Milan Associazione Calcio 1986-1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Milan Associazione Calcio
Milan1986 1987.jpg
Stagione 1986-1987
Allenatore Svezia Nils Liedholm, poi
Italia Fabio Capello
All. in seconda Italia Fabio Capello,[1] poi
Italia Luciano Tessari
Presidente Italia Silvio Berlusconi
Serie A 5º posto (in Coppa UEFA)
Coppa Italia Ottavi di finale
Maggiori presenze Campionato: Di Bartolomei (30)
Totale: Di Bartolomei, Maldini (37)
Miglior marcatore Campionato: Virdis (17)
Totale: Virdis (18)
Stadio Giuseppe Meazza
Media spettatori 66.210[2]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Milan Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1986-1987.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il Milan si raduna il 18 luglio 1986 all'Arena Civica, dove per la prima volta viene preparato un vero e proprio show, condotto da Cesare Cadeo, per la presentazione della squadra[3][4] dove spiccano i nuovi acquisti Giovanni Galli, Dario Bonetti, Roberto Donadoni, Giuseppe Galderisi e Daniele Massaro.[5]

In campionato il Milan inizia con 2 sconfitte nelle prime due partite,[6] ma la successiva serie di 7 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta consente ai rossoneri di chiudere il girone di andata al 3º posto con 19 punti, 3 in meno della capolista Napoli.[7] Nel girone di ritorno il Milan continua a stare a ridosso delle prime posizioni in classifica ma in primavera subisce un calo di rendimento che nel mese di aprile spinge la società a cambiare l'allenatore Nils Liedholm con Fabio Capello.[5][8] La squadra termina il campionato al 5º posto a pari punti con la Sampdoria e si qualifica alla Coppa UEFA 1987-1988 battendo i blucerchiati nello spareggio del 23 maggio 1987 a Torino per 1-0 grazie a una rete di Daniele Massaro nei tempi supplementari.[8][9] Capocannoniere della competizione è il rossonero Virdis con 17 gol;[8] era dal 1972-1973, con Gianni Rivera, che un giocatore del Milan non vinceva la classifica marcatori della Serie A.[5]

In Coppa Italia il Milan supera il primo turno chiudendo il proprio girone al secondo posto con 7 punti grazie alle vittorie con Sambenedettese, Triestina, Barletta, al pareggio con l'Ascoli e alla sconfitta contro il Parma, vincitore del girone con un punto di vantaggio sui rossoneri.[10] Negli ottavi di finale il Milan affronta ancora il Parma che elimina i rossoneri grazie alla vittoria per 1-0 a Milano (gol di Mario Bortolazzi[10]) e al pareggio a reti inviolate a Parma.[11]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Paolo Maldini con la nuova maglia della stagione che, oltre a rispolverare un'ampia palatura, porta al debutto le fibre sintetiche nonché un colore rosso più acceso.

Il fornitore tecnico per la stagione 1986-1987 è Kappa, mentre lo sponsor ufficiale è Fotorex U-Bix, marchio del gruppo Olivetti.[5]

La divisa casalinga è composta da una maglia a strisce verticali della stessa dimensione, rosse e nere: proprio i pali della casacca, a differenza dello standard degli ultimi due decenni in casa milanista, tornano a essere abbastanza larghi e, sfruttando i moderni materiali sintetici, portano la novità di una più viva tonalità di rosso rispetto alla tradizione, per questo definita (ancor più dopo l'acquisizione del club da parte del magnate dei media Silvio Berlusconi) «televisivamente al passo con i tempi»;[12] anche il resto dell'uniforme mostra novità, con i calzettoni che abbandonano lo storico nero per diventare bianchi, abbinandosì così ai pantaloncini. La divisa di riserva consta invece di una maglia bianca con fascia rossa, a sua volta cinta alla base da un'altra striscia nera, questa più sottile; pantaloncini e calzettoni sono interamente bianchi.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[5][modifica | modifica wikitesto]

Dalla rivista ufficiale Forza Milan!.[13][14]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Direttore amministrativo: Giovanni Manea
  • Responsabile organizzativo: Paolo Taveggia
  • Segretaria organizzativa: Mary Gazzotti
  • Segretaria: Rina Barbara Ercoli

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: Giovanni Battista Monti
  • Massaggiatori: Paolo Mariconti, Ruggero Ribolzi

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Francesco Alberti[15]
Italia P Giovanni Galli
Italia P Giulio Nuciari
Italia D Franco Baresi (capitano)
Italia D Dario Bonetti
Italia D Catello Cimmino[16]
Italia D Alessandro Costacurta[16]
Italia D Filippo Galli
Italia D Roberto Lorenzini
Italia D Paolo Maldini
Italia D Mauro Tassotti
Italia C Agostino Di Bartolomei
N. Ruolo Giocatore
Italia C Roberto Donadoni
Italia C Alberigo Evani
Italia C Andrea Manzo
Italia C Giovanni Stroppa[15]
Inghilterra C Ray Wilkins
Italia C Francesco Zanoncelli
Italia A Giuseppe Galderisi
Inghilterra A Mark Hateley
San Marino A Marco Macina[16][17]
Italia A Daniele Massaro
Italia A Pietro Paolo Virdis

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Giovanni Galli Fiorentina definitivo
D Dario Bonetti Roma definitivo
D Catello Cimmino Ascoli definitivo
C Roberto Donadoni Atalanta definitivo
A Stefano Borgonovo Como definitivo
A Giuseppe Galderisi Verona definitivo
A Daniele Massaro Fiorentina definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Giuliano Terraneo Lazio definitivo
P Antonio Vettore Prato definitivo
D Carmelo Mancuso Messina definitivo
D Luigi Russo Como definitivo
C Mario Bortolazzi Parma prestito
C Gabriello Carotti L.R. Vicenza definitivo
C Alfonso Di Marco Pro Patria definitivo
C Andrea Icardi Atalanta definitivo
A Stefano Borgonovo Como prestito
A Paolo Rossi Verona definitivo
A Valentino Spelta Prato definitivo

Sessione autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Cessioni
R. Nome a Modalità
D Catello Cimmino Ascoli prestito
D Alessandro Costacurta Monza prestito
A Marco Macina Reggiana definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1986-1987.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
14 settembre 1986
Milan 0 – 1
referto
Ascoli Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Lombardo (Marsala)

Verona
21 settembre 1986
Verona 1 – 0
referto
Milan Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Paparesta (Bari)

Milano
28 settembre 1986
Milan 2 – 1
referto
Atalanta Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Torino
5 ottobre 1986
Juventus 0 – 0
referto
Milan Stadio Comunale Vittorio Pozzo
Arbitro Bergamo (Livorno)

Milano
12 ottobre 1986
5ª giornata
Milan 0 – 0
referto
Inter Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Magni (Bergamo)

Pistoia
19 ottobre 1986
Empoli 0 – 3
referto
Milan Stadio Comunale[18]
Arbitro Lanese (Messina)

Milano
26 ottobre 1986
Milan 2 – 0
referto
Brescia Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Boschi (Parma)

Milano
2 novembre 1986
Milan 3 – 0
referto
Fiorentina Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Longhi (Roma)

Genova
20 novembre 1986
Sampdoria 3 – 0[19]
referto
Milan Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Bergamo (Livorno)

Milano
23 novembre 1986
Milan 2 – 0
referto
Avellino Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Baldi (Roma)

Torino
30 novembre 1986
Torino 0 – 0
referto
Milan Stadio Comunale Vittorio Pozzo
Arbitro Lombardo (Marsala)

Milano
14 dicembre 1986
Milan 0 – 0
referto
Napoli Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Bergamo (Livorno)

Roma
21 dicembre 1986
Roma 1 – 2
referto
Milan Stadio Olimpico
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Como
4 gennaio 1987
Como 0 – 1
referto
Milan Stadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Milano
11 gennaio 1987
Milan 0 – 0
referto
Udinese Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Paparesta (Bari)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Ascoli Piceno
18 gennaio 1987
Ascoli 1 – 0
referto
Milan Stadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro Longhi (Roma)

