Gino Pivatelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gino Pivatelli
Gino Pivatelli.jpg
Pivatelli in nazionale
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Termine carriera 1963 - giocatore
1992 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1949-1950Flag maroon HEX-7B1C20.svg Cerea? (?)
1950-1953Verona68 (25)
1953-1960Bologna196 (105)
1960-1961Napoli21 (3)
1961-1963Milan38 (11)
1965-1966Baracca Lugo? (?)
Nazionale
1954-1958Italia Italia7 (2)
Carriera da allenatore
1964-1970Baracca Lugo
1970-1972Rimini
1972-1973Ravenna
1973-1974Monza[1]
1974-1975Ravenna
1976-1977Pro Vasto
1978-1979Padova
1987-1990BolognaVice
1990-1991BolognaPrimavera
1991-1992BolognaVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gino Pivatelli (Sanguinetto, 27 marzo 1933) è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo di attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto come mezza punta, divenne centravanti agile e tecnico, dal tiro (destro) potente. Al Bologna l'allenatore Campatelli lo fece giocare in quel ruolo per le assenze dei titolari[2].

Scartato dalle giovanili dell'Inter, Pivatelli fu acquistato dopo quattro-cinque provini[2], dal Verona nel quale esordì a 17 anni in Serie B, segnando 1 gol nella seconda partita tra professionisti, una vittoria sul Vicenza per 4-1. Dall'anno successivo fu titolare e in tre anni segnò 25 gol in 68 partite, contribuendo in maniera decisiva alla salvezza.

Da sinistra: Pilmark, Bendin, Pivatelli e Maschio al Bologna nel ritiro precampionato nell'estate 1958.

Nell'estate 1953 fu acquistato dal Bologna nel quale in sette stagioni segnò 105 reti. Nel campionato 1955-56 arrivò al record di 29 gol in 30 partite con una media gol di quasi 1 gol a partita, entrando nella storia del calcio italiano come capocannoniere della Serie A, unico italiano negli anni 1950.

Disputò una stagione nel Napoli ma la gioia più grande la ottenne con il Milan di Nereo Rocco. Con El Paròn arretrò la posizione: ingaggiato con il compito di far segnare i compagni di squadra[3], divenne difensore centrale e vinsere lo scudetto nel 1962 e la Coppa Campioni nel 1963. Pivatelli segnò una doppietta nel 5-0 al Galatasaray il 13 marzo 1963, nel ritorno dei quarti di finale dell'edizione della coppa e fu titolare nella finale disputata dai rossoneri all'Empire Stadium di Wembley il 22 maggio 1963, dove batterono 2-1 il Benfica di Eusébio con una doppietta di Altafini. Quella Coppa dei Campioni fu la prima delle sette rossonere.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Pivatelli fu in lista dei convocati della nazionale per i Mondiali in Svizzera del 1954, ma non giocò. Esordì in azzurro con la maglia numero 10 il 30 marzo 1955 a 22 anni, segnando la rete della vittoria contro i campioni del mondo in carica della Germania Ovest nella partita amichevole Germania Ovest-Italia 1-2 disputata a Stoccarda.

Le sue rare apparizioni in maglia azzurra possono essere spiegate anche per la reputazione di calciatore poco coraggioso che gli attribuirono i cronisti dell'epoca: poco dopo la sconfitta contro l'Ungheria del 27 novembre 1955, ad esempio, Gianni Brera scrisse che «il suo carattere esclude che gli debba toccare mai più l’onore della maglia azzurra. È preferibile l’ultimo dei cianchettoni al primo dei professori morti»; queste idiozie furono scritte in un periodo in cui la stampa sportiva era capace di influenzare pesantemente decisioni e formazioni.[4]

Pivatelli giocò 7 volte con l'Italia, con due gol: il primo è quello ai tedeschi, il secondo al Portogallo nella partita delle Qualificazioni ai Mondiali del 22 dicembre 1957, vinta 3-0.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1976-1977 allena la Pro Vasto che militava allora in Serie C.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1949-1950 Italia Cerea Prom. ? ? - - - - - - - - - ? ?
1950-1951 Italia Verona B 2 1 - - - - - - - - - 2 1
1951-1952 B 32 9 - - - - - - - - - 32 9
1952-1953 B 34 15 - - - - - - - - - 34 15
Totale Verona 68 25 - - - - - - 68 25
1953-1954 Italia Bologna A 26 11 - - - - - - - - - 26 11
1954-1955 A 30 17 - - - - - - - - - 30 17
1955-1956 A 30 29 - - - - - - - - - 30 29
1956-1957 A 24 10 - - - - - - - - - 24 10
1957-1958 A 29 12 CI 3 2 - - - - - - 32 14
1958-1959 A 26 12 CI 1 0 - - - - - - 27 12
1959-1960 A 31 14 CI 2 0 - - - - - - 33 14
Totale Bologna 196 105 6 2 - - - - 202 107
1960-1961 Italia Napoli A 21 3 CI 1 0 - - - - - - 22 3
1961-1962 Italia Milan A 16 8 CI 1 0 CdF 1 0 CA 6 1 24 9
1962-1963 A 22 3 CI 1 0 CC 7 3 CA 2 0 32 6
Totale Milan 38 11 2 0 8 3 8 1 56 15
Totale carriera 323 144 9 2 8 3 8 1 348 150

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-3-1955 Stoccarda Germania Ovest Germania Ovest 1 – 2 Italia Italia Amichevole 1
29-5-1955 Torino Italia Italia 0 – 4 Jugoslavia Jugoslavia Coppa Internazionale - Uscita al 39’ 39’
27-11-1955 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 0 Italia Italia Coppa Internazionale -
18-12-1955 Roma Italia Italia 2 – 1 Germania Ovest Germania Ovest Amichevole - Uscita al 45’ 45’
24-6-1956 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
22-12-1957 Milano Italia Italia 3 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1958 1
15-1-1958 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 2 – 1 Italia Italia Qual. Mondiali 1958 -
Totale Presenze 7 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1961-1962
Milan: 1962-1963

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1955-1956 (29 reti)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1975, Modena, Panini, p. 273.
  2. ^ a b Raffaele Tomelleri, Pivatelli è diviso a metà: «Le maglie della mia vita» [collegamento interrotto], su larena.it, 2 marzo 2014. URL consultato il 3 marzo 2014.
  3. ^ Il calcio e il ciclismo illustrato, n. 27, 9 luglio 1961, p. 13.
  4. ^ Giuseppe Pastore, Classici: Irlanda del Nord – Italia ’58, ultimouomo.com, 24 ottbre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]