Udinese Calcio 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Udinese Calcio.

Udinese Calcio
Antonio di natale.JPG
Antonio Di Natale si ritira dal calcio al termine della stagione 2015-16
Stagione 2015-2016
AllenatoreItalia Stefano Colantuono
Italia Luigi De Canio[1]
All. in secondaItalia Roberto Beni
Italia Giovanni Pagliari[1]
PresidenteItalia Franco Soldati
Serie A17º posto
Coppa ItaliaQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: Karnezis (38)
Totale: Karnezis (39)
Miglior marcatoreCampionato: Théréau (11)
Totale: Théréau (12)
StadioFriuli[2]
Abbonati197 251[3]
Maggior numero di spettatori25 467 vs Juventus (17 gennaio 2016)[4]
Minor numero di spettatori12 704 vs Genoa (4 ottobre 2015)[4]
Media spettatori16 209[4]
Dati aggiornati al 15 maggio 2016

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Udinese Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2015-2016.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'Udinese inizia il campionato con un'inattesa vittoria in casa della Juventus: a piegare i tetracampioni - mai battuti in casa all'esordio nella loro storia - è un gol di Cyril Théréau nella ripresa.[5] Nelle successive 4 giornate, i friulani subiscono altrettante sconfitte.[6][7] A partire dal 17 gennaio 2016, lo Stadio Friuli viene rinominato Dacia Arena per ragioni di sponsorizzazione: la prima gara che l'impianto ospita con il nuovo nome è il ritorno della sfida con i bianconeri di Torino, che stavolta vincono per 4-0.[8]

La formazione bianconera, che il 23 aprile 2016 schiera solo stranieri in campo stabilendo - con il decisivo contributo dell'avversaria Inter - un primato per la Serie A[9] raggiunge la matematica salvezza con una giornata di anticipo, pareggiando 1-1 contro l'Atalanta.[10] L'ultima partita del campionato coincide con l'addio per Antonio Di Natale, che segna un gol su rigore nella sconfitta (1-2) contro il Carpi: l'Udinese finisce al 17º posto, scavalcato per differenza-reti dal Palermo che si salva a scapito dei biancorossi.[11]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva
  • Presidente: Franco Soldati
  • Vice presidente: Stefano Campoccia
  • Consigliere: Gino Pozzo
  • Consigliere: Giuliana Linda Pozzo
  • Consigliere: Franco Collavino
  • Direttore Generale: Franco Collavino
  • Direttore sportivo: Cristiano Giaretta
  • Team manager: Luigi Infurna

Area marketing

  • Responsabile sicurezza stadio: Marco Colautti
  • Ufficio Marketing: Udinese Calcio S.p.a. in collaborazione con Infront Italy S.r.l.
Area organizzativa
  • Responsabile Settore Giovanile: Gianfranco Cinello
  • Responsabile Amministrazione/Finanza e Controllo: Alberto Rigotto
  • Responsabile Scouting: Andrea Carnevale
  • Segreteria: Daniela Baracetti

Area comunicazione

  • Ufficio Stampa e Comunicazione Francesco Pezzella
Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile medico: Fabio Tenore
  • Medico Sociale: Riccardo Zero
  • Responsabile fisioterapista: Carlos Moreno
  • Fisioterapisti: Gabriele Mattiussi, Pietro Tobia Baldassi, Alessio Lovisetto, Giovanni Piani, Luca Fontanini
  • Psicologo: Mauro Gatti

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia D Maurizio Domizzi
2 Mali D Molla Wague
5 Brasile D Danilo
7 Ghana C Emmanuel Agyemang Badu
8 Portogallo C Bruno Fernandes
9 Colombia A Duván Zapata
10 Italia A Antonio Di Natale (capitano)
16 Cile C Manuel Iturra
18 Croazia A Stipe Perica
19 Brasile C Guilherme
20 Italia C Francesco Lodi
21 Brasile D Edenílson
23 Brasile C Marquinho
26 Italia C Giovanni Pasquale
27 Svizzera D Silvan Widmer
N. Ruolo Giocatore
30 Brasile D Felipe Dal Bello
31 Grecia P Orestīs Karnezīs
32 Italia D Agostino Camigliano
33 Grecia C Panagiōtīs Kone
52 Kazakistan C Alexander Merkel
53 Iraq D Ali Adnan
74 Uruguay A Rodrigo Aguirre
75 Francia D Thomas Heurtaux
77 Francia A Cyril Théréau
89 Paraguay D Iván Piris
90 Venezuela P Rafael Romo
95 Brasile C Lucas Evangelista
97 Italia P Alex Meret

