Salvatore Lombardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salvatore Lombardo
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Sezione Marsala
Professione Notaio
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1985-1988 Serie A Arbitro
Premi
Anno Premio
1977
1982
1989
Seminatore d'oro
Premio Florindo Longagnani
Premio Saverio Giulini
Salvatore Lombardo

Sindaco di Marsala
(Primo mandato)
Durata mandato 24 novembre 1993 –
1 dicembre 1997
Predecessore Vincenzo Genna
Successore Salvatore Lombardo (secondo mandato)

Sindaco di Marsala
(Secondo mandato)
Durata mandato 5 dicembre 1997 –
23 marzo 2001
Predecessore Salvatore Lombardo (primo mandato)
Successore Antonino Emmola (Commissario straordinario prefettizio - primo cittadino protempore)

Dati generali
Partito politico Centro-sinistra
L'Ulivo

Salvatore Lombardo (Marsala, 12 gennaio 1948) è un ex arbitro di calcio e politico italiano, oltre che ex dirigente arbitrale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in giurisprudenza, è notaio di professione. Dal maggio 2016 è presidente del Consiglio Nazionale del Notariato[1].

Arbitro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 è già presidente della sezione AIA di Marsala e lo rimane fino al 1984. Nel 1976 viene promosso alla CAN e gli viene assegnato il premio nazionale “Seminatore d'oro” quale migliore arbitro dalla Commissione Arbitri Semi-Professionisti (C.A.S.P.).

Entrato nella CAN A e B, arbitra 120 gare di cui 38 in serie A. Nel 1982, è rappresentante degli arbitri in attività in seno alla CAN, ottenendo il premio nazionale "Florindo Longagnani" come miglior arbitro debuttante[2].

Esordisce in serie A l'8 settembre 1985 e vi resta fino alla stagione sportiva 1987-1988 [3].

Lasciato l'arbitraggio, comincia l'attività dirigenziale ottenendo il "Premio Saverio Giulini" quale migliore dirigente arbitrale nella stagione 1988-1989 come vice presidente AIA. Commissario nazionale dell'AIA dal 1991 al 1992, diviene Presidente nazionale dell'Associazione Italiana Arbitri dal 1992 al 1997.

Dal febbraio 2009 fino al dicembre 2012 è stato Vice Presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro)[4]. Fa parte dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive.

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 fu eletto sindaco di Marsala, alle prime elezioni dirette, per il centrosinistra, con il 51,2%. Viene rieletto nel 1997 con il 58,4%. Si dimette nel 2001 per candidarsi alle politiche[5].

Alle elezioni politiche del 2001 è candidato con L'Ulivo alla Camera nel collegio maggioritario di Marsala, ma ottiene il 40,3% e perde contro il candidato della CdL Massimo Grillo.

Il 27 maggio 2016 viene eletto Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TP24.it.
  2. ^ Storia - official web site.
  3. ^ Salvatore Lombardo Archiviato il 27 settembre 2013 in Internet Archive., transfermarkt.it.
  4. ^ Assemblea di Lega Pro.
  5. ^ Vomere web, trapaninostra.it.