Coppa Italia 1922

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa Italia 1922
Competizione Coppa Italia
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Comitati Regionali e FIGC
Date dal 2 aprile 1922
al 16 luglio 1922
Luogo Italia Italia
Partecipanti 37
Sede finale Vado Ligure
Risultati
Vincitore Vado
(1º titolo)
Secondo Udinese
Semi-finalisti Libertas
Lucchese
Statistiche
Miglior marcatore Ernesto Bonino (6)
Incontri disputati 38
Vado Coppa Italia.jpg
I vadesi vincitori della prima edizione della coppa
Cronologia della competizione
1926-1927 Right arrow.svg

La Coppa Italia 1922 fu la prima edizione del trofeo nazionale di calcio italiano.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il regolamento della prima Coppa Italia era piuttosto confusionario a cominciare dal numero di squadre ammesse (37), che non permise un facile accoppiamento per gli incontri da disputare. Per risolvere tale problema si dovette procedere a sorteggi con passaggi diretti e ripescaggi nei confronti di alcune squadre.

Con il successo finale dell'outsider Vado iscritto al campionato di Promozione,[1] i liguri divennero i primi sia a vincere la maggiore coppa nazionale nonché a conquistarla pur non militando in massima divisione; quest'ultimo, un record in seguito eguagliato dal solo Napoli nell'edizione del 1961-1962.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco delle squadre partecipanti.

Prima Categoria[modifica | modifica wikitesto]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Terza Categoria (Coppa Giulia FIGC)[2][modifica | modifica wikitesto]

Date[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Andata
Preliminari 1º turno 2 aprile 1922
2º turno 9 aprile 1922
3º turno 23 aprile 1922
Fase finale Quarti di finale 30 aprile - 18 giugno 1922
Semifinali 25 giugno - 9 luglio 1922
Finale 16 luglio 1922
Vado Ligure (Campo di Leo)

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un sorteggio si stabilì che Libertas Firenze, Pro Livorno e Treviso avrebbero passato automaticamente il turno. Le restanti squadre disputarono il primo turno il 2 aprile 1922.

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Audace Livorno 0 – 2 (tav.) Molassana*
Casalecchio 0 – 2 (tav.) Carpi*
Crema 4 – 1 Codogno
Fanfulla 2 – 1 AC Libertas
Forti e Liberi 3 – 0 Mantovana
Juventus Italia 2 – 0 Enotria Goliardo
Lucchese 9 – 0 CS Firenze
Novese 6 – 0 Aeronautica Torino
Rivarolese 2 – 0 Sestrese
Spes Genova 0 – 1 Speranza Savona
Trevigliese 0 – 1 (dts) Saronno
Triestina 4 – 2 Edera Trieste
Udinese 4 – 0 Feltrese
Vado 4 – 3 (dts) Fiorente Genova
Valenzana 2 – 1 Pastore
Vercellesi Erranti 0 – 1 US Torinese
Virtus Bologna 1 – 0 Parma

* Le squadre passano il turno per forfait degli avversari.

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Il secondo turno si disputò il 9 aprile 1922.

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Crema 1 – 2 Speranza Savona
Fanfulla 1 – 4 Novese
Forti e Liberi 4 – 0 Treviso
Juventus Italia 3 – 0 US Torinese
Lucchese 5 – 0 Rivarolese
Triestina 0 – 3 Udinese
Vado 5 – 1 Molassana
Valenzana 1 – 0 Saronno
Virtus Bologna 1 – 0 Carpi

Libertas Firenze e Pro Livorno passano il turno per sorteggio.

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

L'Edera Trieste venne ripescata nel terzo turno della coppa, aggiungendosi così alle 11 squadre superstiti. Le partite si disputarono il 23 aprile 1922.

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Edera Trieste 0 – 3 Udinese
Lucchese 4 – 0 Virtus Bologna
Vado 2 – 0 Juventus Italia
Valenzana 3 – 0 Forti e Liberi
Libertas Firenze - Pro Livorno 1919-1922
Speranza Savona - Novese

P.G.F. Libertas, Novese, Pro Livorno e Speranza Savona passano il turno per sorteggio.

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

I quarti di finale si disputarono il 18 giugno 1922.

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Pro Livorno 1919-1922 0 – 1 Vado
Libertas Firenze* 2 – 0 (a tav.) Valenzana
Udinese* 2 – 0 (a tav.) Novese
Speranza Savona 1 – 2 Lucchese

* Le squadre passano il turno per forfait degli avversari.

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Le semifinali si disputarono il 25 giugno 1922. A causa di un errore tecnico sulla battuta di un calcio di rigore la semifinale Udinese-Lucchese si giocò due volte (la prima volta terminò 4-3 dopo tempi supplementari).

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Vado 1 – 0 (dts) Libertas Firenze
Udinese* 1 – 0 Lucchese

* Ripetizione della semifinale giocata il 9 luglio 1922.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

La finale fu disputata a Vado Ligure il 16 luglio 1922.

Vado Ligure
16 luglio 1922
Vado 1 – 0
(d.t.s.)
Udinese Campo di Leo
Arbitro Pasquinelli (Bologna)

Il trofeo della Coppa Italia del 1922 andò distrutto durante il fascismo.[4] Quello esposto nella vetrina della banca Cassa di Risparmio di Savona è una copia prodotta dalla FIGC nel 1992 per il settantenario della vittoria.

Tabellone (dai quarti)[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale Semifinali Finale
                   
       
 Pro Livorno 1919-1922  0
 Vado  1  
 Vado (dts)  1
   Libertas Firenze  0  
 Libertas Firenze  2
 Valenzana  0  
 Vado (dts)  1
   Udinese  0
 Udinese  2
 Novese  0  
 Udinese  1
   Lucchese  0  
 Speranza Savona  1
 Lucchese  2  


Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
6 0 Italia Ernesto Bonino Lucchese
5 0 Italia Virgilio Felice Levratto Vado
4 0 Italia Gian Antonio Maggi Juventus Italia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1922: la prima Coppa Italia incoronò Vado «la rossa», in storiedicalcio.altervista.org.
  2. ^ Fu una via di mezzo tra la Promozione e la Terza Categoria FIGC, non essendo il numero delle società giuliane sufficiente all'allineamento con i campionati italiani dell'epoca (il Comitato Regionale Giuliano non confluì nella CCI).
  3. ^ a b Dibenedetto, p. 111
  4. ^ Sportweek, 1º maggio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luca Dibenedetto, I pionieri alabardati.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]