Football Club Internazionale Milano 1986-1987

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Football Club Internazionale Milano
Inter 1986-87.jpg
La rosa dell'Inter per il 1986-1987
Stagione 1986-1987
Allenatore Italia Giovanni Trapattoni
All. in seconda Italia Arcadio Venturi
Presidente Italia Ernesto Pellegrini
Serie A 3º posto (in Coppa UEFA)
Coppa Italia Quarti di finale
Coppa UEFA Quarti di finale
Maggiori presenze Campionato: Mandorlini, Matteoli (30)
Totale: Matteoli (47)
Miglior marcatore Campionato: Altobelli (11)
Totale: Altobelli (19)
Media spettatori 53 215[1]¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 17 maggio 1987

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 1986-1987.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'estate del Mondiale messicano l'Inter conobbe il suo nuovo tecnico: Giovanni Trapattoni, proveniente dallo storico ciclo con la Juventus in cui, tra l'altro, si era aggiudicato 6 scudetti.[2] I movimenti di mercato aggiunsero alla formazione il libero Passarella e l'interno Matteoli: furono presi anche Piraccini, un centrocampista, e l'ala Garlini.[3] Decisa a tornare al successo[4] la squadra superò, tra agosto e settembre, la fase preliminare della Coppa Italia.[5][6][7] Partì bene anche in campionato e Coppa UEFA,[8][9][10][11] malgrado rari passaggi a vuoto.[12][13][14][15][16] Qualificata per i quarti della competizione europea, agganciò il Napoli al penultimo turno del girone di andata.[17] Perdendo in casa dell'Hellas Verona si fece però sfuggire la possibilità di conquistare il titolo invernale, preso dai partenopei.[18]

L'argentino Passarella, acquistato dopo aver vinto il titolo mondiale con l'Argentina.

Contrariamente alle aspettative, il 1987 si rivelò essere in salita.[19] I problemi cominciarono dall'infortunio di Rummenigge,[20] cui seguirono 3 disfatte di fila in campionato.[21][22] Battuti nel derby dal Milan,[23] i nerazzurri tornarono in campo contro il Göteborg per la coppa.[24] Un incontro povero di emozioni terminò 0-0[25] ma in campionato rimediarono un 3-1 dalla Sampdoria, che portò anche alla squalifica di Passarella per il calcio a un giovane raccattapalloni.[26] Il 15 marzo vinsero il derby d'Italia con la Juventus,[27] ritrovando i 2 punti dopo oltre un mese: il mercoledì sfidarono gli svedesi per il ritorno,[28] con l'obbligo di vincere dato il risultato dell'andata.[29]

L'Inter scese in campo in serata, subito dopo l'eliminazione del Torino.[28][29] La prima frazione si concluse a reti inviolate nonostante le occasioni da gol capitate sulla testa di Altobelli e sui piedi di Garlini.[30] A sbloccare il risultato, intorno all'ora di gioco, fu un'autorete svedese: Fredriksson, tentanto di anticipare il centravanti, infilò il suo portiere.[30] Al 27' i milanesi avrebbero potuto sferrare il colpo del k.o. quando un passaggio dalla sinistra liberò Fanna, il quale calciò addosso all'estremo difensore.[30] Il pareggio del Göteborg giunse al 33' con un'azione insistita in area: Zenga respinse la prima conclusione, senza poter però intervenire sul tap-in di Pettersson.[30] L'1-1 finale premiò i nordici, per aver segnato il gol fuori casa.[30] Tramontati i sogni europei, l'Inter non si arrese in campionato e vinse lo scontro diretto con gli azzurri.[31] Ciò non risultò sufficiente, a causa della frenata nelle giornate successive.[32][33] Definitivamente perso Rummenigge,[34] pur sostituito dal giovane Ciocci,[35] l'Inter raggiunse i quarti della coppa nazionale[36][37] e terminò al terzo posto un'annata comunque positiva,[38] sebbene partita con altre ambizioni.[39]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 1986-1987 fu Le Coq Sportif, mentre lo sponsor ufficiale fu Misura.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[40]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Segretaria: Ileana Almonti

Area comunicazione

  • Capo ufficio stampa: Valberto Milani

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: dott. Pasquale Bergamo
  • Preparatore atletico: Vanni Turconi
  • Massaggiatori: Giancarlo Della Casa e Massimo Della Casa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[41]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Astutillo Malgioglio
Italia P Massimiliano Caniato
Italia P Walter Zenga
Italia D Giuseppe Bergomi
Italia D Gabriele Baraldi
Italia D Fabio Calcaterra
Italia D Riccardo Ferri (II)
Italia D Luciano Marangon
Argentina D Daniel Passarella
Italia D Alberto Rivolta
Italia C Giuseppe Baresi (I)
Italia C Pietro Fanna
N. Ruolo Giocatore
Italia C Stefano Civeriati
Italia C Enrico Cucchi
Italia C Andrea Mandorlini
Italia C Gianfranco Matteoli
Italia C Giuseppe Minaudo
Italia C Adriano Piraccini
Italia C Marco Tardelli
Italia A Alessandro Altobelli (C)
Italia A Massimo Ciocci
Italia A Oliviero Garlini
Germania A Karl-Heinz Rummenigge

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1986-1987.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
14 settembre 1986
1ª giornata
Empoli 1 – 0
referto
Inter Stadio Artemio Franchi (35.809 spett.)
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Milano
21 settembre 1986
2ª giornata
Inter 4 – 0
referto
Brescia Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Bergamo (Livorno)

Udinese
28 settembre 1986
3ª giornata
Udinese 0 – 0
referto
Inter Stadio Friuli
Arbitro Redini (Pisa)

Milano
5 ottobre 1986
4ª giornata
Inter 4 – 1
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pieri (Pescia)

Milano
12 ottobre 1986
5ª giornata
Milan 0 – 0
referto
Inter Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Magni (Bergamo)

Milano
19 ottobre 1986
6ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Sampdoria Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Longhi (Roma)

Torino
26 ottobre 1986, ore 15:00
7ª giornata
Juventus 1 – 1
referto
Inter Stadio Comunale
Arbitro Lanese (Messina)

Napoli
2 novembre 1986, ore 15:00 CET
8ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Inter Stadio San Paolo
Arbitro Pieri (Pescia)

Milano
9 novembre 1986, ore 14:30 UTC+1
9ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Torino Stadio Giuseppe Meazza (54.775 spett.)
Arbitro Bergamo (Livorno)

Como
23 novembre 1986, ore 15:00 CET
10ª giornata
Como 1 – 1
referto
Inter Stadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro Longhi (Roma)

Milano
30 novembre 1986
11ª giornata
Inter 0 – 0
referto
Avellino Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Redini (Pisa)

Firenze
14 dicembre 1986, ore 15:00 CET
12ª giornata
Fiorentina 0 – 1
referto
Inter Stadio Artemio Franchi
Arbitro Pieri (Pescia)

Milano
21 dicembre 1986, ore 15:00 CET
13ª giornata
Inter 3 – 0
referto
Ascoli Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Lombardo (Marsala)

Milano
4 gennaio 1987, ore 15:00 CET
14ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Atalanta Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Mattei (Macerata)

Verona
11 gennaio 1987, ore 15:00 CET
15ª giornata
Verona 2 – 1
referto
Inter Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Lanese (Messina)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
18 gennaio 1987
16ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Empoli Stadio Giuseppe Meazza (41.378 spett.)
Arbitro Baldas (Trieste)

Brescia
1º febbraio 1987
17ª giornata
Brescia 0 – 1
referto
Inter Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Pieri (Pescia)

Milano
8 febbraio 1987
18ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Udinese Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Redini (Pisa)

Roma
22 febbraio 1987
19ª giornata
Roma 1 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico
Arbitro Lanese (Messina)

Milano
1º marzo 1987
20ª giornata
Inter 1 – 2
referto
Milan Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Bergamo (Livorno)

Genova
8 marzo 1987
21ª giornata
Sampdoria 3 – 1
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Mattei (Macerata)

Milano
15 marzo 1987, ore 15:00
22ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
22 marzo 1987, ore 15:00 CET
23ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Napoli Stadio San Siro
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Torino
29 marzo 1987, ore 15:00 UTC+2
24ª giornata
Torino 0 – 0
referto
Inter Stadio Comunale (34.823 spett.)
Arbitro Bergamo (Livorno)

Milano
5 aprile 1987, ore 15:30 UTC+2
25ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Como Stadio San Siro
Arbitro Pezzella (Frattamaggiore)

Avellino
12 aprile 1987
26ª giornata
Avellino 0 – 1
referto
Inter Stadio Partenio
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Milano
26 aprile 1987
27ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Fiorentina Stadio San Siro
Arbitro Lanese (Messina)

Ascoli Piceno
3 maggio 1987
28ª giornata
Ascoli 1 – 0
referto
Inter Stadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro Pieri (Genova)

Bergamo
10 maggio 1987
29ª giornata
Atalanta 1 – 0
referto
Inter Stadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro Lombardo (Marsala)

Milano
17 maggio 1987
30ª giornata
Inter 0 – 0
referto
Verona Stadio San Siro
Arbitro Paparesta (Bari)

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 1986-1987.

Trentaduesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Milano
17 settembre 1986
Inter 2 – 0 AEK Atene Stadio Giuseppe Meazza (50.000 spett.)
Arbitro Belgio Van Langenhove

Atene
2 ottobre 1986
AEK Atene 0 – 1 Inter Stadio Olimpico di Atene (45.000 spett.)
Arbitro Svezia Eriksson

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Varsavia
22 ottobre 1986
Legia Varsavia 3 – 2 Inter Stadion Dziesięciolecia Manifestu Lipcowego (20.000 spett.)
Arbitro Spagna Perez

Milano
5 novembre 1986
Inter 1 – 0 Legia Varsavia Stadio Giuseppe Meazza (48.957 spett.)
Arbitro Inghilterra Courtney

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Praga
26 novembre 1986
Dukla Praga 0 – 1 Inter Na Julisce (30.000 spett.)
Arbitro Germania Tritschler

Milano
17 dicembre 1986[42]
Inter 0 – 0 Dukla Praga Stadio Giuseppe Meazza (20.683 spett.)
Arbitro Francia Quiniou

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Göteborg
4 marzo 1987, ore 18:55 CET
IFK Göteborg 0 – 0 Inter Gamla Ullevi (43.103 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Keizer

Milano
18 marzo 1987, ore 20:45 CET
Inter 1 – 1 IFK Göteborg Stadio Giuseppe Meazza (61.316 spett.)
Arbitro Germania Prokop

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1986-1987.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Cava de' Tirreni
24 agosto 1986
1ª giornata
Cavese 1 – 3 Inter Stadio Simonetta Lamberti
Arbitro Paparesta (Bari)

Catania
27 agosto 1986
2ª giornata
Catania 1 – 4 Inter Stadio Angelo Massimino
Arbitro Pieri (Genova)

Milano
31 agosto 1986
3ª giornata
Inter 4 – 1 Catanzaro Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Leni (Perugia)

Bologna
3 settembre 1986
4ª giornata
Bologna 1 – 1 Inter Stadio Renato Dall'Ara
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
7 settembre 1986
5ª giornata
Inter 2 – 1 Udinese Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Coppetelli (Tivoli)

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Empoli
25 febbraio 1987
Andata
Empoli 0 – 2 Inter Stadio Carlo Castellani
Arbitro Coppetelli (Tivoli)

Milano
8 aprile 1987
Ritorno
Inter 1 – 0 Empoli Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Cornieti (Forlì)

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Cremona
29 aprile 1987
Andata
Cremonese 1 – 1 Inter Stadio Giovanni Zini
Arbitro Bergamo (Livorno)

Milano
6 maggio 1987
Ritorno
Inter 1 – 1
(d.t.s.)
Cremonese Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Baldas (Trieste)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 maggio 1987.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale Gf Gs D.R.
G V N P G V N P G V N P
Scudetto.svg Serie A 38 15 12 2 1 15 3 6 6 30 15 8 7 32 17 +15
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 4 3 1 0 5 3 2 0 9 6 3 0 18 7 +11
Coppauefa.png Coppa UEFA - 4 2 2 0 4 2 1 1 8 4 3 1 8 4 +4
Totale - 23 17 5 1 24 8 9 7 47 25 14 8 58 28 +30

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti riferite al Campionato.[43]

Ferri (30); Mandorlini (30/1); Matteoli (30/1); G.Baresi (29/1); Zenga (29/−16); Altobelli (28/11); Bergomi (28/2); Fanna (28/3); Piraccini (28); Tardelli (24); Passarella (23/3); Garlini (20/4); Calcaterra (14); Rummenigge (14/3); Cucchi (13); Ciocci (4/1); Marangon (3); Malgioglio (1/−1); Minaudo (1).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Spettatori Serie A dal 1986-87 al 1997-98, stadiapostcards.com.
  2. ^ Gianni Brera, Pochi acquisti ma il migliore è Trapattoni, in la Repubblica, 26 luglio 1986, p. 17.
  3. ^ Licia Granello, Una signora chiamata Inter, in la Repubblica, 26 luglio 1986, p. 17.
  4. ^ Amichevoli Sei gol di Inter e Milan, in la Repubblica, 6 agosto 1986, p. 20.
  5. ^ Guglielmo Troina, È l'Inter dei primi sorrisi, in la Repubblica, 28 agosto 1986, p. 17.
  6. ^ Gianni Mura, Alla festa di Trapattoni e Marchesi unico assente il pubblico, in la Repubblica, 2 settembre 1986, p. 42.
  7. ^ Matteoli cresce e segna Rummenigge segna al buio, in la Repubblica, 4 settembre 1986, p. 39.
  8. ^ Gianni Brera, Doppia Inter piace e segna, in la Repubblica, 18 settembre 1986, p. 21.
  9. ^ Gianni Brera, Nonostante la Juventus è un campionato pazzo, in la Repubblica, 23 settembre 1986, p. 24.
  10. ^ Licia Granello, Un capolavoro all'italiana, in la Repubblica, 3 ottobre 1986, p. 41.
  11. ^ Gianni Brera, Bentornati paesani miei, in la Repubblica, 7 ottobre 1986, p. 47.
  12. ^ Gianni Mura, L' Inter è bella l'Inter è pazza, in la Repubblica, 23 ottobre 1986, p. 20.
  13. ^ Sorteggio per Inter e Torino, in la Repubblica, 7 novembre 1986, p. 23.
  14. ^ Gianni Brera, E ora occhio a Inter e Roma, in la Repubblica, 11 novembre 1986, p. 21.
  15. ^ Licia Granello e Gianni Mura, Solo l'Inter ha il passo europeo, in la Repubblica, 27 novembre 1986, p. 19.
  16. ^ Gianni Brera, L' Inter s' accontenta di una brutta figura, in la Repubblica, 18 dicembre 1986, p. 19.
  17. ^ Gianni Brera, Lo spettacolo comincia ora, in la Repubblica, 6 gennaio 1987, p. 18.
  18. ^ Massimo Bucchi, Ladri, rubate ai poveri Lasciate stare Oliva e Bagni..., in la Repubblica, 13 gennaio 1987, p. 46.
  19. ^ Inter e Torino sorteggio amico, in la Repubblica, 25 gennaio 1987, p. 46.
  20. ^ Il medico blocca Rummenigge, in la Repubblica, 7 febbraio 1987, p. 43.
  21. ^ Gianni Brera, Ma le altre sono senza qualità, in la Repubblica, 24 febbraio 1987, p. 24.
  22. ^ Piccola Coppa, solito Napoli, in la Repubblica, 26 febbraio 1987, p. 19.
  23. ^ Massimo Bucchi, Imprendibile il Milan Giocava in differita!, in la Repubblica, 3 marzo 1987, p. 47.
  24. ^ Luca Argentieri, Inter e Torino tenera è la notte?, in la Repubblica, 4 marzo 1987, p. 23.
  25. ^ Luca Argentieri e Fabrizio Bocca, E vinsero le difese..., in la Repubblica, 5 marzo 1987, p. 19.
  26. ^ Licia Granello e Alessandro Rialti, Professione sconfitti, in la Repubblica, 10 marzo 1987, p. 46.
  27. ^ Gianni Brera, Dopo Napoli, il diluvio, in la Repubblica, 17 marzo 1987, p. 21.
  28. ^ a b Inter e Torino domani in coppa, in la Repubblica, 17 marzo 1987, p. 22.
  29. ^ a b Licia Granello e Fabrizio Bocca, Voglia d' Europa ma anche di calcio, in la Repubblica, 18 marzo 1987.
  30. ^ a b c d e Gianni Brera e Fabrizio Bocca, Addio all'Europa, con rabbia, in la Repubblica, 19 marzo 1987, p. 19.
  31. ^ Licia Granello e Gianni Mura, Che succede allo scudetto?, in la Repubblica, 24 marzo 1987, p. 24.
  32. ^ Gianni Brera, Maledetta primavera, in la Repubblica, 7 aprile 1987, p. 24.
  33. ^ Per ora vince la Serie B, in la Repubblica, 9 aprile 1987, p. 18.
  34. ^ Rummenigge s' arrende, in la Repubblica, 22 aprile 1987, p. 23.
  35. ^ Gianni Brera, È finito l'incubo di Napoli, in la Repubblica, 28 aprile 1987, p. 25.
  36. ^ Gianni Mura, Due pareggi e tanto Napoli, in la Repubblica, 30 aprile 1987, p. 18.
  37. ^ Anche ai rigori l'Inter s' è persa, in la Repubblica, 7 maggio 1987, p. 19.
  38. ^ Ultime risposte dopo Napoli, in la Repubblica, 12 maggio 1987, p. 43.
  39. ^ Gianni Brera, Ma io condanno Milan e Roma, in la Repubblica, 19 maggio 1987, p. 47.
  40. ^ Panini, 16
  41. ^ Panini, 16-17
  42. ^ Recupero della gara sospesa il 10 dicembre per nebbia al 77', sul punteggio di 1-0 (gol di Rummenigge al 56'). Gianni Brera, Dopo Rummenigge arriva la nebbia, in la Repubblica, 11 dicembre 1986, p. 19.
  43. ^ Almanacco illustrato del Calcio 1988, Modena, Panini Editore, 1987.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatori 1986-87, Modena-Milano, Panini-L'Unità, 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio