Coppa Città di Genova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa Città di Genova
Sport Football pictogram.svg Calcio
Tipo Squadre di club e rappresentative militari
Paese Repubblica Sociale Italiana Repubblica Sociale Italiana
Formula Campionato
Storia
Fondazione 1945
Soppressione 1945[1]
Ultimo vincitore Genova 1893

La Coppa Città di Genova fu un trofeo calcistico per squadre di club, istituito e disputato nei primi mesi del 1945 per sostituire il campionato italiano di calcio, interrotto a causa della seconda guerra mondiale.

Torneo[modifica | modifica wikitesto]

Al torneo parteciparono, oltre al Genova 1893 e al Liguria, anche una squadra in rappresentanza della Marina Nazionale Repubblicana, rinforzata da alcuni elementi del Genova 1893 come Vittorio Sardelli e Pietro Sotgiu[2], una della Kriegsmarine, che tra le sue file aveva anche il nazionale Wilhelm Hahnemann ed una selezione che riuniva i giocatori di Sestrese e Rivarolese, ovvero l'Itala.[3]

La coppa fu vinta dal Genova 1893 all'ultima giornata di campionato, il 25 marzo, che si aggiudicò lo scontro diretto con il Liguria, in quel momento in testa alla classifica con 13 punti e dunque sorpassato dai genovani in virtù di tale vittoria.[4][5]

Nei confronti diretti, il Liguria coglieva un clamoroso successo per 7-0 all'andata e i rossoblù si prendevano la rivincita per 2-0 nella partita di ritorno, con due reti degli ex-liguriani Callegari e Zecca.[6]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Città di Genova 1945 Pt G V N P GF GS
1. Genova 1893 14 8 7 0 1 25 11
2. Liguria 13 8 6 1 1 30 13
3. War flag of the Italian Social Republic.svg Marina Nazionale Repubblicana 8 8 3 2 3 17 19
4. non conosciuta Itala 3 8 1 1 6 12 26
5. War Ensign of Germany (1938-1945).svg Kriegsmarine 2 8 1 0 7 11 26

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La competizione si svolse in quell'unica occasione.
  2. ^ Dolcino, p. 173.
  3. ^ Maiorca, p. 200.
  4. ^ ESCLUSIVA PIANETAGENOA – Emilio Caprile: «Io azzurro nel 1950, ho girato in tanti club. Ma il Genoa è rimasto sempre nel mio cuore», su Pianetagenoa1893.net. URL consultato l'8 ottobre 2014.
  5. ^ Nel 1918 nasce Andrea Verrina, su Pianetagenoa1893.net. URL consultato il 25 agosto 2014.
  6. ^ Almanacco Illustrato del Calcio 1947, Edizioni del Calcio Illustrato, 1946.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Michelangelo Dolcino, allé genoa!, Genova, Di Vincenzo Editore, 1975.
  • Gianluca Maiorca, Marco Montaruli, Paolo Pisano, Almanacco storico del Genoa, Trebaseleghe, Fratelli Frilli Editori, 2011, ISBN 978-88-7563-693-7.
  • Gianni Brera, Franco Tomati, Genoa Amore mio, Nuove Edizioni Periodiche.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio