Football Club Internazionale Milano 1990-1991

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Internazionale Milano S.p.A.
Inter rosa completa 1990-91.jpg
Stagione 1990-1991
Allenatore Italia Giovanni Trapattoni
All. in seconda Italia Arcadio Venturi
Presidente Italia Ernesto Pellegrini
Serie A 3º posto (in Coppa UEFA)
Coppa Italia Ottavi di finale
Coppa UEFA Vincitore
Maggiori presenze Campionato: Bianchi (34)
Totale: Klinsmann (49)
Miglior marcatore Campionato: Matthäus (16)
Totale: Matthäus (23)
Media spettatori 54 946¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 1990-1991.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Bergomi, Mandorlini e Ferri in posa con la Coppa UEFA.

Nella stagione successiva ai Mondiali italiani, l'Inter si presentò al via con una formazione di qualità: la rosa contava infatti 3 campioni del mondo e 5 azzurri.[1] Vinse le prime 2 gare in campionato[2] ma nel debutto in Coppa UEFA venne battuta, di misura, dal Rapid Vienna[3]: Matthäus s'infortunò e Brehme sbagliò un rigore.[4] Nel ritorno, giocato al Bentegodi di Verona, l'Inter rimontò con un 3-1: Berti segnò una doppietta, prima del gol austriaco e della decisiva rete di Klinsmann nei supplementari.[3][5] L'avversario del turno seguente fu l'Aston Villa, che vinse 2-0 all'andata:[3] nella partita di ritorno, l'Inter compì una nuova rimonta vincendo 3-0.[3][6] Lo stesso risultato venne replicato 3 settimane più tardi, ai danni del Partizan:[3][7] la seconda gara finì invece 1-1.[3] In campionato, la squadra perse 3-1 con la Sampdoria nell'ultima partita del 1990 ma a gennaio si prese il titolo d'inverno battendo 5-0 il Lecce.[8]

La formazione titolare messa in campo nella finale di andata di Coppa UEFA

Con l'inizio del girone di ritorno, i nerazzurri confermarono la propria presenza nella lotta per lo scudetto.[9] Nei quarti della coppa, sconfissero l'Atalanta pareggiando 0-0 in trasferta e imponendosi 2-0 in casa:[3] la domenica successiva persero il derby, per un gol di Van Basten.[10] In semifinale fu eliminato lo Sporting Lisbona,[3] ottenendo la prima finale nella storia del club.[3] Il 5 maggio 1991 l'Inter ospitò la Sampdoria in casa, in una gara fondamentale per il titolo: gli uomini di Trapattoni vennero sconfitti per 2-0, fallendo anche un rigore e subendo entrambi i gol in contropiede.[11] A distanza di 3 giorni, tornarono in campo per la finale di andata contro la Roma: il 2-0 maturato nella ripresa, con reti di Matthäus e Berti, ipotecò il trofeo.[3] Svanite le speranze dello scudetto, per la sconfitta con il Genoa[12] l'Inter si consolò portando a casa la Coppa UEFA: al ritorno, i giallorossi vinsero solo per 1-0.[3] Trapattoni salutò così la squadra dopo 5 anni: la sua ultima partita fu a Lecce, dove i milanesi vinsero chiudendo il campionato al terzo posto.[13]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 1990-1991 fu Uhlsport, mentre lo sponsor ufficiale fu Misura.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Segretario generale: Ileana Aimonti e Carla Malinverni
  • General manager: Paolo Giuliani

Area comunicazione

  • Capo ufficio stampa: Valberto Milani

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: dott. Pasquale Bergamo
  • Massaggiatori: Giancarlo Della Casa e Massimo Della Casa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[14]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Luciano Bodini
Italia P Astutillo Malgioglio
Italia P Walter Zenga
Italia D Sergio Battistini
Italia D Giuseppe Bergomi
Germania D Andreas Brehme
Italia D Riccardo Ferri
Italia D Andrea Mandorlini
Italia D Giuseppe Marino
Italia D Antonio Paganin
Italia D Massimiliano Tacchinardi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giuseppe Baresi (C)
Italia C Nicola Berti
Italia C Alessandro Bianchi
Italia C Davide Fontolan
Germania C Lothar Matthäus
Italia C Fausto Pizzi
Italia C Paolo Stringara
Italia A Maurizio Iorio
Germania A Jürgen Klinsmann
Italia A Aldo Serena

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti[15]
R. Nome da Modalità
P Luciano Bodini Verona definitivo
D Sergio Battistini Fiorentina definitivo (7 miliardi £)
D Antonio Paganin Udinese definitivo
D Paolo Tramezzani Prato fine prestito
C Davide Fontolan Genoa definitivo (10.5 miliardi £)
C Giuseppe Marino Vicenza riscatto
C Fausto Pizzi Parma riscatto
C Paolo Stringara Bologna acquisto
C Fabio Tricarico Castel di Sangro fine prestito
A Massimo Ciocci Ancona riscatto
Cessioni[15]
R. Nome a Modalità
P Luca Mondini Spezia prestito
D Pasquale Domenico Rocco Cagliari rinnovo prestito
D Stefano Rossini Fiorentina compartecipazione
D Paolo Tramezzani Cosenza compartecipazione
D Corrado Verdelli Cremonese definitivo
C Enrico Cucchi Bari definitivo
C Pasquale De Vincenzo Catanzaro definitivo
C Pierluigi Di Già Bologna prestito
C Gianfranco Matteoli Cagliari definitivo
C Vincenzo Scifo Auxerre compartecipazione
C Fabio Tricarico Breno definitivo
A Massimo Ciocci Cesena prestito
A Dario Morello Reggiana prestito

Sessione autunnale[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti[15]
R. Nome a Modalità
A Maurizio Iorio Verona preso a novembre (300 mln £)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1990-1991.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Cagliari
9 settembre 1990, ore 15:00 CEST
1ª giornata
Cagliari 0 – 3
referto
Inter Stadio Sant'Elia
Arbitro Amendolia (Messina)

Milano
16 settembre 1990, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Bologna Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Baldas (Trieste)

Torino
23 settembre 1990, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Torino 2 – 0
referto
Inter Stadio delle Alpi
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Milano
30 settembre 1990, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro D'Elia (Salerno)

Bergamo
7 ottobre 1990, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Atalanta 1 – 1
referto
Inter Stadio Comunale
Arbitro Luci (Firenze)

Milano
21 ottobre 1990, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Inter 6 – 3
referto
Pisa Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Coppetelli (Tivoli)

Torino
28 ottobre 1990, ore 15:00 CET
7ª giornata
Juventus 4 – 2
referto
Inter Stadio delle Alpi
Arbitro Pezzella (Frattamaggiore)

Milano
11 novembre 1990, ore 15:00 CET
8ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Parma Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Milano
18 novembre 1990, ore 15:00 CET
9ª giornata
Milan 0 – 1
referto
Inter Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro D'Elia (Salerno)

Milano
25 novembre 1990, ore 15:00 CET
10ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Napoli Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Beschin (Legnago)

Bari
2 dicembre 1990, ore 15:00 CET
11ª giornata
Bari 1 – 1
referto
Inter Stadio San Nicola
Arbitro Baldas (Trieste)

Cesena
9 dicembre 1990, ore 15:00 CET
12ª giornata
Cesena 1 – 5
referto
Inter Stadio Dino Manuzzi
Arbitro Longhi (Roma)

Milano
16 dicembre 1990, ore 15:00 CET
13ª giornata
Inter 1 – 1
referto
Fiorentina Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Trentalange (Torino)

Genova
30 dicembre 1990, ore 15:00 CET
14ª giornata
Sampdoria 3 – 1
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Stafoggia (Pesaro)

Milano
6 gennaio 1991, ore 15:00 CET
15ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Genoa Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Nicchi (Arezzo)

Roma
13 gennaio 1991, ore 15:00 CET
16ª giornata
Lazio 0 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico
Arbitro Lanese (Messina)

Milano
20 gennaio 1991, ore 15:00 CET
17ª giornata
Inter 5 – 0
referto
Lecce Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Longhi (Roma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
27 gennaio 1991, ore 15:00 CET
18ª giornata
Inter 1 – 1
referto
Cagliari Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Luci (Firenze)

Bologna
3 febbraio 1991, ore 15:00 CET
19ª giornata
Bologna 0 – 0
referto
Inter Stadio Renato Dall'Ara
Arbitro Sguizzato (Verona)

Milano
10 febbraio 1991, ore 15:00 CET
20ª giornata
Inter 1 – 0
referto
Torino Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pezzella (Frattamaggiore)

Roma
17 febbraio 1991, ore 15:00 CET
21ª giornata
Roma 1 – 1
referto
Inter Stadio Olimpico
Arbitro Ceccarini (Livorno)

Milano
24 febbraio 1991, ore 15:00 CET
22ª giornata
Inter 3 – 1
referto
Atalanta Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Cornieti (Forlì)

Pisa
3 marzo 1991, ore 15:00 CET
23ª giornata
Pisa 0 – 1
referto
Inter Stadio Arena Garibaldi
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Milano
10 marzo 1991, ore 15:00 CET
24ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Juventus Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Beschin (Legnano)

Parma
17 marzo 1991, ore 15:00 CET
25ª giornata
Parma 0 – 0
referto
Inter Stadio Ennio Tardini
Arbitro Coppetelli (Tivoli)

Milano
24 marzo 1991, ore 15:00 CET
26ª giornata
Inter 0 – 1
referto
Milan Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Pezzella (Frattamaggiore)

Napoli
30 marzo 1991, ore 15:00 CEST
27ª giornata
Napoli 1 – 1
referto
Inter Stadio San Paolo
Arbitro Amendolia (Messina)

Milano
6 aprile 1991, ore 15:00 CEST
28ª giornata
Inter 5 – 1
referto
Bari Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Ceccarini (Livorno)

Milano
14 aprile 1991, ore 15:00 CEST
29ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Cesena Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Fabricatore (Roma)

Firenze
21 aprile 1991, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Fiorentina 0 – 0
referto
Inter Stadio Artemio Franchi
Arbitro Coppetelli (Tivoli)

Milano
5 maggio 1991, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Inter 0 – 2
referto
Sampdoria Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro D'Elia (Salerno)

Genova
12 maggio 1991, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Genoa 3 – 0
referto
Inter Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Pairetto (Nichelino)

Milano
18 maggio 1991, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Inter 2 – 0
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Cornieti (Forlì)

Lecce
26 maggio 1991, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Lecce 0 – 2
referto
Inter Stadio Via del Mare
Arbitro Mughetti (Cesena)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1990-1991.

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Monza
5 settembre 1990
Monza 0 – 1 Inter Stadio Brianteo

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Milano
13 settembre 1990
Inter 2 – 1 Monza Stadio Giuseppe Meazza

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Milano
9 gennaio 1991
Inter 2 – 1 Torino Stadio Giuseppe Meazza

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Torino
23 gennaio 1991
Torino 1 – 0 Inter Stadio delle Alpi

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 1990-1991.

Trentaduesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Vienna
19 settembre 1990, ore 19:30 (CET)
Rapid Vienna 2 – 1
referto
Inter Gerhard Hanappi Stadion
Arbitro Francia Quiniou

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Verona
3 ottobre 1990, ore 20:30 (CET)
Inter 3 – 1
(d.t.s.)
referto
Rapid Vienna Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Inghilterra Courtney

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Birmingham
24 ottobre 1990, ore 21:00 (CET)
Aston Villa 2 – 0
referto
Inter Villa Park
Arbitro Ungheria Nemeth

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Milano
7 novembre 1990, ore 20:30 (CET)
Inter 3 – 0
referto
Aston Villa Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Russia Spirin

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Milano
28 novembre 1990, ore 20:30 (CET)
Inter 3 – 0
referto
Partizan Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Austria Kohl

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Belgrado
12 dicembre 1990, ore 18:30 (CET)
Partizan 1 – 1
referto
Inter Stadio Partizan
Arbitro Francia Vautrot

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Bergamo
6 marzo 1991, ore 20:30 (CET)
Atalanta 0 – 0
referto
Inter Stadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro Austria Forstinger

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Milano
20 marzo 1991, ore 20:30 (CET)
Inter 2 – 0
referto
Atalanta Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Portogallo Dos Santos

Semifinale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Lisbona
10 aprile 1991, ore 22:00 (CET)
Sporting Lisbona 0 – 0
referto
Inter Stadio José Alvalade
Arbitro Serbia Petrović

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Milano
24 aprile 1991, ore 20:30 (CEST)
Inter 2 – 0
referto
Sporting Lisbona Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Francia Biguet

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Milano
8 maggio 1991, ore 20:30 (CEST)
Inter 2 – 0
referto
Roma Stadio Giuseppe Meazza (68.887 spett.)
Arbitro Russia Spirin

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Roma
22 maggio 1991, ore 20:30 (CEST)
Roma 1 – 0
referto
Inter Stadio Olimpico (70.900 spett.)
Arbitro Francia Quiniou

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale Gf Gs DR
G V N P G V N P G V N P
Scudetto.svg Serie A 46 17 13 2 2 17 5 8 4 34 18 10 6 56 31 +25
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 2 2 0 0 2 1 0 1 4 3 0 1 5 3 +2
Coppauefa.png Coppa UEFA - 6 6 0 0 6 0 3 3 12 6 3 3 17 7 +10
Totale - 25 21 2 2 25 6 11 8 50 27 13 10 78 41 +37

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianni Massinissa, La prima bufera, in la Repubblica, 15 agosto 1990.
  2. ^ Antonio Dipollina, Klinsmann e una rabbia nascosta male, in la Repubblica, 11 settembre 1990.
  3. ^ a b c d e f g h i j k Coppa UEFA 1990/91 INTER: Trapattoni riporta in vetta i nerazzurri, su storiedicalcio.com.
  4. ^ Gianni Brera, L' Inter si butta via, in la Repubblica, 20 settembre 1990.
  5. ^ Gianni Brera, Inter solo generosa, in la Repubblica, 4 ottobre 1990.
  6. ^ Gianni Brera, L' Inter dei vecchi tempi, in la Repubblica, 8 novembre 1990.
  7. ^ Gianni Brera, Strana Inter, fra brividi e gol, in la Repubblica, 29 novembre 1990.
  8. ^ Gianni Brera, Gli strani allenatori di Milano, in la Repubblica, 22 gennaio 1991.
  9. ^ Gianni Piva, Un errore, un capolavoro così sa segnare Klinsmann, in la Repubblica, 26 febbraio 1991.
  10. ^ Gianni Brera, Trapattoni, presunto colpevole, in la Repubblica, 26 marzo 1991.
  11. ^ Gianni Brera, Visto il contropiede?, in la Repubblica, 7 maggio 1991.
  12. ^ Per l'Inter è volata fra Orrico ed Eriksson, in la Repubblica, 14 maggio 1991.
  13. ^ Gianni Mura, I peccati delle grandi, in la Repubblica, 21 maggio 1991.
  14. ^ Panini, pp. 16-17
  15. ^ a b c Acquisti e cessioni dell'Inter 1990/91, storiainter.com. URL consultato il 5 gennaio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatori 1990-91, Modena – Milano, Panini – l'Unità, 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]