Emilio Caprile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emilio Caprile
Emilio Caprile.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 65 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1959
Carriera
Giovanili
19??-1945 Genova 1893
Squadre di club1
1945-1946 Genoa[1] 5 (0)
1946-1947 Sestrese 40 (19)
1947-1948 Legnano 34 (13)
1948-1949 Juventus 32 (9)
1949-1951 Atalanta 61 (16)
1951-1952 Juventus 5 (2)
1952-1953 Lazio 20 (2)
1953-1954 Como 21 (3)
1954-1958 Legnano 127 (34)
1958-1959 Sammargheritese 14 (2)
Nazionale
1948-1950 Italia Italia 2 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Emilio Caprile (Genova, 30 settembre 1928) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Caprile con la maglia della Lazio

Nativo del quartiere genovese di Staglieno, crebbe calcisticamente nelle giovanili del Genova 1893 (che ritornerà a chiamarsi "Genoa" al termine della seconda guerra mondiale) guidate da Luigi Burlando.[2]

Caprile era nella rosa della squadra rossoblu che partecipò alla Coppa Città di Genova che nei primi mesi del 1945 sostituì il normale campionato a causa degli eventi bellici che sconvolgevano l'Europa in quel periodo. La competizione fu vinta dai rossoblu che sorpassarono all'ultima giornata i rivali del Liguria; a Caprile ed a ciascun vincitore della competizione furono date in premio 20.000 lire dal futuro presidente rossoblu Antonio Lorenzo.[2]

Debuttò in Serie A a 17 anni con il Genoa, fu successivamente ceduto alla Sestrese in Serie B e quindi al Legnano, prima di passare alla Juventus, con cui vinse uno scudetto avendo giocato solo 5 partite e segnato 2 gol, ed infine alla Lazio.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Convocato quattro volte nella Nazionale maggiore, debuttò segnando a Brentford nel torneo olimpico 1948, il 2 agosto 1948 nella vittoria per 9-0 contro gli Stati Uniti, quindi disputò la sua ultima partita in Nazionale il 5 agosto dello stesso anno nella sconfitta per 5-3 contro la Danimarca. Fu quindi convocato senza giocare nelle partite del 25 giugno 1950 contro la Svezia (sconfitta per 3-2) e del 2 luglio 1950 contro il Paraguay (vittoria per 2-0)[3], valevoli per i mondiali del 1950. Tra tutti i giocatori della Nazionale è tra i più giovani esordienti[4], avendo debuttato a poco più di 19 anni.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
02/08/1948 Brentford Stati Uniti Stati Uniti 0 – 9 Italia Italia Olimpiadi 1948 - Secondo turno 1
05/08/1948 Londra Danimarca Danimarca 5 – 3 Italia Italia Olimpiadi 1948 - Quarti di finale 1
Totale Presenze 2 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1951-1952

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1951-1952

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Coppa Città di Genova: 1
Genova 1893: 1945

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sino al 1945 "Genova 1893".
  2. ^ a b ESCLUSIVA PIANETAGENOA – Emilio Caprile: «Io azzurro nel 1950, ho girato in tanti club. Ma il Genoa è rimasto sempre nel mio cuore», su Pianetagenoa1893.net. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  3. ^ Scheda figc.it
  4. ^ Articolo gazzetta.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]