Davide Fontolan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Fontolan
Davide Fontolan Inter 1991.jpg
Fontolan nel 1991
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2001
Carriera
Giovanili
19??-1982 Legnano Legnano
Squadre di club1
1982-1986 Legnano Legnano 67 (8)
1986-1987 Parma Parma 31 (6)
1987-1988 Udinese Udinese 25 (5)
1988-1990 Genoa 67 (15)
1990-1996 Inter 127 (11)
1996-2000 Bologna 82 (7)
2000-2001 Cagliari Cagliari 9 (2)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 ottobre 2013

Davide Fontolan (Garbagnate Milanese, 24 febbraio 1966) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista. Ha un figlio. Anche suo fratello maggiore Silvano è stato un calciatore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera come attaccante per poi venire impiegato come centrocampista, prevalentemente sulla fascia sinistra. Nell'Inter arriverà a ricoprire il ruolo di terzino.[senza fonte]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Crebbe nel Legnano, e ha giocato con Parma, Udinese, Genoa, Inter (che lo acquista per 10,5 miliardi),[1] Bologna, per poi chiudere la carriera nel Cagliari.

Venne convocato nella Nazionale italiana da Arrigo Sacchi per lo stage di preparazione ai Mondiali 1994, ma non per la fase finale della competizione.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Serie C2: 1

Legnano: 1982-1983

Serie B: 1

Genoa: 1988-1989

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Coppauefa.png Coppa UEFA: 2

Inter: 1990-1991, 1993-1994

Coppa Intertoto.svg Coppa Intertoto UEFA: 1

Bologna: 1998

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 7 (1990-1991), Panini, 18 giugno 2012, p. 10.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 58.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]