Nenad Krstičić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nenad Krstičić
Krstic.jpg
Krstičić alla Sampdoria nel 2013.
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Stella Rossa
Carriera
Giovanili
OFK Belgrado
2008-2011 Sampdoria
Squadre di club1
2006-2008OFK Belgrado26 (2)
2011-2015Sampdoria82 (2)
2015Bologna13 (0)
2015-2016Sampdoria10 (0)
2016-2017Alavés14 (2)
2017- Stella Rossa14 (0)
Nazionale
2008-2012 Serbia Serbia U-216 (0)
2012- Serbia Serbia4 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2018

Nenad Krstičić (in serbo Ненад Крстичић?; Belgrado, 3 luglio 1990) è un calciatore serbo, centrocampista della Stella Rossa Belgrado.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili dell'OFK Belgrado, nel 2006 esordisce in prima squadra nella Superliga, la massima divisione di calcio della Serbia, restandoci per due stagioni.

Con la formazione serba disputa anche la Coppa Intertoto 2008, dalla quale l'OFK viene eliminato al secondo turno dai greci del Panionios.

Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º settembre 2008 viene acquistato a titolo definitivo dagli italiani della Sampdoria che gli affida, a 18 anni, la maglia numero 55 della prima squadra. Nel mese di novembre 2008 il giocatore si infortuna rompendosi il menisco. Nel dicembre 2008 i medici della Sampdoria scoprono che Nenad è affetto da un linfoma molto aggressivo e iniziano subito le cure all'Ospedale San Martino di Genova[1].

Nel gennaio 2010 Krstičić è ritornato ad allenarsi con i compagni e il 12 aprile è stato convocato per la partita del Campionato Primavera Sassuolo-Sampdoria,[2] entrando anche in campo all'81' al posto del compagno di squadra Muratore.[3] Il 2 giugno 2010 segna il gol della vittoria contro il Milan, 3-2 per i liguri, che permette ai blucerchiati di accedere alle semifinali del Campionato Primavera.[4]

Prima squadra[modifica | modifica wikitesto]

L'esordio in prima squadra arriva il 16 dicembre 2010, giocando da titolare la partita di Europa League Debrecen-Sampdoria (2-0).[5]

Dalla Stagione 2011-2012 viene inserito nella rosa della prima squadra, neo-retrocessa in Serie B, esordendo in campionato il 6 gennaio 2012 in occasione di Sampdoria-Varese (0-1) subentrando al compagno Simone Bentivoglio al minuto 61;[6] la settimana successiva gioca dal primo minuto la partita Padova-Sampdoria, terminata 2-1 per i blucerchiati[7]. Conclude la sua stagione con 13 presenze in Serie B, di cui 6 da titolare.

Viene confermato in rosa anche per la stagione seguente che vede il 26 agosto 2012 il suo esordio in Serie A nella partita Milan-Sampdoria 0-1; realizza, invece, il suo primo gol nella massima serie il 2 dicembre 2012 nella partita Fiorentina-Sampdoria 2-2, siglando la rete del momentaneo 1-1.[8] Il 6 marzo 2013 rinnova il proprio contratto con la formazione blucerchiata fino al 30 giugno 2017.[9] Il 14 aprile 2013, in occasione del derby Genoa-Sampdoria, si procura, dopo un brutto intervento subito da Matuzalem, la lesione del legamento astragalico, del legamento peroneo calcaneare e della capsula della caviglia sinistra, che lo costringe a chiudere la stagione anticipatamente.[10]

Nella stagione 2013-2014 termina l'annata con 32 presenze ed un gol in campionato e 2 presenze ed un gol in Coppa Italia.

Il 28 settembre seguente, durante il derby Genoa-Sampdoria, subentra a Manolo Gabbiadini all'89º minuto della partita, mandato in campo dall'allenatore Siniša Mihajlović per celebrare la nascita del figlio, conosciuto nella mattinata durante un breve permesso in cui Krsticic ha lasciato il ritiro della squadra.[11] In questa parte di stagione gioca in tutto 15 partite.

Bologna e il ritorno alla Samp[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 febbraio 2015 viene ceduto in prestito con diritto di riscatto al Bologna in Serie B.[12] Qui ritrova anche gli ex compagni di Samp Angelo da Costa, Daniele Gastaldello e Gianluca Sansone. A fine stagione ritorna alla Samp per fine prestito.

Nella stagione 2015-2016 tra luglio ed agosto gioca come titolare le due partite di UEFA Europa League contro il Vojvodina, che vedono i blucerchiati eliminati precocemente dalla manifestazione. Esordisce in Campionato solamente alla 26esima giornata, il 20 febbraio 2016, nella sconfitta a Milano per 3 a 1 contro l'Inter.

Il 18 luglio 2016 la Samp ne comunica la rescissione consensuale del contratto,[13] il giocatore lascia così i blucerchiati dopo 8 anni dal suo arrivo.

