Seconda Divisione 1922-1923

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seconda Divisione 1922-1923
Competizione Seconda Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Lega Nord e Lega Sud
Date dall'8 ottobre 1922
al 15 luglio 1923
Luogo Italia Italia
Partecipanti 48
Risultati
Vincitore Italia: Biellese
Marche: Maceratese
Lazio: Tivoli
Campania: Salernitanaudax
Puglia: Foggia
(1°, 1°, 1°, 1°, 1° titolo)
Promozioni Lazio: Tivoli
Campania: Salernitanaudax
Puglia: Foggia, Enotria Taranto
Retrocessioni Casteggio
O.E.M. Rivarolo
Entella
Sestese
Luino
Chiasso
Officine Meccaniche
Schio
Mantovana
Grion Pola
Vicenza
Giorgione
Juventus Massa
Fortitudo Bologna
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1921-1922 1923-1924 Right arrow.svg

La Seconda Divisione 1922-1923 fu il secondo livello del XXIII campionato italiano di calcio.

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 1922 la FIGC e la CCI si riunificarono. Esse diedero al direttore della Gazzetta dello Sport, Emilio Colombo, il compito di redigere un piano per la riunificazione, il cosiddetto Compromesso Colombo, che congegnò una Seconda Divisione gestita dalla Lega Nord e composta da 48 squadre suddivise in sei gironi da otto partecipanti, così stabilite:[1]

  • 6 perdenti gli spareggi previsti dal Compromesso Colombo
  • 28 provenienti dalla Prima Categoria FIGC
  • 4 provenienti dalla Seconda Divisione CCI (i 4 campioni regionali)
  • 6 provenienti dalla Promozione FIGC (i 6 campioni regionali)
  • 2 provenienti dalla Venezia Giulia
  • 1 indicata dalla CCI
  • 1 indicata dalla FIGC

In seguito allo scioglimento o la mancata iscrizione di ben dieci delle aventi diritto a parteciparvi, furono ammesse al loro posto le seconde classificate dei campionati regionali di Promozione FIGC e Seconda Divisione CCI.[2]

Sennonché per questa stagione la Prima Divisione, a titolo transitorio e per favorire l'accordo fra le due federazioni, vide la partecipazione di ben 36 società, da ridursi però di lì ad un anno a 24. Per far spazio alle 12 retrocesse che a fine stagione sarebbero dunque giunte dalla massima categoria, si decise che in Seconda Divisione ci sarebbero state altrettante relegate - cioè due per girone - senza nessuna promozione, mentre le seste classificate di ogni raggruppamento avrebbero dovuto sfidare le vincitrici dei sei[3] campionati regionali nord costituenti la Terza Divisione.[4]

Per quanto concerne l'Italia meridionale, così come la Lega Nord, la Lega Sud gestì sì due campionati di Prima Divisione e Seconda Divisione, ma ivi ancora strutturati per motivi logistici su gironi regionali. La differenza tra Nord e Sud era già notevole sia in fatto di società affiliate che in quantità di Comitati Regionali organizzati, essendo in vita soltanto Marche, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. All'inizio della stagione si erano poste le basi per la costituzione di Calabria e Sardegna, ma non fu possibile disputare un campionato che promuovesse una società in Seconda Divisione Sud.

Lega Nord[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

48 squadre partecipanti, suddivise in sei gironi interregionali. Le ultime due classificate di ogni raggruppamento retrocedono direttamente in Terza Divisione, mentre le terzultime si incontrano in gare di andata e ritorno con le vincitrici dei tornei regionali costituenti il campionato inferiore, onde confermarsi nella categoria.[5] Le prime classificate accedono ai due triangolari di semifinale adibiti a designare le due finaliste per il titolo di categoria, riconoscimento puramente onorifico stante il blocco delle promozioni per la riduzione dei ranghi della Prima Divisione.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Girone A

Girone B

  • (ex PF) - Associazione Sportiva Vercellesi Erranti - Vercelli (NO)
  • (ex 2C) - Unione Sportiva Biellese - Biella (NO)
  • (ex 1F) - Unione Sportiva Valenzana - Valenza (AL)
  • (ex 1F) - Saronno Football Club - Saronno (MI)
  • (ex 1F) - Società Pro Patria et Libertate - Busto Arsizio (MI)
  • (ex PF) - Unione Sportiva Sestese - Sesto Calende (MI)
  • (ex 1F) - Varese Football Club - Varese (CO)
  • (ex 2C) - Unione Sportiva Luinese - Luino (CO)

Girone C

  • (ex 1F) - Juventus Italia Football Club - Milano
  • (ex 2F) - Gruppo Sportivo Off.Meccaniche[6] - Milano-Vigentino (MI)
  • (ex PF) - Associazione Sportiva Fanfulla - Lodi (MI)
  • (ex 1F) - Associazione Calcio Monza - Monza (MI)
  • (ex 1F) - Como Football Club - Como
  • (ex 1F) - Chiasso Football Club - Chiasso (TI)
  • (ex 1F) - Atalanta e Bergamasca di Ginn. e Scherma - Bergamo
  • (ex 1F) - Piacenza Football Club - Piacenza

Girone D

  • (ex 1F) - Carpi Football Club - Carpi (MO)
  • (ex 1F) - Parma Football Club - Parma
  • (ex 1F) - Unione Sportiva Mantovana - Mantova
  • (ex PF) - Ostiglia Football Club - Ostiglia (MN)
  • (ex 1F) - Circolo Sportivo Trevigliese - Treviglio (BG)
  • (ex 1F) - S.C. Bentegodi - Verona
  • (ex 1F) - Unione Sportiva Legnaghese - Legnago (VR)
  • (ex 1F) - Schio Football Club - Schio (VI)

Girone E

  • (ex 1C) - Venezia Football Club - Venezia
  • (ex PF) - Club Sportivo Dolo - Dolo (VE)
  • (ex 1F) - Treviso Football Club - Treviso
  • (ex PF) - Società Giorgione - Castelfranco Veneto (TV)
  • (ex 1C) - Associazione del Calcio in Vicenza - Vicenza
  • (ex PF) - Associazione Sportiva Edera - Pola
  • (ex PF) - Fascio Giovanni Grion - Pola
  • (ex PF) - Sport Club Monfalcone[7] - Monfalcone (TS)

Girone F

  • (ex 1F) - Club Sportivo Firenze - Firenze
  • (ex 1F) - Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas - Firenze
  • (ex 1F) - Prato Sport Club - Prato (FI)
  • (ex PF) - Società Sportiva Robur - Siena
  • (ex 1F) - Viareggio Sporting Club - Viareggio (LU)
  • (ex PF) - Società Sportiva Juventus - Massa
  • (ex PF) - Società Ginnastica Fortitudo - Bologna
  • (ex 1F) - Associazione Calcio Reggiana - Reggio Emilia

(ex 1C) - Squadre provenienti dalla Prima Divisione confederale.
(ex 2C) - Squadre provenienti dalla Seconda Divisione confederale.

(ex 1F) - Squadre provenienti dalla Prima Categoria federale.
(ex PF) - Squadre provenienti dalla Promozione federale.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]
Club Rosa Città Stadio Stagione 1921-1922
Casteggio dettagli Casteggio (PV)
Entella dettagli Chiavari (GE)
non conosciuta O.E.M. Rivarolo dettagli Rivarolo Ligure (GE)
Pavia dettagli Pavia
Quarto dettagli Quarto dei Mille (GE)
Sestrese dettagli Sestri Ponente (GE)
600px Celeste Bianco e Celeste (Strisce Orizzontali).svg Spes F.C. dettagli Genova
Vado dettagli Vado Ligure (GE)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Sestrese 22 14 11 0 3 39 14
2. Vado 19 14 9 1 4 18 16
3. Spes Genova 16 14 6 4 4 19 21
4. Pavia 12 14 5 2 7 19 21
4. Quarto 12 14 5 2 7 15 21
1downarrow red.svg 6. Entella 11 14 4 3 7 8 15
1downarrow red.svg 7. Casteggio 10 14 4 2 8 14 22
1downarrow red.svg 8. non conosciuta O.E.M. Rivarolo 10 14 3 4 7 7 27

Spareggi retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Spareggio retrocessione Città e data
Entella 1 - 1 Veloci Embriaci Chiavari, 1º luglio 1923
Veloci Embriaci 1 - 0 Entella Genova, 8 luglio 1923

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sestrese ammessa alla fase finale.
  • Entella retrocessa dopo sconfitta contro la vincente ligure di Terza Divisione.
  • Casteggio e Officine Elettro Meccaniche (O.E.M.) retrocesse in Terza Divisione 1923-24.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (12ª)
12 nov. 1-0 Quarto-Entella 1-0 4 feb.
3-0 S.P.E.S.-Pavia 1-3
0-3 O.E.M.-Vado 1-6
1-2 Casteggio-Sestrese 0-2
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (13ª)
19 nov. 1-0 S.P.E.S.-Quarto 4-1 11 feb.
1-1 Entella-Casteggio 1-2
0-1 Pavia-O.E.M. 1-1
3-0 Sestrese-Vado 1-2


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (14ª)
10 dic. 2-1 Quarto-O.E.M. 0-0 18 feb.
0-1 S.P.E.S.-Entella 0-0
3-4 Pavia-Sestrese 1-2
3-0 Vado-Casteggio 0-1
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (15ª)
17 dic. 3-1 Sestrese-Quarto 3-1 11 mar.
0-1 O.E.M.-Entella 1-0
2-2 Casteggio-S.P.E.S. 1-2
3-0 Vado-Pavia 0-4


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (16ª)
7 gen. 1-2 Quarto-Vado 1-4 18 mar
1-0 Entella-Sestrese 0-5
0-0 S.P.E.S.-O.E.M. 0-0
1-0 Pavia-Casteggio 2-3
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (17ª)
14 gen. 1-1 Quarto-Pavia 1-2 25 mar.
1-1 Entella-Vado 1-2
0-4 Sestrese-S.P.E.S. 2-0
3-0 Casteggio-O.E.M. 0-2


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (18ª)
21 gen. 0-3 Casteggio-Quarto 1-2 1º apr.
1-0 Pavia-Entella 0-1
0-1 Vado-S.P.E.S. 5-0
0-8 O.E.M.-Sestrese 0-3

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]
Club Rosa Città Stadio Stagione 1921-1922
Biellese dettagli Biella
Rosso e Blu (Strisce).png Luinese dettagli Luino (CO)
Pro Patria dettagli Busto Arsizio (MI)
Saronno dettagli Saronno (MI)
Sestese dettagli Sesto Calende (MI)
Valenzana dettagli Valenza (AL)
600px Viola e Bianco.png Varese dettagli Varese (CO)
Rosso e Verde (Strisce).png Vercellesi Erranti dettagli Vercelli (NO)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Biellese 22 14 10 2 2 26 11
2. Valenzana 21 14 10 1 3 30 12
3. Saronno 17 14 7 3 4 16 15
4. Rosso e Verde (Strisce).png Vercellesi Erranti 15 14 6 3 5 17 13
5. Pro Patria 14 14 6 2 6 25 14
2rightarrow.png 6. 600px Viola e Bianco.png Varese 10 14 3 4 7 14 14
1downarrow red.svg 7. Sestese 7 14 2 3 9 12 32
1downarrow red.svg 8. Rosso e Blu (Strisce).png Luinese 6 14 3 0 11 9 35

Spareggi retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Spareggi retrocessione Città e data
Settimese 3 - 3 Varese Settimo Torinese, 15 luglio 1923
Varese 3 - 1 Settimese Varese, 22 luglio 1923

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (12ª)
12 nov. 1-1 Valenzana-V.Erranti 1-0 4 feb.
2-0 Biellese-Varese 1-0
0-2 Sestese-Luinese 1-2
0-1 Pro Patria-Saronno 0-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (13ª)
19 nov. 0-1 V.Erranti-Biellese 0-3 11 feb.
1-3 Saronno-Valenzana 0-3
2-2 Varese-Sestese 1-2
0-3 Luinese-Pro Patria 0-4


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (14ª)
10 dic. 3-1 V.Erranti-Sestese 2-1 18 feb.
3-1 Valenzana-Biellese 1-2
1-2 Pro Patria-Varese 1-1
0-1 Luinese-Saronno 1-4
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (15ª)
17 dic. 1-1 Pro Patria- V.Erranti 0-1 11 mar.
1-0 Sestese-Valenzana 1-3
1-0 Biellese-Saronno 1-1
3-0 Varese-Luinese 1-2


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (16ª)
7 gen. 0-2 Luinese-V.Erranti 0-3 18 mar
3-1 Valenzana-Pro Patria 2-3
6-1 Biellese-Sestese 0-0
2-1 Saronno-Varese 0-0
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (17ª)
14 gen. 1-1 V.Erranti-Varese 0-1 25 mar.
0-2 Luinese-Valenzana 0-5
3-1 Pro Patria-Biellese 0-1
2-1 Saronno-Sestese 1-1


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (18ª)
21 gen. 3-1 V.Erranti-Saronno 0-1 1º apr.
0-1 Varese-Valenzana 1-2
4-1 Biellese-Luinese 2-1
0-2 Sestese-Pro Patria 0-6

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]
Club Rosa Città Stadio Stagione 1921-1922
Atalanta dettagli Bergamo Ex Ippodromo "Clementina"
Chiasso dettagli Chiasso (TI) Campo "Mornello"
Como dettagli Como
Fanfulla dettagli Lodi (MI)
Juventus Italia dettagli Milano Campo del "Bersaglio"
Monza dettagli Monza (MI) Campo delle Grazie Vecchie
600px bisection vertical HEX-1D913D Black.svg Officine Meccaniche dettagli Milano-Vigentino (MI) Campo "O.M." al Vigentino
Piacenza dettagli Piacenza Campo "Barriera Genova"

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Atalanta 20 14 8 4 2 34 12
2. Piacenza 19 14 9 1 4 20 13
3. Juventus Italia 17 14 6 5 3 27 18
4. Como 14 14 5 4 5 21 13
4. Fanfulla 14 14 5 4 5 14 21
2rightarrow.png 6. Monza 11 14 2 7 5 15 17
Coat of Arms of Switzerland (Pantone).svg 7. Chiasso[8] 11 14 4 3 7 10 25
1downarrow red.svg 8. 600px bisection vertical HEX-1D913D Black.svg Officine Meccaniche 6 14 2 2 10 12 34


Spareggio Città e data
Monza 2 - 1 Canottieri Lecco Monza, 22 luglio 1923
Canottieri Lecco 0 - 1 Monza Lecco, 29 luglio 1923

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (12ª)
12 nov. 1-0 Piacenza-Atalanta 0-2 4 feb.
0-1 Como-Juventus Italia 1-3
0-1 O.M.-Fanfulla 0-2
0-0 Monza-Chiasso 2-3
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (13ª)
19 nov. 3-1 Fanfulla-Piacenza 0-4 11 feb.
1-1 Chiasso-Atalanta 0-5
1-1 Juventus Italia-O.M. 1-2
0-0 Como-Monza 2-3


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (14ª)
10 dic. 2-1 Piacenza-Juventus Italia 0-2 18 feb.
5-1 Atalanta-Fanfulla 2-0
5-2 Monza-O.M. 0-0
1-1 Chiasso-Como 0-5
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (15ª)
17 dic. 1-1 Juventus Italia-Atalanta 2-2 11 mar.
0-0 Monza-Piacenza 0-2
1-0 Fanfulla-Chiasso 0-1
5-1 Como-O.M. 1-0


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (16ª)
7 gen. 2-0 Como-Piacenza 0-1 18 mar
1-0 Atalanta-Monza 2-1
2-2 Juventus Italia-Fanfulla 4-1
1-0 O.M.-Chiasso 0-1
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (17ª)
14 gen. 3-2 Piacenza-O.M. 2-1 25 mar.
0-2 Atalanta-Como 1-1
1-1 Monza-Fanfulla 0-0
3-2 Chiasso-Juventus Italia 0-3


