Jaime Romero Gómez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jaime Romero
Jaime romero.jpg
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 176 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Cordova
Carriera
Giovanili
Albacete
Squadre di club1
2008-2009 Albacete 36 (3)
2009-2010 Udinese 4 (0)
2010-2011 Bari 10 (0)
2011-2013 Granada 29 (1)
2013 Orduspor 11 (0)
2013-2014 Real M. Castilla 32 (3)
2014-2016 Real Saragozza 35 (8)[1]
2016-2017 Osasuna 19 (0)
2017- Cordova 0 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 giugno 2017

Jaime Romero Gómez (Valdeganga, 31 luglio 1990) è un calciatore spagnolo, centrocampista del Córdoba.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Albacete[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2008 firma il suo primo contratto da professionista, all'età di 18 anni, con l'Albacete Balompié. Fa il suo esordio da professionista in campionato, nella Segunda Division, il 31 agosto, nell'incontro vinto per 2-1 nei confronti del Siviglia. Il 15 novembre realizza la sua prima rete da professionista, sempre in campionato, nel pareggio interno per 2-2 contro l'UD Salamanca. Conclude la sua prima stagione da professionista collezionando 36 presenze e realizzando 3 reti nella Segunda Divisiòn.

Udinese[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione successiva avviene il suo trasferimento in Italia, tra le file dell'Udinese. Fa il suo esordio in Serie A l'8 novembre, nella sconfitta interna per 1-0 contro la Fiorentina. Conclude la sua prima stagione in Italia collezionando 4 presenze in campionato.

Bari[modifica | modifica wikitesto]

L'anno dopo rimane in Italia, ma passa in prestito al Bari. Esordisce con la nuova maglia in Coppa Italia, il 1º dicembre, nella larga vittoria per 4-1 contro l'AS Livorno. Questa partita sarà una delle partite che faranno parte dello Scandalo italiano del calcioscommesse del 2011. Il 19 dicembre esordisce anche in Serie A con la nuova maglia, nel pareggio interno per 1-1 contro il Palermo. Conclude la stagione collezionando 9 presenze in campionato e 2 in coppa nazionale, per un totale di 11 presenze stagionali.

Granada[modifica | modifica wikitesto]

Terminato il prestito al Bari torna all'Udinese e viene nuovamente girato in prestito, stavolta al Granada. Il giocatore torna dunque in Spagna, in una società che appartiene a Giampaolo Pozzo, stesso proprietario dell'Udinese. Esordisce con la nuova maglia il 27 agosto, nella Primera División, nella sconfitta interna per 1-0 contro il Real Betis Balompié. Il 13 dicembre esordisce in Copa del Rey, in un incontro che vede il Granada perdere per 4-1 in casa della Real Sociedad. L'11 aprile realizza la sua prima rete stagionale, in campionato, nel pareggio interno per 2-2 contro l'Athletic Club. Conclude la stagione collezionando 18 presenze in campionato e 2 nelle coppe nazionali e realizzando una rete in campionato, per un totale di 20 presenze e 1 rete in stagione.

Al termine del prestito viene rinnovato di un anno il precedente accordo. Il giocatore rimane perciò in prestito al Granada per una seconda stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 37 (8) se se si comprendono le presenze nei play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]