Deportivo Alavés[modifica | modifica wikitesto]

Una settimana dopo aver lasciato la squadra ligure firma un biennale con il Deportivo Alavés.[14] Dopo una sola stagione trascorsa in Spagna, con 20 presenze complessive e tre reti, il 23 agosto 2017 si svincola dai baschi.[15]

Ritorno in patria[modifica | modifica wikitesto]

Il giorno dopo avere rescisso con la squadra spagnola, torna a giocare in patria firmando un biennale con la Stella Rossa.[16]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Inserito nel giro della nazionali giovanili serbe, è stato pre-selezionato nel 2008 per il nuovo corso della Nazionale Under-21.

Il 4 ottobre 2012 viene convocato per la prima volta in nazionale dal commissario tecnico Sinisa Mihajlovic, per prendere parte alle partite del 12 ottobre contro il Belgio a Belgrado e del 16 a Skopje contro la Macedonia,[17] senza però scendere in campo. Fa il suo debutto in nazionale durante l'amichevole giocata (e vinta per 3-1) dalla sua nazionale a Nicosia contro Cipro il 6 febbraio 2013 subentrando al 74' a Zdravko Kuzmanović.[18] Giocò altre due partite con la nazionale nel 2013, prima di uscirne dal giro nel novembre dello stesso anno a seguito dell'addio di Mihajlovic per andare ad allenare proprio la Sampdoria, squadra in cui Krstičić giocava all'epoca. Tornò a giocare per la Serbia il 10 novembre 2017 subentrando nell'amichevole vinta per 2-0 contro la Cina al giocatore del Torino (nonché autore del goal del momentaneo 1-0) ad Adem Ljajić.[19]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 maggio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Serbia OFK Belgrado SL 1 0 CS 0 0 - - - - - - 1 0
2007-2008 SL 24 2 CS 0 0 - - - - - - 24 2
ago. 2008 SL 1 0 CS 0 0 Int 2 0 - - - 3 0
Totale OFK Belgrado 26 2 0 0 2 0 28 2
set. 2008-2009 Italia Sampdoria A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2009-2010 A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2010-2011 A 0 0 CI 0 0 UCL+UEL 0+1 0+0 - - - 1 0
2011-2012 B 13 0 CI 0 0 - - - - - - 13 0
2012-2013 A 25 1 CI 1 0 - - - - - - 26 1
2013-2014 A 32 1 CI 2 1 - - - - - - 34 2
2014-feb. 2015 A 12 0 CI 3 0 - - - - - - 15 0
feb.-giu. 2015 Italia Bologna B 13+3 0 CI 0 0 - - - - - - 16 0
2015-2016 Italia Sampdoria A 10 0 CI 0 0 UEL 2 0 - - - 12 0
Totale Sampdoria 92 2 6 1 3 0 101 3
Totale carriera 131+3 4 6 1 5 0 145 5

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-2-2013 Nicosia Cipro Cipro 1 – 3 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
14-8-2013 Bogota Colombia Colombia 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
10-9-2013 Cardiff Galles Galles 0 – 3 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 88’ 88’
10-11-2017 Canton Cina Cina 0 – 2 Serbia Serbia Amichevole 1 Ingresso al 83’ 83’
Totale Presenze 4 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nenad Krsticic, rinasce con un gol il giovane blucerchiato dopo aver lottato contro un linfoma
  2. ^ Krsticic ha battuto il linfoma
  3. ^ Poker al Sassuolo: Primavera agli ottavi con Krsticic
  4. ^ L'emozione di Krsticic: «Segnare è stato come rinascere»
  5. ^ Kabát gela la Sampdoria it.uefa.com
  6. ^ Samp-Varese 0.1 tuttomercatoweb.com
  7. ^ Colpaccio Doriano a Padova (1-2): si corre, si lotta, si gioca. Vi vogliamo sempre così
  8. ^ La storia di Nenad Krsticic, dal linfoma al primo gol in Serie A, su ilpallonaro.com, 3 dicembre 2012. URL consultato il 27 gennaio 2018.
  9. ^ Eder, Nenad e Pedro: quei bravi ragazzi dal futuro blucerchiato Archiviato il 15 gennaio 2014 in Internet Archive.
  10. ^ Risonanza magnetica: stagione finita per Nenad Krsticic Archiviato il 17 aprile 2013 in Internet Archive.
  11. ^ Dalla malattia alla gioia di un figlio: Krstičić festeggia il suo derby blucerchiato. URL consultato il 27 gennaio 2018.
  12. ^ Krsticic al Bologna[collegamento interrotto]
  13. ^ Rescissione del contratto per Krsticic, il grazie e il saluto della Samp
  14. ^ Krsticic, fuerza, calidad y coraje para el centro del campo albiazul deportivoalaves.com
  15. ^ Nenad Krsticic y el Deportivo Alavés acuerdan la rescisión de su contrato deportivoalaves.com
  16. ^ Ex Sampdoria, UFFICIALE: Krsticic alla Stella Rossa, in Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato il 27 gennaio 2018.
  17. ^ U.C. Sampdoria - La Serbia dopo la chat: Krsticic in nazionale maggiore Archiviato il 6 ottobre 2012 in Internet Archive.
  18. ^ U.C. Sampdoria - Nazionali: Romero vince in Svezia, Krsticic debutta a Cipro Archiviato il 10 febbraio 2013 in Internet Archive.
  19. ^ China vs. Serbia - Football Match Line-Ups - November 10, 2017 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 27 gennaio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]