Unione Sportiva Sassuolo Calcio 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unione Sportiva Sassuolo Calcio
Stagione 2013-2014
Allenatore Italia Eusebio Di Francesco
Italia Alberto Malesani[1]
All. in seconda Italia Danilo Pierini
Italia Ezio Sella[2]
Presidente Italia Carlo Rossi
Serie A 17º posto
Coppa Italia Quarto turno
Maggiori presenze Campionato: Pegolo, Zaza (33)
Totale: Zaza (35)
Miglior marcatore Campionato: Berardi (16)
Totale: Berardi (16)
Stadio Mapei Stadium-Città del Tricolore
Abbonati 7 853[3]
Maggior numero di spettatori 22 001 vs. Inter (22 settembre 2013)
Minor numero di spettatori 9 315 vs. Udinese (30 ottobre 2013)
Media spettatori 5 117[3]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Unione Sportiva Sassuolo Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2013-2014.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione di esordio in Serie A, i neroverdi raccolgono soltanto 2 punti nelle prime 7 giornate (frutto dei pareggi con Napoli[4] e Lazio[5] a fine settembre). La prima vittoria viene conseguita contro il Bologna, con il punteggio di 2-1.[6] In occasione dell'1-1 contro la Roma, Berardi è l'autore del primo gol subìto dai giallorossi in casa in questo torneo.[7] Il giovane attaccante segna anche una quaterna al Milan, contribuendo alla rimonta per 4-3.[8] Esonerato Di Francesco, la squadra conosce una breve parentesi con Malesani (5 sconfitte in altrettante gare) prima di richiamare l'artefice della promozione.[9]

Il Sassuolo raggiunge la salvezza al penultimo turno, sconfiggendo 4-2 il Genoa e facendo suo il 17º posto.[10]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2013-2014 è Sportika, mentre lo sponsor ufficiale è Mapei.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Carlo Rossi
  • Vicepresidente: Sergio Sassi

Area organizzativa

  • Segretario Generale: Nereo Bonato
  • Team Manager: Massimiliano Fusani
  • Segreteria Generale: Andrea Fabris
  • Segreteria Amministrativa: Rossana Nadini
  • Area Marketing, Comunicazioni e Sponsorizzazioni: Giovanni Carnevali

Area comunicazione

  • Responsabile Comunicazione/Stampa: Massimo Paroli, Massimo Pecchini
  • Web e Social Network: Chiara Bellori
  • Delegato ai tifosi: Remo Morini

Area tecnica

  • Direttore Sportivo: Giovanni Rossi
  • Coordinatore area tecnica: Francesco Tomei
  • Allenatore: Eusebio Di Francesco
  • Allenatore in seconda: Danilo Pierini
  • Preparatore dei portieri: Fabrizio Lorieri
  • Collaboratori tecnici: Paolo Aiello, Antonio Raione
  • Preparatore atletici: Luca Morellini, Franco Giammartino
  • Elaborazione dati atletici: Marco Riggio
  • Supporto scientifico e coordinamento preparazione atletica: Ermanno Rampinini, Centro Ricerche Mapei Sport

Area sanitaria

  • Coordinatore staff sanitario: Dott. Claudio Pecci
  • Medico sociale: Dott. Donato Rutigliano
  • Medico sportivo: Dott. Paolo Minafra
  • Fisioterapisti: Nicola Daprile, Davide Valle, Andrea Acciarri
  • Valutazioni funzionali: Centro Ricerche Mapei Sport

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

La rosa e la numerazione sono aggiornate al 31 gennaio 2014.[11][12]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Alberto Pomini
2 Italia D Raffaele Pucino
3 Italia D Alessandro Longhi
4 Italia C Francesco Magnanelli (capitano)
5 Italia D Luca Antei
6 Italia D Lorenzo Ariaudo[13]
7 Italia C Simone Missiroli
8 Italia A Leonardo Pavoletti[14]
8 Italia C Luca Marrone
9 Italia A Sergio Floccari[13]
10 Italia A Simone Zaza
11 Romania A Marius Alexe
13 Portogallo A Aladje[15]
14 Italia A Gaetano Masucci
15 Italia D Francesco Acerbi
16 Australia C Carl Valeri[15]
16 Italia C Davide Biondini[13]
17 Italia A Nicola Sansone[13]
19 Colombia C Alexis Zapata[13]
20 Italia D Paolo Bianco
21 Italia C Karim Laribi[15]
21 Italia D Thomas Manfredini[13]
N. Ruolo Giocatore
22 Italia P Antonio Rosati[15]
22 Italia C Matteo Brighi[13]
23 Italia D Marcello Gazzola
24 Italia D Lino Marzorati[15]
25 Italia A Domenico Berardi
26 Italia D Emanuele Terranova
27 Slovenia C Jasmin Kurtic[15]
28 Italia D Paolo Cannavaro[13]
33 Portogallo D Pedro Mendes[13]
35 Svizzera D Jonathan Rossini[15]
37 Italia C Ezequiel Schelotto[15]
45 Ghana C Raman Chibsah
70 Brasile A Diego Farias
79 Italia P Gianluca Pegolo
83 Italia A Antonio Floro Flores
86 Svizzera D Reto Ziegler
87 Italia D Aleandro Rosi[13]
95 Italia A Ettore Gliozzi [16]
96 Paraguay A Antonio Sanabria[13]
99 Italia P Ciro Polito[13]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Il primo acquisto, per questa prima stagione in Serie A, è il difensore svizzero Jonathan Rossini, acquistato dalla Sampdoria con la formula della compartecipazione.[17] Viene acquistato sempre in compartecipazione anche Francesco Acerbi dal Genoa, durante le visite mediche lo staff del Sassuolo gli diagnostica un tumore al testicolo. Il giocatore è operato d'urgenza all'ospedale San Raffaele di Milano e dimesso regolarmente il giorno successivo.[18] In attacco arriva, in comproprietà dalla Juventus, il giovane attaccante classe '91 Simone Zaza.[19] Per il ruolo di portiere viene preso in prestito Antonio Rosati dal Napoli.[20] In attacco arriva anche il romeno Marius Alexe dalla Dinamo Bucarest in prestito con diritto di riscatto.[21] Dal Palermo viene prelevato in comproprietà il centrocampista sloveno Jasmin Kurtic. Il 13 agosto viene acquistato in prestito dal ChievoVerona l'attaccante brasiliano classe '90 Diego Farias.[22] Il 20 agosto viene prelevato dalla Juventus, in prestito, il terzino svizzero Reto Ziegler.[23] Il 29 agosto, il Sassuolo comunica, sul proprio sito ufficiale, di aver acquisito, in prestito con diritto di riscatto della compartecipazione, dall'Inter, il centrocampista Ezequiel Schelotto.[24] Durante l'ultimo giorno di mercato vengono acquistati Luca Marrone, Gianluca Pegolo, Raffaele Pucino e Antonio Floro Flores.

Per quanto concerne le cessioni invece, viene ceduto in comproprietà il giovane attaccante Guido Gomez alla Pro Vercelli.[25] Scade anche il prestito di Richmond Boakye che torna alla Juventus, nelle ultime due stagioni l'attaccante ghanese era sceso in campo 65 volte con la maglia neroverde segnando 23 gol. Viene ceduto a titolo definitivo anche Gennaro Troianiello al Palermo. Durante l'ultimo giorno di mercato vengono ceduti Leonardo Pavoletti, Tommaso Bianchi e Lorenzo Laverone.

La sessione invernale di calciomercato si apre con l'acquisto dal Cagliari di Lorenzo Ariaudo.[26] L'8 gennaio, Karim Laribi viene ceduto in prestito, con diritto di riscatto della compartecipazione e controriscatto, al Latina.[27] Il 15 gennaio, arriva un altro rinforzo in difesa, viene infatti acquistato dal Genoa Thomas Manfredini,[28] mentre lo stesso giorno Aladje Gomes viene ceduto in prestito al Delta Porto Tolle.[29] Il 16 gennaio il Sassuolo decide di concludere anzitempo il prestito del portiere Antonio Rosati.[30] Il 21 gennaio va in scena un maxi scambio con il Parma che coinvolge ben 5 giocatori; vengono ceduti al Parma, in prestito, il difensore svizzero Jonathan Rossini e il centrocampista italiano, con origini argentine, Ezequiel Schelotto, mentre vengono prelevati, dal club parmense, il difensore portoghese Pedro Mendes e l'attaccante italiano Nicola Sansone acquisiti a titolo di compartecipazione, e anche in prestito il difensore italiano Aleandro Rosi.[31] Il 22 gennaio viene ceduto alla Ternana, a titolo definitivo, il centrocampista australiano Carl Valeri.[32] Il giorno dopo viene preso in prestito dal Genoa, con diritto di riscatto, il centrocampista italiano Davide Biondini.[33] Il 28 gennaio viene ceduto al Modena il difensore Lino Marzorati.[34] Il giorno seguente approda in neroverde l'attaccante paraguaiano Antonio Sanabria proveniente dal Barcellona B.[35] Il penultimo giorno di mercato vengono ingaggiati il centrocampista Matteo Brighi dal Torino, dove si trasferisce in prestito come contropartita il pari ruolo Jasmin Kurtic, e l'attaccante Sergio Floccari dalla Lazio.[36] L'ultimo giorno di mercato vengono acquistati, il centrocampista colombiano Alexis Zapata, in prestito, dal Granada, il portiere italiano Ciro Polito dall'Atalanta e il difensore, nonché ex capitano, del Napoli Paolo Cannavaro.[37]

Sessione estiva (dal 1/7 al 2/9)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Gianluca Pegolo Siena definitivo
P Antonio Rosati Napoli prestito
D Francesco Acerbi Genoa compartecipazione
D Pellegrino Albanese Arzanese fine prestito
D Luca Antei Roma rinnovo compartecipazione
D Luca Benedetti Santarcangelo fine prestito
D Raffaele D'Orsi Pavia definitivo
D Simone Finizza Fondi fine prestito
D Alessandro Longhi Chievo rinnovo compartecipazione
D Raffaele Pucino Chievo compartecipazione
D Jonathan Rossini Sampdoria compartecipazione
D Reto Ziegler Juventus prestito
C Lorenzo Benucci Juventus prestito
C Eros Castelletto Juventus prestito
C Raman Chibsah Parma compartecipazione
C Jasmin Kurtic Palermo compartecipazione
C Luca Marrone Juventus compartecipazione
C Ezequiel Schelotto Inter prestito
C Giovanni Tortora Parma prestito
A Aladje Aprilia risoluzione compartecipazione
A Marius Alexe Dinamo Bucarest prestito con diritto di riscatto
A Riccardo Barbuti Barletta risoluzione compartecipazione
A Diego Falcinelli Virtus Lanciano fine prestito
A Diego Farias Chievo prestito
A Antonio Floro Flores Genoa prestito
A Simone Zaza Juventus compartecipazione
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Mirko Pigliacelli Parma fine prestito
D Raffaele D'Orsi Giacomense definitivo
D Lorenzo Laverone Varese definitivo
C Tommaso Bianchi Modena prestito
C Davide Luppi - svincolato
C Michele Troiano Virtus Entella svincolato
C Gennaro Troianiello Palermo definitivo
A Richmond Boakye Juventus fine prestito
A Andrea Catellani Catania fine prestito
A Diego Falcinelli Lanciano prestito
A Guido Gomez Pro Vercelli compartecipazione
A Leonardo Pavoletti Varese prestito
A Gianluca Sansone Sampdoria compartecipazione

Sessione invernale (dal 03/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ciro Polito Atalanta definitivo
D Lorenzo Ariaudo Cagliari definitivo
D Paolo Cannavaro Napoli prestito
D Thomas Manfredini Genoa definitivo
D Pedro Filipe Mendes Parma compartecipazione
D Aleandro Rosi Parma prestito
C Davide Biondini Genoa prestito
C Matteo Brighi Torino definitivo
C Alexis Zapata Granada prestito
A Sergio Floccari Lazio definitivo
A Antonio Sanabria Barcellona definitivo
A Nicola Sansone Parma compartecipazione
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Antonio Rosati Napoli risoluzione prestito
D Jonathan Rossini Parma prestito
D Lino Marzorati Modena definitivo
C Karim Laribi Latina prestito
C Ezequiel Schelotto Inter risoluzione prestito
C Carl Valeri Ternana definitivo
C Jasmin Kurtic Torino prestito
A Aladje Delta Porto Tolle prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2013-2014.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
25 agosto 2013, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Torino 2 – 0
referto
Sassuolo Stadio Olimpico (15 000 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Modena
1º settembre 2013, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Sassuolo 1 – 4
referto
Livorno Stadio Alberto Braglia (9 929 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Verona
15 settembre 2013, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Verona 2 – 0
referto
Sassuolo Stadio Marcantonio Bentegodi (18 433 spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Modena
22 settembre 2013, ore 12:30 CEST
4ª giornata
Sassuolo 0 – 7
referto
Inter Stadio Alberto Braglia (22 001 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Napoli
25 settembre 2013, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Napoli 1 – 1
referto
Sassuolo Stadio San Paolo (55 677 spett.)
Arbitro Doveri (Roma)

Modena
29 settembre 2013, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Sassuolo 2 – 2
referto
Lazio Stadio Alberto Braglia (10 687 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Parma
6 ottobre 2013, ore 12:30 CEST
7ª giornata
Parma 3 – 1
referto
Sassuolo Stadio Ennio Tardini (10 500 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Reggio nell'Emilia
20 ottobre 2013, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Sassuolo 2 – 1
referto
Bologna Mapei Stadium-Città del Tricolore (12 666 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Catania
27 ottobre 2013, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Catania 0 – 0
referto
Sassuolo Stadio Angelo Massimino (12 621 spett.)
Arbitro Tommasi (Bassano del Grappa)

Reggio nell'Emilia
30 ottobre 2013, ore 20:45 CET
10ª giornata
Sassuolo 1 – 2
referto
Udinese Mapei Stadium-Città del Tricolore (9 315 spett.)
Arbitro Pinzani (Empoli)

Genova
3 novembre 2013, ore 15:00 CET
11ª giornata
Sampdoria 3 – 4
referto
Sassuolo Stadio Luigi Ferraris (20 128 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Roma
10 novembre 2013, ore 15:00 CET
12ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Sassuolo Stadio Olimpico (46 052 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Reggio nell'Emilia
24 novembre 2013, ore 15:00 CET
13ª giornata
Sassuolo 2 – 0
referto
Atalanta Mapei Stadium-Città del Tricolore (9 967 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Cagliari
1º dicembre 2013, ore 15:00 CET
14ª giornata
Cagliari 2 – 2
referto
Sassuolo Stadio Sant'Elia (4 500 spett.)
Arbitro Fabbri (Ravenna)

Reggio nell'Emilia
8 dicembre 2013, ore 15:00 CET
15ª giornata
Sassuolo 0 – 1
referto
Chievo Mapei Stadium-Città del Tricolore (11 202 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Torino
15 dicembre 2013, ore 18:30 CET
16ª giornata
Juventus 4 – 0
referto
Sassuolo Juventus Stadium (36 862 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Reggio nell'Emilia
22 dicembre 2013, ore 15:00 CET
17ª giornata
Sassuolo 0 – 1
referto
Fiorentina Mapei Stadium-Città del Tricolore (13 000 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Genova
6 gennaio 2014, ore 15:00 CET
18ª giornata
Genoa 2 – 0
referto
Sassuolo Stadio Luigi Ferraris (18 431 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Reggio nell'Emilia
12 gennaio 2014, ore 20:45 CET
19ª giornata
Sassuolo 4 – 3
referto
Milan Mapei Stadium-Città del Tricolore (17 430 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Reggio nell'Emilia
19 gennaio 2014, ore 15:00 CET
20ª giornata
Sassuolo 0 – 2
referto
Torino Mapei Stadium-Città del Tricolore (10 219 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Livorno
26 gennaio 2014, ore 15:00 CET
21ª giornata
Livorno 3 – 1
referto
Sassuolo Stadio Armando Picchi (8 831 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Reggio nell'Emilia
2 febbraio 2014, ore 15:00 CET
22ª giornata
Sassuolo 1 – 2
referto
Verona Mapei Stadium-Città del Tricolore (11 834 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Milano
9 febbraio 2014, ore 20:45 CET
23ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Sassuolo Stadio Giuseppe Meazza (34 528 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Reggio nell'Emilia
16 febbraio 2014, ore 15:00 CET
24ª giornata
Sassuolo 0 – 2
referto
Napoli Mapei Stadium-Città del Tricolore (17 713 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Roma
23 febbraio 2014, ore 20:45 CET
25ª giornata
Lazio 3 – 2
referto
Sassuolo Stadio Olimpico (40 098 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Reggio nell'Emilia
2 marzo 2014, ore 15:00 CET
26ª giornata
Sassuolo 0 – 1
referto
Parma Mapei Stadium-Città del Tricolore (11 693 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Bologna
9 marzo 2014, ore 15:00 CET
27ª giornata
Bologna 0 – 0
referto
Sassuolo Stadio Renato Dall'Ara (21 694 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Reggio nell'Emilia
16 marzo 2014, ore 15:00 CET
28ª giornata
Sassuolo 3 – 1
referto
Catania Mapei Stadium-Città del Tricolore (12 116 spett.)
Arbitro Valeri (Roma)

Udine
23 marzo 2014, ore 15:00 CET
29ª giornata
Udinese 1 – 0
referto
Sassuolo Stadio Friuli (12 431 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Reggio nell'Emilia
26 marzo 2014, ore 20:45 CET
30ª giornata
Sassuolo 1 – 2
referto
Sampdoria Mapei Stadium-Città del Tricolore (11 947 spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Reggio nell'Emilia
30 marzo 2014, ore 12:30 CEST
31ª giornata
Sassuolo 0 – 2
referto
Roma Mapei Stadium-Città del Tricolore (17 841 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Bergamo
6 aprile 2014, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Atalanta 0 – 2
referto
Sassuolo Stadio Atleti Azzurri d'Italia (18 576 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Reggio nell'Emilia
12 aprile 2014, ore 18:00 CEST
33ª giornata
Sassuolo 1 – 1
referto
Cagliari Mapei Stadium-Città del Tricolore (14 230 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Verona
19 aprile 2014, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Chievo 0 – 1
referto
Sassuolo Stadio Marcantonio Bentegodi (10 000 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Reggio nell'Emilia
28 aprile 2014, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Sassuolo 1 – 3
referto
Juventus Mapei Stadium-Città del Tricolore (19 000 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Firenze
6 maggio 2014, ore 19:00 CEST
36ª giornata
Fiorentina 3 – 4
referto
Sassuolo Stadio Artemio Franchi (30 470 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Reggio nell'Emilia
11 maggio 2014, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Sassuolo 4 – 2
referto
Genoa Mapei Stadium-Città del Tricolore (16 678 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Milano
18 maggio 2014, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Milan 2 – 1
referto
Sassuolo Stadio Giuseppe Meazza (38 119 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2013-2014.
Novara
17 agosto 2013, ore 20:45 CEST
Terzo turno
Novara 1 – 3
(d.t.s.)
referto
Sassuolo Stadio Silvio Piola (3 391 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Bergamo
4 dicembre 2013, ore 19:00 CET
Quarto turno
Atalanta 2 – 0
referto
Sassuolo Stadio Atleti Azzurri d'Italia (2 451 spett.)
Arbitro Baracani (Firenze)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 34 19 5 2 12 23 39 19 4 5 10 20 33 38 9 7 22 43 72 -29
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - - - - - - - 2 1 0 1 3 3 2 1 0 1 3 3 0
Totale - 19 5 2 12 23 39 21 5 5 11 23 36 40 10 7 23 46 75 -29

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C C T C T C T C T
Risultato P P P P N N P V N P V N V N P P P P V P P P P P P P N V P P P V N V P V V P
Posizione 19 20 20 20 20 20 20 18 19 19 18 17 15 15 17 17 18 18 17 18 18 19 19 20 20 20 20 19 19 19 19 19 19 17 17 16 16 17

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Acerbi, F. F. Acerbi 13 0 0 0 - - - - 13 0 0 0
Aladje, Aladje[15] - - - - - - - - - - - -
Alexe, M. M. Alexe 6 0 0 0 2 0 1 0 8 0 1 0
Antei, L. L. Antei 22 0 7 1 1 0 0 0 23 0 7 1
Ariaudo, L. L. Ariaudo[13] 12 0 5 0 - - - - 12 0 5 0
Berardi, D. D. Berardi 29 16 10 1 1 0 0 0 30 16 10 1
Bianco, P. P. Bianco 16 0 4 0 - - - - 16 0 4 0
Biondini, D. D. Biondini[13] 15 1 3 0 - - - - 15 1 3 0
Brighi, M. M. Brighi[13] 8 0 0 0 - - - - 8 0 0 0
Cannavaro, P. P. Cannavaro[13] 16 0 4 1 - - - - 16 0 4 1
Chibsah, R. R. Chibsah 18 0 0 0 1 0 1 0 19 0 1 0
Farias, D. D. Farias 11 0 1 0 2 1 1 0 13 1 2 0
Floccari, S. S. Floccari[13] 15 1 0 0 - - - - 15 1 0 0
Floro Flores, A. A. Floro Flores 29 7 4 0 1 0 0 0 30 7 4 0
Gazzola, M. M. Gazzola 25 0 7 1 1 0 0 0 26 0 7 1
Gliozzi, E. E. Gliozzi[16] 1 0 0 0 - - - - 1 0 0 0
Kurtic, J. J. Kurtic[15] 18 0 3 0 2 0 0 0 20 0 3 0
Laribi, K. K. Laribi[15] 10 0 2 0 2 1 0 0 12 1 2 0
Longhi, A. A. Longhi 28 1 4 0 1 0 0 0 29 1 4 0
Magnanelli, F. F. Magnanelli 29 0 7 1 - - - - 29 0 7 1
Manfredini, T. T. Manfredini[13] 3 0 1 0 - - - - 3 0 1 0
Marrone, L. L. Marrone 15 0 3 0 - - - - 15 0 3 0
Marzorati, L. L. Marzorati[15] 9 1 1 0 - - - - 9 1 1 0
Masucci, G. G. Masucci 13 0 1 0 1 0 1 0 14 0 2 0
Mendes, P. F. P. F. Mendes[13] 9 0 3 0 - - - - 9 0 3 0
Missiroli, S. S. Missiroli 27 1 4 0 2 0 0 0 29 1 4 0
Pavoletti, L. L. Pavoletti[14] 2 0 0 0 1 1 1 0 3 1 1 0
Pegolo, G. G. Pegolo 33 -55 3 0 - - - - 33 -55 3 0
Polito, C. C. Polito[13] - - - - - - - - - - - -
Pomini, A. A. Pomini 3 -11 0 0 1 -2 - - 4 -13 0 0
Pucino, R. R. Pucino 3 0 0 0 1 0 0 0 4 0 0 0
Rosati, A. A. Rosati[15] 2 -6 1 0 1 -1 0 0 3 -7 1 0
Rosi, A. A. Rosi[13] 7 0 3 0 - - - - 7 0 3 0
Rossini, J. J. Rossini[15] 6 0 1 0 2 0 1 0 8 0 2 0
Sanabria, A. A. Sanabria[13] 2 0 0 0 - - - - 2 0 0 0
Sansone, N. N. Sansone[13] 11 5 1 0 - - - - 11 5 1 0
Schelotto, E. E. Schelotto[15] 11 1 1 0 1 0 0 0 12 1 1 0
Terranova, E. E. Terranova 4 0 0 0 1 0 0 0 5 0 0 0
Valeri, C. C. Valeri[15] - - - - - - - - - - - -
Zapata, A. A. Zapata[13] - - - - - - - - - - - -
Zaza, S. S. Zaza 33 9 10 1 2 0 0 0 35 9 10 1
Ziegler, R. R. Ziegler 17 0 2 0 1 0 0 0 18 0 2 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dalla 22ª alla 26ª giornata.
  2. ^ Dal 29 gennaio al 3 marzo 2014.
  3. ^ a b Almanacco Illustrato del Calcio 2015, Modena, Panini Editore, 2014, p. 405.
  4. ^ Alessio D'Urso, Napoli-Sassuolo 1-1, Zaza replica a Dzemaili: Benitez, niente record e addio alla vetta, in La Gazzetta dello Sport, 25 settembre 2013.
  5. ^ Jacopo Manfredi, Sassuolo-Lazio 2-2, ai biancocelesti non bastano Dias e Candreva, in repubblica.it, 29 settembre 2013.
  6. ^ Diego Costa, Sassuolo-Bologna 2-1, primo storico successo per i neroverdi, in repubblica.it, 20 ottobre 2013.
  7. ^ Andrea Pugliese, Roma-Sassuolo 1-1, Berardi a tempo scaduto rimedia all'autorete di Longhi, in La Gazzetta dello Sport, 10 novembre 2013.
  8. ^ Alle radici di Berardi. Tirò, giù la traversa. E se lo contendono 3 paesi della Calabria, in La Gazzetta dello Sport, 16 gennaio 2014.
  9. ^ Sassuolo, esonerato Malesani. Ufficiale: in panchina torna Di Francesco, in La Gazzetta dello Sport, 3 marzo 2014.
  10. ^ Gianluca Strocchi, Sassuolo-Genoa 4-2: Floro Flores, Biondini e Sansone firmano il poker salvezza, in repubblica.it, 11 maggio 2014.
  11. ^ Rosa attuale, sassuolocalcio.it. URL consultato il 6 agosto 2013.
  12. ^ Rosa attuale (Lega), legaseriea.it. URL consultato il 22 agosto 2013.
  13. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  14. ^ a b Ceduto a stagione iniziata.
  15. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  16. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  17. ^ UFFICIALE: Sampdoria, Rossini ceduto in comproprietà al Sassuolo, tuttomercatoweb.com.
  18. ^ UFFICIALE: Sassuolo, colpo Acerbi, tuttomercatoweb.com.
  19. ^ UFFICIALE: Sassuolo, dalla Juventus arriva Simone Zaza, tuttomercatoweb.com.
  20. ^ UFFICIALE: Antonio Rosati al Sassuolo, tuttomercatoweb.com.
  21. ^ UFFICIALE: Sassuolo, arriva Alexe, tuttomercatoweb.com.
  22. ^ UFFICIALE: Sassuolo, arriva in prestito Farias dal Chievo, tuttomercatoweb.com.
  23. ^ UFFICIALE: Sassuolo, arriva Ziegler dalla Juventus, tuttomercatoweb.com.
  24. ^ Ufficiale: dall'Inter arriva Schelotto, sassuolocalcio.it.
  25. ^ UFFICIALE: Sassuolo, ceduto Gomez alla Pro Vercelli, tuttomercatoweb.com.
  26. ^ Ufficiale: Lorenzo Ariaudo in neroverde, sassuolocalcio.it.
  27. ^ Ufficiale: Karim Laribi in prestito al Latina Calcio, sassuolocalcio.it.
  28. ^ Ufficiale: dal Genoa arriva Thomas Manfredini, sassuolocalcio.it.
  29. ^ Ufficiale: Alberto Gomes ceduto in prestito al Delta Porto Tolle, sassuolocalcio.it.
  30. ^ Ufficiale: Antonio Rosati ceduto in prestito alla A.C.F. Fiorentina, sassuolocalcio.it.
  31. ^ Ufficiale: al Sassuolo arrivano Mendes, Rosi e Sansone, al Parma vanno Rossini e Schelotto., sassuolocalcio.it.
  32. ^ Ufficiale: Carl Valeri ceduto alla Ternana., sassuolocalcio.it.
  33. ^ Ufficiale: arriva Davide Biondini dal Genoa., sassuolocalcio.it.
  34. ^ Ufficiale: Lino Marzorati ceduto al Modena, sassuolocalcio.it.
  35. ^ FC Barcelona and US Sassuolo agree to terms for Tonny Sanabria, fcbarcelona.com.
  36. ^ Ufficiale: Matteo Brighi e Sergio Floccari in neroverde, Jasmin Kurtic in prestito al Torino, sassuolocalcio.it.
  37. ^ Ufficiale: arrivano Cannavaro, Polito, Sanabria e Zapata., sassuolocalcio.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]