Diego Falcinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego Falcinelli
Diego Falcinelli (cropped).jpg
Falcinelli in azione al Perugia nel 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Sassuolo
Carriera
Giovanili
????-2007 Pontevecchio
2007-2008 Inter
2010 Sassuolo
Squadre di club1
2008-2009 Pontevecchio 32 (4)
2009-2010 Sassuolo 1 (0)
2010-2011 Foligno 29 (5)[2]
2011-2012 Sassuolo 3 (0)
2012 Juve Stabia 12 (1)
2012 Sassuolo 0 (0)
2012-2014 Virtus Lanciano 73 (9)
2014-2015 Perugia 38 (14)[3]
2015-2016 Sassuolo 24 (2)
2016-2017 Crotone 35 (13)
2017- Sassuolo 10 (1)
Nazionale
2012 Italia B Italia 1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 15 novembre 2017

Diego Falcinelli (Marsciano, 26 giugno 1991) è un calciatore italiano, attaccante del Sassuolo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi con Pontevecchio e Inter[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nel settore giovanile della Pontevecchio, società dell'hinterland perugino, per poi passare in prestito nel 2007 al vivaio dell'Inter, vincendo in nerazzurro il Campionato Allievi Nazionali.[4] Non riconfermato dalla squadra milanese, fa così ritorno nella stagione successiva al club ponteggiano con cui esordisce in Serie D.

Sassuolo e Foligno[modifica | modifica wikitesto]

Viene poi acquistato dal Sassuolo, con cui gioca da titolare nella Primavera mettendo poi a referto, a fine stagione, 1 presenza in Serie B nella partita pareggiata per 2-2 contro l'Ancona (nella quale serve a Noselli l'assist per la rete del definitivo pareggio); con la formazione giovanile neroverde partecipa inoltre al Torneo di Viareggio 2010, nel quale realizza 2 gol. L'anno seguente viene ceduto in comproprietà al Foligno, in Prima Divisione, dove gioca da titolare per un totale di 5 gol in 29 presenze in campionato, e 2 presenze e un gol nei play-out.

Juve Stabia, Lanciano e Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Tornato a titolo definitivo alla formazione neroverde, a metà stagione viene dirottato in prestito sino a fine torneo alla Juve Stabia, con cui gioca 12 partite in cadetteria segnando 1 gol. Nell'annata 2012-2013 rimane in Serie B passando sempre in prestito al Lanciano, compagine con cui disputa 39 partite di campionato siglando 5 gol; il prestito in Abruzzo viene rinnovata anche per l'anno successivo.[5]

Nell'annata 2014-2015 il Sassuolo lo lascia nuovamente in prestito in cadetteria, stavolta tra le file del neopromosso Perugia.[6] Al suo esordio con gli umbri, il 17 agosto in Coppa Italia, segna alla Feralpisalò il primo gol con la nuova maglia;[7] il 29 dello stesso mese, alla prima di campionato, va in rete nel 2-1 casalingo sul Bologna.[8] Questa è la miglior stagione sottoporta per Falcinelli,[9] grazie a 14 reti in campionato che permettono ai grifoni di raggiungere i play-off, persi al turno preliminare contro il Pescara.

Ritorno a Sassuolo, Crotone[modifica | modifica wikitesto]

La positiva stagione in Umbria gli permette il ritorno in pianta stabile a Sassuolo. Fa il suo secondo esordio con la maglia neroverde il 15 agosto 2015, nell'incontro di Coppa Italia vinto 2-0 sul Modena, sbloccando il risultato e trovando così il suo primo gol in carriera con gli emiliani;[10] il 23 dello stesso mese debutta in Serie A, nel 2-1 casalingo al Napoli della prima giornata di campionato, fornendo l'assist a Sansone per la rete della vittoria neroverde.[11] Il 6 gennaio 2016 arriva per lui il primo gol in massima categoria, siglando il definitivo 2-2 interno al Frosinone.[12] Con 23 presenze e 2 reti contribuisce allo storico sesto posto finale in campionato del Sassuolo, il miglior piazzamento dei neroverdi in Serie A, che vale loro un'altrettanto storica qualificazione in Europa League.

Inizia l'annata 2016-2017 in maglia sassolese, con cui il 28 luglio fa suo esordio (e contestualmente del club emiliano) nelle coppe europee, subentrando all'81' a Grégoire Defrel nella sfida sul campo del Lucerna (1-1) valevole per il terzo turno preliminare di Europa League.[13] Il 31 agosto 2016, assieme al compagno di squadra Marcello Trotta, viene ceduto in prestito ai neopromossi del Crotone.[14] Il 29 gennaio 2017 realizza la sua prima tripletta in massima serie, nella vittoria casalinga dei calabresi per 4-1 contro l'Empoli,[15] mentre il successivo 9 aprile sigla la doppietta che vale il successo contro l'Inter.[16] La stagione a Crotone lo riporta su buoni livelli realizzativi e con 13 gol contribuisce attivamente alla prima, storica salvezza dei pitagorici in massima categoria.[17]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 novembre 2012 gioca con la rappresentativa della B Italia una partita amichevole contro una selezione di giocatori della seconda serie russa.

Nel febbraio 2017 è convocato per uno stage per calciatori emergenti voluto dal commissario tecnico della nazionale maggiore Gian Piero Ventura.[18]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 ottobre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Italia Pontevecchio D 32 4 CI-D 0 0 - - - - - - 32 4
2009-2010 Italia Sassuolo B 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
2010-2011 Italia Foligno 1D 29+2[19] 5+1[19] CI+CI-LP 2+0 1 - - - - - - 33 7
2011-gen. 2012 Italia Sassuolo B 3 0 CI 1 0 - - - - - - 4 0
gen.-giu. 2012 Italia Juve Stabia B 12 1 CI - - - - - - - - 12 1
lug.-ago. 2012 Italia Sassuolo B 0 0 CI 2 0 - - - - - - 2 0
ago. 2012-2013 Italia Lanciano B 39 5 CI - - - - - - - 39 5
2013-2014 B 34 4 CI 1 0 - - - - - - 35 4
Totale Lanciano 73 9 1 0 - - - - 74 9
2014-2015 Italia Perugia B 38+1[20] 14+0[20] CI 3 1 - - - - - - 42 15
2015-2016 Italia Sassuolo A 23 2 CI 2 1 - - - - - - 25 3
lug.-ago. 2016 A 1 0 CI - - UEL 4 0 - - - 5 0
ago. 2016-2017 Italia Crotone A 35 13 CI - - - - - - - - 35 13
2017-2018 Italia Sassuolo A 8 1 CI 1 0 - - - - - - 9 1
Totale Sassuolo 36 3 7 1 4 0 - - 49 4
Totale carriera 258 50 13 3 4 0 - - 275 53

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 2007-2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Diego Falcinelli, fccrotone.it.
  2. ^ 31 (6) se si comprendono i play-out di Lega Pro Prima Divisione.
  3. ^ 39 (14) se si comprendono i play-off di Serie B.
  4. ^ (EN) Inter's Under-17 champions, inter.it, 19 giugno 2008.
  5. ^ Chiara Biondini, Falcinelli di nuovo alla Virtus, tuttomercatoweb.com, 6 agosto 2013.
  6. ^ Falcinelli è del Perugia, acperugiacalcio.com, 11 luglio 2014. (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  7. ^ Taddei-Falcinelli, il Perugia va, corrieredellumbria.corr.it, 17 agosto 2014.
  8. ^ Antonello Menconi, Serie B: Perugia-Bologna 2-1, gol di Verre, Falcinelli e Cacia, gazzetta.it, 29 agosto 2014.
  9. ^ Remo Gasperini, Il Perugia vola con Falcinelli: «I miei gol sono pieni d'amore», sport.ilmessaggero.it, 16 aprile 2015.
  10. ^ Coppa Italia: Empoli e Frosinone fuori, avanti le altre 4 squadre di A, gazzetta.it, 15 agosto 2015.
  11. ^ Marco Barzizza, Sansone punisce il Napoli, che stecca la prima: a Sassuolo finisce 2-1, it.eurosport.com, 23 agosto 2015.
  12. ^ Armando Ossorio, Sassuolo-Frosinone 2-2: Falcinelli agguanta i ciociari, repubblica.it, 6 gennaio 2016.
  13. ^ Sassuolo, esordio positivo in Europa, it.uefa.com, 28 luglio 2016.
  14. ^ Benvenuti Diego Falcinelli e Marcello Trotta, fccrotone.it, 31 agosto 2016.
  15. ^ Giuseppe Calvi, Crotone-Empoli 4-1: segnano Stoian, Mchedlidze e Falcinelli (tripletta), gazzetta.it, 29 gennaio 2017.
  16. ^ Andrea Sorrentino, La bocciatura finale dell'Inter caduta sul teorema di Pitagora, in la Repubblica, Crotone, 10 aprile 2017, p. 42.
  17. ^ Nicola Uras, Falcinelli fa 13 e festeggia la clamorosa salvezza del Crotone in A, corrieredellumbria.corr.it, 28 maggio 2017.
  18. ^ Federico Anarratone, Raduno Nazionale per calciatori emergenti: Ventura chiama tre neroverdi, canalesassuolo.it, 18 febbraio 2017.
  19. ^ a b Play-out.
  20. ^ a b Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]