Milano
1º febbraio 1987
Milan 1 – 0
referto
Verona Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Mattei (Macerata)

Bergamo
8 febbraio 1987
Atalanta 1 – 2
referto
Milan Stadio Comunale
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
22 febbraio 1987
Milan 1 – 1
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pieri (Genova)

Milano
1º marzo 1987
20ª giornata
Inter 1 – 2
referto
Milan Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Bergamo (Livorno)

Milano
8 marzo 1987
Milan 1 – 0
referto
Empoli Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Brescia
15 marzo 1987
Brescia 1 – 0
referto
Milan Stadio Mario Rigamonti
Arbitro D'Elia (Salerno)

Firenze
22 marzo 1987
Fiorentina 2 – 2
referto
Milan Stadio Comunale
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
29 marzo 1987
Milan 0 – 2
referto
Sampdoria Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Luci (Firenze)

Avellino
5 aprile 1987
Avellino 2 – 1
referto
Milan Stadio Partenio
Arbitro Fabricatore (Roma)

Milano
12 aprile 1987
Milan 1 – 0
referto
Torino Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Redini (Pisa)

Napoli
26 aprile 1987
Napoli 2 – 1
referto
Milan Stadio San Paolo
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Milano
3 maggio 1987
Milan 4 – 1
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Lanese (Messina)

Milano
10 maggio 1987
Milan 0 – 0
referto
Como Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Coppetelli (Tivoli)

Udine
17 maggio 1987
Udinese 0 – 0
referto
Milan Stadio Friuli
Arbitro Redini (Pisa)

Spareggio UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Torino
23 maggio 1987
Milan 1 – 0
(d.t.s.)
referto
Sampdoria Stadio Comunale Vittorio Pozzo
Arbitro Lanese (Messina)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1986-1987.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
24 agosto 1986
Milan 1 – 0 Sambenedettese Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Sguizzato (Verona)

Trieste
27 agosto 1986
Triestina 0 – 1 Milan Stadio Giuseppe Grezar
Arbitro Bergamo (Livorno)

Barletta
31 agosto 1986
Barletta 0 – 3 Milan Stadio Comunale
Arbitro Lanese (Messina)

Milano
3 settembre 1986
Milan 0 – 1 Parma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Luci (Firenze)

Ascoli Piceno
7 settembre 1986
Ascoli 1 – 1 Milan Stadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro Redini (Pisa)

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Milano
25 febbraio 1987
Milan 0 – 1 Parma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Baldas (Trieste)

Parma
8 aprile 1987
Parma 0 – 0 Milan Stadio Ennio Tardini
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione[5][20] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 35 15 8 5 2 17 6 15 5 4 6 14 15 30 13 9 8 31 21 +10
Spareggio UEFA - - - - - - - - - - - - - 1 1 0 0 1 0 +1
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 1 0 2 1 2 4 2 2 0 5 1 7 3 2 2 6 3 +3
Totale - 18 9 5 4 18 8 19 7 6 6 19 16 38 17 11 10 38 24 +14

Statistiche dei giocatori[21][22][modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Spareggio UEFA Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Alberti, F. F. Alberti 0 -0 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0
Baresi, F. F. Baresi 28 2 ? ? 1 0 ? ? 6 3 ? ? 35 5 ? ?
Bonetti, D. D. Bonetti 23 0 ? ? 1 0 ? ? 4 0 ? ? 28 0 ? ?
Cimmino, C. C. Cimmino 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Costacurta, A. A. Costacurta 0 0 0 0 0 0 0 0 2 0 ? ? 2 0 0+ 0+
Di Bartolomei, A. A. Di Bartolomei 30 1 ? ? 1 0 ? ? 6 1 ? ? 37 2 ? ?
Donadoni, R. R. Donadoni 28 2 ? ? 1 0 ? ? 7 0 ? ? 36 2 ? ?
Evani, A. A. Evani 7 0 ? ? 0 0 0 0 5 0 ? ? 12 0 0+ 0+
Galderisi, G. G. Galderisi 21 3 ? ? 0 0 0 0 7 1 ? ? 28 4 0+ 0+
Galli, F. F. Galli 21 0 ? ? 1 0 ? ? 6 0 ? ? 28 0 ? ?
Galli, G. G. Galli 25 -16 ? ? 0 -0 0 0 6 -2 ? ? 31 -18 0+ 0+
Hateley, M. M. Hateley 23 2 ? ? 0 0 0 0 5 0 ? ? 28 2 0+ 0+
Lorenzini, R. R. Lorenzini 5 0 ? ? 0 0 0 0 2 0 ? ? 7 0 0+ 0+
Macina, M. M. Macina 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Maldini, P. P. Maldini 29 1 ? ? 1 0 ? ? 7 0 ? ? 37 1 ? ?
Manzo, A. A. Manzo 20 0 ? ? 1 0 ? ? 3 0 ? ? 24 0 ? ?
Massaro, D. D. Massaro 22 2 ? ? 1 1 ? ? 1 0 ? ? 24 3 ? ?
Nuciari, G. G. Nuciari 5 -5 ? ? 1 -0 ? ? 1 -1 ? ? 7 -6 ? ?
Stroppa, G. G. Stroppa 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Tassotti, M. M. Tassotti 24 1 ? ? 1 0 ? ? 4 0 ? ? 29 1 ? ?
Virdis, P.P. P.P. Virdis 28 17 ? ? 1 0 ? ? 6 1 ? ? 35 18 ? ?
Wilkins, R. R. Wilkins 16 0 ? ? 1 0 ? ? 7 0 ? ? 24 0 ? ?
Zanoncelli, F. F. Zanoncelli 6 0 ? ? 1 0 ? ? 4 0 ? ? 11 0 ? ?

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fino all'aprile del 1987.
  2. ^ Dati che riguardano il solo campionato. (EN) Attendance Statistics of Serie A, stadiapostcards.com. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  3. ^ Milan, debutto con show, la Repubblica, 16 luglio 1986. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  4. ^ E all'Arena primo show tra bambole e speranze, la Repubblica, 16 luglio 1986. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  5. ^ a b c d e f Panini, p. 470.
  6. ^ Panini, p. 471.
  7. ^ (DE) Die Tabelle am 15. Spieltag der italienischen Serie A 1986/1987, fussballdaten.de. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  8. ^ a b c Tosi
  9. ^ Panini, pp. 470, 474.
  10. ^ a b Panini, p. 475.
  11. ^ Panini, pp. 470, 475.
  12. ^ Nicola Calzaretta, La maglia più bella, in Guerin Sportivo, agosto 2012, pp. 99-112.
  13. ^ Il nuovo Consiglio Direttivo, Forza Milan!, 1986.
  14. ^ Il Milan dietro le quinte, Forza Milan!, 1986.
  15. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  16. ^ a b c Ceduto durante la sessione autunnale del calciomercato.
  17. ^ Fino al 1988, anno di affiliazione della FSGC alla UEFA, i calciatori sammarinesi erano assimilati agli italiani e pertanto non influivano sul numero di stranieri in rosa: Stefano Andreoli, Il trionfo degli umili, uefa.com, 1º gennaio 2006. URL consultato il 16 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2007)..
  18. ^ Per indisponibilità dello Stadio Carlo Castellani di Empoli: Panini, p. 472.
  19. ^ Partita prevista per il 9 novembre 1986, sospesa al 39' per infortunio dell'arbitro D'Elia sul punteggio di 1-1 (gol di Virdis e Briegel) e successivamente rigiocata:
  20. ^ Milan Associazione Calcio 1986-87 (PDF), magliarossonera.it, p. 2. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  21. ^ Panini, p. 476.
  22. ^ Milan Associazione Calcio 1986-87 (PDF), magliarossonera.it, p. 3. URL consultato il 1º febbraio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.
  • Enrico Tosi, Forza Milan! – La storia del Milan, Italia/Italy, maggio 2005.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]