Udinese Calcio 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Udinese Calcio.

Udinese Calcio
Stagione 2010-2011
AllenatoreItalia Francesco Guidolin
All. in secondaItalia Diego Bortoluzzi
PresidenteItalia Giampaolo Pozzo
Serie A4º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Asamoah (38)
Totale: Asamoah (39)
Miglior marcatoreCampionato: Di Natale (28)
Totale: Di Natale (28)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Udinese Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2010-2011.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Di Natale, capocannoniere della Serie A per la seconda stagione consecutiva.[1]

Nel giugno 2010, viene annunciato il ritorno di Guidolin sulla panchina dei friulani.[2] L'inizio del campionato 2010-11 è in salita, con 4 sconfitte in altrettante gare:[3] la prima vittoria giunge solamente al sesto turno, quando una rete di Benatia nel recupero piega il Cesena.[4][5] Dopodiché, l'Udinese vince per 3 volte di fila e si trova già a lottare per il 4º posto alla nona giornata (-2 sulla Juventus). I bianconeri traggono giovamento dalle reti di Antonio Di Natale, spesso decisivo sotto rete: la punta realizza due triplette con Lecce[6] e Napoli,[7] per successi che confermano il buon momento della squadra, tuttavia le sconfitte contro il Catania e la Roma in mezzo ai buoni risultati, la fa allontanare al 9º posto. Dopo il successo sul Napoli, la squadra fa 7 punti in 5 gare (da ricordare il pirotecnico 4-4 a San Siro contro il Milan) e chiude il girone d'andata all'ottavo posto con 27 punti, sette in meno della Lazio quarta.

L'inizio del girone di ritorno è ottimo, i friulani ottengono 10 punti in quattro giornate, battendo squadre come l'Inter e la Juventus a Torino e si avvicina alla zona Champions. Con altri 10 punti in 4 partite in cui degno di nota è anche il 7-0 conseguito sul campo del Palermo, nella sfida del 27 febbraio 2011: in A nella quale l'Udinese non aveva mai vinto con un tale scarto di gol,[8] la porta ad essere a un solo punto del 4º posto. La zona Champions è finalmente raggiunta alla 29ª giornata e dopo una nuova vittoria sul Catania, l'Udinese è a soli sei punti dalla capolista Milan e si faceva pensare ad una lotta ipotetica per lo scudetto[9] Tuttavia dopo le sconfitte contro Lecce e Roma, l'obbiettivo per i friulani diventerà solamente di conquistare la Champions.

Le ottime partite del girone di ritorno porterà a chiudere il torneo in quarta posizione a 66 punti in parità con la Lazio (scontri diretti pari, differenza reti a favore dei bianconeri), guadagnando l'accesso ai preliminari di Champions League: il traguardo era stato raggiunto anche nel 2004-05, con lo stesso piazzamento.[10] Di Natale vince per il secondo anno di fila la classifica dei marcatori, andando in rete per 28 volte.[1]

Inoltre, l'Udinese fa il record di punti in serie A battendo i 64 punti fatti nella stagione 1997-1998, record che sarà poi battuto l'anno successivo. Con 65 reti fatte, è a pari merito del Milan Campione d'Italia nel numero di reti segnate.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva
Area marketing
  • Ufficio marketing: HS01 srl
Area tecnica
  • Allenatore: Francesco Guidolin
  • Allenatore in seconda: Diego Bortoluzzi
  • Preparatore atletico: Claudio Bordon, Paolo Artico, Adelio Diamante
  • Preparatore dei portieri: Lorenzo Di Iorio
Area sanitaria
  • Responsabile sanitario: Claudio Rigo
  • Medici sociali: Fabio Tenore, Riccardo Zero
  • Fisioterapisti: Marco Patat, Nicola D'Orlandi, Michele Turloni, Alberto Bertolo, Mauro Favret
  • Podologo: Francisco Arana Guzman

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 1º febbraio 2011

N. Ruolo Giocatore
1 Slovenia P Samir Handanovič
2 Colombia D Cristián Zapata (vice capitano)
3 Cile C Mauricio Isla
4 Colombia C Juan Cuadrado
6 Italia P Emanuele Belardi
7 Cile A Alexis Sánchez
8 Serbia D Dušan Basta
9 Italia A Bernardo Corradi
10 Italia A Antonio Di Natale (capitano)
11 Italia D Maurizio Domizzi
12 Slovenia P Jan Koprivec
13 Italia D Andrea Coda
16 Argentina A Germán Denis
17 Marocco D Medhi Benatia
18 Italia C Cristian Battocchio
19 Ghana C Emmanuel Agyemang-Badu
N. Ruolo Giocatore
20 Ghana C Kwadwo Asamoah
21 Rep. Ceca A Matěj Vydra
22 Argentina A Fernando Forestieri [11]
22 Svezia D Joel Ekstrand
23 Svizzera C Almen Abdi
25 Italia C Piermario Morosini [11]
26 Italia D Giovanni Pasquale
27 Colombia D Pablo Armero
32 Italia D Damiano Ferronetti
45 Italia D Gabriele Angella
50 Romania P Alin Bucuroiu
66 Italia C Giampiero Pinzi
83 Italia A Antonio Floro Flores [11]
88 Svizzera C Gökhan Inler
90 Venezuela P Rafael Romo [11]

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Nel mercato estivo la dirigenza friulana cede vari giocatori tra i quali Simone Pepe alla Juventus, Gaetano D'Agostino alla Fiorentina, Marco Motta, riscattato dalla Roma e ceduto alla Juventus e Aleksandar Luković ceduto allo Zenit San Pietroburgo. In uscita si registrano operazioni minori tra le quali quattro prestiti al Granada e il prestito di Niki Zimling al N.E.C. Nijmegen

In entrata la società friulana ha acquistato come ogni anno molti giovani tra cui l'attaccante ceco Matěj Vydra e il difensore franco-marocchino Mehdi Benatia, oltre all'attaccante argentino del Napoli Germán Denis. Altro acquisto importante è quello del terzino Pablo Armero dal Palmeiras.

Sessione estiva (dal 1/07 al 31/08)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Jan Koprivec Gallipoli fine prestito
P Zdeněk Zlámal Cadice fine prestito
D Gabriele Angella Empoli comproprietà
D Pablo Armero Palmeiras definitivo[12]
D Mehdi Benatia Clermont Foot svincolato
D Massimo Gotti Portogruaro fine prestito
D Marco Motta Roma risoluzione compr. (1,45 milioni €)[13]
D Alain Nef Triestina fine prestito
D Allan Nyom Granada fine prestito
D Jonathan Rossini Sassuolo fine prestito
D Nikola Vujadinović Unirea Alba Iulia fine prestito
C Almen Abdi Le Mans svincolato
C Abel Aguilar Real Saragozza fine prestito
C Carlos Calvo Xerez definitivo
C Antonio Candreva Juventus fine prestito
C Diego Fabbrini Empoli comproprietà
C Ritchie Kitoko Granada fine prestito
C Flavio Lazzari Gallipoli fine prestito
C Sakari Mattila Ascoli fine prestito
C Kelvin Matute Cesena fine prestito
C Piermario Morosini AlbinoLeffe fine prestito
C Giampiero Pinzi Chievo fine prestito
C Juan Surraco Ancona fine prestito
A Leandro Caruso Vélez Sarsfield fine prestito
A Germán Denis Napoli comproprietà (2 milioni €)[14]
A Fernando Forestieri Málaga fine prestito
A Odion Ighalo Granada fine prestito
A Federico Laurito Huracán fine prestito
A Luis Muriel Deportivo Cali definitivo (1,5 milioni €)[15]
A Fabián Orellana Xerez fine prestito
A Ferdinando Sforzini Bari fine prestito
A Matěj Vydra Baník Ostrava definitivo (4 milioni €)[16]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Zdeněk Zlámal Slavia Praga prestito
D Jonni Cabrera Granada prestito
D Ricardo Chará Empoli prestito
D Felipe Fiorentina riscatto (6 milioni €)
D Massimo Gotti Empoli prestito diritto riscatto metà
D Aleksandar Luković Zenit S. Pietroburgo definitivo (7,5 milioni €)[17]
D Jonathan Mensah Granada rinnovo prestito (0 milioni €)
D Vittorio Micolucci Ascoli risoluzione compr. (0 milioni €)[18]
D Marco Motta Juventus prestito diritto riscatto (1,25 milioni €)[19]
D Alain Nef Young Boys prestito
D Matteo Piccinni AlbinoLeffe risoluzione compr.
D Jonathan Rossini Sampdoria rinnovo comproprietà
C Abel Aguilar Hércules comproprietà (1,5 milioni €)[20]
C Ergün Berisha İstanbul B.B. rinnovo prestito
C Richard Boateng Granada prestito
C Carlos Calvo Granada prestito (0 milioni €)
C Antonio Candreva Parma prestito
C Gaetano D'Agostino Fiorentina comproprietà (4,5 milioni €)[21]
C Andreas Landgren Willem II prestito
C Flavio Lazzari Empoli prestito
C Francesco Lodi Empoli fine prestito
C Sakari Mattila Bellinzona prestito diritto riscatto metà
C Kelvin Matute Triestina prestito diritto riscatto metà[22]
C José Montiel Reggina risoluzione comproprietà
C Christian Obodo Torino prestito diritto riscatto metà
C Mohammed Rabiu Évian prestito
C Jaime Romero Gómez Bari prestito
C Paolo Sammarco Sampdoria fine prestito
C Guilherme Siqueira Granada prestito (0 milioni €)
C Juan Surraco Livorno prestito diritto riscatto metà
C Luz Santos Wellington Pisa prestito
C Niki Zimling N.E.C. prestito
A Alemão Vicenza comproprietà
A Paulo Barreto Bari comproprietà (4,5 milioni €)[23]
A Leandro Caruso River Plate prestito diritto riscatto (0,25 milioni €)[24]
A Alexandre Geijo Granada prestito (0 milioni €)
A Odion Ighalo Cesena prestito
A Antonio Langella Bari risoluzione compr. (0 milioni €)[18]
A Luis Muriel Granada prestito (0 milioni €)
A Simone Pepe Juventus prestito diritto riscatto (2,6 milioni €)[25]
A Ferdinando Sforzini CFR Cluj prestito
A Josè Ricardo Villar Triestina comproprietà[26]

Sessione invernale (dal 03/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Nikos Giannakopoulos Asteras Tripolīs definitivo
D Joel Ekstrand Helsingborg definitivo
A Odion Ighalo Cesena fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Rafael Romo Est. Mérida prestito
D Jonathan Rossini Sassuolo prestito
D Oliveira Jefferson Salernitana prestito
C Jo Inge Berget Strømsgodset prestito
C Piermario Morosini Vicenza prestito
C Ritchie Kitoko Tenerife prestito
A Odion Ighalo Granada prestito
A Antonio Floro Flores Genoa prestito
A Federico Laurito Empoli prestito
A Alemao Varese prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2010-2011.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Udine
28 agosto 2010, ore 18:00 CEST
1ª giornata
Udinese0 – 1
referto
GenoaStadio Friuli
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Milano
11 settembre 2010, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Inter2 – 1
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Udine
19 settembre 2010, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Udinese0 – 4
referto
JuventusStadio Friuli
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Bologna
22 settembre 2010, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Bologna2 – 1
referto
UdineseStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Genova
26 settembre 2010, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Sampdoria0 – 0
referto
UdineseStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Udine
2 ottobre 2010, ore 18:00 CEST
6ª giornata
Udinese1 – 0
referto
CesenaStadio Friuli
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Brescia
17 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Brescia0 – 1
referto
UdineseStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Romeo (Verona)

Udine
24 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Udinese2 – 1
referto
PalermoStadio Friuli
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Bari
31 ottobre 2010, ore 15:00 CET
9ª giornata
Bari0 – 2
referto
UdineseStadio San Nicola
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Udine
7 novembre 2010, ore 15:00 CET
10ª giornata
Udinese1 – 1
referto
CagliariStadio Friuli
Arbitro:  Tozzi (Ostia Lido)

Catania
10 novembre 2010, ore CET
11ª giornata
Catania1 – 0
referto
UdineseStadio Angelo Massimino
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Udine
14 novembre 2010, ore 15:00 CET
12ª giornata
Udinese4 – 0
referto
LecceStadio Friuli
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
21 novembre 2010, ore 18:00 CET
13ª giornata
Roma2 – 0
referto
UdineseStadio Olimpico
Arbitro:  Orsato (Schio)

Udine
28 novembre 2010, ore 15:00 CET
14ª giornata
Udinese3 – 1
referto
NapoliStadio Friuli
Arbitro:  Romeo (Verona)

Parma
5 dicembre 2010, ore 15:00 CET
15ª giornata
Parma2 – 1
referto
UdineseStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Celi (Bari)

Udine
11 dicembre 2010, ore 18:00 CET
16ª giornata
Udinese2 – 1
referto
FiorentinaStadio Friuli
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Roma
19 dicembre 2010, ore 12:30 CET
17ª giornata
Lazio3 – 2
referto
UdineseStadio Olimpico
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Udine
6 gennaio 2011, ore 15:00 CET
18ª giornata
Udinese2 – 0
referto
ChievoStadio Friuli
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Milano
9 gennaio 2011, ore 15:00 CET
19ª giornata
Milan4 – 4
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Valeri (Roma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
16 gennaio 2011, ore 15:00 CET
20ª giornata
Genoa2 – 4
referto
UdineseStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Udine
23 gennaio 2011, ore 12:30 CET
21ª giornata
Udinese3 – 1
referto
InterStadio Friuli
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Torino
30 gennaio 2011, ore 20:45 CET
22ª giornata
Juventus1 – 2
referto
UdineseStadio Olimpico
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Udine
2 febbraio 2011, ore 20:45 CET
23ª giornata
Udinese1 – 1
referto
BolognaStadio Friuli
Arbitro:  Doveri (Roma)

Udine
5 febbraio 2011, ore 18:00 CET
24ª giornata
Udinese2 – 0
referto
SampdoriaStadio Friuli
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Cesena
13 febbraio 2011, ore 15:00 CET
25ª giornata
Cesena0 – 3
referto
UdineseStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Orsato (Schio)

Udine
20 febbraio 2011, ore 15:00 CET
26ª giornata
Udinese0 – 0
referto
BresciaStadio Friuli
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Palermo
27 febbraio 2011, ore 15:00 CET
27ª giornata
Palermo0 – 7
referto
UdineseStadio Renzo Barbera
Arbitro:  Peruzzo (Vicenza)

Udine
6 marzo 2011, ore 15:00 CET
28ª giornata
Udinese1 – 0
referto
BariStadio Friuli
Arbitro:  Massa (Imperia)

Cagliari
13 marzo 2011, ore 15:00 CET
29ª giornata
Cagliari0 – 4
referto
UdineseStadio Sant'Elia
Arbitro:  Banti (Livorno)

Udine
20 marzo 2011, ore 15:00 CET
30ª giornata
Udinese2 – 0
referto
CataniaStadio Friuli
Arbitro:  Russo (Nola)

Lecce
3 aprile 2011, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Lecce2 – 0
referto
UdineseStadio Via del Mare
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Udine
9 aprile 2011, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Udinese1 – 2
referto
RomaStadio Friuli
Arbitro:  Damato (Barletta)

Napoli
17 aprile 2011, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Napoli1 – 2
referto
UdineseStadio San Paolo
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Udine
23 aprile 2011, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Udinese0 – 2
referto
ParmaStadio Friuli
Arbitro:  Valeri (Roma)

Firenze
1º maggio 2011, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Fiorentina5 – 2
referto
UdineseStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Udine
8 maggio 2011, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Udinese2 – 1
referto
LazioStadio Friuli
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Verona
15 maggio 2011, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Chievo0 – 2
referto
UdineseStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Udine
22 maggio 2011, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Udinese0 – 0
referto
MilanStadio Friuli
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Udine
27 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
Terzo turno
Udinese4 – 0PadovaStadio Friuli
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Udine
24 novembre 2010, ore 19:30 CET
Quarto turno
Udinese2 – 1
(d.t.s.)
LecceStadio Friuli
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Genova
19 gennaio 2011, ore 17:30 CET
Ottavi di finale
Sampdoria2 – 2
(d.t.s.)
(d.c.r.)
UdineseStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Celi (Bari)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 maggio 2011

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 66 19 11 4 4 27 16 19 9 2 8 38 27 38 20 6 12 65 43 +22
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 2 2 0 0 6 1 1 0 1 0 2 2 3 2 1 0 8 3 +5
Totale - 21 13 4 3 33 17 20 9 3 8 36 29 41 22 7 12 73 46 +27

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T T C T C T C T C T C T C T C T T C T C C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato P P P P N V V V V N P V P V P V P V N V V V N V V N V V V V P P V P P V V N
Posizione 17 20 20 20 20 20 18 11 8 10 12 8 11 9 11 9 10 8 8 8 8 6 7 7 5 5 5 5 4 4 4 5 5 5 5 4 4 4

