Football Club Internazionale 1961-1962

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Football Club Internazionale
Inter 1961-62.jpg
Una formazione dell'Inter per la stagione 1961-62
Stagione 1961-1962
AllenatoreArgentina Helenio Herrera
All. in secondaItalia Maino Neri
PresidenteItalia Angelo Moratti
Serie A2º posto
Coppa ItaliaOttavi di finale
Coppa delle FiereQuarti di finale
Maggiori presenzeCampionato: Hitchens (34)
Miglior marcatoreCampionato: Hitchens (16)
Totale: Hitchens (18)
Dati aggiornati al 25 aprile 1962

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Football Club Internazionale nelle competizioni ufficiali della stagione 1961-1962.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 1961, il presidente Angelo Moratti cedette Angelillo alla Roma dopo l'insanabile contrasto con Helenio Herrera.[1] Dal Barcellona venne invece acquistato un pupillo del "Mago", il regista spagnolo Luis Suárez.[1] A completare la rosa giunsero il portiere di riserva Bugatti e l'attaccante inglese Hitchens.[1] L'Inter esordì in campionato con una netta vittoria per 6-0 ai danni dell'Atalanta[2], cui fece seguito un 3-2 in casa della Roma.[3] Nel girone di andata, la squadra perse soltanto il derby ma andò ugualmente in testa e - con una giornata di anticipo - vinse il titolo di metà stagione.[4]

Come già accaduto l'anno precedente, i nerazzurri si rivelarono deboli sulla lunga distanza.[4] All'inizio del girone di ritorno, persero infatti con la Roma in casa e la Fiorentina in trasferta.[4] I passi falsi agevolarono il recupero del Milan di Nereo Rocco, pur battuto nella stracittadina del 4 febbraio 1962.[4] L'ultima parte del torneo vide infatti la Beneamata tenere un ritmo inferiore ai rivali, peraltro lanciati da una striscia di 8 vittorie consecutive.[4] All'Inter non bastò quindi vincere le ultime 3 gare, e si classificò al secondo posto con 5 punti in meno dei rossoneri.[4]

In Coppa delle Fiere la formazione di Herrera superò due turni, battendo i tedeschi del Colonia (in uno spareggio) e gli scozzesi dell'Heart of Midlothian, per essere poi eliminata dal Valencia. In Coppa Italia, ammessa agli ottavi per sorteggio, la squadra lombarda fu subito estromessa dal Novara.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: dott. Angelo Quarenghi[5]
  • Massaggiatore: Bartolomeo Della Casa e Giancarlo Della Casa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Lorenzo Buffon
Italia P Ottavio Bugatti
Italia D Costanzo Balleri
Italia D Remo Bicchierai
Italia D Bruno Bolchi
Italia D Tarcisio Burgnich
Italia D Giorgio Dellagiovanna
Italia D Luigi Caloi
Italia D Giacinto Facchetti
Italia D Aristide Guarneri
Spagna C Luis Suárez
Italia D Armando Picchi
Italia C Mario Corso
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giorgio Brigo
Italia C Guido Gratton
Italia C Sandro Mazzola
Italia C Franco Zaglio
Italia C Enea Masiero
Italia A Egidio Morbello
Inghilterra A Gerry Hitchens
Italia A Lorenzo Bettini
Italia A Mauro Bicicli
Portogallo A Jorge Humberto Raggi
Italia A Mario Mereghetti
Italia A Bruno Petroni

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1961-1962.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
27 agosto 1961, ore 15:30 CEST
1ª giornata
Inter6 – 0AtalantaStadio San Siro
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Roma
3 settembre 1961, ore 15:30 CEST
2ª giornata
Roma2 – 3InterStadio Olimpico
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Milano
10 settembre 1961, ore 15:30 CEST
3ª giornata
Inter0 – 0TorinoStadio San Siro
Arbitro:  Francescon (Padova)

Mantova
13 settembre 1961, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Mantova1 – 1InterStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Sbardella (Roma)

Milano
17 settembre 1961, ore 15:30 CEST
5ª giornata
Inter4 – 1FiorentinaStadio San Siro
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Padova
24 settembre 1961, ore 15:30 CEST
6ª giornata
Padova0 – 2InterStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
1º ottobre 1961, ore 15:30 CEST
7ª giornata
Inter1 – 3MilanStadio San Siro
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Milano
4 ottobre 1961, ore 18:30 CET
8ª giornata
Inter2 – 1SPALStadio San Siro
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Udine
8 ottobre 1961, ore 15:30 CET
9ª giornata
Udinese0 – 1InterStadio Moretti
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Torino
22 ottobre 1961, ore 15:30 CET
10ª giornata
Juventus2 – 4InterStadio Comunale
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
29 ottobre 1961, ore 15:30 CET
11ª giornata
Inter1 – 0PalermoStadio San Siro
Arbitro:  Marchese (Napoli)

Genova
12 novembre 1961, ore 15:30 CET
12ª giornata
Sampdoria0 – 0InterStadio Marassi
Arbitro:  Adami (Roma)

Milano
19 novembre 1961, ore 15:30 CET
13ª giornata
Inter2 – 1Lanerossi VicenzaStadio San Siro
Arbitro:  Sebastio (Torino)

Venezia
26 novembre 1961, ore 15:30
14ª giornata
Venezia1 – 1InterStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Milano
3 dicembre 1961, ore 15:30 CET
15ª giornata
Inter6 – 4BolognaStadio San Siro
Arbitro:  Adami (Roma)

Milano
10 dicembre 1961, ore 15:30 CET
16ª giornata
Inter1 – 1CataniaStadio San Siro
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Lecco
17 dicembre 1961, ore 15:30 CET
17ª giornata
Lecco0 – 1InterStadio Rigamonti-Ceppi
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
24 dicembre 1961, ore 14:00 CET
18ª giornata
Atalanta2 – 3InterStadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Milano
31 dicembre 1961, ore 14:00 CET
19ª giornata
Inter0 – 1RomaStadio San Siro
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Torino
7 gennaio 1962, ore 14:00 CET
20ª giornata
Torino0 – 0InterStadio Comunale
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Milano
14 gennaio 1962, ore 14:00 CET
21ª giornata
Inter2 – 0MantovaStadio San Siro
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Firenze
21 gennaio 1962, ore 14:00 CET
22ª giornata
Fiorentina4 – 1InterStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Adami (Roma)

Milano
28 gennaio 1962, ore 14:00 CET
23ª giornata
Inter2 – 1PadovaStadio San Siro
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Milano
4 febbraio 1962, ore 14:00 CET
24ª giornata
Milan0 – 2InterStadio San Siro
Arbitro:  Adami (Roma)

Ferrara
11 febbraio 1962, ore 14:00 CET
25ª giornata
SPAL1 – 0InterStadio Paolo Mazza
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Milano
18 febbraio 1962, ore 14:00 CET
26ª giornata
Inter2 – 0UdineseStadio San Siro
Arbitro:  De Robbio (Torre Annunziata)

Milano
25 febbraio 1962, ore 14:00 CET
27ª giornata
Inter2 – 2JuventusStadio San Siro
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Palermo
4 marzo 1962, ore 15:30 CET
28ª giornata
Palermo1 – 0InterStadio La Favorita
Arbitro:  Adami (Roma)

Milano
11 marzo 1962, ore 15:30 CET
29ª giornata
Inter1 – 1SampdoriaStadio San Siro
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Vicenza
18 marzo 1962, ore 15:30 CET
30ª giornata
Lanerossi Vicenza1 – 1InterStadio Romeo Menti
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
25 marzo 1962, ore 15:30 CET
31ª giornata
Inter0 – 0VeneziaStadio San Siro
Arbitro:  Bonetto (Torino)

Bologna
1º aprile 1962, ore 15:30 CET
32ª giornata
Bologna0 – 2InterStadio Comunale
Arbitro:  Rigato (Mestre)

Catania
8 aprile 1962, ore 15:30 CET
33ª giornata
Catania0 – 2InterStadio Cibali
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Milano
15 aprile 1962, ore 15:30 CET
34ª giornata
Inter3 – 0LeccoStadio San Siro
Arbitro:  Righetti (Torino)

Coppa delle Fiere[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa delle Fiere 1961-1962.
Colonia
27 settembre 1961
Sedicesimi di finale - Andata
Colonia4 – 2InterRheinEnergieStadion

Milano
11 ottobre 1961
Sedicesimi di finale - Ritorno
Inter2 – 0ColoniaStadio San Siro

Milano
25 ottobre 1961
Sedicesimi di finale - Spareggio
Inter5 – 3ColoniaStadio San Siro

Edimburgo
6 novembre 1961
Ottavi di finale - Andata
Hearts0 – 1InterTynecastle Stadium

Milano
22 novembre 1961
Ottavi di finale - Ritorno
Inter4 – 0HeartsStadio San Siro

Valencia
14 febbraio 1962
Quarti di finale - Andata
Valencia2 – 0InterEstadio de Mestalla

Milano
21 marzo 1962
Quarti di finale - Ritorno
Inter3 – 3ValenciaStadio San Siro

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1961-1962.
Milano
25 aprile 1962
Quarti di finale
Inter1 – 2NovaraStadio San Siro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Dal Barcellona alla Grande Inter: Luisito Suarez, "El Arquitecto del Futbol", su it.eurosport.com, 31 marzo 2017.
  2. ^ Leo Cattini, Brillante esordio dell'Inter che travolge l'Atalanta: 6-0, in Stampa Sera, 28 agosto 1961, p. 5.
  3. ^ Vittorio Pozzo, Tra nerazzurri e giallorossi partita convulsa: 3-2, in Stampa Sera, 4 settembre 1961, p. 5.
  4. ^ a b c d e f Giuseppe Bagnati, La Serie A con il cuore in gola Lo scudetto nell'anno Mondiale, su gazzetta.it, 12 agosto 2009.
  5. ^ È morto Quarenghi, primo medico sociale, in la Repubblica, 18 luglio 1992, p. 37.