Carlo Galli (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Galli [1]
Carlo Galli 1953.jpg
Galli nel 1953
Nome Giancarlo Galli[2]
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1966
Carriera
Giovanili
????-1946 Montecatini
Squadre di club1
1946-1947 Montecatini ? (?)
1947-1949 Cascina ? (?)
1949-1951 Palermo 45 (16)
1951-1956 Roma 123 (53)
1956-1961 Milan 112 (47)
1961 Udinese 8 (0)
1961-1963 Genoa 23 (7)
1963-1965 Lazio 38 (4)
Nazionale
19?? Italia Italia militare ? (?)
1951-1953 Italia Italia B 4 (2)
1953-1959 Italia Italia 13 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Carlo Galli (Montecatini Terme, 6 marzo 1931) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima di iniziare la carriera era addetto gli ascensori in un albergo di Montecatini.[3]

Quando passò alla Roma, sposò la figlia del prof. Zappalà, luminare degli interventi al menisco.[3] Anche suo zio Remo è stato un calciatore.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era molto forte nel gioco aereo.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi formato calcisticamente nel Montecatini, la carriera agonistica di Carlo Galli rimane legata a filo doppio a quella del tecnico Giuseppe Gipo Viani. Incontra il futuro CT della Nazionale a Lucca nel 1949 e nell'estate dello stesso anno con il passaggio di Viani alla panchina del Palermo, Galli viene ingaggiato dai rosanero dal Cascina. Malgrado la sua statura è però negato nel gioco aereo e qui l'apporto di Viani è stato determinante. Riesce a farne un centravanti che sfrutta al meglio le sue caratteristiche, tanto da essere soprannominato testina d'oro e l'8 dicembre 1949 arriva l'esordio in Serie A. Il 18 dicembre (Palermo Lazio 2-1) realizza i suoi primi goal in Serie A. Chiude la sua prima stagione in massima serie con 8 goal. Il 5 novembre 1950 (Palermo Pro Patria 8-0) realizza quattro goal.

Galli (a sinistra) e Helge Bronée, attaccanti della Roma nel 1953.

Dopo due stagioni, la coppia Viani-Galli si trasferisce alla Roma che, retrocessa in serie B, cerca l'immediata risalita, puntando sui giovani e con l'altro acquisto, Lorenzo Bettini, forma un nuovo reparto offensivo. La Roma vince il campionato di serie B del 1951-1952 e Galli è il miglior realizzatore giallorosso con 13 reti.

La stagione successiva, mentre Viani ritorna in A accettando la panchina del Bologna che si è salvato soltanto per un punto, Galli decide di risalire nella massima serie restando a Roma. Veste il giallorosso fino al 1956 quando uno scambio con Gunnar Nordahl lo porta a vestire la maglia rossonera, dove ritrova Viani. A Milano resta un quinquennio, collezionando in serie A 112 presenze, segnando 47 reti e conquistando due scudetti (1956-1957 e 1958-1959). In fase realizzativa da ricordare le 5 reti segnate nel Milan-Lazio del 13 aprile 1958 (sfiorando il record assoluto).

Seguì una breve esperienza nell'Udinese con cui gioca 8 partite fino al mese di novembre del 1961, quando passa al Genoa,[4][5] squadra con cui ottiene la vittoria del campionato di Serie B 1961-1962 e la Coppa delle Alpi 1964.[2] Chiude l'esperienza in massima serie a Roma, stavolta sponda Lazio, rimanendoci fino al novembre 1965.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Galli in maglia azzurra

Galli ha militato nella nazionale militare di calcio dell'Italia e nell'Italia B. [2] Con l'Italia B vince l'edizione 1950-1953 della Coppa del Mediterraneo.[6] Con la Nazionale maggiore colleziona 13 partite e 5 reti partecipando anche ai Mondiali in Svizzera. Da ricordare anche le 4 presenze e 2 reti nella Nazionale B, 3 presenze e 3 reti invece con la Giovanile. Gioca anche una gara con la Nazionale B il giorno 11 dicembre 1953 a Istanbul contro la rappresentativa maggiore turca, gara vinta dagli azzurri 1-0 grazie ad una sua rete.[7]

Dirigente sportivo[modifica | modifica wikitesto]

Appesi gli scarpini al chiodo, Galli viene nominato direttore sportivo della Lazio fino alla stagione 1970-1971. Opera principalmente come talent scout.

In seguito apre un'agenzia ippica insieme a Nello Governato e Ferruccio Mazzola, ed una sala corse a Montecatini Terme[8].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[1][modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1949-1950 Palermo A 21 8
1950-1951 A 24 8
1951-1952 Roma B 29 12
1952-1953 A 25 14
1953-1954 A 20 8
1954-1955 A 29 12
1955-1956 A 20 7
1956-1957 Milan A 23 14
1957-1958 A 14 12
1958-1959 A 30 11
1959-1960 A 25 6
1960-1961 A 20 4
ago.-nov. 1961 Udinese A 8 0
nov. 1961-1962 Genoa B 15 4
1962-1963 A 8 3
1963-1964 Lazio A 23 1
1964-1965 A 14 3
1965-1966 A 1 0

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17/05/1953 Roma Italia Italia 0 – 3 Ungheria Ungheria Coppa Internazionale -
11/04/1954 Parigi Francia Francia 1 – 3 Italia Italia Amichevole 2
17/06/1954 Losanna Svizzera Svizzera 2 – 1 Italia Italia Mondiali 1954 - 1º Turno -
20/06/1954 Lugano Belgio Belgio 1 – 4 Italia Italia Mondiali 1954 - 1º Turno 1
05/12/1954 Roma Italia Italia 2 – 0 Argentina Argentina Amichevole 1
16/01/1955 Bari Italia Italia 1 – 0 Belgio Belgio Amichevole -
30/03/1955 Stoccarda Germania Ovest Germania Ovest 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
29/05/1955 Torino Italia Italia 0 – 4 Jugoslavia Jugoslavia Coppa Internazionale - Ingresso al 39’ 39’
25/04/1957 Roma Italia Italia 1 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 1958 -
09/11/1958 Parigi Francia Francia 2 – 2 Italia Italia Amichevole -
13/12/1958 Genova Italia Italia 1 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Coppa Internazionale 1
06/05/1959 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 2 Italia Italia Amichevole -
01/11/1959 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 – 1 Italia Italia Coppa Internazionale -
Totale Presenze 13 Reti 5

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1956-1957, 1958-1959
Roma: 1951-1952
Genoa: 1961-1962

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1964

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1950-1953

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Statistiche
  2. ^ a b c Rota, p.107
  3. ^ a b c d Luigi Tripisciano, Album rosanero, Palermo, Flaccovio Editore, giugno 2004, p. 127, ISBN 88-7804-260-9.
  4. ^ L'Udinese cede Galli e acquista Selmosson, da La Stampa, 265 (XCV), 8 novembre 1961, p. 6
  5. ^ Le statistiche sono ricavate sulla base dei tabellini pubblicati dal Corriere dello Sport (per le giornate di campionato dalla 1ª alla 15ª e dalla 18ª alla 38ª e per le gare di Coppa Italia), da L'Unità (16ª giornata di campionato) e da La Stampa (17ª giornata di campionato).
  6. ^ Mediterranean Cup 1950-1953, su Rsssf.com. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  7. ^ Danyal Kimiya, Italia B-Turchia 1-0 (PDF), in L'Unità, 12 dicembre 1953, p. 5. URL consultato il 23 settembre 2012.
  8. ^ http://cinquantamila.corriere.it/storyTellerThread.php?threadId=GALLI+Carlo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, Genova, De Ferrari, 2008, ISBN 978-88-6405-011-9.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]