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (18ª)
21 gen. 0-1 Chiasso-Piacenza 0-3 1º apr.
1-5 O.M.-Atalanta 1-7
1-2 Como-Fanfulla 0-0
3-3 Juventus Italia-Monza 1-0

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]
Club Rosa Città Stadio Stagione 1921-1922
Bentegodi dettagli Verona
Carpi dettagli Carpi (MO)
Legnaghese dettagli Legnago (VR)
600px Bianco e Celeste (Strisce).png Ostiglia dettagli Ostiglia (MN)
Parma dettagli Parma
Schio dettagli Schio (VI)
Trevigliese dettagli Treviglio (BG)
Bianco e Celeste.svg U.S. Mantovana dettagli Mantova

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Carpi 25 14 12 1 1 33 10
2. Trevigliese 17 14 7 3 4 22 15
3. Parma 16 14 7 2 5 33 17
4. 600px Bianco e Blu a Strisce.png Legnaghese 15 14 7 1 6 20 16
5. Bentegodi 13 14 6 1 7 21 24
2rightarrow.png 6. 600px Bianco e Celeste (Strisce).png Ostiglia 10 14 4 2 8 16 31
1downarrow red.svg 7. Schio 8 14 2 4 8 13 27
1downarrow red.svg 7. Bianco e Celeste.svg U.S. Mantovana 8 14 3 2 9 14 32

Spareggi retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Spareggi retrocessione Città e data
Ostiglia 6 - 2 Borgo S.D. Ostiglia, 26 giugno 1923
Borgo S.D. 1 - 0 Ostiglia Borgo San Donnino, 1º luglio 1923
Ostiglia 1 - 0 Borgo S.D. Reggio Emilia, 8 luglio 1923

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Girone E[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]
Club Rosa Città Stadio Stagione 1921-1922
Dolo dettagli Dolo (VE)
Edera Pola dettagli Pola Campo "Principe Umberto"
Giorgione dettagli Castelfranco Veneto (TV)
Grion Pola dettagli Pola Campo "Principe Umberto"
Monfalcone dettagli Monfalcone (TS)
Treviso dettagli Treviso
Venezia dettagli Venezia
Vicenza dettagli Vicenza

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Edera Pola[9] 19 14 8 4 2 26 16
2. Dolo 17 14 6 5 3 34 21
3. Monfalcone 16 14 7 2 5 21 18
4. Treviso 14 14 5 4 5 20 22
4. Venezia 14 14 5 4 5 18 21
1downarrow red.svg 6. Grion Pola 13 14 5 3 6 20 20
1downarrow red.svg 7. Vicenza[10] 13 14 4 5 5 25 24
1downarrow red.svg 8. Giorgione 5 14 0 5 9 13 35

Spareggi retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Spareggio retrocessione Città e data
Grion 1 - 1 Olympia Pola, 8 luglio 1923
Olympia 2 - 1 Grion Fiume, 15 luglio 1923

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (12ª)
12 nov. 0-1 Monfalcone-Edera 0-1 4 feb.
4-2 Grion-Treviso 2-2
1-3 Venezia-Dolo 3-3
2-1 Vicenza-Giorgione 5-0
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (13ª)
19 nov. 4-1 Monfalcone-Grion 0-2 11 feb.
2-1 Treviso-Venezia 1-2
3-1 Edera-Giorgione 3-0
2-1 Dolo-Vicenza 1-1


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (14ª)
10 dic. 0-3 Monfalcone-Venezia 1-2 18 feb.
1-3 Grion-Edera 0-1
2-1 Treviso-Vicenza 0-1
2-5 Giorgione-Dolo 1-7
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (15ª)
17 dic. 0-2 Vicenza-Monfalcone 1-1 11 mar.
1-1 Venezia-Edera 0-1
1-1 Dolo-Treviso 1-2
1-0 Grion-Giorgione 1-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (16ª)
7 gen. 3-2 Monfalcone-Dolo 0-3 18 mar
5-3 Edera-Vicenza 1-1
1-0 Venezia-Grion 1-2
0-0 Giorgione-Treviso 2-2
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (17ª)
14 gen. 0-2 Treviso-Monfalcone 1-3 25 mar.
4-4 Dolo-Edera 0-0
3-1 Vicenza-Grion 2-2
2-1 Venezia-Giorgione 1-1


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (18ª)
21 gen. 3-3 Giorgione-Monfalcone 0-1 1º apr.
2-3 Edera-Treviso 0-2*
4-0 Vicenza-Venezia 2-2
1-2 Dolo-Grion 1-0

Girone F[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]
Club Rosa Città Stadio Stagione 1921-1922
CS Firenze dettagli Firenze
Fortitudo Bologna dettagli Bologna
Juventus Massa dettagli Massa
Libertas dettagli Firenze
Prato dettagli Prato (FI)
Reggiana dettagli Reggio Emilia
Robur dettagli Siena
Viareggio dettagli Viareggio (LU)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Viareggio 24 14 11 2 1 31 12
2. Libertas 20 14 10 0 4 35 10
3. Prato 19 14 8 3 9 20 14
4. Reggiana 17 14 7 3 4 27 15
5. CS Firenze 13 14 5 3 6 13 18
2rightarrow.png 6. Robur 12 14 5 2 7 20 25
1downarrow red.svg 7. Fortitudo Bologna [11] 5 14 2 3 9 12 29
1downarrow red.svg 8. Juventus Massa[12] 0 14 0 0 14 2 37

Spareggi retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Spareggi retrocessione Città e data
Robur 4 - 0 Pistoiese Siena, 24 giugno 1923
Pistoiese 4 - 1 Robur Pistoia, 1º luglio 1923
Robur 1 - 1 Pistoiese Livorno, 15 luglio 1923
Robur 1 - 0 Pistoiese Livorno, 22 luglio 1923

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (12ª)
12 nov. 1-1 Reggiana-Fortitudo 2-1 4 feb.
0-0 Firenze-Prato 0-2
5-3 Viareggio-Robur 2-0
0-5 Juventus Massa-Libertas 0-2*
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (13ª)
19 nov. 2-2 Fortitudo-Robur 1-2 11 feb.
1-0 Prato-Reggiana 1-4
2-0 Libertas-Firenze 1-2
1-6 Juventus Massa-Viareggio 0-2*


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (14ª)
10 dic. 2-2 Prato-Fortitudo 1-0 18 feb.
2-1 Libertas-Reggiana 2-3
2-0 Viareggio-Firenze 3-0
4-1 Robur-Juventus Massa 2-0*
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (15ª)
17 dic. 0-6 Fortitudo-Libertas 0-3 11 mar.
0-1 Reggiana-Viareggio 1-1
*2-0 Firenze-Juventus Massa 2-0*
3-2 Prato-Robur 2-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (16ª)
7 gen. *0-2 Juventus Massa-Reggiana 0-2* 18 mar
4-0 Viareggio-Fortitudo 2-0*
3-2 Libertas-Prato 0-1
2-0 Robur-Firenze 0-0
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (17ª)
14 gen. 2-2 Firenze-Reggiana 1-3 25 mar.
*2-0 Fortitudo-Juventus Massa 2-0*
0-1 Prato-Viareggio 1-1
0-1 Robur-Libertas 0-2


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (18ª)
21 gen. 2-1 Firenze-Fortitudo 2-0* 1º apr.
6-1 Reggiana-Robur 0-2*
1-0 Viareggio-Libertas 0-6
*0-2 Juventus Massa-Prato 0-2*

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Le sei squadre partecipanti alla fase finale furono: Sestrese, Biellese, Atalanta, Carpi, Edera Pola e Viareggio. Furono divise in due gironi di tre. Non era prevista nessuna promozione a causa della riduzione dei ranghi della Prima Divisione.

Semifinale A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Biellese 6 4 2 2 0 8 4 +4
2. Sestrese 4 4 1 2 1 4 4 0
3. Viareggio 2 4 1 0 3 4 8 -4
Verdetto[modifica | modifica wikitesto]
  • Biellese qualificata per la finale.
Risultati[modifica | modifica wikitesto]
Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
6 mag.
1923
2-1 Sestrese-Viareggio 0-1 27 mag.
1923
Riposa: Biellese
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
13 mag.
1923
2-2 Biellese-Sestrese 0-0 3 giu.
1923
Riposa: Viareggio


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
10 giu.
1923
4-2 Biellese-Viareggio [13] 2-0 24 giu.
1923
Riposa: Sestrese

Semifinale B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Carpi 3 2 1 1 0 2 0
2. Atalanta 1 2 0 1 1 0 2
-- Edera Pola[14] ritirata
Verdetto[modifica | modifica wikitesto]
  • Carpi qualificato per la finale.
Calendario[modifica | modifica wikitesto]
Semifinale B Città e data
Atalanta 0 - 0 Carpi Bergamo, 6 maggio 1923
Carpi 2 - 0 Atalanta Carpi, 20 maggio 1923

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Finale Città e data
Biellese 1 - 0 Carpi Biella, 8 luglio 1923
Carpi 1 - 1 Biellese Carpi, 15 luglio 1923
Verdetto[modifica | modifica wikitesto]
  • Biellese campione italiano di Seconda Divisione 1922-23 (titolo onorifico).

Lega Sud[modifica | modifica wikitesto]

La Lega Sud era suddivisa in campionati separati, gestiti dai Comitati Regionali, nei quali le prime classificate avevano la possibilità di essere promosse nei rispettivi tornei locali di Prima Divisione, anche se l'ascesa era subordinata, oltre che al titolo sportivo, alla soddisfazione di requisiti economici e infrastrutturali.

In questa stagione vennero promosse in Prima Divisione Lega Sud le seguenti squadre: S.S. Tivoli (Lazio), S.S. Salernitanaudax (Campania), S.C. Foggia e Enotria F.C. (Puglia).

Girone marchigiano[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Maceratese 7 4 3 1 0 10 3 +7
2. Bianco e Verde.svg S.E.F. Stamura, Ancona 5 4 2 1 1 6 4 +2
3. Vigor Senigallia 0 4 0 0 4 1 10 -9

Verdetti

  • L' U.C. Maceratese rinunciò alla promozione in Prima Divisione Marche. Vigor Senigallia ritirata dopo la seconda giornata e tutte le rimanenti gare perse a tavolino.

Girone laziale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Tivoli 20 10 10 0 0 39 5 +34
2. Bianco Rosso e Bianco.png Audace 16 10 8 0 2 26 9 +17
3. Bianco e Nero.svg Pro Roma 11 10 5 1 4 20 15 +5
4. non conosciuta U.S. Tiberis e Vittoria, Roma 7 10 3 1 6 13 20 -7
5. non conosciuta C.S. Virtus, Roma 4 10 2 0 8 14 32 -18
1downarrow red.svg 6. non conosciuta Exquilia F.B.C., Roma 2 10 1 0 9 7 38 -31

Verdetti

Gironi pugliesi[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]
Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Enotria Taranto (-1)[15] 11 8 6 0 2 19 6 +13
1rightarrow.png 2. non conosciuta Garibaldino 10 8 5 0 3 15 8 +7
1rightarrow.png 2. non conosciuta Taranto 10 8 5 0 3 10 7 +3
4. non conosciuta Veloce 4 8 2 0 6 3 12 -9
5. non conosciuta Fortitudo (-4)[16] 0 8 2 0 6 4 18 -14

Legenda:

      Promosso in Prima Divisione.
      Ammesso allo spareggio.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Spareggio[modifica | modifica wikitesto]
Risultato Luogo e data
Garibaldino 3-2[17] Taranto  ???, ? ?? 1923

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Unica iscritta: S.C. Foggia.

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Foggia 5 4 2 1 1 3 2 +1
2. Enotria Taranto 4 4 1 2 1 4 2 +2
3. non conosciuta Garibaldino F.C., Taranto 3 4 1 1 2 1 4 -3

Verdetti

  • Foggia promosso in Prima Divisione Pugliese.
  • Enotria ammesso in Prima Divisione al posto dell'inattivo Lecce.

Girone Campano[modifica | modifica wikitesto]

  • Promossa: Salernitanaudax. Dopo vittoria nella finale svolta il 29.7.1923: Salernitanaudax-Portici SS 8-1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Cronaca sportiva (07/lug/1922, Fasc. 25), pp. 2-3.
  2. ^ La Cronaca sportiva (03/nov/1922, Fasc. 36), p. 1.
  3. ^ In realtà i gironi componenti la Terza Divisione erano sette, e si dovette dunque procedere ad un'eliminatoria fra i campioni del Comitato Regionale Veneto (fondato nel 1910) e quelli del Comitato Regionale Giuliano (fondato nel 1920): a Venezia, 24 giugno 1923, Veneziana Virtus-Olympia Fiume 1-7; i veneziani diedero quindi forfait per la gara di ritorno in programma a Fiume la settimana successiva.
  4. ^ La norma fu copiata dal nuovo regolamento elaborato dalla C.C.I. nella precedente stagione 1921-22, ma non applicato a causa del Compromesso Colombo.
  5. ^ La Cronaca sportiva (01/set/1922, Fasc. 27), p. 2.
  6. ^ Chiamarla Miani & Silvestri è sbagliato. La Soc. Anonima Officine Meccaniche era nata nel 1899 dalla fusione di due società che producevano carrozze ferroviarie e carrozzeria per carrozze ippotrainate, autovetture e camion: la Miani Silvestri & C. e A.Grondona, Comi & C. entrambe di Milano. Entrò nello sport attivo nel 1919 con la creazione del Gruppo Sportivo Officine Meccaniche ricavando dal proprio impianto sito in Via Vittadini nel "Riparto di Vigentino" (al quartiere Vigentino) una rientranza (ora chiusa) dell'attuale Via Tibaldi lungo lo scalo di Porta Romana in cui edificò un impianto sportivo di almeno 100x60 con relativa pista di atletica. Rimase attiva con la sezione calcio all'incirca fino al 1928 arrivando fino alla Seconda Divisione, mentre anche l'omonima O.M. di Brescia mise in campo una squadra che disputò i campionati regionali di Terza Divisione. Per saperne di più consultate la pagina Officine Meccaniche (azienda).
  7. ^ Il Monfalcone prende il posto della Triestina, a calendario già compilato, dopo aver vinto una gara di qualificazione il 5 novembre 1922 a Gorizia: Monfalconese-Triestina 1-0.
  8. ^ Retrocesso dopo spareggio: a Saronno, 20 maggio 1923, Monza-Chiasso 1-0.
  9. ^ Un punto di penalizzazione per rinuncia all'ultima gara.
  10. ^ Retrocesso dopo spareggio: a Ferrara, 6 giugno 1923, Grion-Vicenza 3-1.
  11. ^ La Fortitudo dichiarò forfait rinunciando alle ultime 2 partite e subendo la decurtazione di 2 punti in classifica.
  12. ^ La Juventus Massa diede forfait definitivo dopo aver disputato la terza giornata di andata. Secondo regolamento vigente all'epoca, le furono date perse tutte le gare rimanenti 0-2 a tavolino. L'esclusione alla quarta rinuncia fu introdotta solo dalla stagione 1928-29.
  13. ^ 0-2 a tavolino causa partita sospesa per incidenti al 43° del secondo tempo (sullo 0-0).
  14. ^ L'Edera di Pola rinuncia alle semifinali in data 10 maggio 1923 a calendario già stilato (doveva riposare alla prima giornata).
  15. ^ Penalizzato di un punto per una rinuncia.
  16. ^ Penalizzato di quattro punti per quattro rinunce.
  17. ^ Ad oltranza fino alla segnatura di un goal. All'epoca non esistevano i tempi supplementari.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Fontanelli, Annogol 1922-23, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., marzo 2006.