Fabio Baldas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabio Baldas
Fabio Baldas.jpg
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1985-1994 Serie A e B Arbitro
Attività internazionale
1991-1994 UEFA e FIFA

Fabio Baldas (Trieste, 19 marzo 1949) è un ex arbitro di calcio italiano ed ex designatore della CAN di Serie A e B. Ha svolto per qualche anno anche il ruolo di opinionista in alcune trasmissioni sportive.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Arbitro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver arbitrato nei campionati dilettantistici, nel 1981 arriva ad arbitrare in Serie C e già nel 1985 approda alle categorie maggiori, debuttando con la gara tra Bari e Verona. Verrà promosso internazionale nel 1991, cosa che gli permetterà nello stesso anno di arbitrare al campionato mondiale di calcio Under-17 in Italia (dove dirigerà quattro gare, tra cui la semifinale Ghana-Qatar vinta dai ghanesi, poi trionfatori nel torneo, ai tiri di rigore), ai Giochi Olimpici di Barcellona 1992 (Danimarca-Messico 1-1 e Australia-Danimarca 3-0, entrambe a Saragozza) e al campionato del mondo 1994 (dove diresse Stati Uniti-Colombia, vinta dagli americani 2-1). Diresse anche la finale di ritorno della Coppa Italia 1991-1992 tra Parma e Juventus, vinta per 2-0 dai ducali.

Baldas redarguisce lo juventino Rui Barros nel 1988

A fine carriera avrà diretto 116 partite di Serie A (tra cui alcune "classiche" come 1 derby d'Italia, 1 derby di Milano, 1 derby di Roma, 2 Juventus-Milan, 1 Juventus-Roma, 1 Inter-Roma, 1 Milan-Roma, 2 derby di Torino e 1 derby di Genova), 60 di Serie B e 30 incontri internazionali. Ha arbitrato, inoltre, la partita dell'addio al calcio di Franco Baresi disputatasi allo stadio Giuseppe Meazza di Milano il 28 ottobre 1997.

Designatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver smesso di arbitrare per limiti di età, nel 1994, lavorò alla CAN di Serie A e B come assistente del designatore arbitrale Paolo Casarin, per poi prenderne il posto nell'estate del 1997 e diventare designatore arbitrale per la stagione 1997-1998. A causa dell'inesperienza il suo operato risultò negativo, venendo così sostituito nella stagione successiva da Sergio Gonella[senza fonte].

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo qualche anno, Baldas è tornato alla ribalta partecipando a varie trasmissioni sportive, come Il processo di Biscardi e, per qualche tempo, anche Qui studio a voi stadio (trasmissione dell'emittente lombarda Telelombardia). Il suo ruolo in TV è sempre stato quello di opinionista, in particolar modo di commentatore alla moviola degli episodi dubbi della giornata calcistica.

Nel maggio del 2006 il nome di Fabio Baldas è apparso all'interno delle intercettazioni telefoniche, risalenti al 2004, perpetrate nei confronti dell'allora direttore generale della Juventus, Luciano Moggi: nelle intercettazioni, Baldas viene istruito da Moggi a «salvare» alcuni arbitri e riceve da lui alcune indicazioni su cosa dire poi alla moviola del Processo di Biscardi; oltre a questo, Baldas chiede a Moggi di intercedere per lui nei confronti della FIGC, in modo da poter conservare la sua posizione in seno all'UEFA[senza fonte].

Baldas era inoltre apparso anche in uno spot pubblicitario di Iodosan Gola, proprio nella parte di arbitro; la voce dello spot era del giornalista Nando Martellini.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]