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1 luglio al 31 agosto)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Ali Adnan Kadhim Çaykur Rizespor definitivo (2,2 mln €)[12]
D Felipe definitivo
D Iván Piris Dep. Maldonado definitivo (3,5 mln €)[13]
C Edenilson Genoa fine prestito[14]
C Manuel Iturra Granada definitivo (titolo gratuito)[15]
C Francesco Lodi definitivo
C Marquinho Roma definitivo (0,5 mln €)[16]
C Valerio Verre Perugia fine prestito[17]
A Xavier Santos Univ. Católica definitivo
A Duván Zapata Napoli prestito[18]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Željko Brkić Carpi prestito[19]
P Simone Scuffet Como prestito
D Dušan Basta Lazio riscatto (5 mln €)
D Filippo Berra Pro Vercelli definitivo[20]
D Igor Bubnjić Carpi prestito[21]
D Andrea Coda Sampdoria definitivo
D Roberto Codromaz Feralpisalò definitivo[22]
D Daniele Mori Lucchese prestito
D Naldo Sporting Lisbona definitivo (3 mln €)[23]
D Neuton Granada prestito
D Allan Nyom Watford definitivo[24]
D Douglas Santos Atlético Mineiro definitivo (3 mln €)
C Masahudu Alhassan Perugia definitivo[25]
C Allan Napoli definitivo (11,5 mln €)[26]
C Alexandre Coeff Gazélec Ajaccio prestito
C Davide Faraoni Novara prestito
C Melker Hallberg Vålerenga prestito
C Jakub Jankto Ascoli prestito
C Frano Mlinar Inter Zaprešić prestito
C Roberto Pereyra Juventus riscatto (14 mln €)
C Giampiero Pinzi svincolato
C Jaime Romero Real Saragozza prestito
C Gabriel Silva Carpi prestito[27]
C Gabriel Torje Osmanlıspor prestito
C Valerio Verre Pescara prestito[28]
C Piotr Zieliński Empoli prestito
A Alexandre Geijo Brescia definitivo[29]
A Nicolás López Granada prestito
A Davide Marsura Brescia prestito[29]
A Luis Muriel Sampdoria riscatto (10,5 mln €)
A Emanuele Rovini Pistoiese prestito
A Antonio Vutov Cosenza prestito
A Matěj Vydra Watford definitivo (8,4 mln €)[30]
A Alexis Zapata Perugia prestito[31]

Sessione invernale (dal 4 gennaio al 1º febbraio)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Pablo Armero Flamengo fine prestito
D Gabriel Silva Carpi fine prestito
C Emil Hallfreðsson Verona definitivo (1.000.000 €)
C Zdravko Kuzmanović Basilea prestito
C Gaspar Iñíguez Granada definitivo (1.200.000 €)
C Matías Campos Arsenal Sarandí fine prestito
A Andrija Balić Hajduk Spalato definitivo (3.000.000 €)
A Ryder Matos Fiorentina definitivo (3.000.000 €)
A Nico Lopez Granada fine prestito
A Adalberto Peñaranda Granada fine prestito
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Daniele Mori Lucchese fine prestito
D Neuton Granada fine prestito
C Melker Hallberg Vålerenga fine prestito
C Manuel Puntar Martina Franca fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Agostino Camigliano Trapani prestito
D Gabriel Silva Genoa prestito
C Manuel Iturra Rayo Vallecano prestito
C Matías Campos Audax Italiano definitivo
C Panagiōtīs Kone Fiorentina prestito
C Lucas Evangelista Panathīnaïkos prestito
C Marquinho Al-Ahli prestito
A Nico Lopez Nacional prestito
A Adalberto Peñaranda Watford definitivo
Altre operazioni
R. Nome a Modalità

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2015-2016.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
23 agosto 2015, ore 18:00 CEST
1ª giornata
Juventus0 – 1
referto
UdineseJuventus Stadium (38.433[4] spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Udine
30 agosto 2015, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Udinese0 – 1
referto
PalermoStadio Friuli (13.200[4] spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Roma
13 settembre 2015, ore 18:00 CEST
3ª giornata
Lazio2 – 0
referto
UdineseStadio Olimpico (24.350[4] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Udine
20 settembre 2015, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Udinese1 – 2
referto
EmpoliStadio Friuli (15.000[4] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Udine
22 settembre 2015, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Udinese2 – 3
referto
MilanStadio Friuli (16.500[4] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Bologna
27 settembre 2015, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Bologna1 – 2
referto
UdineseStadio Renato Dall'Ara (15.576[4] spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Udine
4 ottobre 2015, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Udinese1 – 1
referto
GenoaStadio Friuli (12.714[4] spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Verona
18 ottobre 2015, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Verona1 – 1
referto
UdineseStadio Marcantonio Bentegodi (16.382[4] spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Udine
25 ottobre 2015, ore 15:00 CET
9ª giornata
Udinese1 – 0
referto
FrosinoneStadio Friuli (13.298[4] spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Roma
28 ottobre 2015, ore 20:45 CET
10ª giornata
Roma3 – 1
referto
UdineseStadio Olimpico (29.599[4] spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Udine
1º novembre 2015, ore 15:00 CET
11ª giornata
Udinese0 – 0
referto
SassuoloStadio Friuli (13.277[4] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma)

Napoli
8 novembre 2015, ore 18:00 CET
12ª giornata
Napoli1 – 0
referto
UdineseStadio San Paolo (36.144[4] spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Udine
22 novembre 2015, ore 15:00 CET
13ª giornata
Udinese1 – 0
referto
SampdoriaStadio Friuli (15.713[4] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Verona
29 novembre 2015, ore 15:00 CET
14ª giornata
Chievo2 – 3
referto
UdineseStadio Marcantonio Bentegodi (9.500[4] spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Firenze
6 dicembre 2015, ore 15:00 CET
15ª giornata
Fiorentina3 – 0
referto
UdineseStadio Artemio Franchi (27.021[4] spett.)
Arbitro:  Guida (Annunziata)

Udine
12 dicembre 2015, ore 15:00 CET
16ª giornata
Udinese0 – 4
referto
InterStadio Friuli (16.780[4] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Torino
20 dicembre 2015, ore 15:00 CET
17ª giornata
Torino0 – 1
referto
UdineseStadio Olimpico (15.624[4] spett.)
Arbitro:  Gavillucci (Latina)

Udine
6 gennaio 2016, ore 12:30 CET
18ª giornata
Udinese2 – 1
referto
AtalantaStadio Friuli (13.462 spett.)
Arbitro:  Cervellera (Taranto)

Modena
10 gennaio 2016, ore 15:00 CET
19ª giornata
Carpi2 – 1
referto
UdineseStadio Alberto Braglia (5.268 spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Udine
17 gennaio 2016, ore 15:00 CET
20ª giornata
Udinese0 – 4
referto
JuventusStadio Friuli[2] (25.467 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Palermo
24 gennaio 2016, ore 15:00 CET
21ª giornata
Palermo4 – 1
referto
UdineseStadio Renzo Barbera (14.325 spett.)
Arbitro:  Paolo Tagliavento (Terni)

Udine
31 gennaio 2016, ore 15:00 CET
22ª giornata
Udinese0 – 0
referto
LazioStadio Friuli (13.611 spett.)
Arbitro:  Domenico Celi (Bari)

Empoli
3 febbraio 2016, ore 20:45 CET
23ª giornata
Empoli1 – 1
referto
UdineseStadio Carlo Castellani (7.581 spett.)
Arbitro:  Eugenio Abbattista (Molfetta)

Milano
7 febbraio 2016, ore 15:00 CET
24ª giornata
Milan1 – 1
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (27.656 spett.)
Arbitro:  Massimiliano Irrati (Firenze)

Udine
14 febbraio 2016, ore 15:00 CET
25ª giornata
Udinese0 – 1
referto
BolognaStadio Friuli (14.974 spett.)
Arbitro:  Carmine Russo (Nola)

Genova
21 febbraio 2016, ore 15:00 CET
26ª giornata
Genoa2 – 1
referto
UdineseStadio Luigi Ferraris (19.061 spett.)
Arbitro:  Andrea Gervasoni (Mantova)

Udine
28 febbraio 2016, ore 15:00 CET
27ª giornata
Udinese2 – 0
referto
VeronaStadio Friuli (14.776 spett.)
Arbitro:  Daniele Doveri (Roma)

Frosinone
6 marzo 2016, ore 15:00 CET
28ª giornata
Frosinone2 – 0
referto
UdineseStadio Matusa (6.510 spett.)
Arbitro:  Nicola Rizzoli (Bologna)

Udine
13 marzo 2016, ore 15:00 CET
29ª giornata
Udinese1 – 2
referto
RomaStadio Friuli (17.626 spett.)
Arbitro:  Paolo Silvio Mazzoleni (Bergamo)

Reggio Emilia
20 marzo 2016, ore 15:00 CET
30ª giornata
Sassuolo1 – 1
referto
UdineseMapei Stadium-Città del Tricolore (10.344 spett.)
Arbitro:  Marco Di Bello (Brindisi)

Udine
3 aprile 2016, ore 12:30 CEST
31ª giornata
Udinese3 – 1
referto
NapoliStadio Friuli (20.162 spett.)
Arbitro:  Massimiliano Irrati (Pistoia)

Genova
10 aprile 2016, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Sampdoria2 – 0
referto
UdineseStadio Luigi Ferraris (20.615 spett.)
Arbitro:  Carmine Russo (Nola)

Udine
17 aprile 2016, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Udinese0 – 0
referto
ChievoStadio Friuli (15.785 spett.)
Arbitro:  Claudio Gavillucci (Latina)

Udine
20 aprile 2016, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Udinese2 – 1
referto
FiorentinaStadio Friuli (18.483 spett.)
Arbitro:  Davide Massa (Imperia)

Milano
23 aprile 2016, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Inter3 – 1
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (48.012 spett.)
Arbitro:  Domenico Celi (Barletta)

Udine
30 aprile 2016, ore 18:00 CEST
36ª giornata
Udinese1 – 5
referto
TorinoStadio Friuli (16.699 spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Bergamo
8 maggio 2016, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Atalanta1 – 1
referto
UdineseStadio Atleti Azzurri d'Italia (19.380 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Udine
15 maggio 2016, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Udinese1 – 2
referto
CarpiStadio Friuli (20.456 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2015-2016.

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Udine
16 agosto 2015, ore 18:30 CEST
Terzo turno
Udinese3 – 1NovaraStadio Friuli
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Quarto turno[modifica | modifica wikitesto]

Udine
2 dicembre 2015, ore 21:00 CET
Quarto turno
Udinese3 – 1
referto
AtalantaStadio Friuli (2.000 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
17 dicembre 2015, ore 16:00 CET
Ottavi di finale
Lazio2 – 1
referto
UdineseStadio Olimpico (1.970 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 2016.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 39 19 6 4 9 18 28 19 4 5 10 17 32 38 10 9 19 35 60 -25
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia ottavi di finale 2 2 0 0 6 2 1 0 0 1 1 2 3 2 0 1 7 4 +3
Totale 39 21 8 4 9 24 30 20 4 5 11 18 34 41 12 9 20 43 64 -22

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C C T C T C T C T C T T C T C T C T C T T C T C T C T C T C C T C T C
Risultato V P P P P V N N V P N P V V P P V V P P P N N N P P V P P N V P N V P P N P
Posizione 9 10 11 15 15 13 14 15 14 15 15 16 16 12 13 14 13 11 13 13 14 14 14 14 14 15 14 16 16 16 15 16 16 14 16 16 16 17

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti in Campionato.

Karnezis (38/−60); Thereau (36/11); Danilo (34); Badu (33); Bruno Fernandes (31/3); Edenilson (29); Ali Adnan (28/1); Piris (27); Widmer (27); Felipe (26/1); D.Zapata (25/8); Lodi (24/1); Di Natale (23/2); Wague (21); Iturra (17); Kuzmanovic (16); Heurtaux (15); Hallfredsson (11); Marquinho (11); Perica (11); Matos (11); Aguirre (10); Pasquale (6); Armero (5/1); Domizzi (5); Guilherme (5); Kone (5); Merkel (1).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Subentrato dalla 30ª giornata.
  2. ^ a b Dal 17 gennaio 2016, l'impianto assume il nome di Dacia Arena; cfr. Calcio, Udinese: il Friuli cambia nome, sarà Dacia Arena, su sport.repubblica.it.
  3. ^ Almanacco Illustrato del Calcio 2017, Modena, Panini Editore, 2016, p. 415.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t Spettatori Campionato 2015-16 (Serie A), su stadiapostcards.com.
  5. ^ Mirko Graziano, Serie A, Juventus-Udinese 0-1: decide Thereau, i campioni d'Italia cadono, su gazzetta.it, 23 agosto 2015.
  6. ^ Diego Costa, Udinese-Palermo 0-1, i rosanero rovinano la festa del Friuli, su repubblica.it, 30 agosto 2015.
  7. ^ Giulio Cardone, Matri, due gol per svegliare la Lazio Udinese ko con i cambi di Pioli, in la Repubblica, 14 settembre 2015, p. 34.
  8. ^ Emanuele Gamba, La magia Dybala fa esaltare l'orchestra Juve, in la Repubblica, 18 gennaio 2016, p. 36.
  9. ^ Inter-Udinese, 22 stranieri titolari: record, è la prima volta per la Serie A, su gazzetta.it, 23 aprile 2016.
  10. ^ Federico Sala, Atalanta-Udinese 1-1: friulani salvi, emozione Bellini, su repubblica.it, 8 maggio 2016.
  11. ^ Massimo Norrito, A Palermo l'ultima festa battuto il Verona in B va il piccolo Carpi, in la Repubblica, 16 maggio 2016, p. 48.
  12. ^ UDINESE CHANNEL - La presentazione di Ali Adnan, in youtube.com, 3 luglio 2015.
  13. ^ ESCLUSIVA UDINESE CHANNEL - Piris: "Contento di essere tornato", in youtube.com, 24 luglio 2015.
  14. ^ UDINESE CHANNEL - La presentazione di Edenilson, in youtube.com, 7 luglio 2015.
  15. ^ UDINESE CHANNEL - La presentazione di Iturra, in youtube.com, 27 luglio 2015.
  16. ^ La conferenza stampa di Marquinho, in youtube.com, 19 agosto 2015.
  17. ^ UDINESE CHANNEL - La conferenza di presentazione di Valerio Verre, in youtube.com, 23 luglio 2015.
  18. ^ UDINESE CHANNEL - Duvàn Zapata: "Qui per portare l'Udinese in alto", in youtube.com, 24 luglio 2015.
  19. ^ ARRIVA BRKIC TRA I PALI, in carpifc.com, 16 luglio 2015.
  20. ^ UFFICIALE:Berra a titolo definitivo, in fcprovercelli.it, 3 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2015).
  21. ^ IGOR BUBNIJC È UN GIOCATORE DEL CARPI, in carpifc.com, 23 luglio 2015.
  22. ^ Roberto Codromaz è 100% verdeblù [collegamento interrotto], in feralpisalo.it, 3 luglio 2015.
  23. ^ Contratação de Naldo, in sporting.pt, 17 luglio 2015.
  24. ^ OFFICIAL: Allan Nyom Signs For Watford, in watfordfc.com, 14 luglio 2015.
  25. ^ ALHASSAN È BIANCOROSSO, in acperugiacalcio.com, 31 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 gennaio 2016).
  26. ^ Allan al Napoli, in sscnapoli.it, 22 luglio 2015.
  27. ^ Gabriel Silva è biancorosso, in carpifc.com, 30 luglio 2015.
  28. ^ Calciomercato: Verre e Crescenzi [collegamento interrotto], in pescaracalcio.com, 4 agosto 2015.
  29. ^ a b Alexandre Geijo e Davide Marsura al Brescia Calcio, in bresciacalcio.it, 31 agosto 2015.
  30. ^ OFFICIAL: Vydra Signs Five-Year Contract With Hornets, in watfordfc.com, 1º luglio 2015.
  31. ^ Zapata è con noi, in acperugiacalcio.com, 6 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 16 agosto 2015).
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio