Raoul Bortoletto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raoul Bortoletto
Raoul bortoletto.jpg
Nome Raoul Bortoletto II
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1958
Carriera
Giovanili
Treviso
Squadre di club1
1941-1943 Treviso 19 (16)
1944 Treviso 4 (1)
1945-1946 Treviso 16 (0)
1946-1948 Fiorentina 25 (1)
1948-1950 Empoli 77 (6)
1950-1951 Lucchese 34 (0)
1951-1956 Roma 131 (10)
1956-1957 Cagliari 16 (1)
1957-1958 Vittorio Veneto 0 (0)
Nazionale
1953 Italia Italia 1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Raoul Bortoletto (Treviso, 9 maggio 1925Treviso, 4 gennaio 2003) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Era fratello di Piero Bortoletto, a sua volta ex calciatore professionista ed allenatore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua carriera ha rivestito i ruoli di mezzala destra, mediano, centrocampista esterno e terzino destro. Dotato di buona tecnica, sapeva destreggiarsi particolarmente sui terreni bagnati.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Treviso, esordisce nella prima squadra nel campionato 1941-42. La gara d'esordio è Marzotto-Treviso (1-0) del 14 giugno 1942.

Nel 1946 esordisce in serie A con la maglia della Fiorentina. Quindi veste le maglie dell'Empoli (serie B), della Lucchese (serie A), della Roma (con cui centra la promozione dalla serie cadetta alla A) e del Cagliari (serie B), per poi terminare la carriera di calciatore nella stagione 1957-1958 al Vittorio Veneto (quarta serie).

Raoul Bortoletto

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce nella nazionale giovanile il 26 ottobre 1952 nella gara Italia-Egitto (6-1).

Chiamato da Giuseppe Meazza, esordisce nella nazionale maggiore il 17 maggio 1953 a Roma nella settima gara della Coppa Internazionale. L'incontro è Italia-Ungheria (0-3), e sarà la sua unica apparizione con la maglia azzurra.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Una volta ritiratosi, come allenatore dirige prima la Feltrese e poi il Nervesa, per poi abbandonare il calcio.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17/05/1953 Roma Italia Italia 0 – 3 Ungheria Ungheria Coppa Internazionale -
Totale Presenze 1 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Roma: 1951-1952

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carta d'identità dei nuovi giallo-rossi, in Corriere dello Sport, p. 3. URL consultato il 13 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Raoul Bortoletto, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.
  • (ENRUCS) Raoul Bortoletto, su EU-Football.info. URL consultato il 12 febbraio 2015.