Paolo Stringara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Stringara
Paolo Stringara.jpg
Paolo Stringara con la maglia del Bologna (1988)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista).
Ritirato 1996 - giocatore
Carriera
Giovanili
1978-1980 Inter
Squadre di club1
1980-1983 Siena 64 (5)
1983-1984 Rende 21 (0)
1984-1986 Siena 62 (5)
1986-1990 Bologna 127 (7)
1990-1991 Inter 22 (1)
1991-1992 Avellino 23 (2)
1992-1993 Bologna 17 (0)
1993-1994 Avellino ? ? (?)
1994-1995 Aosta 15 (1)
1995-1996 Iperzola 15 (0)
Carriera da allenatore
1995-1996 Iperzola
1996-1998 Livorno
1998-1999 Modena
1999-2000 Viterbese
2000-2001 L'Aquila
2001-2002 Pistoiese
2003 Spezia
2005 Torino
2006 Perugia
2007 Lucchese
2008-2009 Taranto
2009-2010 Cavese
2010 Cosenza
2011-2012 Foggia
2012 Barletta
2015 Grosseto
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Paolo Stringara (Orbetello, 22 settembre 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Da calciatore ha giocato nel ruolo di centrocampista. Dopo aver svolto tanta gavetta nei campionati di Serie C (con Siena e Rende), è approdato prima in Serie B con il Bologna e nel 1988 in Serie A militando nel Bologna e nell'Inter. Con i neroazzurri, allenati da Trapattoni, ha disputato una sola stagione (1990-1991) mettendo a segno una rete in 22 gare di campionato, contro l'Atalanta. Il suo esordio in Serie A è avvenuto il 9 ottobre 1988 nel match Pisa-Bologna (0-2). Ha successivamente giocato conc l'Avellino in Serie B, dove però è retrocesso, poi ancora nei cadetti con il Bologna, per poi chiudere la carriera nei campionati minori.

In carriera ha totalizzato complessivamente 82 presenze e una rete in serie A e 107 presenze e 9 reti in serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della carriera agonistica ha iniziato quella di allenatore guidando in Serie C il Livorno, il Modena, la Viterbese, L'Aquila, lo Spezia, il Perugia e la Lucchese.

Ha allenato in B la Pistoiese (2001-2002) subentrando a campionato in corso ma venendo esonerato. Successivamente va al Torino (2005-2006) dove però non gli viene mai data la possibilità di "assistere" una partita ufficiale dei granata a causa dell'avvento di Cairo, che assume come tecnico Gianni De Biasi, di conseguenza Stringara viene esonerato nel pre-campionato. In dicembre del 2008 diventa tecnico del Taranto, in Prima Divisione, che lascerà poi a stagione conclusa.

Il 23 novembre 2009 viene ingaggiato dalla Cavese, che milita nella Prima divisione della Lega Pro, in sostituzione dell'esonerato Agenore Maurizi, ottenendo la salvezza.

Il 20 luglio 2010 accetta la panchina del Cosenza, club che milita in Prima divisione. Dopo un avvio di campionato negativo a livello di risultati e di gioco il 5 ottobre viene esonerato dall'incarico e sostituito da Mario Somma.

Dal 18 ottobre 2011 allena il Foggia. Dopo un periodo altalenante, subisce quattro sconfitte di fila ed il 4 aprile viene esonerato.

Il 30 ottobre 2012 è ufficializzato come nuovo allenatore del Barletta, dopo l'esonero di Raffaele Novelli.[1][2] Il 16 dicembre viene esonerato a causa dello scarso rendimento della squadra e al suo posto viene richiamato Novelli.[3]

Il 13 gennaio 2015 viene chiamato alla guida del Grosseto[4]. Il successivo 15 marzo viene esonerato[5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bologna: 1987-1988
Siena: 1981-1982, 1984-1985

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 1990-1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ufficiale: Paolo Stringara è il nuovo tecnico, ssbarletta.com, 30 ottobre 2012. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  2. ^ Ufficiale: Esonerato Novelli, ssbarletta.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 30 ottobre 2012.
  3. ^ Esonerato Stringara, ssbarletta.com, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  4. ^ Esonerato Padalino. Stringara nuovo mister, in usgrosseto1912.it, 13 gennaio 2015. URL consultato il 23 marzo 2015.
  5. ^ Esonerato Stringara. Torna Silva, in usgrosseto1912.it, 15 marzo 2015. URL consultato il 23 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]