)
Catania Italia Giorgio Michelotti Italia Aldo Cantarutti,
Italia Damiano Morra (36)
Italia Aldo Cantarutti,
Italia Angelo Crialesi (10)
Cavese Italia Pietro Santin Italia Franco Paleari (38) Italia Giovanni Sartori (6)
Cremonese Italia Guido Vincenzi (1ª-31ª)
Italia Emiliano Mondonico (32ª-38ª)
Italia Sergio Paolinelli (38) Italia Sauro Frutti (8)
Foggia Uruguay Héctor Puricelli (1ª-5ª)
Italia Fernando Veneranda (6ª-31ª)
Italia Federico Frigerio (37) Italia Antonio Bordon (9)
Lazio Italia Ilario Castagner (1ª-19ª)
Italia Roberto Clagluna (20ª-38ª)
Italia Vincenzo Chiarenza (37) Italia Vincenzo D'Amico (10)
Lecce Italia Giovanni Di Marzio Italia Sergio Magistrelli (36) Italia Sergio Magistrelli (7)
Palermo Italia Antonio Renna Italia Giuseppe Volpecina (38) Italia Gianni De Rosa (19)
Perugia Italia Gustavo Giagnoni Italia Ezio Cavagnetto (37) Italia Ezio Cavagnetto (7)
Pescara Italia Saul Malatrasi (1ª-4ª)
Italia Mario Tiddia (5ª-16ª)
Italia Giuseppe Chiappella (17ª-38ª)
Italia Siro D'Alessandro (38) Italia Mauro Amenta,
Italia Walter Mazzarri (4)
Pisa Italia Aldo Agroppi Italia Pasquale Casale,
Italia Luigi Gozzoli (38)
Italia Pasquale Casale (15)
Pistoiese Italia Lauro Toneatto Italia Poerio Mascella (38) Italia Antonio Capone (10)
Reggiana Italia Romano Fogli Italia Gianfranco Matteoli (38) Italia Andrea Carnevale,
Italia Gianfranco Matteoli (5)
Rimini Italia Maurizio Bruno Italia Roberto Parlanti (38) Italia Ciro Bilardi (8)
Sambenedettese Italia Nedo Sonetti Italia Franco Caccia (38) Italia Franco Caccia (7)
Sampdoria Italia Enzo Riccomini (1ª-5ª)
Italia Renzo Ulivieri (6ª-38ª)
Italia Alessandro Scanziani (38) Italia Alessandro Scanziani (10)
SPAL Italia Battista Rota (1ª-26ª)
Italia Ugo Tomeazzi (27ª-38ª)
Italia Alberto Bergossi,
Italia Gian Filippo Reali (35)
Italia Costante Tivelli (9)
Varese Italia Eugenio Fascetti Italia Michelangelo Rampulla (38) Italia Gaetano Auteri (7)
Verona Italia Osvaldo Bagnoli Italia Alberto Cavasin (37) Italia Domenico Penzo (14)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Verona 48 38 17 14 7 49 31 +18
1uparrow green.svg 2. Sampdoria 47 38 17 13 8 41 25 +16
1uparrow green.svg 2. Pisa 47 38 12 23 3 47 26 +21
4. Bari 45 38 15 15 8 47 33 +14
4. Varese 45 38 15 15 8 42 30 +12
6. Perugia 42 38 16 10 12 37 26 +11
6. Palermo 42 38 15 12 11 52 42 +10
8. Sambenedettese 38 38 11 16 11 38 33 +5
8. Catania 38 38 11 16 11 38 41 -3
10. Cremonese 37 38 11 15 12 36 39 -3
10. Lazio 37 38 11 15 12 38 35 +3
10. Reggiana 37 38 8 21 9 31 36 -5
10. Lecce 37 38 10 17 11 30 35 -5
14. Foggia 36 38 11 14 13 30 37 -7
15. Pistoiese 36 38 9 18 11 31 38 -7
16. Cavese 36 38 11 14 13 28 35 -7
1downarrow red.svg 17. Rimini[19] 36 38 11 14 13 39 45 -6
1downarrow red.svg 18. Brescia 31 38 8 15 15 27 40 -13
1downarrow red.svg 19. SPAL 28 38 6 16 16 26 43 -17
1downarrow red.svg 20. Pescara 17 38 4 9 25 20 57 -37

Legenda:

      Promosso in Serie A 1982-1983.
      Retrocessi in Serie C1 1982-1983.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari merito viene considerata la classifica avulsa.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Associazione Calcio Hellas Verona 1981-1982.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
Italia Claudio Garella (30)
Italia Giuseppe Lelj (24)
Italia Alberto Cavasin (37)
Italia Antonio Di Gennaro (33)
Italia Emidio Oddi (34)
Italia Roberto Tricella (36)
Italia Luigi Manueli (31)
Italia Francesco Guidolin (32)
Italia Mauro Gibellini (33)
Italia Carlo Odorizzi (32)
Italia Domenico Penzo (31)
Allenatore: Italia Osvaldo Bagnoli
Altri giocatori: Sauro Fattori (28), Adriano Fedele (25), Franco Ipsaro Passione (17), Mauro Marmaglio (16), Aldo Vannoli (10), Pellegrino Valente (9), Sergio Guidotti (8), Giacomo Piangerelli (7).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Bar Bre Cat Cav Cre Fog Laz Lec Pal Per Pes Pis Pst Reg Rim Spa Smb Sam Var Ver
Bari –––– 1-0 2-1 5-0 1-1 3-0 1-0 1-0 2-0 1-0 3-1 1-1 0-1 0-1 1-0 1-0 0-0 1-2 0-0 1-1
Brescia 2-2 –––– 1-0 0-0 2-3 1-1 0-1 0-2 2-3 1-0 0-1 0-0 1-0 0-0 1-0 2-0 1-1 2-1 0-0 0-0
Catania 2-1 2-1 –––– 4-1 1-1 2-1 1-1 0-0 3-1 2-1 1-1 1-1 0-0 0-0 1-1 1-1 1-1 1-0 0-2 2-1
Cavese 0-0 0-1 0-0 –––– 2-1 1-1 0-0 0-0 0-0 1-0 1-0 0-0 1-1 5-1 2-0 3-1 2-1 1-1 0-0 2-1
Cremonese 1-1 0-0 1-0 1-0 –––– 0-1 0-0 2-1 1-1 0-0 3-1 0-0 1-1 3-0 3-1 2-0 2-0 1-2 0-0 1-5
Foggia 1-2 2-1 0-1 0-0 1-0 –––– 0-1 1-0 0-0 0-0 2-0 1-1 2-1 2-1 0-0 1-0 0-3 2-1 0-0 0-0
Lazio 0-1 1-1 0-1 1-0 0-1 4-1 –––– 4-0 0-3 1-0 1-0 2-2 0-0 0-0 1-2 1-2 1-1 0-0 3-2 2-0
Lecce 1-0 2-0 2-1 0-1 1-1 1-0 1-0 –––– 2-1 1-1 1-0 0-0 3-0 0-0 2-2 1-1 0-0 1-0 1-1 0-1
Palermo 3-3 2-0 0-2 2-0 2-0 2-1 3-2 1-1 –––– 0-2 2-0 2-2 1-1 1-1 4-1 2-1 1-0 0-0 2-0 1-0
Perugia 1-1 0-1 3-1 2-0 0-0 1-0 1-0 2-1 1-0 –––– 1-0 0-2 2-0 1-0 1-0 1-0 3-0 2-0 2-1 0-0
Pescara 2-0 1-0 1-1 1-1 0-2 1-1 1-2 0-0 0-5 0-2 –––– 1-2 1-1 0-1 2-4 2-0 0-1 0-1 1-2 0-0
Pisa 0-0 2-1 5-1 1-0 3-0 1-1 1-1 3-0 3-1 2-2 3-0 –––– 3-1 0-0 1-1 1-0 2-2 1-2 0-0 0-0
Pistoiese 1-1 1-0 1-1 2-1 0-0 0-0 0-1 1-1 3-1 0-0 1-0 0-0 –––– 2-0 2-1 1-1 1-0 0-2 1-1 4-2
Reggiana 1-0 1-1 0-0 0-2 1-1 1-1 1-1 0-0 1-1 2-1 0-0 0-1 4-0 –––– 1-0 1-1 1-0 1-1 2-2 0-0
Rimini 0-2 1-0 2-0 0-0 3-1 1-2 1-0 3-1 0-2 2-1 2-0 2-2 1-1 1-1 –––– 2-2 1-1 0-0 1-0 1-0
SPAL 1-1 1-1 1-0 1-0 1-0 0-1 2-2 2-2 1-1 1-0 0-0 0-0 0-0 3-3 0-0 –––– 1-0 0-3 0-1 0-0
Sambenedettese 1-2 1-1 0-0 1-0 3-0 2-2 0-0 1-1 0-0 1-1 4-0 0-0 1-0 3-2 3-0 1-0 –––– 2-2 1-0 1-2
Sampdoria 1-1 5-0 1-0 2-0 2-1 1-0 1-1 0-0 2-0 1-0 1-0 1-1 1-0 0-1 0-0 2-1 0-1 –––– 1-0 0-0
Varese 3-1 1-1 1-1 0-1 1-0 1-0 1-1 2-0 3-1 3-2 3-1 1-0 1-1 1-1 1-1 2-0 1-0 2-0 –––– 1-0
Verona 3-3 1-1 4-2 3-0 1-1 2-1 3-2 2-0 1-0 0-0 2-1 1-0 2-1 1-0 3-1 1-0 2-0 1-1 3-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
13 set. 2-1 Brescia-Sampdoria 0-5 7 feb.
2-1 Cavese-Verona 0-3
0-1 Foggia-Catania 1-2
3-3 Palermo-Bari 0-2
2-1 Perugia-Lecce 1-1
3-0 Pisa-Pescara 2-1
1-1 Rimini-Pistoiese 1-2
3-3 SPAL-Reggiana 1-1
0-0 Sambenedettese-Lazio 1-1
1-0 Varese-Cremonese 0-0
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
20 set. 1-0 Bari-Rimini 2-0 14 feb.
0-2 Catania-Varese 1-1
0-0 Cremonese-Perugia 0-0
19 set. 1-2 Lazio-SPAL 2-2
20 set. 1-0 Lecce-Foggia 0-1
1-0 Pescara-Brescia 1-0
1-0 Pistoiese-Sambenedettese 0-1
0-2 Reggiana-Cavese 1-5
2-0 Sampdoria-Palermo 0-0
1-0 Verona-Pisa 0-0


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
a tav.[20] 0-2 Brescia-Lecce 0-2 21 feb.
27 set. 1-1 Cavese-Sampdoria 0-2
2-1 Foggia-Pistoiese 0-0
2-0 Palermo-Pescara 5-0
0-0 Perugia-Verona 0-0
5-1 Pisa-Catania 1-1
1-0 Rimini-Lazio 2-1
1-1 SPAL-Bari 0-1
3-0 Sambenedettese-Cremonese 0-2
1-1 Varese-Reggiana 2-2
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
4 ott. 1-1 Bari-Pisa 0-0 28 feb.
2-1 Catania-Perugia 1-3
4-1 Lazio-Foggia 1-0
1-2 Pescara-Varese 1-3
1-0 Pistoiese-Brescia 0-1
0-0 Reggiana-Lecce 0-0
0-0 Rimini-Cavese 0-2
1-1 SPAL-Palermo 1-2
0-1 Sampdoria-Sambenedettese 2-2
1-1 Verona-Cremonese 5-1


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
11 ott. 0-1 Brescia-Lazio 1-1 7 mar.
2-1 Catania-Bari 1-2
1-0 Cavese-Pescara 1-1
3-0 Cremonese-Reggiana 1-1
0-0 Foggia-Palermo 1-2
1-0 Lecce-Sampdoria 0-0
2-0 Perugia-Pistoiese 0-0
1-1 Pisa-Rimini 2-2
1-0 Sambenedettese-SPAL 0-1
1-0 Varese-Verona 1-3
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
18 ott. 0-1 Bari-Pistoiese 1-1 14 mar.
4-0 Lazio-Lecce 0-1
2-0 Palermo-Cavese 0-0
1-1 Pescara-Catania 1-1
1-1 Pisa-Foggia 1-1
1-1 Reggiana-Brescia 0-0
3-1 Rimini-Cremonese 1-3
1-0 SPAL-Perugia 0-1
1-0 Sampdoria-Varese 0-2
2-0 Verona-Sambenedettese 2-1


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
25 ott. 0-1 Bari-Reggiana 0-1 21 mar.
2-0 Brescia-SPAL 1-1
1-0 Catania-Sampdoria 0-1
0-0 Cavese-Pisa 0-1
1-1 Cremonese-Palermo 0-2
0-1 Lecce-Verona 0-2
1-0 Perugia-Lazio 0-1
1-0 Pistoiese-Pescara 1-1
3-0 Sambenedettese-Rimini 1-1
1-0 Varese-Foggia 0-0
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
1º nov. 0-0 Cavese-Varese 1-0 28 mar.
2-1 Foggia-Brescia 1-1
0-1 Lazio-Catania 1-1
0-2 Palermo-Perugia 0-1
2-2 Pisa-Sambenedettese 0-0
4-0 Reggiana-Pistoiese 0-2
3-1 Rimini-Lecce 2-2
0-0 SPAL-Pescara 0-2
2-1 Sampdoria-Cremonese 2-1
3-3 Verona-Bari 1-1


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
8 nov. 3-0 Bari-Foggia 2-1 4 apr.
0-0 Catania-Reggiana 0-0
0-0 Cremonese-Pisa 0-3
1-1 Lecce-SPAL 2-2
2-0 Perugia-Cavese 0-1
0-1 Pescara-Sampdoria 0-1
0-1 Pistoiese-Lazio 0-0
1-1 Sambenedettese-Brescia 1-1
1-1 Varese-Rimini 0-1
1-0 Verona-Palermo 0-1
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
15 nov. 1-0 Brescia-Perugia 1-0 10 apr.
2-1 Cavese-Sambenedettese 0-1
1-0 Cremonese-Catania 1-1
0-0 Foggia-Verona 1-2
1-0 Lecce-Bari 0-1
4-1 Palermo-Rimini 2-0
0-0 Pisa-Varese 0-1
0-0 Reggiana-Pescara 1-0
0-0 SPAL-Pistoiese 1-1
1-1 Sampdoria-Lazio 0-0


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
22 nov. 1-1 Bari-Cremonese 1-1 18 apr.
2-1 Catania-Brescia 0-1
1-0 Lazio-Cavese 0-0
0-2 Perugia-Pisa 2-2
0-0 Pescara-Lecce 0-1
3-1 Pistoiese-Palermo 1-1
1-2 Rimini-Foggia 0-0
2-1 Sampdoria-SPAL 3-0
1-0 Varese-Sambenedettese 0-1
1-0 Verona-Reggiana 0-0
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
29 nov. 0-0 Brescia-Cavese 1-0 25 apr.
1-0 Foggia-Cremonese 1-0
3-0 Lecce-Pistoiese 1-1
2-0 Palermo-Varese 1-3
2-0 Pescara-Bari 1-3
1-2 Pisa-Sampdoria 1-1
1-1 Reggiana-Lazio 0-0
2-1 Rimini-Perugia 0-1
0-0 SPAL-Verona 0-1
0-0 Sambenedettese-Catania 1-1


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
6 dic. 3-1 Cavese-SPAL 0-1 2 mag.
2-1 Cremonese-Lecce 1-1
2-1 Foggia-Reggiana 1-1
1-0 Lazio-Pescara 2-1
2-2 Palermo-Pisa 1-3
3-0 Perugia-Sambenedettese 1-1
1-1 Pistoiese-Catania 0-0
1-1 Sampdoria-Bari 2-1
1-1 Varese-Brescia 0-0
3-1 Verona-Rimini 0-1
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
13 dic. 5-0 Bari-Cavese 0-0 9 mag.
2-3 Brescia-Palermo 0-2
0-0 Catania-Lecce 1-2
2-2 Lazio-Pisa 1-1
0-2 Pescara-Cremonese 1-3
4-2 Pistoiese-Verona 1-2
2-2 Rimini-SPAL 0-0
2-2 Sambenedettese-Foggia 3-0
0-1 Sampdoria-Reggiana 1-1
3-2 Varese-Perugia 1-2 19 mag.[21]


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
20 dic. 1-0 Bari-Lazio 1-0 16 mag.
1-1 Cavese-Foggia 0-0
1-1 Cremonese-Pistoiese 0-0
1-1 Lecce-Varese 0-2
1-0 Palermo-Sambenedettese 0-0
1-0 Perugia-Pescara 2-0
2-1 Pisa-Brescia 0-0
1-0 Reggiana-Rimini 1-1
1-0 SPAL-Catania 1-1
1-1 Verona-Sampdoria 0-0
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
3 gen. 2-2 Brescia-Bari 0-1 23 mag.
3-1 Catania-Palermo 2-0 a tav.[22]
2-1 Cavese-Cremonese 0-1 23 mag.
0-0 Foggia-Perugia 0-1
2-0 Lazio-Verona 2-3
3-0 Pisa-Lecce 0-0
2-0 Rimini-Pescara 4-2
3-2 Sambenedettese-Reggiana 0-1
1-0 Sampdoria-Pistoiese 2-0
2-0 Varese-SPAL 1-0


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
10 gen. 0-0 Bari-Varese 1-3 30 mag.
1-0 Brescia-Rimini 0-1
2-1 Catania-Verona 2-4
0-0 Cremonese-Lazio 1-0
0-0 Lecce-Sambenedettese 1-1
2-0 Perugia-Sampdoria 0-1
1-1 Pescara-Foggia 0-2
2-1 Pistoiese-Cavese 1-1
1-1 Reggiana-Palermo 1-1
0-0 SPAL-Pisa 0-1
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
17 gen. 0-0 Cavese-Catania 1-4 6 giu.
0-0 Cremonese-Brescia 3-2
1-0 Foggia-SPAL 1-0
1-1 Palermo-Lecce 1-2
1-0 Perugia-Reggiana 1-2
3-1 Pisa-Pistoiese 0-0
0-0 Rimini-Sampdoria 0-0
1-2 Sambenedettese-Bari 0-0
1-1 Varese-Lazio 2-3
2-1 Verona-Pescara 0-0


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
24 gen. 1-0 Bari-Perugia 1-1 13 giu.
0-0 Brescia-Verona 1-1 17 giu.[23]
1-1 Catania-Rimini 0-2 13 giu.
0-3 Lazio-Palermo 2-3
0-1 Lecce-Cavese 0-0
0-1 Pescara-Sambenedettese 0-4
1-1 Pistoiese-Varese 1-1
0-1 Reggiana-Pisa 0-0
1-0 SPAL-Cremonese 0-2
1-0 Sampdoria-Foggia 1-2

