Unione Calcio Sampdoria 2013-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Unione Calcio Sampdoria.

U.C. Sampdoria
Stagione 2013-2014
Allenatore Italia Delio Rossi (fino all'11 novembre 2013)
Serbia Siniša Mihajlović (dal 20 novembre 2013)
Presidente Italia Edoardo Garrone
Serie A 12ª
Coppa Italia Ottavi di finale
Maggiori presenze Campionato: De Silvestri (35)
Totale: De Silvestri (36)
Miglior marcatore Campionato: Éder (12)
Totale: Éder (12)
Stadio Luigi Ferraris (capienza: 36 569)
Abbonati 19.108, 8ª in Italia
Maggior numero di spettatori 34.292 vs Genoa (0-3)
(15 settembre 2013, 3ª giornata di campionato)
Minor numero di spettatori 20.076 vs Udinese (3-0)
(13 gennaio 2014, 19ª giornata di campionato)
Media spettatori 22.158

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Calcio Sampdoria nelle competizioni ufficiali della stagione 2013-2014.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nel campionato 2013-14 la Sampdoria comincia con risultati altalenanti, tra cui le sconfitte all'esordio con la Juventus e nella stracittadina, che portano all'esonero di Rossi nel mese di novembre: insieme al tecnico, viene licenziato anche il suo staff. Con l'arrivo di Mihajlovic (che già da calciatore difese i colori doriani) la squadra ligure conosce una risalita: dodicesima al giro di boa, centra vittorie importanti nel derby e contro il Verona (5-0) agguantando la salvezza con cinque giornate di anticipo malgrado la sconfitta casalinga contro l'Inter (0-4). Conclude la stagione con 45 punti ottenuti e la 12esima posizione in classifica.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2013-2014 è Kappa, lo sponsor ufficiale rimane Gamenet.

La Kappa, al decimo anno consecutivo di sponsorizzazione, presenta una maglia basata sul modello Kombat 2013; sulla prima divisa torna il colletto, che mancava dalla stagione 2003-2004, mentre la fascia blucerchiata e lo sponsor vengono nuovamente invertiti, caratteristiche che richiamano i modelli degli anni '90 e i primi anni 2000. Lo stemma si trova nuovamente sul petto ma più in alto del solito, quasi sulla clavicola. La maglia da trasferta e la terza maglia, rispettivamente bianca e nera, presentano ancora una volta la fascia orizzontale più in basso dello sponsor come nella prima maglia, ma rispetto a quest'ultima non presentano il colletto. La maglia da portiere è di nuovo grigia ma presenta la fascia blucerchiata, diversamente dalla stagione precedente.

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza Divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Consiglio di Amministrazione

  • Presidente: Edoardo Garrone
  • Vice presidente: Monica Mondini, Fabrizio Parodi, Stefano Remondini (dal 13 dicembre 2013)
  • Consiglieri: Enrico Cisnetto, Vittorio Garrone, Paolo Lanzoni, Emanuele Repetto, Giorgio Vignolo, Stefano Remondini (fino al 13 dicembre 2013)

Direzione Aziendale

  • Amministratore Delegato: Rinaldo Sagramola (fino al 10 marzo 2014) poi Stefano Remondini (dal 31 marzo 2014)
  • Direttore Generale: Rinaldo Sagramola (fino al 10 marzo 2014)

Area organizzativa

  • Segretario Generale: Massimo Cosentino
  • Area Segreteria: Federico Valdambrini
  • Team manager: Giorgio Ajazzone

Area Amministrativa

  • Direttore Amministrativo: Filippo Spitaleri

Area comunicazione

  • Direttore Comunicazione: Alberto Marangon
  • Addetto Stampa e New Media: Matteo Gamba
  • Ufficio Stampa: Federico Berlingheri

Area marketing

  • Direttore Marketing: Marco Caroli.
  • Ufficio marketing: Angelo Catanzano, Giuseppe Croce, Christian Monti

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Carlo Osti
  • Collaboratore Area Tecnica: Giuseppe Pavone
  • Responsabile Osservatori: Mattia Baldini
  • Responsabile Tecnico Settore Giovanile: Giovanni Invernizzi
  • Scouting, Selezione e Metodologia Settore Giovanile: Angelo Massola
  • Segretario Settore Giovanile: Alessandro Terzi

Staff tecnico

  • Allenatore: Delio Rossi (fino all'11 novembre 2013) poi Siniša Mihajlović (dal 20 novembre)
  • Allenatore in seconda: Fedele Limone (fino all'11 novembre 2013) poi Nenad Sakić (dal 20 novembre)
  • Collaboratore tecnico: Emilio De Leo (dal 20 novembre)
  • Preparatore atletico: Valter Vio e Massimo Catalano (fino all'11 novembre 2013) poi Antonio Bovenzi (dal 20 novembre)
  • Recupero Infortuni: Massimo Catalano (dal 20 novembre)
  • Preparatore dei portieri: Andrea Sardini

Area sanitaria

  • Responsabile Medico: Dott. Amedeo Baldari
  • Medici sociali: Prof. Claudio Mazzola, Dott. Gian Edilio Solimei
  • Massaggiatori e Fisioterapisti: Roberto Cappannelli, Mauro Doimi, Giacomo Gazzari, Maurizio Lo Biundo

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Angelo Da Costa
3 Italia D Andrea Costa
4 Polonia D Bartosz Salamon
5 Brasile C Renan
6 Argentina C Matías Rodríguez
7 Italia D Paolo Castellini[1]
7 Argentina A Maxi López[2]
8 Germania D Shkodran Mustafi
9 Italia A Nicola Pozzi[1]
9 Italia A Stefano Okaka[2]
10 Serbia C Nenad Krstičić
11 Italia A Manolo Gabbiadini
12 Italia A Gianluca Sansone
13 Svizzera D Gaetano Berardi
14 Spagna C Pedro Obiang
15 Polonia C Paweł Wszołek
17 Italia D Angelo Palombo
19 Italia D Vasco Regini
N. Ruolo Giocatore
20 Italia C Antonino Barillà[1]
21 Italia C Roberto Soriano
22 Islanda C Birkir Bjarnason
23 Brasile A Éder
25 Italia C Enzo Maresca[1]
27 Italia C Mirko Eramo[1]
28 Italia D Daniele Gastaldello (capitano)
29 Italia C Lorenzo De Silvestri
30 Italia P Vincenzo Fiorillo
33 Grecia C Savvas Gentsoglou[1]
35 Danimarca D Simon Poulsen[1]
37 Italia A Andrea Petagna[1]
44 Italia D Michele Fornasier
77 Italia C Alessio Sestu[2]
79 Italia C Davide Gavazzi[1]
95 Italia P Wladimiro Falcone

Primavera convocati in Prima Squadra[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
31 Italia C Mattia Lombardo
32 Italia D Simone Dejori
33 Italia A Edoardo Oneto
N. Ruolo Giocatore
34 Italia C Giovanni Fenati
35 Italia A Andrea Corsini

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1º/7 al 2/9)[modifica | modifica wikitesto]

La campagna acquisti della Sampdoria vede gli arrivi di: Fornasier, Wszołek, De Vitis, Salamon, Bjarnason, Gabbiadini, Barillà e Petagna. Dai rispettivi prestiti tornano Fiorillo, Tozzo, Regini, Gentsoglou e Pozzi che si aggregano alla rosa. Inoltre, la società riscatta gli interi cartellini di Rossini, Eramo, Sansone e Testardi; rinnovando il prestito di De Silvestri per un'altra stagione.

Non vengono confermati invece Estigarribia e Maxi López. Vengono ceduti a titolo di compartecipazione Cacciatore, Rossini, Signori, Poli e Icardi e a titolo definitivo Munari e Zaza. Vengono invece dati in prestito Romero, Celjak, Laczkó, Volta, De Vitis, Juan Antonio, Maccarone, Piovaccari e Testardi. Non essendo riusciti a trovare una sistemazione nel calciomercato estivo Maresca e Poulsen rimangono inizialmente fuori rosa per poi essere reintegrati.

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Michele Fornasier Manchester Utd svincolato
C Paweł Wszołek Polonia Varsavia svincolato
C Alessandro De Vitis Parma definitivo
D Jonathan Rossini Udinese riscatto
C Mirko Eramo Crotone riscatto
A Gianluca Sansone Sassuolo riscatto
A Emanuele Testardi Südtirol riscatto
P Vincenzo Fiorillo Livorno fine prestito
P Andrea Tozzo Portogruaro fine prestito
D Vedran Celjak Grosseto fine prestito
D Zsolt Laczko Vicenza fine prestito
D Vasco Regini Empoli fine prestito
C Savvas Gentsoglou Livorno fine prestito
C Alessandro Martinelli Portogruaro fine prestito
C Luca Rizzo Pisa fine prestito
C Gianluca Sampietro Portogruaro fine prestito
A Juan Antonio Varese fine prestito
A Federico Piovaccari Grosseto fine prestito
A Nicola Pozzi Siena fine prestito
A Simone Zaza Ascoli fine prestito
D Bartosz Salamon Milan compartecipazione
C Birkir Bjarnason Pescara compartecipazione
A Manolo Gabbiadini Juventus compartecipazione
C Antonino Barillà Reggina prestito
C Lorenzo De Silvestri Fiorentina prestito
A Andrea Petagna Milan prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Tommaso Berni svincolato
C Gianni Munari Parma definitivo
A Simone Zaza Juventus definitivo
C Marcelo Estigarribia Dep. Maldonado fine prestito
A Maxi López Catania fine prestito
D Fabrizio Cacciatore Verona compartecipazione
D Jonathan Rossini Sassuolo compartecipazione
C Andrea Poli Milan compartecipazione
C Francesco Signori Modena compartecipazione
A Mauro Icardi Inter compartecipazione
P Sergio Romero Monaco prestito
D Vedran Celjak Padova prestito
D Zsolt Laczkó Padova prestito
D Massimo Volta Cesena prestito
C Alessandro De Vitis Carpi prestito
C Alessandro Martinelli Unione Venezia prestito
C Luca Rizzo Modena prestito
C Gianluca Sampietro Pisa prestito
A Juan Antonio Brescia prestito
A Massimo Maccarone Empoli prestito
A Federico Piovaccari Steaua Bucarest prestito
A Andelko Savic Sheffield Weds prestito
A Emanuele Testardi Honvéd prestito

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Il mercato di riparazione invernale vede gli acquisti di: Stefano Okaka, Maxi López e Alessio Sestu (gli ultimi due in prestito). Inoltre la Samp acquista la comproprietà dei cartellini di Francesco Fedato e Stefano Beltrame.

In uscita si registrano le partenze di: Poulsen, Castellini, Maresca, Pozzi, Barillà e Petagna (questi ultimi due per fine prestito). Vengono invece ceduti a titolo temporaneo Eramo, Gavazzi, Gentsoglou, Fedato, Celjak, Beltrame e Tozzo. Inoltre la Samp cede anche la metà del cartellino di Fiorillo che comunque rimane ai blucerchiati fino al termine della stagione.

Acquisti
R. Nome da Modalità
A Stefano Okaka Parma definitivo
D Vedran Celjak Padova fine prestito
D Zsolt Laczkó Padova fine prestito
A Stefano Beltrame Juventus compartecipazione
A Francesco Fedato Catania

compartecipazione

P Vincenzo Fiorillo Juventus prestito
A Maxi López Catania prestito
C Alessio Sestu Chievo prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Simon Poulsen svincolato
D Paolo Castellini Livorno definitivo
D Zsolt Laczkó Ferencváros definitivo
C Enzo Maresca Palermo definitivo
A Nicola Pozzi Parma definitivo
C Antonino Barillà Reggina fine prestito
A Andrea Petagna Milan fine prestito
P Vincenzo Fiorillo Juventus compartecipazione
D Vedran Celjak Benevento prestito
C Mirko Eramo Empoli prestito
A Stefano Beltrame Bari prestito
A Francesco Fedato Catania prestito
C Davide Gavazzi Ternana prestito
C Savvas Gentsoglou Spezia prestito
P Andrea Tozzo Latina prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2013-2014.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Genova
24 agosto 2013, ore 20:45 UTC+1
1ª giornata
Sampdoria 0 – 1
referto
Juventus Stadio Luigi Ferraris (29.277 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Bologna
1º settembre 2013, ore 20:45 UTC+1
2ª giornata
Bologna 2 – 2
referto
Sampdoria Stadio Renato Dall'Ara (16.509 spett.)
Arbitro Tommasi (Bassano del Grappa)

Genova
15 settembre 2013, ore 20:45 UTC+1
3ª giornata
Sampdoria 0 – 3
referto
Genoa Stadio Luigi Ferraris (34.292 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Trieste
21 settembre 2013, ore 18:00 UTC+1
4ª giornata
Cagliari 2 – 2
referto
Sampdoria Stadio Nereo Rocco (ca. 300 spett.)
Arbitro Di Bello (Brindisi)

Genova
25 settembre 2013, ore 20:45 UTC+1
5ª giornata
Sampdoria 0 – 2
referto
Roma Stadio Luigi Ferraris (21.494 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Milano
28 settembre 2013, ore 20:45 UTC+1
6ª giornata
Milan 1 – 0
referto
Sampdoria Stadio Giuseppe Meazza (31.575 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Genova
6 ottobre 2013, ore 15:00 UTC+1
7ª giornata
Sampdoria 2 – 2
referto
Torino Stadio Luigi Ferraris (20.588 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Livorno
20 ottobre 2013, ore 15:00 UTC+1
8ª giornata
Livorno 1 – 2
referto
Sampdoria Stadio Armando Picchi (9.471 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Genova
26 ottobre 2013, ore 18:00 UTC+1
9ª giornata
Sampdoria 1 – 0
referto
Atalanta Stadio Luigi Ferraris (20.666 spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Verona
30 ottobre 2013, ore 20:45 UTC+1
10ª giornata
Verona 2 – 0
referto
Sampdoria Stadio Marcantonio Bentegodi (19.371 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Genova
3 novembre 2013, ore 15:00 UTC+1
11ª giornata
Sampdoria 3 – 4
referto
Sassuolo Stadio Luigi Ferraris (20.224 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Firenze
10 novembre 2013, ore 20:45 UTC+1
12ª giornata
Fiorentina 2 – 1
referto
Sampdoria Stadio Artemio Franchi (28.305 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Genova
24 novembre 2013, ore 15:00 UTC+1
13ª giornata
Sampdoria 1 – 1
referto
Lazio Stadio Luigi Ferraris (20.448 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
1º dicembre 2013, ore 15:00 UTC+1
14ª giornata
Inter 1 – 1
referto
Sampdoria Stadio Giuseppe Meazza (43.607 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Genova
8 dicembre 2013, ore 15:00 UTC+1
15ª giornata
Sampdoria 2 – 0
referto
Catania Stadio Luigi Ferraris (20.167 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Verona
15 dicembre 2013, ore 15:00 UTC+1
16ª giornata
Chievo 0 – 1
referto
Sampdoria Stadio Marcantonio Bentegodi (ca. 8.000 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Genova
22 dicembre 2013, ore 15:00 UTC+1
17ª giornata
Sampdoria 1 – 1
referto
Parma Stadio Luigi Ferraris (20.822 spett.)
Arbitro Di Bello (Brindisi)

Napoli
6 gennaio 2014, ore 12:30 UTC+1
18ª giornata
Napoli 2 – 0
referto
Sampdoria Stadio San Paolo (56.225 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Genova
13 gennaio 2014, ore 19:00 UTC+1
19ª giornata
Sampdoria 3 – 0
referto
Udinese Stadio Luigi Ferraris (20.076 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Torino
18 gennaio 2014, ore 20:45 UTC+1
20ª giornata
Juventus 4 – 2
referto
Sampdoria Juventus Stadium (38.848 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Genova
26 gennaio 2014, ore 15:00 UTC+1
21ª giornata
Sampdoria 1 – 1
referto
Bologna Stadio Luigi Ferraris (20.577 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Genova
3 febbraio 2014, ore 20:45 UTC+1
22ª giornata
Genoa 0 – 1
referto
Sampdoria Stadio Luigi Ferraris (29.878 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Genova
9 febbraio 2014, ore 15:00 UTC+1
23ª giornata
Sampdoria 1 – 0
referto
Cagliari Stadio Luigi Ferraris (20.535 spett.)
Arbitro Roca (Foggia)

