Maino Neri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maino Neri
Maino Neri - Modena FC 1946-47.jpg
Neri al Modena nella stagione 1946-1947
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1958 - calciatore
1973 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1940-1951 Modena 251 (7)
1951-1955 Inter 108 (0)
1955-1958 Brescia 80 (1)
Nazionale
1948-1954 Italia Italia 8 (0)
Carriera da allenatore
1959-1960 Inter Giovanili
1960-1964 Inter Vice
1964-1966 Modena
1966-1967 Lazio
1967-1969 Inter Vice
1969 Inter Ad interim
1969-1971 Como
1971-1972 Reggina
1972-1973 Lecce
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Maino Neri (Carpi, 30 giugno 1924Modena, 8 dicembre 1995) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Modena con cui ha realizzato 265 presenze in undici anni (dal 1940 al 1951), è poi passato all'Inter, dove ha collezionato 108 presenze e vinto 2 scudetti, nel campionato 1952-1953 e nel campionato 1953-1954. Ha poi disputato tre campionati di Serie B col Brescia con 80 presenze.

Nell'Inter, ritrovò il compagno di squadra ai tempi del Modena, il portiere Giorgio Ghezzi.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Neri in Nazionale

Neri disputa 8 gare con la maglia della Nazionale italiana, però senza mai andare in rete.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi: giovanili dell'Inter e poi il Modena[modifica | modifica wikitesto]

Appese le scarpe al chiodo ha intrapreso la carriera di allenatore, all'inizio come allenatore dei ragazzi dell'Inter, poi per quattro anni come secondo di Helenio Herrera. Nell'estate del 1964 viene chiamato sulla panchina del Modena. ma non riesce a riportare i canarini in Serie A; l'anno successivo è ancora a Modena, ma viene sostituito dopo poche giornate da Leandro Remondini.

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1966-1967 è stato chiamato sulla panchina della Lazio[1] per tentare di raggiungere la salvezza. È subentrato, all'ottava giornata, a Umberto Mannocci che nei primi sette turni di campionato aveva ottenuto solo 4 punti (una vittoria, due pareggi e quattro sconfitte). Resta alla guida dei biancocelesti, per 32 incontri (27 in campionato, 4 in Coppa Mitropa e uno in Coppa Italia), sino al termina della stagione.

Neri in veste di allenatore, ai tempi della Lazio.

In Coppa Italia la sua squadra è estromessa dal Lecco dopo una sconfitta subita in casa, al secondo turno, per 2-0. In Coppa Mitropa la Lazio elimina agli ottavi la Stella Rossa, mentre ai quarti viene estromessa dallo Spartak Trnava, squadra poi vincitrice del torneo. Il campionato, invece, termina con una retrocessione all'ultima giornata, complici della sconfitta subita a Torino contro la Juventus in lotta per lo scudetto, sono il pareggio del L.R. Vicenza con il Bologna (terzo in classifica) e la vittoria della SPAL sul già retrocesso Venezia.

Le esperienze in provincia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'esperienza ad interim sulla panchina dell'Inter (durante la quale allenerà i nerazzurri nella finale della Supercoppa dei Campioni Intercontinentali 1968),[2] fra il 1969 e il 1973 Neri allenerà formazioni di minor calibro, come il Como, la Reggina e il Lecce, senza ottenere importanti risultati.

A fine carriera, l'allenatore emiliano era divenuto tecnico federale presso il Centro di Coverciano.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1940-1941 Italia Modena B 1 0 CI 0 0 - - - 1 0
1941-1942 A 9 3 CI 1 0 - - - 10 3
1942-1943 B 30 1 CI 0 0 - - - 30 1
1943-1944 DN 3 0 - - - - - - 3 0
1945-1946 A 26 1 CAI 11 3 - - - 37 4
1946-1947 A 37 0 - - - - - - 37 0
1947-1948 A 38 1 - - - TAG 2 0 40 1
1948-1949 A 38 0 - - - - - - 38 0
1949-1950 B 31 1 - - - - - - 31 1
1950-1951 B 38 0 - - - - - - 38 0
Totale Modena 251 7 12 3 2 0 265 10
1951-1952 Italia Inter A 29 0 30 0
1952-1953 A 26 0 26 0
1953-1954 A 32 0 32 0
1954-1955 A 21 0 21 0
Totale Inter 108 0 109 0
1955-1956 Italia Brescia B 30 0 30 0
1956-1957 B 23 0 23 0
1957-1958 B 27 1 27 1
Totale Brescia 80 1 80 1
Totale carriera 439 8 454 11

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
02/08/1948 Brentford Italia Italia 9 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Olimpiadi 1948 - Ottavi -
05/08/1948 Londra Danimarca Danimarca 1 – 1 Italia Italia Olimpiadi 1948 - Quarti -
16/07/1952 Tampere Italia Italia 8 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Olimpiadi 1952 - Ottavi -
21/07/1952 Helsinki Italia Italia 0 – 3 Ungheria Ungheria Olimpiadi 1952 - Quarti -
26/04/1953 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 – 0 Italia Italia Coppa Internazionale -
11/04/1954 Parigi Francia Francia 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
17/06/1954 Losanna Svizzera Svizzera 2 – 1 Italia Italia Mondiali 1954 - Girone -
20/06/1954 Lugano Italia Italia 4 – 1 Belgio Belgio Mondiali 1954 - Girone -
Totale Presenze 8 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1942-1943
Modena: 1947
Inter: 1952-1953, 1953-1954

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Stampa, 8 novembre 1966, pagina 10 archiviolastampa.it
  2. ^ David Messina, Heriberto applaudito, in Corriere dello Sport, 25 giugno 1969, p. 8. URL consultato il 18 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]