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Abdi, A. A. Abdi 19050200021050
Angella, G. G. Angella 8001310011101
Armero, P. P. Armero 31240200033240
Asamoah, K. K. Asamoah 38230100039230
Badu, E. E. Badu 8020300011020
Basta, D. D. Basta ------------
Battocchio, C. C. Battocchio 1000----1000
Belardi, E. E. Belardi 3-3003-3006-600
Benatia, M. M. Benatia 34480----34480
Coda, A. A. Coda 22031301025041
Corradi, B. B. Corradi 18120230020420
Cuadrado, J. J. Cuadrado 9030302012050
Denis, G. G. Denis 25410210027510
Di Natale, A. A. Di Natale 3628301000372830
Domizzi, M. M. Domizzi 30271100031271
Ekstrand, J. J. Ekstrand 1000----1000
Ferronetti, D. D. Ferronetti ------------
Floro Flores, A. A. Floro Flores[11] 12300220014500
Forestieri, F. F. Forestieri[11] ----10101010
Handanovič, S. S. Handanovič 35-4040----35-4040
Inler, G. G. Inler 35351100036351
Isla, M. M. Isla 34210110035310
Koprivec, J. J. Koprivec ------------
Morosini, P. P. Morosini[11] ----20002000
Pasquale, G. G. Pasquale 16021200018021
Pinzi, G. G. Pinzi 34191100035191
Romo, R. R. Romo[11] ------------
Sanchez, A. A. Sanchez 3112712010331281
Vydra, M. M. Vydra 200010003000
Zapata, C. C. Zapata 35260300038260

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Massimo Meroi, Eterno Di Natale Una sua scarpa durerà 2 mila anni, in La Gazzetta dello Sport, 12 maggio 2011.
  2. ^ Stefano Martorano, Udinese, riecco Guidolin "Dove eravamo rimasti?", in La Gazzetta dello Sport, 9 giugno 2010.
  3. ^ Emanuele Muscianesi, Bologna, colpo gobbo Udinese battuta al 90', in repubblica.it, 22 settembre 2010.
  4. ^ Benatia segna allo scadere Udinese di misura sul Cesena, in FantaGazzetta.com, 2 ottobre 2010. URL consultato il 21 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2016).
  5. ^ Massimo Brizzi, Benatia lancia l'Udinese, il Cesena capitola al 93', in La Gazzetta dello Sport, 2 ottobre 2010.
  6. ^ Federico Sala, Tsunami Di Natale Il Lecce affonda, in repubblica.it, 14 novembre 2010.
  7. ^ Giusto Ferronato, Di Natale, super tripletta L'Udinese stende il Napoli, in La Gazzetta dello Sport, 28 novembre 2010.
  8. ^ Giusto Ferronato, L'Udinese è un carro armato Palermo stritolato con 7 gol, in La Gazzetta dello Sport, 27 febbraio 2011.
  9. ^ https://calcio.fanpage.it/ludinese-sogna-lo-scudetto-ecco-la-favola-della-squadra-friulana.
  10. ^ Gaetano De Stefano, Udine, festa Champions Basta lo 0-0 con il Milan, in La Gazzetta dello Sport, 22 maggio 2011.
  11. ^ a b c d e f g h Ceduto nella sessione invernale
  12. ^ Pablo Armero è ufficialmente bianconero[collegamento interrotto], www.udinese.it.
  13. ^ Gli esiti delle buste: Motta va all'Udinese, su tuttomercatoweb.com.
  14. ^ Un "carro armato" alla corte di Guidolin[collegamento interrotto], www.udinese.it.
  15. ^ Udinese, è fatta per il colombiano Muriel, www.itasportpress.it.
  16. ^ Udinese, preso il ceco Vydra, www.ansa.it.
  17. ^ Lukovic allo Zenit, a Udine 7,5 milioni, www.gazzetta.it.
  18. ^ a b Risoluzione accordi di partecipazione (PDF), www.lega-calcio.it (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2010).
  19. ^ Accordo con l'Udinese Calcio per l'acquisto a titolo temporaneo del calciatore Marco Motta (PDF), www.juventus.com (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2011).
  20. ^ Aguilar va all'Hercules in comproprietà[collegamento interrotto], www.ilfriuli.it.
  21. ^ Fiorentina-D'Agostino: i perché della comproprietà, www.tuttomercatoweb.com.
  22. ^ Matute alla Triestina, www.udinese.it (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2011).
  23. ^ Barreto, il futuro è ancora a Bari, www.repubblica.it.
  24. ^ (EN) Udinese use Leandro Caruso to land hot River Plate prospect[collegamento interrotto], www.tribalfootball.com.
  25. ^ Accordo con l'Udinese Calcio per l'acquisto a titolo temporaneo del calciatore Simone Pepe (PDF)[collegamento interrotto], www.juventus.com.
  26. ^ Villar ceduto alla Triestina[collegamento interrotto], www.udinese.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]