Roma
16 febbraio 2014, ore 20:45 UTC+1
24ª giornata
Roma 3 – 0
referto
Sampdoria Stadio Olimpico (29.530 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Genova
23 febbraio 2014, ore 15:00 UTC+1
25ª giornata
Sampdoria 0 – 2
referto
Milan Stadio Luigi Ferraris (23.318 spett.)
Arbitro Doveri (Roma 1)

Torino
2 marzo 2014, ore 15:00 UTC+1
26ª giornata
Torino 0 – 2
referto
Sampdoria Stadio Olimpico (13.975 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Genova
9 marzo 2014, ore 15:00 UTC+1
27ª giornata
Sampdoria 4 – 2
referto
Livorno Stadio Luigi Ferraris (20.901 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Bergamo
16 marzo 2014, ore 12:30 UTC+1
28ª giornata
Atalanta 3 – 0
referto
Sampdoria Stadio Atleti Azzurri d'Italia (14.876 spett.)
Arbitro Cervellera (Taranto)

Genova
23 marzo 2014, ore 15:00 UTC+1
29ª giornata
Sampdoria 5 – 0
referto
Verona Stadio Luigi Ferraris (20.949 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Reggio nell'Emilia
26 marzo 2014, ore 20:45 UTC+1
30ª giornata
Sassuolo 1 – 2
referto
Sampdoria Mapei Stadium (11.947 spett.)
Arbitro Irrati (Pistoia)

Genova
30 marzo 2014, ore 15:00 UTC+1
31ª giornata
Sampdoria 0 – 0
referto
Fiorentina Stadio Luigi Ferraris (21.695 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Roma
6 aprile 2014, ore 12:30 UTC+1
32ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Sampdoria Stadio Olimpico (27.319 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Genova
13 aprile 2014, ore 15:00 UTC+1
33ª giornata
Sampdoria 0 – 4
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris (24.060 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Catania
19 aprile 2014, ore 15:00 UTC+1
34ª giornata
Catania 2 – 1
referto
Sampdoria Stadio Angelo Massimino (18.555 spett.)
Arbitro Tommasi (Bassano del Grappa)

Genova
27 aprile 2014, ore 15:00 UTC+1
35ª giornata
Sampdoria 2 – 1
referto
Chievo Stadio Luigi Ferraris (20.253 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Parma
4 maggio 2014, ore 15:00 UTC+1
36ª giornata
Parma 2 – 0
referto
Sampdoria Stadio Ennio Tardini (17.614 spett.)
Arbitro Giacomelli (Trieste)

Genova
11 maggio 2014, ore 15:00 UTC+1
37ª giornata
Sampdoria 2 – 5
referto
Napoli Stadio Luigi Ferraris (20.651 spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Udine
17 maggio 2014, ore 20:45 UTC+1
38ª giornata
Udinese 3 – 3
referto
Sampdoria Stadio Friuli (14.862 spett.)
Arbitro Saia (Palermo)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2013-2014.
Genova
17 agosto 2013, ore 20:45 UTC+1
Terzo turno
Sampdoria 2 – 0
referto
Benevento Stadio Luigi Ferraris (9.719 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Genova
5 dicembre 2013, ore 21:00 UTC+1
Quarto turno
Sampdoria 4 – 1
referto
Verona Stadio Luigi Ferraris (4.785 spett.)
Arbitro Nasca (Bari)

Roma
9 gennaio 2014, ore 18:00 UTC+1
Ottavi di finale
Roma 1 – 0
referto
Sampdoria Stadio Olimpico (20.493 spett.)
Arbitro Tommasi (Bassano del Grappa)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 maggio 2014

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 45 19 7 5 7 28 29 19 5 4 10 20 33 38 12 9 17 48 62 -14
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 2 2 0 0 6 1 1 0 0 1 0 1 3 2 0 1 6 2 +4
Totale - 21 9 5 7 34 30 20 5 4 11 20 34 41 14 9 18 54 64 -10

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T
Risultato P N P N P P N V V P P P N N V V N P V P N V V P P V V P V V N P P P V P P N
Posizione 16 14 17 17 18 19 18 16 14 16 17 18 18 19 16 14 14 14 12 13 13 13 12 12 12 12 12 13 11 9 12 12 12 12 12 12 12 12

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Barillà, A. A. Barillà[1] 3 0 0 1 0 0 0 0 3 0 0 1
Berardi, G. G. Berardi 5 0 2 0 0 0 0 0 5 0 2 0
Bjarnason, B. B. Bjarnason 14 0 1 0 2 1 0 0 16 1 1 0
Castellini, P. P. Castellini[1] 1 0 0 1 2 0 0 0 3 0 0 1
Costa, A. A. Costa 20 0 10 1 1 0 0 0 21 0 10 1
da Costa, A. A. da Costa 33 -49 1 0 1 -0 0 0 34 -49 1 0
De Silvestri, L. L. De Silvestri 35 2 7 0 1 0 0 0 36 2 7 0
Eder Éder 33 12 7 1 1 0 1 0 34 12 8 1
Eramo, M. M. Eramo[1] 1 0 1 0 2 0 0 0 3 0 1 0
Falcone, W. W. Falcone 0 -0 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0
Fiorillo, V. V. Fiorillo 5 -13 0 0 2 -2 0 0 7 -15 0 0
Fornasier, M. M. Fornasier 10 0 0 0 2 0 0 0 12 0 0 0
Gabbiadini, M. M. Gabbiadini 34 8 6 0 1 2 0 0 35 10 6 0
Gastaldello, D. D. Gastaldello 32 2 8 1 0 0 0 0 32 2 8 1
Gavazzi, D. D. Gavazzi[1] 7 0 1 0 1 0 0 0 8 0 1 0
Gentsoglou, S. S. Gentsoglou[1] 5 0 1 0 1 0 0 0 6 0 1 0
Krstičić, N. N. Krstičić 32 1 9 1 2 1 0 0 34 2 9 1
Lombardo, M. M. Lombardo 1 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
Maresca, E. E. Maresca'[1] 1 0 0 0 2 0 0 0 3 0 0 0
Maxi, L. L. Maxi[2] 11 1 0 1 0 0 0 0 11 1 0 1
Mustafi, S. S. Mustafi 33 1 8 1 2 0 0 0 35 1 8 1
Obiang, P. P. Obiang 27 0 7 0 2 0 1 0 29 0 8 0
Okaka, S. S. Okaka[2] 13 5 4 0 0 0 0 0 13 5 4 0
Palombo, A. A. Palombo 32 1 4 0 1 0 0 0 33 1 4 0
Petagna, A. A. Petagna[1] 3 0 1 0 2 0 0 0 5 0 1 0
Poulsen, S. S. Poulsen[1] 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0
Pozzi, N. N. Pozzi[1] 14 2 3 0 1 0 0 0 15 2 3 0
Regini, V. V. Regini 29 0 6 1 2 0 0 0 31 0 6 1
Renan, Renan 18 2 1 0 2 1 0 0 20 3 1 0
Rodríguez, M. M. Rodríguez 2 0 0 0 2 0 2 0 4 0 2 0
Salamon, B. B. Salamon 2 0 0 0 1 0 0 0 3 0 0 0
Sansone, G. G. Sansone 24 3 2 0 3 1 0 0 27 4 2 0
Sestu, A. A. Sestu[2] 2 0 0 0 0 0 0 0 2 0 0 0
Soriano, R. R. Soriano 29 5 4 1 0 0 0 0 29 5 4 1
Tozzo, A. A. Tozzo[1] 0 -0 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0
Wszołek, P. P. Wszołek 19 1 3 0 2 0 1 0 21 1 4 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato
  2. ^ a b c d e f Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio