Football Club Internazionale Milano 1975-1976

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Internazionale Milano S.p.A.
Inter 1975-1976.jpg
La rosa completa della stagione 1975-76
Stagione 1975-1976
AllenatoreItalia Giuseppe Chiappella
All. in secondaItalia Enea Masiero
PresidenteItalia Ivanoe Fraizzoli
Serie A4º posto (in Coppa UEFA)
Coppa ItaliaSecondo turno
Maggiori presenzeCampionato: Bertini (30)
Totale: Bertini (40)
Miglior marcatoreCampionato: Boninsegna (10)
Totale: Boninsegna (12)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 1975-1976.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il principale acquisto è il centravanti Giacomo Libera, proveniente dal Varese. In campionato la squadra nerazzurra, autrice di un filotto di tredici risultati utili di fila, si classifica quarta facendo ritorno nelle coppe europee dopo una stagione di assenza.

Per quanto riguarda la Coppa Italia, l'Inter raggiunge il secondo turno mancando l'ingresso in finale per una peggior differenza reti nei confronti dell'Hellas Verona: le due squadre avevano ottenuto 8 punti ciascuna nel girone.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[1]

Area direttiva

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: dott. Angelo Quarenghi[2]
  • Massaggiatore: Giancarlo Della Casa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

La rosa del Football Club Internazionale Milano nella stagione 1975-1976 (Serie A) era così composta:

N. Ruolo Giocatore
Italia P Lido Vieri
Italia P Ivano Bordon
Italia P Stefano Tacconi
Italia D Giacinto Facchetti
Italia D Graziano Bini
Italia D Roberto Galbiati
Italia D Mario Giubertoni
Italia D Angiolino Gasparini
Italia D Adriano Fedele
Italia D Nazzareno Canuti
Italia C Sandro Mazzola
Italia C Gianpiero Marini
N. Ruolo Giocatore
Italia C Gabriele Oriali
Italia C Franco Cerilli
Italia C Mario Bertini
Italia C Giuseppe Pavone
Italia C Giorgio Roselli
Italia C Renato Acanfora
Italia C Gianni De Biasi
Italia A Roberto Boninsegna
Italia A Roberto Cesati
Italia A Giacomo Libera
Italia A [Bortolo Mutti]][3]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1975-1976.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
5 ottobre 1975
1ª giornata
Inter 0 – 0 Cesena Stadio San Siro
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Roma
12 ottobre 1975
2ª giornata
Lazio 1 – 1 Inter Stadio Olimpico
Arbitro Menicucci

Milano
19 ottobre 1975
3ª giornata
Inter 1 – 0 Cagliari Stadio San Siro
Arbitro Ciulli (Roma)

Torino
2 novembre 1975
4ª giornata
Torino 2 – 1 Inter Stadio Comunale
Arbitro Michelotti (Parma)

Milano
9 novembre 1975
5ª giornata
Inter 3 – 0 Verona Stadio San Siro
Arbitro Menegali (Roma)

Como
16 novembre 1975
6ª giornata
Como 3 – 0 Inter Stadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro Levrero (Genova)

Milano
30 novembre 1975
7ª giornata
Inter 1 – 0 Fiorentina Stadio San Siro
Arbitro Reggiani (Bologna)

Milano
7 dicembre 1975
8ª giornata
Milan 2 – 1 Inter Stadio San Siro
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Torino
14 dicembre 1975
9ª giornata
Juventus 2 – 0 Inter Stadio Comunale
Arbitro Lattanzi (Roma)

Milano
21 dicembre 1975
10ª giornata
Inter 2 – 1 Napoli Stadio San Siro
Arbitro Menegali (Roma)

Milano
4 gennaio 1976
11ª giornata
Inter 3 – 0 Ascoli Stadio San Siro
Arbitro Trinchieri (Reggio nell'Emilia)

Genova
11 gennaio 1976
12ª giornata
Sampdoria 0 – 2[4] Inter Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Ciacci (Firenze)

Milano
18 gennaio 1976
13ª giornata
Inter 2 – 2 Perugia Stadio San Siro
Arbitro Prati (Parma)

Roma
25 gennaio 1976
14ª giornata
Roma 1 – 1 Inter Stadio Olimpico
Arbitro Panzino (Catanzaro)

Milano
1º febbraio 1976
15ª giornata
Inter 1 – 1 Bologna Stadio San Siro
Arbitro Gonella (Torino)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, 14
  2. ^ È morto Quarenghi, primo medico sociale, in la Repubblica, 18 luglio 1992, p. 37.
  3. ^ Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  4. ^ Assegnato a tavolino in favore dell'Inter per incidenti provocati dai tifosi doriani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Calciatori 1975-76, Modena-Milano, Panini-L'Unità, 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]