Libero Lodolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Libero Lodolo
Libero Lodolo.jpg
Lodolo nell'Ideale di Bari, nella stagione 1925-1926
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Carriera
Squadre di club1
1922-1923 Udinese 19 (-51)
1923-1925 Padova 40 (-?)
1925-1928 Ideale 37 (-43*)[1]
1928-1930 Bari 32 (-?)
1930-1931 Molfetta ? (-?)
1931-1932 Schio ? (-?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Libero Lodolo (Udine, 20 febbraio 1903Udine, 1º settembre 1957[2]) è stato un calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gioca nell'Udinese, in Prima Divisione, nella stagione 1922-1923; poi da titolare con il Padova, nelle stagioni 1923-1924 e 1924-1925 per un totale di 40 presenze; i veneti chiudono entrambe le stagioni in posizioni di alta classifica.

Viene poi acquistato dall'U.S. Ideale di Bari, militante come i patavini in Prima Divisione e vi gioca sempre da titolare per tre stagioni (con i nero-verdi subisce quindi nel 1926 il "passaggio" della Prima Divisione a seconda categoria calcistica nazionale).

Nel 1928, in seguito alla fusione della Ideale con il Liberty Bari, viene confermato per l'Unione Sportiva Bari, appunto la società data dalla fusione di Ideale e Liberty, e vi gioca per due stagioni collezionando 32 presenze su 64 incontri disputati dai galletti (nei campionati di Divisione Nazionale 1928-1929, la massima serie, e Serie B 1929-1930), in cui si alterna con Mario Bossi.

In seguito gioca in Prima Divisione con il Molfetta[3] e nell'anno sportivo 1931-1932 veste la maglia dello Schio, nella stessa categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1908-1998 90 Bari: pag. 69-100. Nell'Ideale totalizzò 8 presenze e 10 goal subìti nella stagione '25-26; nella stagione '26-'27 viene riportato in questa fonte che mancò in due gare, una fu quella persa contro la Lazio 1-4 ma non è scritto quale fu l'altra e quindi in questa stagione il portiere potrebbe aver subìto anche più di 16 reti; 13 presenze e 17 goal subìti nella stagione '27-28. (Gianni Antonucci, Bari, 1998, Uniongrafica Corcelli).
  2. ^ Fantino Cocco, 77 volte Padova, 1910-1987, Edizioni Pragmark, Padova 1987.
  3. ^ Comunicazioni ufficiali Archiviato il 25 giugno 2013 in Internet Archive., da «Il Littoriale», 14 novembre 1930, p. 6

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]