Zdravko Kuzmanović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zdravko Kuzmanović
Zdravko kuzmanovic2012.jpg
Kuzmanović nel 2012 allo Stoccarda
Nazionalità Svizzera Svizzera
Serbia Serbia (dal 2007)
Altezza 186 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Basilea Basilea
Carriera
Giovanili
1994-2001
2001-2003
2003-2005
Azzurro Bianco e Azzurro.png FC Dürrenast
Young Boys Young Boys
Basilea Basilea
Squadre di club1
2005-2007 Basilea Basilea 34 (4)
2007-2009 Fiorentina Fiorentina 70 (3)
2009-2013 Stoccarda Stoccarda 96 (17)
2013-2015 Inter 42 (0)
2015- Basilea Basilea 2 (0)
Nazionale
2003
2004
2005
2006
2006-2007
2007-
Svizzera Svizzera U-17
Svizzera Svizzera U-18
Svizzera Svizzera U-19
Svizzera Svizzera U-20
Svizzera Svizzera U-21
Serbia Serbia
8 (1)
9 (0)
9 (4)
1 (0)
4 (0)
47 (7)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 luglio 2015

Zdravko Kuzmanović in serbo Здравко Кузмановић? (Thun, 22 settembre 1987) è un calciatore serbo, centrocampista del Basilea e della Nazionale serba.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Thun, in Svizzera, da una famiglia di emigrati serbi bosniaci (il padre è originario di Donji Skugrić, piccolo villaggio vicino Modriča, in Bosnia).[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista centrale che può ricoprire anche il ruolo di interno destro in un centrocampo a 3.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Basilea[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato nelle giovanili di FC Dürrenast e BSC Young Boys, passa al Basilea dove comincia a giocare da professionista nel 2005. Nella squadra rossoblù si fa subito notare mettendo a segno un gol all'esordio in Coppa UEFA contro lo Strasburgo, e diventa presto titolare giocando, in due stagioni, 34 partite di campionato, segnando 4 gol.

In seguito alle sue buone prestazioni viene segnalato dal sito dell'UEFA come uno dei giovani europei più interessanti[2] e viene premiato con lo Swiss Golden Player Award per la stagione 2006.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

A inizio 2007 Kuzmanović viene avvicinato dal Palermo, ma la trattativa con i rosanero si interrompe bruscamente. Successivamente la Fiorentina, dopo aver appreso che Donadel sarebbe rimasto fuori per circa due mesi a causa di un infortunio al polpaccio destro avvenuto prima del derby contro il Livorno, decide di ingaggiare il giocatore nel penultimo giorno utile per la sessione invernale del calciomercato, ovvero il 30 gennaio 2007,[3] pagando il suo cartellino una cifra vicina ai 3 milioni di euro e facendogli firmare un contratto quadriennale[4].

Kuzmanović nel 2007 alla Fiorentina

Il presidente Zamparini e il direttore sportivo Foschi del Palermo accusano la Fiorentina di comportamento scorretto affermando che il direttore sportivo viola Corvino si sarebbe comportato da "sciacallo".[5][6][7] Corvino risponde meglio sciacallo che pollo ribadendo la correttezza del suo operato.[4] Più avanti sarà lo stesso Kuzmanović a svelare il retroscena del suo mancato passaggio al Palermo: «a me non piacque Zamparini. Vennero lui e quello alto e pelato [Foschi, ndr] [...] più una ragazza per la traduzione. Mi diedero solo cinque minuti, dissero che dovevano tornare in Italia. Il contratto non era buono ma come facevo a decidere in fretta? Dissi: sono importante o no? Se lo sono non potete fare tutto in cinque minuti. Non risposero, la chiusi lì: prendete l'aereo, io torno a casa. Poi un giorno chiama il mio procuratore e dice: ti vuole la Fiorentina, è un grande club e punta seriamente su di te. Dissi subito sì, andiamo, andiamo».[8]

Esordisce in Serie A il 4 marzo 2007, subentrando a Blasi in occasione della vittoria casalinga della Fiorentina contro il Torino per 5-1 e fornendo l'assist per il quinto gol firmato da Gamberini. Nella sua prima stagione in viola totalizza 4 presenze, di cui una da titolare nella trasferta contro il Parma. Segna il suo primo gol in Serie A il 17 febbraio 2008 nel 2-1 casalingo contro il Catania. Il 6 marzo seguente segna anche il suo primo gol in Coppa UEFA 2007-2008 con la maglia della Fiorentina, in casa contro l'Everton, durante l'andata degli ottavi di finale, siglando il momentaneo 1-0. Chiude la stagione con 3 reti in campionato.

Stoccarda[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2009 viene ceduto a titolo definitivo allo Stoccarda per 8 milioni di euro.[9][10] Il giocatore racconta di avere chiesto la cessione perché, pur essendo stato bene nei due anni e mezzo trascorsi a Firenze, in avvio di stagione si sentiva destinato alla panchina o alla tribuna.[11] Con la maglia dello Stoccarda segna il suo primo gol in Bundesliga il 12 settembre 2009 contro l'Amburgo e il suo primo gol in UEFA Champions League il 4 novembre seguente nell'1-1 contro il Siviglia. Con lo Stoccarda in in 3 anni e mezzo in tutto gioca 127 partite e segna 22 gol.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Kuzmanović nel 2014, prima di un'amichevole con l'Inter.

Durante la sessione di mercato del gennaio 2013 passa all'Inter per una cifra di poco superiore al milione di euro[12][13]: la scadenza del contratto è fissata per il 2016.[14] Esordisce il 3 febbraio, in Siena-Inter 3-1.[15]

Il 27 novembre 2014 segna la sua unica rete in nerazzurro, nella gara di Europa League contro il Dnipro[16]: la vittoria assicura alla squadra l'accesso alla fase ad eliminazione diretta. Nel gennaio 2015 rifiuta un'offerta di trasferimento all'Amburgo.[17] Il 19 marzo, in Inter-Wolfsburg (ottavo di finale di Europa League) subisce la frattura del polso rimanendo fuori sino al termine della stagione.[18]

Ritorno al Basilea[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2015 viene acquistato dal Basilea per 2 milioni di euro più bonus firmando un contratto quinquennale, facendo così ritorno al club svizzero dopo otto anni e mezzo.[19]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Svizzero con passaporto serbo, nel 2006 diventa titolare dell'Under-21 elvetica, con la quale disputa in totale quattro incontri.

Il 12 marzo 2007, però, viene annunciata la sua decisione di rispondere alla convocazione del commissario tecnico Javier Clemente per la Nazionale serba, per far parte della rosa delle due successive partite di qualificazione agli europei del 2008 contro Kazakistan e Portogallo[20]. L'esordio arriva però solo il 2 giugno dello stesso anno, quando gioca dal primo minuto nella gara di qualificazione agli Europei disputata in casa della Finlandia e vinta poi dai serbi per 0-2.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 25 luglio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
lug.-nov. 2005 Svizzera Basilea U-21 PLC 12 2 - - - - - - - - - 12 2
2005-2006 Svizzera Basilea SL 17 1 CS 2 2 CU 3 1 - - - 22 4
2006-gen. 2007 SL 17 3 CS 3 0 CU 8 2 - - - 28 5
gen.-giu. 2007 Italia Fiorentina A 4 0 CI 0 0 UCL - - - - - 4 0
2007-2008 A 34 1 CI 2 0 CU 12 1 - - - 48 2
2008-2009 A 32 2 CI 1 0 UCL+CU 7[21]+1 0 - - - 41 2
Totale Fiorentina 70 3 3 0 20 1 93 4
2009-2010 Germania Stoccarda BL 26 3 CG 2 0 UCL 6 2 - - - 34 5
2010-2011 BL 32 9 CG 3 0 UEL 12[22] 2[23] - - - 47 11
2011-2012 BL 26 5 CG 3 1 - - - - - - 29 6
2012-gen. 2013 BL 12 0 CG 2 0 UEL 3 0 - - - 17 0
Totale Stoccarda 96 17 10 1 21 4 127 22
gen.-giu. 2013 Italia Inter A 13 0 CI 1 0 UEL - - - - - 14 0
2013-2014 A 15 0 CI 1 0 - - - - - - 16 0
2014-2015 A 14 0 CI 1 0 UEL 10[24] 1 - - - 25 1
Totale Inter 42 0 3 0 10 1 - - 55 1
2015-2016 Svizzera Basilea SL 2 0 CS 0 0 UCL 0 0 - - - 2 0
Totale Basilea 36 4 5 2 11 3 52 9
Totale carriera 256 26 21 3 62 9 - - 339 38

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (BS) Sportin, Zdravko Kuzmanović igrat će za Srbiju, 13 marzo 2007. URL consultato il 15 maggio 2001.
  2. ^ I consigli di uefa.com per il 2007, uefa.com, 3 gennaio 2007
  3. ^ Acquisito Zdravko Kuzmanovic, acffiorentina.it, 30 gennaio 2007
  4. ^ a b Corvino: "Meglio sciacalli che polli" - Gazzetta dello Sport
  5. ^ L'ira di Zamparini - Gazzetta dello Sport
  6. ^ CORVINO, Verso la pace con Foschi e Zamparini - Firenze Viola
  7. ^ Palermo: Foschi critica la Fiorentina - TUTTO MERCATO WEB
  8. ^ Testo integrale dell'intervista rilasciata al Corriere dello Sport
  9. ^ Ceduto Kuzmanovic, violachannel.tv
  10. ^ [1]
  11. ^ L'addio a Firenze? Kuzmanovic non si nasconde: "Nella Fiorentina non avrei giocato" - Goal.com
  12. ^ Kuzmanovic a Inter Channel: "Volevo l'Inter", inter.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  13. ^ Ufficiale: Kuzmanovic all'Inter, transfermarkt.it, 31 gennaio 2013. URL consultato il 5 luglio 2015.
  14. ^ Inter, presi Schelotto e Kuzmanovic. Rolando al Napoli, la Lazio cede Zarate in Ucraina, repubblica.it, 30 gennaio 2013. URL consultato il 5 luglio 2015.
  15. ^ Valerio Clari, Siena-Inter 3-1, Stramaccioni affonda sotto i gol di Sestu e Emeghara, La Gazzetta dello Sport, 3 febbraio 2013. URL consultato il 18 giugno 2015.
  16. ^ Matteo Brega, Inter-Dnipro 2-1: gol di Kuzmanovic e Osvaldo, Mancini vola ai sedicesimi, La Gazzetta dello Sport, 27 novembre 2014. URL consultato il 26 aprile 2015.
  17. ^ Ag. Kuzmanovic: "Resta all'Inter. Amburgo respinto"
  18. ^ Inter, ko Kuzmanovic: fuori 40 giorni
  19. ^ Inter, mercato live: Ranocchia ha rinnovato fino al 2019. Carrizo fino al 2017
  20. ^ Nazionali: Kuzmanovic sceglie la Serbia, acffiorentina.it, 12 marzo 2007
  21. ^ 2 presenze nei turni preliminari.
  22. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  23. ^ 1 gol nei turni preliminari.
  24. ^ 2 presenze nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]