Società Sportiva Lazio 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
Stagione 2013-2014
Allenatore Svizzera Vladimir Petković
Italia Edoardo Reja[1]
All. in seconda Italia Antonio Manicone
Italia Alberto Bollini[1]
Presidente Italia Claudio Lotito
Serie A 9º posto
Coppa Italia Quarti di finale
Europa League Sedicesimi di finale
Supercoppa italiana Finalista
Maggiori presenze Campionato: Candreva (37)
Totale: Candreva (44)
Miglior marcatore Campionato: Candreva (12)
Totale: Candreva (12)
Stadio Stadio Olimpico
Abbonati 401 236[2]
Maggior numero di spettatori 49 236 vs. Roma (9 febbraio 2014)
Minor numero di spettatori 6 948 vs. Apollon Limassol (7 novembre 2013)
Media spettatori 31 905¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 2013-2014.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Con la vittoria in Coppa Italia, la Lazio partecipa alla Supercoppa nazionale che apre la stagione 2013-14: la partita, giocata per altro in casa, viene persa per 4-0 contro i campioni d'Italia della Juventus.[3] Nella seconda giornata di campionato è nuovamente sconfitta dai bianconeri, stavolta per 4-1.[4] Perde anche il derby del 22 settembre: i giallorossi non vincevano la stracittadina dal 7 novembre 2010.[5] In Europa League supera il suo girone da imbattuta, accedendo ai sedicesimi con una gara di anticipo.[6] Durante la sosta natalizia, Reja sostituisce Petković in panchina: l'allenatore friulano aveva già guidato i romani.[7] Il 2014 inizia battendo l'Inter all'Olimpico, per il quarto anno di fila.[8] Il girone di ritorno comincia con una vittoria in casa dell'Udinese, la prima in trasferta dopo 7 mesi.[9] Dopo aver ceduto Hernanes ai nerazzurri,[10] nei sedicesimi di coppa i biancocelesti vengono eliminati dai bulgari del Ludogorets: sconfitti 1-0 all'andata,[11] non vanno oltre un 3-3 nel ritorno.[12] Nonostante le reti di Candreva,[13] che diviene il centrocampista più prolifico in una singola stagione,[14] la rincorsa a un posto per l'Europa League fallisce: il torneo viene chiuso in nona posizione, rimanendo fuori dalle coppe per la prima volta in 3 anni.[15]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Le nuove maglie sono state presentate il 9 luglio 2013 in Piazza di San Silvestro.[16] Davanti a più di 2.000 tifosi, sono state mostrate le tre divise da gioco, tutte marchiate dallo sponsor tecnico Macron per il secondo anno consecutivo. L'evento, iniziato alle 21.30 circa, ha visto la partecipazione di tutto lo staff tecnico, dei giocatori e alcuni personaggi famosi.

La prima maglia è celeste caratterizzata da un colletto bianco alla "coreana" e da strisce bianche sui fianchi. La seconda invece è gialla caratterizzata da un colletto blu notte a "V" e bordi anch'essi dello stesso colore, tale maglia, come espresso dalla Macron, sta a rappresentare la maglia utilizzata dalla Lazio quando nella stagione 1998-1999 la prima squadra della capitale vinse 2-1 contro il Maiorca in finale di Coppa delle Coppe.

La Macron ha voluto anche creare la terza divisa di colore navy caratterizzato da righe orizzontali celesti e da un colletto celeste a "V" ripreso dalla seconda maglia. Sulla prima e sulla seconda maglia lo scudetto della Lazio è ricamato con i classici colori del club, mentre sulla terza divisa sarà di colore celeste con effetto cromatico. Su tutte le divise di gioco sarà presente, nel retro delle maglie sotto il colletto, la scritta della denominazione societaria S.S. Lazio 1900. Lo sponsor ufficiale per la stagione 2013-2014 non è previsto, anche se in occasione del match casalingo di campionato contro l'Udinese del 25 agosto campeggiava sulle casacche laziali la scritta "We love football, We fight racism" (Amiamo il calcio, Combattiamo il razzismo), per dimostrare solidarietà ad alcuni giocatori della Juventus, vittime di cori a sfondo razziale, avvenuti durante la partita di Supercoppa italiana tra Aquile e Zebre.[17]

Il 6 ottobre 2013, durante la gara di campionato Lazio-Fiorentina, la formazione romana è scesa in campo con una divisa commemorativa per celebrare il centenario della nascita di Silvio Piola, il più prolifico bomber della storia del calcio italiano, nonché del club capitolino; tale divisa riprendeva lo stile e la colorazione di quella indossata a suo tempo da Piola, con maglia celeste, pantaloncini bianchi e calzettoni neri.[18] Il 31 ottobre, in occasione della trasferta contro il Milan, sulla maglia della Lazio campeggiava il logo di "Lazio Style Channel", canale televisivo ufficiale del club capitolino.[19] Tale logo compare sulle maglie laziali anche per le gare di campionato in casa di Bologna e Catania. In occasione del derby di ritorno è presente sulle casacche il logo della clinica Paideia.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasf. portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza portiere

La composizione delle divise è la seguente:

  • Casa: la maglia è celeste, il pantaloncino è bianco, i calzettoni bianchi con righe celesti orizzontali.
  • Trasferta: la maglia è gialla con colletto e pantaloncino blu notte, mentre i calzettoni sono gialli con righe blu notte orizzontali.
  • Terza divisa: la maglia è navy come il pantaloncino e i calzettoni con righe celesti orizzontali, mentre il colletto è celeste.

Va ricordato che, a seconda dei colori della squadra avversaria, i pantaloncini e i calzettoni possono essere abbinati in modo differente.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Consiglio di gestione
Consiglio di sorveglianza
  • Presidente: Corrado Caruso
  • Vicepresidente: Alberto Incollingo
  • Consiglieri: Fabio Bassan, Vincenzo Sanguigni, Massimo Silvano

Area organizzativa

  • Segretario Generale: Armando Antonio Calveri
  • Team Manager: Maurizio Manzini
  • Direzione Amm.va e Controllo di Gestione / Investor Relator: Marco Cavaliere
  • Direzione Legale e Contenziosi: Francesca Miele
  • Direzione Organizzativa Centro Sportivo di Formello, Uffici, Country Club, Stadio: Giovanni Russo
  • S.L.O. / Supporter Liaison Officer: Armando Calveri
  • Delegato Sicurezza Stadio/R.S.P.P.: Sergio Pinata
  • Responsabile Biglietteria: Angelo Cragnotti
  • Direzione Settore Giovanile: Giulio Coletta

Area marketing

  • Coordinatore Marketing, Sponsorizzazioni ed Eventi: Marco Canigiani
  • Area Marketing: Massimiliano Burali d'Arezzo, Laura Silvia Zaccheo
  • Area Licensing e Retail: Valerio D'Attilia

Area comunicazione

  • Responsabile Comunicazione/Stampa: Stefano De Martino

Area tecnica

  • Direttore Sportivo: Igli Tare
  • Coordinatore area tecnica: Igli Tare
  • Allenatore: Edoardo Reja
  • Allenatore in seconda: Alberto Bollini
  • Collaboratore prima squadra: Jesse Fioranelli
  • Preparatori atletici: Adriano Bianchini, Alessandro Fonte
  • Preparatore dei portieri: Adalberto Grigioni

Area sanitaria

  • Direttore sanitario: dott. Ivo Pulcini
  • Coordinatore staff sanitario: dott. Roberto Bianchini
  • Medico sociale: dott. Stefano Salvatori
  • Fisioterapisti: Valerio Caroli, Stefano Sistilli
  • Consulente ortopedico: dott. Stefano Lovati
  • Consulente nutrizionista: prof. Roberto Verna

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Albania P Etrit Berisha
2 Francia D Michaël Ciani
3 Brasile D André Dias
4 Italia C Luca Crecco
5 Argentina C Lucas Biglia
6 Italia C Stefano Mauri (capitano)
7 Brasile C Felipe Anderson
8 Brasile C Hernanes[20]
10 Brasile C Ederson
11 Germania A Miroslav Klose
14 Spagna A Keita
15 Uruguay C Álvaro González
16 Croazia D Josip Elez[21]
17 Portogallo C Bruno Pereirinha
19 Bosnia ed Erzegovina C Senad Lulić
20 Italia D Giuseppe Biava
21 Francia C Gaël Kakuta[22]
22 Italia P Federico Marchetti
23 Nigeria C Ogenyi Onazi
24 Italia C Cristian Ledesma (vice-capitano)
25 Italia D Riccardo Serpieri
N. Ruolo Giocatore
26 Romania D Ștefan Radu
27 Albania C Lorik Cana
28 Brasile D Vinícius[20]
29 Francia D Abdoulay Konko
30 Uruguay A Emiliano Alfaro
34 Colombia A Brayan Perea
39 Belgio D Luís Pedro Cavanda
45 Spagna A Mamadou Tounkara[21]
46 Portogallo A Hélder Postiga[22]
55 Italia P Guido Guerrieri
58 Camerun C Joseph Minala[21]
85 Argentina D Diego Novaretti
87 Italia C Antonio Candreva
95 Albania P Thomas Strakosha
99 Italia A Sergio Floccari[20]
Uruguay A Gonzalo Barreto
Italia A Tommaso Ceccarelli
Burkina Faso A Salam Dené
Italia A Alessandro Di Mario
Nigeria A Sani Emmanuel[22]
Italia A Giuseppe Sculli[20]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

La Lazio ha iniziato la sessione estiva di calciomercato con l'acquisto del difensore argentino Diego Novaretti, svincolatosi dal club messicano del Toluca.[23] La Lazio riscatta anche metà del cartellino del giocatore Antonio Candreva dall'Udinese, che rimane proprietaria dell'altra metà.[24] Vengono acquistati anche due giocatori brasiliani classe 93', il primo è il centrocampista Felipe Anderson prelevato dal Santos per una cifra vicino ai 9 milioni di euro, mentre il secondo è il difensore Vinícius, svincolatosi dal Cruzeiro.[25][26] La Lazio acquista, per una cifra vicino agli otto milioni, anche Lucas Biglia, capitano del club belga dell'Anderlecht.[25][27] Il 1º settembre viene ufficializzato l'acquisto del portiere Etrit Berisha proveniente dal club svedese Kalmar FF.

Per quanto concerne le cessioni invece, i giocatori Modibo Diakité, Pasquale Foggia e Louis Saha concludono il contratto con la società capitolina e si accasano, i primi due rispettivamente con Sunderland e Dubai CSC, mentre Saha si ritira dal calcio giocato. Il 14 maggio 2013 il Norwich City esercita l'opzione di riscatto nei confronti di Javier Garrido, versando nelle cassi biancazzurre una cifra vicino a 1,5 milioni di euro. Viene ceduto in prestito anche il giovane attaccante Ettore Mendicino alla Salernitana e il giovane difensore Luca Crescenzi al Siena.[28][29] Durante l'ultimo giorno di mercato viene ceduto, a titolo definitivo, l'attaccante ceco Libor Kozák agli inglesi dell'Aston Villa per 7,5 milioni di euro più 1,5 milioni di bonus. Viene ceduto anche il portiere argentino Albano Bizzarri al Genoa. Il 6 settembre viene ceduto a titolo definitivo, in Turchia, il difensore lituano Marius Stankevičius al Gaziantepspor.

La sessione invernale di calciomercato si apre con la cessione al Padova, in prestito con diritto di riscatto e contro riscatto, del giovane difensore brasiliano Vinícius.[30] Nello stesso giorno vengono definiti anche la cessione di Sergio Floccari e l'acquisto dell'attaccante portoghese Hélder Postiga.[31] L'ultimo giorno di mercato viene acquistato dal Chelsea, a titolo temporaneo, il centrocampista francese Gaël Kakuta e vengono ceduti Giuseppe Sculli, in prestito, al Genoa e Hernanes, a titolo definitivo, all'Inter, il brasiliano lascia la Lazio dopo 156 presenze e 41 gol.

Sessione estiva (dal 1/7 al 2/9)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Etrit Berisha Kalmar definitivo (300 mila €)
D Diego Novaretti Toluca svincolato
D Vinícius Cruzeiro svincolato
C Felipe Anderson Santos definitivo (8 milioni €)
C Lucas Biglia Anderlecht definitivo (8 milioni €)
A Brayan Perea Deportivo Cali definitivo (3 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Alessandro Berardi Verona fine prestito
D Seyi Adeleke Salernitana fine prestito
D Luca Andrea Crescenzi Viareggio fine prestito
D Josip Elez Hajduk Spalato definitivo (500 mila €)
D Roberto Galeazzi non conosciuta Polisportiva Vigor prestito
D Alessio Luciani Salernitana rinnovo compartecipazione
D Andrea Sbraga Pisa fine prestito
D Moustapha Seck Barcellona svincolato
D Lorenzo Vassalli Siena prestito
C Daniele Antonacci Ostia Mare prestito
C Antonio Candreva Udinese compartecipazione (1,7 milioni €)
C Giuseppe Capua Salernitana rinnovo compartecipazione
C Matuzalém Genoa fine prestito
C Chris Oikonomidis Atalanta definitivo
C Riccardo Perpetuini Salernitana rinnovo compartecipazione
C Manuel Ricci Salernitana fine prestito
A Emiliano Alfaro Al-Wasl fine prestito
A Tommaso Ceccarelli Lanciano fine prestito
A Salam Dené Salernitana rinnovo compartecipazione
A Sani Emmanuel Bienne fine prestito
A Ettore Mendicino Como fine prestito
A Giuseppe Sculli Pescara fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Albano Bizzarri Genoa definitivo
D Modibo Diakité Sunderland svincolato
D Marius Stankevičius[32] Gaziantepspor definitivo
C Pasquale Foggia Dubai Club svincolato
A Libor Kozák Aston Villa definitivo (7,5 milioni €)
A Antonio Rozzi Real M. Castilla prestito
A Mauro Zárate Vélez Sarsfield svincolato
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Alessandro Berardi Salernitana prestito
P Tiziano Scarfagna Parma svincolato
D Seyi Adeleke Bienne prestito
D Luca Andrea Crescenzi Siena prestito
D Javier Garrido Norwich City definitivo (1,5 milioni €)
D Alessio Luciani Salernitana prestito
D Vittorio Salustri - svincolato
D Andrea Sbraga Salernitana prestito
D Aurimas Vilkaitis Nocerina prestito
C Cristian Brocchi - fine carriera
C Danilo Cataldi Crotone prestito
C Giuseppe Capua Salernitana prestito
C Alberto De Francesco Ischia compartecipazione
C Matuzalém Genoa definitivo (1,5 milioni €)
C Riccardo Perpetuini Salernitana prestito
C Manuel Ricci - svincolato
A Tommaso Ceccarelli Feralpisalò compartecipazione
A Sani Emmanuel Eginiakos prestito
A Ettore Mendicino Salernitana prestito
A Louis Saha - fine carriera

Sessione invernale (dal 03/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Gaël Kakuta Chelsea prestito
A Hélder Postiga Valencia prestito
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Luca Andrea Crescenzi Siena risoluzione prestito
D Alessandro Desideri Tor di Quinto definitivo
D Andrea Sbraga Salernitana risoluzione prestito
C Emanuele Mancini Latina definitivo
C Mika Mario Rokavec non conosciuta Aka Hib Liebenau definitivo
A Sani Emmanuel Eginiakos risoluzione prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Vinícius Padova prestito
C Hernanes Inter definitivo (20 milioni €)
A Sergio Floccari Sassuolo definitivo (2.20 milioni €)
A Giuseppe Sculli Genoa prestito
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Luca Andrea Crescenzi Pisa prestito
D Andrea Sbraga Carrarese prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2013-2014.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
25 agosto 2013, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Lazio 2 – 1
referto
Udinese Stadio Olimpico (24.858 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Torino
31 agosto 2013, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Juventus 4 – 1
referto
Lazio Juventus Stadium (38.041 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Roma
15 settembre 2013, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Lazio 3 – 0
referto
Chievo Stadio Olimpico (30.000 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Roma
22 settembre 2013, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Roma 2 – 0
referto
Lazio Stadio Olimpico (45.306 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Roma
25 settembre 2013, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Lazio 3 – 1
referto
Catania Stadio Olimpico (27.140 spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Reggio nell'Emilia
29 settembre 2013, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Sassuolo 2 – 2
referto
Lazio Mapei Stadium-Città del Tricolore (10.687 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Roma
6 ottobre 2013, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Lazio 0 – 0
referto
Fiorentina Stadio Olimpico (30.562 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Bergamo
20 ottobre 2013, ore 12:30 CEST
8ª giornata
Atalanta 2 – 1
referto
Lazio Stadio Atleti Azzurri d'Italia (12.127 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Roma
27 ottobre 2013, ore 20:45 CET
9ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Cagliari Stadio Olimpico (36.585 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Milano
30 ottobre 2013, ore 20:45 CET
10ª giornata
Milan 1 – 1
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza (30.212 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Roma
3 novembre 2013, ore 15:00 CET
11ª giornata
Lazio 0 – 2
referto
Genoa Stadio Olimpico (33.919 spett.)
Arbitro Tommasi (Bassano del Grappa)

Parma
10 novembre 2013, ore 15:00 CET
12ª giornata
Parma 1 – 1
referto
Lazio Stadio Ennio Tardini (11.139 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Genova
24 novembre 2013, ore 15:00 CET
13ª giornata
Sampdoria 1 – 1
referto
Lazio Stadio Luigi Ferraris (20.352 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Roma
2 dicembre 2013, ore 21:00 CET
14ª giornata
Lazio 2 – 4
referto
Napoli Stadio Olimpico (30.000 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Torino
8 dicembre 2013, ore 15:00 CET
15ª giornata
Torino 1 – 0
referto
Lazio Stadio Olimpico (14.166 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Roma
15 dicembre 2013, ore 15:00 CET
16ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Livorno Stadio Olimpico (27.605 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Verona
22 dicembre 2013, ore 15:00 CET
17ª giornata
Verona 4 – 1
referto
Lazio Stadio Marcantonio Bentegodi (19.300 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Roma
6 gennaio 2014, ore 18:30 CET
18ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico (35.000 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Bologna
11 gennaio 2014, ore 20:45 CET
19ª giornata
Bologna 0 – 0
referto
Lazio Stadio Renato Dall'Ara (16.243 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Udine
19 gennaio 2014, ore 12:30 CET
20ª giornata
Udinese 2 – 3
referto
Lazio Stadio Friuli (12.685 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Roma
25 gennaio 2014, ore 20:45 CET
21ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Juventus Stadio Olimpico (44.018 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Verona
2 febbraio 2014, ore 15:00 CET
22ª giornata
Chievo 0 – 2
referto
Lazio Stadio Marcantonio Bentegodi (5.000 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Roma
9 febbraio 2014, ore 15:00 CET
23ª giornata
Lazio 0 – 0
referto
Roma Stadio Olimpico (49.236 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Catania
16 febbraio 2014, ore 12:30 CET
24ª giornata
Catania 3 – 1
referto
Lazio Stadio Angelo Massimino (12.487 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Roma
23 febbraio 2014, ore 20:45 CET
25ª giornata
Lazio 3 – 2
referto
Sassuolo Stadio Olimpico (40.098 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Firenze
2 marzo 2014, ore 20:45 CET
26ª giornata
Fiorentina 0 – 1
referto
Lazio Stadio Artemio Franchi (28.488 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Roma
9 marzo 2014, ore 15:00 CET
27ª giornata
Lazio 0 – 1
referto
Atalanta Stadio Olimpico (25.587 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Trieste
16 marzo 2014, ore 15:00 CET
28ª giornata
Cagliari 0 – 2
referto
Lazio Stadio Nereo Rocco (4.798 spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Roma
23 marzo 2014, ore 20:45 CET
29ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Milan Stadio Olimpico (27.800 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Genova
26 marzo 2014, ore 20:45 CET
30ª giornata
Genoa 2 – 0
referto
Lazio Stadio Luigi Ferraris (17.875 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Roma
30 marzo 2014, ore 15:00 CET
31ª giornata
Lazio 3 – 2
referto
Parma Stadio Olimpico (26.531 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Roma
6 aprile 2014, ore 12:30 CEST
32ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Sampdoria Stadio Olimpico (27.319 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Napoli
13 aprile 2014, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Napoli 4 – 2
referto
Lazio Stadio San Paolo (39.987 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Roma
19 aprile 2014, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Lazio 3 – 3
referto
Torino Stadio Olimpico (29.142 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Livorno
27 aprile 2014, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Livorno 0 – 2
referto
Lazio Stadio Armando Picchi (8.608 spett.)

Roma
5 maggio 2014, ore 19:00 CEST
36ª giornata
Lazio 3 – 3
referto
Verona Stadio Olimpico (27.924 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Milano
10 maggio 2014, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Inter 4 – 1
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza (64.718 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Roma
18 maggio 2014, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Bologna Stadio Olimpico (26.752 spett.)
Arbitro Maresca (Napoli)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2013-2014.

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
14 gennaio 2014, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Lazio 2 – 1
referto
Parma Stadio Olimpico (6.667 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Napoli
29 gennaio 2014, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Napoli 1 – 0
referto
Lazio Stadio San Paolo (42.131 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

UEFA Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2013-2014.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Roma
19 settembre 2013, ore 21:05 CEST
1ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Legia Varsavia Stadio Olimpico (11.769 spett.)
Arbitro Islanda Jakobsson

Trebisonda
3 ottobre 2013, ore 19:00 CEST
2ª giornata
Trabzonspor 3 – 3
referto
Lazio Stadio Hüseyin Avni Aker (24.169 spett.)
Arbitro Svezia Hansson

Nicosia
24 ottobre 2013, ore 19:00 CEST
3ª giornata
Apollōn Limassol 0 – 0
referto
Lazio Stadio Neo GSP (8.943 spett.)
Arbitro Portogallo Sousa

Roma
7 novembre 2013, ore 21:05 CET
4ª giornata
Lazio 2 – 1
referto
Apollōn Limassol Stadio Olimpico (6.498 spett.)
Arbitro Scozia Madden

Varsavia
28 novembre 2013, ore 19:00 CET
5ª giornata
Legia Varsavia 0 – 2
referto
Lazio Pepsi Arena (12.000 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Blom

Roma
12 dicembre 2013, ore 21:05 CET
6ª giornata
Lazio 0 – 0
referto
Trabzonspor Stadio Olimpico (7.732 spett.)
Arbitro Francia Turpin

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
20 febbraio 2014, ore 21:05 CET
Andata
Lazio 0 – 1
referto
Ludogorec Stadio Olimpico (7.459 spett.)
Arbitro Germania Zwayer

Sofia
27 febbraio 2014, ore 19:00 CET
Ritorno
Ludogorec 3 – 3
referto
Lazio Stadio Nazionale Vasil Levski (36.000 spett.)
Arbitro Portogallo Benquerença

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2013.
Roma
18 agosto 2013, ore 21:00 CEST
Finale
Juventus 4 – 0
referto
Lazio Stadio Olimpico (54.000 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 56 19 10 6 3 32 21 19 5 5 9 22 33 38 15 11 12 54 54 0
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 1 1 0 0 2 1 1 0 0 1 0 1 2 1 0 1 2 2 0
Coppauefa.png Europa League - 4 2 1 1 3 2 4 1 3 0 8 6 8 3 4 1 11 8 +3
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - - - - - - - 1 0 0 1 0 4 1 0 0 1 0 4 −4
Totale - 24 13 7 4 37 24 25 6 8 11 30 44 49 19 15 15 67 68 −1

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T T C T C T C T T C T C T C T C T C T C C T C T C T C
Risultato V P V P V N N P V N P N N P P V P V N V N V N P V V P V N P V V P N V N P V
Posizione 8 12 7 8 6 6 7 9 7 7 7 8 8 9 12 8 10 10 9 9 10 9 9 10 10 8 8 7 7 8 8 7 9 9 7 10 10 9

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Europa League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Alfaro, E. E. Alfaro - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Anderson, F. F. Anderson 13 0 1 0 2 0 0 0 5 1 0 0 - - - - 20 1 1 0
Barreto, G. G. Barreto - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Berisha, E. E. Berisha 17 -25 0 0 2 -2 0 0 4 -2 0 0 - - - - 23 -29 0 0
Biava, G. G. Biava 20 1 2 0 1 0 0 0 2 0 1 0 1 0 0 0 24 1 3 0
Biglia, L. L. Biglia 26 2 5 1 1 0 1 0 4 0 1 0 1 0 0 0 32 2 7 1
Cana, L. L. Cana 26 2 7 1 - - - - 6 0 1 0 - - - - 32 2 8 1
Candreva, A. A. Candreva 37 12 2 1 1 0 0 0 5 0 1 0 1 0 0 0 44 12 3 1
Cavanda, L. P. L. P. Cavanda 19 1 3 0 2 0 0 0 7 0 2 1 1 0 0 0 29 1 5 1
Ceccarelli, T. T. Ceccarelli - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Ciani, M. M. Ciani 18 1 6 0 2 0 0 0 6 0 2 0 - - - - 26 1 8 0
Crecco, L. L. Crecco 1 0 0 0 - - - - - - - - - - - - 1 0 0 0
Dené, S. S. Dené - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Dias, A. A. Dias 16 1 1 1 2 0 0 0 - - - - 1 0 1 0 19 1 2 1
Di Mario, A. A. Di Mario - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Ederson, Ederson 15 1 0 0 1 0 0 0 5 0 1 0 1 0 0 0 22 1 1 0
Elez, J. J. Elez[21] 0 0 0 0 - - - - - - - - - - - - 0 0 0 0
Emmanuel, S. S. Emmanuel[22] - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Floccari, S. S. Floccari[20] 14 0 1 0 - - - - 6 4 0 0 1 0 0 0 21 4 1 0
González, A. A. González 25 1 1 0 1 0 0 0 4 0 1 0 - - - - 30 1 2 0
Guerrieri, G. G. Guerrieri - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Hernanes, Hernanes[20] 17 3 4 1 - - - - 6 1 0 0 1 0 1 0 24 4 5 1
Kakuta, G. G. Kakuta[22] 1 0 0 0 - - - - 1 0 0 0 - - - - 2 0 0 0
Keita, B. B. Keita 25 5 2 0 2 0 0 0 8 1 1 0 - - - - 35 6 3 0
Klose, M. M. Klose 25 7 2 0 - - - - 3 1 0 0 1 0 0 0 29 8 2 0
Konko, A. A. Konko 21 0 1 0 2 0 0 0 3 0 1 0 - - - - 26 0 2 0
Ledesma, C. D. C. D. Ledesma 27 0 7 1 1 0 0 0 5 0 1 0 1 0 0 0 34 0 8 1
Lulić, S. S. Lulić 30 7 10 1 1 0 1 0 5 0 0 0 1 0 0 0 37 7 11 1
Marchetti, F. F. Marchetti 21 -29 1 0 - - - - 4 -6 0 0 1 -4 0 0 26 -39 1 0
Mauri, S. S. Mauri 12 4 1 0 - - - - - - - - - - - - 12 4 1 0
Minala, J. J. Minala[21] 3 0 0 0 - - - - - - - - - - - - 3 0 0 0
Novaretti, D. D. Novaretti 11 0 2 1 2 0 0 0 4 0 0 0 - - - - 17 0 2 1
Onazi, O. O. Onazi 29 1 4 1 2 0 0 0 8 1 0 0 1 0 0 0 40 2 4 1
Perea, B. B. Perea 19 1 3 0 2 2 1 0 6 2 1 0 - - - - 27 5 5 0
Pereirinha, B. B. Pereirinha 11 0 4 0 - - - - - - - - - - - - 11 0 4 0
Postiga, H. H. Postiga[22] 5 0 0 0 - - - - - - - - - - - - 5 0 0 0
Radu, S. S. Radu 25 1 9 0 1 0 0 0 5 0 1 0 1 0 0 0 32 1 10 0
Sculli, G. G. Sculli[20] - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Serpieri, R. R. Serpieri - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Strakosha, T. T. Strakosha - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Tounkara, M. M. Tounkara[21] 1 0 0 0 - - - - - - - - - - - - 1 0 0 0
Vinícius, Vinícius[20] - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Subentrato alla 18ª giornata.
  2. ^ Almanacco Illustrato del Calcio 2015, Modena, Panini Editore, 2014, p. 405.
  3. ^ Stefano Cieri, Alla Lazio va tutto storto: big a secco, la curva offende, in La Gazzetta dello Sport, 19 agosto 2013.
  4. ^ Emanuele Gamba, Implacabili Vidal, Vucinic e Tevez furia Juve sulla Lazio, in la Repubblica, 1º settembre 2013.
  5. ^ Jacopo Manfredi, Roma-Lazio 2-0, Balzaretti e Ljajic firmano riscatto e primato, su repubblica.it, 22 settembre 2013.
  6. ^ Federico Sala, Europa League, Legia-Lazio 0-2: biancocelesti ai sedicesimi, su repubblica.it, 28 novembre 2013.
  7. ^ Lazio-Reja, domani la firma Contratto fino a giugno 2014, su gazzetta.it, 28 dicembre 2013.
  8. ^ Matteo Dalla Vite, Serie A, Lazio-Inter 1-0: Klose punisce Mazzarri, su gazzetta.it, 6 gennaio 2014.
  9. ^ Marco Gaetani, Udinese-Lazio 2-3, rimonta in 10 firmata Hernanes, su repubblica.it, 19 gennaio 2014.
  10. ^ Inter, Hernanes è il primo colpo di Thohir. Affare fatto: passate le visite a Milano, su gazzetta.it, 31 gennaio 2014.
  11. ^ Davide Stoppini, Europa League, Lazio-Ludogorets 0-1. Stoyanov decisivo, su gazzetta.it, 20 febbraio 2014.
  12. ^ Marco Gaetani, Ludogorets-Lazio 3-3, biancocelesti eliminati nonostante i tre gol, su repubblica.it, 27 febbraio 2014.
  13. ^ Marco Gaetani, Lazio-Torino 3-3: Immobile fa 20, Candreva pareggia all'ultimo secondo, su repubblica.it, 19 aprile 2014.
  14. ^ Marco Ercole, Candreva dei record, ora i biancocelesti sognano l'Europa League, su repubblica.it, 21 aprile 2014.
  15. ^ Stefano Cieri, Reja, futuro incerto La Lazio riparte da Keita-Tounkara, in La Gazzetta dello Sport, 19 maggio 2014.
  16. ^ Canigiani e la presentazione delle maglie: "Si svolgerà a Piazza San Silvestro, martedì 9 luglio ore 21,30", lalaziosiamonoi.it, 6 luglio 2013. URL consultato il 14 luglio 2013.
  17. ^ Lazio in campo all'Olimpico con la maglia anti-razzista: «We love football, we fight racism», ilmessaggero.it, 25 agosto 2013. URL consultato il 25 agosto 2013.
  18. ^ Presentata la maglia celebrativa di Silvio Piola, sslazio.it. URL consultato l'11 settembre 2013.
  19. ^ Stasera ecco lo sponsor "Lazio Style Channel" - FOTO, lazionews24.com. URL consultato il 30 ottobre 2013.
  20. ^ a b c d e f g h Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  21. ^ a b c d e f Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  22. ^ a b c d e f Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  23. ^ Comunicato: Novaretti è della Lazio, sslazio.it. URL consultato il 14 luglio 2013.
  24. ^ Comunicato: Riscattato Candreva, sslazio.it. URL consultato il 14 luglio 2013.
  25. ^ a b Comunicato: Felipe Anderson è della Lazio, sslazio.it. URL consultato il 14 luglio 2013.
  26. ^ Comunicato: Vinìcius è della Lazio, sslazio.it. URL consultato il 14 luglio 2013.
  27. ^ Comunicato: Biglia è della Lazio, lalaziosiamonoi.it. URL consultato il 30 luglio 2013.
  28. ^ Comunicato: Mendicino è della Salernitana, sslazio.it. URL consultato il 14 luglio 2013.
  29. ^ Comunicato: Crescenzi è del Siena, lalaziosiamonoi.it. URL consultato il 30 luglio 2013.
  30. ^ IL BRASILIANO VINÍCIUS AL PADOVA IN PRESTITO DALLA LAZIO, padovacalcio.it. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  31. ^ Comunicato, sslazio.it. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  32. ^ Ceduto all'estero tra le sessioni estiva e invernale di mercato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]