Eddie Firmani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eddie Firmani
Eddie Firmani.gif
Nome Edwin Ronald Firmani
Nazionalità Sudafrica Sudafrica
Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1975 - giocatore
1996 - allenatore
Carriera
Giovanili
1949-1950 non conosciuta Cape Town Clyde
Squadre di club1
1950-1955 Charlton 101 (41)
1955-1958 Sampdoria 83 (52)
1958-1961 Inter 82 (48)
1961-1963 Genoa 62 (25)
1963-1965 Charlton 55 (32)
1965-1967 Southend Utd 55 (24)
1967-1968 Charlton 10 (6)
1975 TB Rowdies 1 (0)
Nazionale
1956-1958 Italia Italia 3 (2)
Carriera da allenatore
1967-1970 Charlton
1975-1977 TB Rowdies
1977-1979 N.Y. Cosmos
1980 Philadelphia Fury
1981-1982 Montréal Manic
1984 N.Y. Cosmos
1991 Montréal Supra
1993 Montréal Impact
1996 N.Y. MetroStars
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Edwin Ronald Firmani, detto Eddie (Città del Capo, 7 agosto 1933), è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore sudafricano naturalizzato italiano, di ruolo attaccante.

Ha giocato sia in Inghilterra che in Italia. Come allenatore, nella NASL, ha anche guidato il New York Cosmos di Pelé, Beckenbauer e Chinaglia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nipote di un italiano emigrato in Sudafrica, dopo aver iniziato nel Clyde di Città del Capo,[senza fonte] si trasferisce nel calcio professionistico inglese vestendo per cinque stagioni la maglia del Charlton.

Nel 1955 arriva in Italia nelle file della Sampdoria per 35.000 sterline.[senza fonte] In blucerchiato rimane tre stagioni segnando 52 reti e raggiungendo l'apice nell'ultima stagione, il 1957-1958, con 23 reti, dietro solo allo juventino John Charles.

Nel 1958 la Sampdoria, dietro un congruo compenso e il passaggio del difensore Guido Vincenzi,[senza fonte] cede Firmani all'Inter. In nerazzurro rimane tre stagioni collezionando 103 presenze (82 in Serie A, 11 in Coppa Italia e 10 in Europa) realizzando 69 reti (48 in A, 11 nella coppa nazionale e 10 in Europa). Nel corso della prima stagione milanese forma una coppia d'eccellenza con Antonio Valentín Angelillo segnando 20 reti che, con le 33 dell'argentino, fanno 53 in due: un record mai superato.

Nel 1961 ritorna a Genova, stavolta però sponda rossoblu del Genoa, scendendo tra i cadetti per riportare il Grifone in Serie A. Con il Genoa è anche nell'ultima stagione in Italia, il 1962-1963, dove i rossoblu salvano in extremis la loro permanenza nel massimo campionato.

Rientra quindi in Inghilterra nella sua precedente squadra, il Charlton, nel frattempo retrocesso nella serie cadetta.

Dal 1965 al 1967 scende in terza divisione, nel Southend United. Ritorna, da giocatore-allenatore, ancora una volta al Charlton, chiudendo con il calcio giocato nel 1968.

Nel 1975, allenando il Tampa Bay Rowdies nella North American Soccer League, scende in campo, collezionando così una presenza.

In carriera ha collezionato complessivamente 161 presenze e 108 reti in Serie A e 33 presenze e 17 reti in Serie B.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Grazie al suo status di oriundo in quanto italo-sudafricano, Firmani viene utilizzato dalla Nazionale azzurra 3 volte, collezionando 2 reti tra il 1956 e il 1958.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1967 Firmani svolge già il ruolo di giocatore-allenatore e chiusa la carriera agonistica, intraprende a tempo pieno quella di manager del Charlton nel campionato cadetto inglese, sfiorando anche la promozione nella massima serie. Nel 1970 il club retrocede in terza divisione e Firmani medita di iniziare una nuova avventura che lo porterà in Nord America.

È così che nel 1975 entra a far parte della NASL accettando di guidare il Tampa Bay Rowdies, il neonato club della Florida. L'esordio è un successo, poiché nell'anno della fondazione il club centra subito la vittoria del campionato. Firmani colleziona anche una presenza da giocatore.

Nel 1977 viene chiamato a New York a guidare il Cosmos nelle cui file militano giocatori come Pelé, Beckenbauer, Carlos Alberto, Giorgio Chinaglia e Vladislav Bogićević. Anche nella Grande mela centra l'obiettivo vincendo il titolo, in tre stagioni, due volte consecutive.

Chiusa l'esperienza nel Cosmos passa ad allenare il Philadelphia Fury; il club in seguito entra in crisi di pubblico e di risultati e viene sciolto. La franchigia viene comunque acquistata, per l'anno successivo, da Molson Breweries (già proprietario dei Montreal Canadiens), che trasferisce il club a Montreal, dove prende il nome di Montreal Manic:[1] Firmani è confermato allenatore fino al 1982.

Nel 1984 ritorna a guidare il New York Cosmos ma sia il club sia tutta la struttura del campionato nord-americano sono in crisi. Così la stagione 1984 sarà l'ultima della NASL.

Nel 1990 durante l'invasione del Kuwait, lui che allena in serie A nel paese mediorientale, viene fatto prigioniero e trascinato a Baghdad. Verrà liberato dopo tre mesi di trattative.

Firmani intanto nel 1993 ritorna a Montréal, guidando l'Impact de Montréal nel loro primo campionato APSL. Nel 1996 torna a New York per allenare il N.Y. MetroStars.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1955-1956 Sampdoria A 29 17
1956-1957 A 21 12
1957-1958 A 33 23
1958-1959 Inter A 30 20
1959-1960 A 24 12
1960-1961 A 28 16
1961-1962 Genoa B 33 17
1962-1963 A 29 8
Totale Serie A 194 108

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11/11/1956 Berna Svizzera Svizzera 1 – 1 Italia Italia Coppa Internazionale 1
25/04/1957 Roma Italia Italia 1 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 1958 -
23/03/1958 Vienna Austria Austria 3 – 2 Italia Italia Coppa Internazionale 1
Totale Presenze 3 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1961-1962

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Italia 1958-1959 (8 gol)

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Tampa Bay Rowdies: 1975
New York Cosmos: 1977, 1978
  • Eastern Division: 3
Tampa Bay Rowdies: 1975
N.Y Cosmos: 1978, 1979

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Manic Depression Archiviato il 25 maggio 2006 in Internet Archive. soccer.loop48.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]