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª 19ª 20ª 21ª 22ª 23ª 24ª 25ª 26ª 27ª 28ª 29ª 30ª 31ª 32ª 33ª 34ª 35ª 36ª 37ª 38ª
Bari 1 3 4 5 5 5 5 6 8 8 9 9 10 12 14 15 16 18 20 22 24 26 27 29 30 30 31 33 35 36 38 38 39 41 43 43 44 45
Brescia 2 2 2 2 2 3 5 5 6 8 8 9 10 10 10 11 13 14 15 15 15 15 17 18 19 20 21 22 24 26 28 29 29 30 30 30 30 31
Catania 2 2 2 4 6 7 9 11 12 12 14 15 16 17 17 19 21 22 23 25 26 27 27 27 28 28 29 30 31 31 32 32 32 33 35 35 37 38
Cavese 2 4 5 6 8 8 9 10 10 12 12 13 15 15 16 18 18 19 21 21 23 23 25 26 27 27 29 31 31 32 32 32 33 34 34 35 35 36
Cremonese 0 1 1 2 4 4 5 5 6 8 9 9 11 13 14 14 15 16 16 17 18 20 20 21 23 23 23 23 24 25 25 26 28 29 31 33 35 37
Foggia 0 0 2 2 3 4 4 6 6 7 9 11 13 14 15 16 17 19 19 19 21 22 22 23 24 24 25 25 25 26 28 29 29 30 30 32 34 36
Lazio 1 1 1 3 5 7 7 7 9 10 12 13 15 16 16 18 19 20 20 21 22 22 24 25 25 27 28 29 30 31 32 34 35 35 35 35 37 37
Lecce 0 2 4 5 7 7 7 7 8 10 11 13 13 14 15 15 16 17 17 18 18 20 21 22 24 24 25 26 26 28 29 30 32 32 33 34 36 37
Palermo 1 1 3 4 5 7 8 8 8 10 10 12 13 15 17 17 18 19 21 21 22 24 26 28 29 31 31 33 35 36 36 36 38 39 39 40 40 42
Perugia 2 3 4 4 6 6 8 10 12 12 12 12 14 14 16 17 18 20 20 21 22 23 25 26 28 28 30 30 30 31 33 34 36 38 40 41 41 42
Pescara 0 2 2 2 2 3 3 4 4 5 6 8 8 8 8 8 9 9 9 9 11 11 11 12 13 14 16 16 16 16 16 16 16 16 16 16 17 17
Pisa 2 2 4 5 6 7 8 9 10 11 13 13 14 15 17 19 20 22 24 26 27 28 29 30 31 33 34 36 36 37 38 40 41 42 43 45 46 47
Pistoiese 1 3 3 5 5 7 9 9 9 10 12 12 13 15 16 16 18 18 19 21 21 22 22 23 24 25 26 28 29 30 31 32 32 33 33 34 35 36
Reggiana 1 1 2 3 3 4 6 8 9 10 10 11 11 13 15 15 16 16 16 17 17 18 19 20 21 23 23 24 26 27 28 29 30 32 33 34 36 37
Rimini 1 1 3 4 5 7 7 9 10 10 10 12 12 13 13 15 15 16 17 17 17 19 19 20 20 21 22 24 24 25 25 27 28 29 31 33 34 36
Sambenedettese 1 1 3 5 7 7 9 10 11 11 11 12 12 13 13 15 16 16 18 19 20 20 22 22 22 23 24 25 27 29 30 31 33 34 34 35 36 38
Sampdoria 0 2 3 3 3 5 5 7 9 10 12 14 15 15 16 18 18 19 21 23 24 26 27 28 28 30 32 34 35 38 39 40 41 42 44 46 47 47
SPAL 1 3 4 5 5 7 7 8 9 10 10 11 11 12 14 14 15 15 17 18 19 19 19 21 21 22 22 23 24 24 24 26 27 28 28 28 28 28
Varese 2 4 5 7 9 9 11 12 13 14 16 16 17 19 20 22 23 24 25 26 27 28 30 30 32 33 33 33 35 35 37 38 38 40 42 44 44 45
Verona 0 2 3 4 4 6 8 9 11 12 14 15 17 17 18 18 18 20 21 23 24 25 27 29 31 33 34 34 36 37 39 39 41 42 44 46 47 48

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
19 Italia Gianni De Rosa Palermo
18 Italia Maurizio Iorio Bari
15 Italia Pasquale Casale Pisa
14 Italia Domenico Penzo Verona
13 Italia Mauro Gibellini Verona

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b La Lazio vuol fare lo sgambetto al Bari (PDF), su archivio.unita.news.
  2. ^ Sei squadre in lotta per la promozione in serie A (PDF), su archivio.unita.news.
  3. ^ Sampdoria e Verona,un altro passo verso la A, su www.archiviolastampa.it. URL consultato il 20 marzo 2019.
  4. ^ Samp-Verona ancora in testa, su www.archiviolastampa.it. URL consultato il 20 marzo 2019.
  5. ^ La Sampdoria vola verso la A, su www.archiviolastampa.it. URL consultato il 20 marzo 2019.
  6. ^ La Lazio va a giocarsi a Foggia le ultime speranze di promozione (PDF), su archivio.unita.news.
  7. ^ OrgoglioBarese • Leggi argomento - 29/11/16 - GdS - Dieci anni senza Catuzzi il profeta della «zona», su www.orgogliobarese.it. URL consultato il 22 marzo 2019.
  8. ^ Fascetti, l'eroe delle due Puglie: che tempi con Bari e Lecce! Oggi compie 80 anni, su www.tuttocalciopuglia.com. URL consultato il 23 marzo 2019.
  9. ^ Addio Enrico Catuzzi, su BariLive.it. URL consultato il 23 marzo 2019.
  10. ^ Bari, Catuzzi ed il calcio divertente prima di Sacchi, su www.tuttobari.com. URL consultato il 22 marzo 2019.
  11. ^ La Lazio chiede punti al Brescia (PDF), su archivio.unita.news.
  12. ^ Catuzzi, il profeta del baby Bari che inventò il calcio champagne - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 23 marzo 2019.
  13. ^ Andrea Pergolari, La strategia della panchina: Il mestiere dell'allenatore spiegato dai protagonisti del calcio che ha fatto epoca, LIT EDIZIONI, 16 gennaio 2017, ISBN 9788867765614. URL consultato il 23 marzo 2019.
  14. ^ Addio Catuzzi, il pioniere della zona, su archiviostorico.gazzetta.it. URL consultato il 23 marzo 2019.
  15. ^ HELLASTORY.net | Speciale TATTICA e TECNICA | IL VERONA DI OSVALDO BAGNOLI, su www.hellastory.net. URL consultato il 19 marzo 2019.
  16. ^ La Lazio sulla strada giusta ma in società c'è polemica (PDF), su archivio.unita.news.
  17. ^ Samp e Verona a un passo dalla A Varese e Bari insidia per il Pisa (PDF), su archivio.unita.news.
  18. ^ La Lazio in serie positiva mette in ansia il Pisa (PDF), su archivio.unita.news.
  19. ^ Retrocesso per classifica avulsa sfavorevole.
  20. ^ Gara giocata il 27 settembre e conclusa con il risultato di 1-1, ma successivamente vinta a tavolino 2-0 dal Lecce per lancio di oggetti in campo.
  21. ^ Partita programmata e iniziata il 9 maggio ma sospesa al 45' per impraticabilità del terreno di gioco sul risultato di 1-1.
  22. ^ Gara giocata il 23 maggio e conclusa con il risultato di 1-0, ma successivamente vinta a tavolino 2-0 dal Palermo per incidenti.
  23. ^ Partita programmata e iniziata il 13 giugno ma sospesa al 75' per impraticabilità del campo sul risultato di 1-2.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1982. Modena, Panini, 1982.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1983. Modena, Panini, 1983.