Udinese Calcio 1986-1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Udinese Calcio.

Udinese Calcio
Udinese Calcio 1986-1987.jpg
Stagione 1986-1987
AllenatoreItalia Giancarlo De Sisti
PresidenteItalia Giampaolo Pozzo
Serie A16º posto (retrocessa in Serie B)
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Abate, Galparoli (28)
Miglior marcatoreCampionato: Graziani (7)
StadioFriuli

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Udinese Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1986-1987.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

A causa della sentenza del scandalo del Totonero-bis l'Udinese partì con una penalizzazione di 9 punti (in prima istanza il giudice sportivo l'aveva condannata alla Serie B): secondo il Messaggero Veneto le zebrette avrebbero dovuto conquistare almeno 34 punti sul campo per salvarsi (con Zico si erano fermate a 32...). Missione fallita, lo "zero" in classifica venne raggiunto alla 10ª giornata (dopo lo 0-0 casalingo contro la Sampdoria) e la retrocessione matematica alla 27ª dopo la sconfitta a Bergamo. Da ricordare la clamorosa batosta interna (2-6) contro l'Avellino e la vittoria, contro pronostico, per 2-1 sulla Roma che la estromise dalla corsa-scudetto.

All'epoca le squadre italiane potevano schierare solo due calciatori stranieri, l'Udinese aveva Edinho e Barbadillo. Quest'ultimo disputò il pre-campionato e la Coppa Italia, dopodiché, con la permanenza dei bianco-neri in Serie A, la società decise di "sbarazzarsi" del peruviano (da ricordare le ingiuriose frasi razziste scritte sui muri dai tifosi per convincere il giocatore) per ingaggiare il (ritenuto) più competitivo argentino Daniel Bertoni (una sola rete a fine stagione a retrocessione avvenuta).[1]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Beniamino Abate
Italia P Fabio Brini
Italia P Sergio Spuri
Italia D Gianluca Birtig
Italia D Diego Caverzan
Italia D Fulvio Collovati
Brasile D Edinho
Italia D Aldo Firicano
Italia D Gianluigi Galbagini
Italia D Dino Galparoli (capitano)
Italia D Stefano Marra
Italia D Federico Rossi
Italia D Massimo Storgato
Italia D Massimo Susic
Perù C Gerónimo Barbadillo [2]
N. Ruolo Giocatore
Italia C Vincenzo Bencivenga
Argentina C Daniel Bertoni
Italia C Andrea Caverzan
Italia C Odoacre Chierico
Italia C Angelo Colombo
Italia C Antonino Criscimanni
Italia C Paolo Dal Fiume
Italia C Paolo Miano
Italia C Daniele Pasa
Italia C Gian Pietro Tagliaferri
Italia A Marco Branca
Italia A Francesco Graziani
Italia A Fabio Romano
Italia A Nicola Zanone

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1986-1987.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Udine
14 settembre 1986
1ª giornata
Udinese0 – 2
referto
JuventusStadio Friuli (38 148 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Napoli
21 settembre 1986
2ª giornata
Napoli1 – 1
referto
UdineseStadio San Paolo (75 000 circa spett.)
Arbitro:  Baldi (Roma)

Udine
28 settembre 1986
3ª giornata
Udinese0 – 0
referto
InterStadio Friuli (34 848 spett.)
Arbitro:  Redini (Pisa)

Firenze
5 ottobre 1986
4ª giornata
Fiorentina0 – 1
referto
UdineseStadio Comunale (26 592 spett.)
Arbitro:  Boschi (Parma)

Udine
12 ottobre 1986
5ª giornata
Udinese2 – 2
referto
VeronaStadio Friuli (29 116 spett.)
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Brescia
19 ottobre 1986
6ª giornata
Brescia1 – 0
referto
UdineseStadio Rigamonti (20 000 circa spett.)
Arbitro:  Pairetto (Torino)

Avellino
26 ottobre 1986
7ª giornata
Avellino1 – 1
referto
UdineseStadio Partenio (28 000 circa spett.)
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Udine
2 novembre 1986
8ª giornata
Udinese3 – 0
referto
AscoliStadio Friuli (20 000 circa spett.)
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Roma
9 novembre 1986
9ª giornata
Roma4 – 0
referto
UdineseStadio Olimpico
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Udine
23 novembre 1986
10ª giornata
Udinese0 – 0
referto
SampdoriaStadio Friuli (20 000 circa spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Como
30 novembre 1986
11ª giornata
Como3 – 1
referto
UdineseStadio Giuseppe Sinigaglia (12 000 spett.)
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Udine
14 dicembre 1986
12ª giornata
Udinese1 – 0
referto
AtalantaStadio Friuli (20 000 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Empoli
21 dicembre 1986
13ª giornata
Empoli0 – 0
referto
UdineseStadio Carlo Castellani (7 479 spett.)
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

Udine
4 gennaio 1987
14ª giornata
Udinese1 – 1
referto
TorinoStadio Friuli (28 176 spett.)
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Milano
11 gennaio 1987
15ª giornata
Milan0 – 0
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (57 911 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Torino
18 gennaio 1987
16ª giornata
Juventus2 – 1
referto
UdineseStadio Comunale (30 000 circa spett.)
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

Udine
1º febbraio 1987
17ª giornata
Udinese0 – 3
referto
NapoliStadio Friuli (40 000 circa spett.)
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Milano
8 febbraio 1987
18ª giornata
Inter2 – 0
referto
UdineseStadio Giuseppe Meazza (73 365 spett.)
Arbitro:  Redini (Pisa)

Udine
22 febbraio 1987
19ª giornata
Udinese1 – 1
referto
FiorentinaStadio Friuli (21 713 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Verona
1º marzo 1987
20ª giornata
Verona3 – 1
referto
UdineseStadio Bentegodi (circa 21 000 spett.)
Arbitro:  Baldi (Roma)

Udine
8 marzo 1987
21ª giornata
Udinese1 – 0
referto
BresciaStadio Friuli (18 211 spett.)
Arbitro:  Luci (Firenze)

Udine
15 marzo 1987
22ª giornata
Udinese2 – 6
referto
AvellinoStadio Friuli (20 656 spett.)
Arbitro:  Fabbricatore (Roma)

Ascoli Piceno
22 marzo 1987
23ª giornata
Ascoli1 – 0
referto
UdineseStadio Del Duca (circa 12 000 spett.)
Arbitro:  Casarin (Milano)

Udine
29 marzo 1987
24ª giornata
Udinese2 – 1
referto
RomaStadio Friuli (19 396 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Genova
5 aprile 1987
25ª giornata
Sampdoria0 – 0
referto
UdineseStadio Luigi Ferraris (circa 22 000 spett.)
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Udine
12 aprile 1987
26ª giornata
Udinese0 – 0
referto
ComoStadio Friuli (18 270 spett.)
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Bergamo
26 aprile 1987
27ª giornata
Atalanta4 – 2
referto
UdineseStadio Comunale (circa 20 000 spett.)
Arbitro:  Pieri (Genova)

Udine
3 maggio 1987
28ª giornata
Udinese3 – 0
referto
EmpoliStadio Friuli (14 635 spett.)
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Torino
10 maggio 1987
29ª giornata
Torino3 – 1
referto
UdineseStadio Comunale (circa 15 000 spett.)
Arbitro:  Di Cola (Avezzano)

Udine
17 maggio 1987
30ª giornata
Udinese0 – 0
referto
MilanStadio Friuli (37 060 spett.)
Arbitro:  Redini (Pisa)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1986-1987.
Udine
24 agosto 1986
1º turno - 1ª giornata
Udinese1 – 0BolognaStadio Friuli (2 628 spett.)
Arbitro:  Leni (Perugia)

Catanzaro
27 agosto 1986
1º turno - 2ª giornata
Catanzaro3 – 1UdineseStadio Comunale (5 000 spett.)
Arbitro:  Tuveri (Cagliari)

Udine
31 agosto 1986
1º turno - 3ª giornata
Udinese3 – 1CaveseStadio Friuli (6 319 spett.)
Arbitro:  Di Cola (Avezzano)

Catania
3 settembre 1986
1º turno - 4ª giornata
Catania1 – 2UdineseStadio Cibali (2 000 spett.)
Arbitro:  Baldi (Roma)

Milano
7 settembre 1986
1º turno - 5ª giornata
Inter2 – 1UdineseStadio Meazza (36 000 spett.)
Arbitro:  Coppetelli (Roma)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da i Messaggero Veneto dell'epoca.
  2. ^ Fuori rosa, cfr. 'Chiamatemi dilettante', in la Repubblica, 17 ottobre 1987.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio