Società Sportiva Lazio 1969-1970

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

S.S. Lazio
Lazio 1969-70.jpg
Una formazione della Lazio 1969-70
Stagione 1969-70
AllenatoreItalia Roberto Lovati
Direttore tecnicoArgentina Juan Carlos Lorenzo
PresidenteItalia Stati Uniti Umberto Lenzini
Serie A8º posto (in Coppa delle Fiere)
Coppa ItaliaPrimo turno
Coppa MitropaOttavi di finale
Coppa delle Alpi2º posto nel girone eliminatorio
Coppa Anglo-Italiana3º posto nel girone eliminatorio
Maggiori presenzeCampionato: Italia Rino Marchesi 30 presenze
Miglior marcatoreCampionato: Italia Giorgio Chinaglia 12 reti
StadioStadio Olimpico di Roma

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1969-1970 la Lazio disputa il campionato di Serie A, ottiene l'ottava posizione con 29 punti in classifica. Lo scudetto è stato vinto dal Cagliari con 45 punti, davanti all'Inter con 41 punti. Sono scesi in Serie B il Brescia ed il Palermo con 20 punti, ed il Bari con 19 punti.

La squadra laziale neopromossa ritorna a giocare allo Stadio Olimpico, dopo aver disputato la Serie B allo Stadio Flaminio, ed è affidata agli allenatori Juan Carlos Lorenzo e a Roberto Lovati, si presenta con il giovane centravanti Giorgio Chinaglia prelevato dall'Internapoli in Serie C, che si è rivelato la gradita sorpresa di questa stagione con 14 reti, di cui 12 in campionato e 2 in Mitropa Cup, con lui sempre dalla squadra campana arriva Giuseppe Wilson, un prezioso jolly difensivo, affiancato all'esperto Rino Marchesi. In campionato la Lazio ottiene 29 punti su 30 partite giocate, disputando un onorevole torneo di metà classifica, in Coppa Italia inserita nel girone numero 8, cede il passo ai cugini romanisti perdendo il derby a tavolino (2-0), essendo così eliminata al pari di Perugia e Ternana. Nella Mitropa Cup fuori al primo turno con gli ungheresi della Honved di Budapest.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei giocatori della Società Sportiva Lazio nella stagione 1969-1970.

N. Ruolo Giocatore
Italia P Rosario Di Vincenzo
Italia P Michelangelo Sulfaro
Italia D Pietro Adorni (°)[1]
Italia D Marcello Diomedi[2]
Italia D Mario Facco
Italia D Giancarlo Oddi
Italia D Giuseppe Papadopulo
Italia D Luigi Polentes (*)[3]
Italia D Carlo Soldo (°)[4]
Italia D Giuseppe Wilson
Italia C Francesco Casisa (*)[5]
Italia C Piero Cucchi (°)[6]
Italia C Arrigo Dolso (°)[4]
N. Ruolo Giocatore
Italia C Nello Governato
Italia C Rino Marchesi
Italia C Ferruccio Mazzola
Italia C Franco Nanni (*)[7]
Italia A Romano Bagatti (°)[8]
Italia A Giorgio Chinaglia
Italia A Costantino Fava[9]
Italia A Giuliano Fortunato
Italia A Gian Piero Ghio
Italia A Giuseppe Massa
Argentina A Juan Carlos Morrone
Italia A Mario Tomy (*)[10]
Allenatore
Italia Roberto Lovati e Argentina Juan Carlos Lorenzo[11]

(*) Acquistato nel mercato invernale

(°) Ceduto nel mercato invernale

Giovani aggregati dalla squadra De Martino
Italia Andrea Chini (P)
Italia Giorgio Fiorucci (P)
Italia Ivan Chiossi (°)[12] (D)
Italia Sergio De Luca (°)[8] (D)
Italia Maurizio Ronda (D)
Italia Roberto Gagliardi (C)
Italia Enrico Concari (C)
Italia Ovidio Michelin (C)
Italia Pasquale Di Giovanni (°)[8] (A)
Italia Mario Marchetti (°)[8] (A)
Italia Gaetano Stellone (°)[13] (A)
Una formazione della Lazio 1969-70.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1969-1970.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
14 settembre 1969
1ª giornata
Lazio1 – 1TorinoStadio Olimpico
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Bologna
21 settembre 1969
2ª giornata
Bologna1 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Roma
28 settembre 1969
3ª giornata
Lazio1 – 0MilanStadio Olimpico
Arbitro:  Angonese (Mestre)

Cagliari
5 ottobre 1969
4ª giornata
Cagliari1 – 0LazioStadio Amsicora
Arbitro:  Carminati (Milano)

Roma
12 ottobre 1969
5ª giornata
Lazio1 – 0SampdoriaStadio Olimpico
Arbitro:  Vacchini (Milano)

Roma
19 ottobre 1969
6ª giornata
Lazio5 – 1FiorentinaStadio Olimpico
Arbitro:  Torelli (Milano)

Roma
26 ottobre 1969
7ª giornata
Roma2 – 1LazioStadio Olimpico
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Roma
9 novembre 1969
8ª giornata
Lazio1 – 0L.R. VicenzaStadio Olimpico
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Palermo
16 novembre 1969
9ª giornata
Palermo1 – 1LazioStadio La Favorita
Arbitro:  Picasso (Chiavari)

Milano
30 novembre 1969
10ª giornata
Inter3 – 0LazioStadio San Siro
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Roma
7 dicembre 1969
11ª giornata
Lazio0 – 2NapoliStadio Olimpico
Arbitro:  Gonella (Torino)

Roma
14 dicembre 1969
12ª giornata
Lazio0 – 1VeronaStadio Olimpico
Arbitro:  Torelli (Milano)

Torino
21 dicembre 1969
13ª giornata
Juventus2 – 1LazioStadio Comunale
Arbitro:  Francescon (Padova)

Bari
28 dicembre 1969
14ª giornata
Bari0 – 0LazioStadio della Vittoria
Arbitro:  Monti (Ancona)

Roma
3 gennaio 1970
15ª giornata
Lazio1 – 0BresciaStadio Olimpico
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Torino
11 gennaio 1970
16ª giornata
Torino3 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Branzoni (Pavia)

Roma
18 gennaio 1970
17ª giornata
Lazio1 – 0BolognaStadio Olimpico
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Milano
25 gennaio 1970
18ª giornata
Milan3 – 0LazioStadio San Siro
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Roma
1º febbraio 1970
19ª giornata
Lazio0 – 2CagliariStadio Olimpico
Arbitro:  Francescon (Padova)

Genova
8 febbraio 1970
20ª giornata
Sampdoria0 – 2LazioStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Monti (Ancona)

Firenze
15 febbraio 1970
21ª giornata
Fiorentina2 – 0LazioStadio Comunale
Arbitro:  Mascali (Desenzano del Garda)

Roma
1º marzo 1970
22ª giornata
Lazio1 – 1RomaStadio Olimpico
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Vicenza
8 marzo 1970
23ª giornata[14]
L.R. Vicenza2 – 1LazioStadio Romeo Menti
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Roma
15 marzo 1970
24ª giornata
Lazio4 – 0PalermoStadio Olimpico
Arbitro:  Torelli (Milano)

Roma
22 marzo 1970
25ª giornata
Lazio3 – 1InterStadio Olimpico
Arbitro:  Francescon (Padova)

Napoli
29 marzo 1970
26ª giornata
Napoli1 – 1LazioStadio San Paolo
Arbitro:  Gonella (Torino)

Verona
5 aprile 1970
27ª giornata
Verona1 – 1LazioStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Roma
12 aprile 1970
28ª giornata
Lazio2 – 0JuventusStadio Olimpico
Arbitro:  Picasso (Chiavari)

Roma
19 aprile 1970
29ª giornata
Lazio4 – 1BariStadio Olimpico
Arbitro:  Bianchi (Firenze)

Brescia
26 aprile 1970
30ª giornata
Brescia0 – 0LazioStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Campanini (Finale Emilia)

Coppa Italia girone 8[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1969-1970.
Perugia
31 agosto 1969
1ª giornata
Perugia1 – 0LazioStadio Santa Giuliana
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Terni
3 settembre 1969
2ª giornata
Ternana0 – 0LazioStadio Libero Liberati
Arbitro:  Mascali (Desenzano del Garda)

Roma
7 settembre 1969
3ª giornata
Lazio0 – 2
A Tav.[15]
RomaStadio Olimpico
Arbitro:  C. Lo Bello (Siracusa)

Coppa Mitropa[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Mitropa 1969-1970.
Budapest
30 ottobre 1969
Ottavi andata
Honvéd1 – 1LazioBozsik Stadion
Arbitro: Jugoslavia Horvath

Roma
26 novembre 1969
Ottavi ritorno
Lazio1 – 2HonvédStadio Olimpico
Arbitro: Cecoslovacchia Kalas

Vittorie e piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ceduto a novembre al Piacenza
  2. ^ In prestito temporaneo dal Bari per disputare il Torneo anglo-Italiano
  3. ^ Acquistato a novembre dal Perugia
  4. ^ a b Ceduto a novembre al Monza
  5. ^ Acquistato a novembre dalla Ternana
  6. ^ Ceduto a novembre alla Ternana
  7. ^ Acquistato a novembre dal Trapani
  8. ^ a b c d Ceduto a novembre all'Alessandria
  9. ^ Rientrato a giugno dal prestito al Livorno ed utilizzato in Coppa delle Alpi
  10. ^ Acquistato a novembre dall’Alessandria
  11. ^ Direttore tecnico.
  12. ^ Ceduto a novembre al Perugia
  13. ^ Ceduto a novembre al Pescara
  14. ^ Partita posticipata il 9 marzo 1970.
  15. ^ Risultato assegnato a Tavolino (0-2) dal Giudice Sportivo, partita sospesa al minuto 87' sul punteggio (0-1) per interruzione dell'illuminazione elettrica, la Lazio, ospitante, doveva garantirne il funzionamento.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]