Coppa Latina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il torneo per nazionali di rugby, vedi Coppa Latina (rugby a 15).
Coppa Latina
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoClub
ContinenteEuropa
CadenzaAnnuale
Aperturagiugno
Partecipanti4 squadre
FormulaEliminazione diretta
Storia
Fondazione1949
Soppressione1957
Ultimo vincitoreReal Madrid
Record vittorieBarcellona
Milan
Real Madrid
(2 a testa)
COPPA LATINA.svg
Il trofeo in palio

La Coppa Latina (fr. Coupe Latine, es. Copa Latina, pt. Taça Latina) fu una competizione calcistica internazionale organizzata da FIGC, FFF, RFEF e FPF, tenutasi dal 1949 al 1957 e riservata alle squadre di club campioni nazionali di Francia, Italia, Portogallo e Spagna. Il torneo, come da prassi di quegli anni, era autorizzato dalla FIFA[1] che però non lo considera come ufficiale.[2][3][4]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Fino all'istituzione della Coppa dei Campioni,[5] la Coppa Latina fu tra le più prestigiose competizioni calcistiche europee dell'epoca. Il torneo si svolgeva in giugno–luglio, al termine dei campionati nazionali, ed era ospitato in uno o due stadi di uno dei quattro paesi partecipanti (a rotazione);[6] la formula era quella della final four, con accoppiamenti di semifinale in gara unica e, a seguire, finali per il 3º e 1º posto.

Non fu disputata nel 1954, in quanto nello stesso periodo si disputò la fase finale dei mondiali svizzeri.[7] La Coppa dei Campioni nacque con la stagione 1955-1956,[8][9] e per un biennio le due competizioni si sovrapposero; il Real Madrid le vinse entrambe nel 1957. La Coppa Latina fu definitivamente abolita nel 1958, visto il carattere più ampio della Coppa dei Campioni, aperta alle squadre di club di ogni federazione europea.

Il trofeo è stato vinto due volte ciascuno da Barcellona, Milan[10] e Real Madrid, e una da Benfica e Stade Reims. Blaugrana, Rossoneri, Blancos e Águias hanno vinto successivamente la Coppa dei Campioni/Champions League due o più volte, mentre i Rémois sono stati finalisti in due occasioni (1956 e 1959, in entrambi i casi sconfitti dai madrileni); inoltre più volte le succitate squadre sono state protagoniste in finali di Coppa dei Campioni/Champions League: Real Madrid-Milan (1958), Milan-Barcellona (1994), Milan-Benfica (1963 e 1990), Real Madrid-Stade Reims (1956 e 1959), Benfica-Barcellona (1961) e Benfica-Real Madrid (1962). Complessivamente, diciassette società hanno partecipato almeno una volta alla competizione. Il record di partecipazioni spetta al Milan (cinque volte complessive, tre da campione d'Italia e due da supplente), mentre Barcellona e Real Madrid hanno vinto la competizione in tutte le edizioni disputate (due su due per entrambe).

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Vincitore Finalista
1949 Barcellona Sporting Lisbona
1950 Benfica Bordeaux
1951 Milan Lilla
1952 Barcellona Nizza
1953 Stade Reims Milan
1955 Real Madrid Stade Reims
1956 Milan Athletic Bilbao
1957 Real Madrid Benfica

Risultati per squadra[modifica | modifica wikitesto]

Club Partecipazioni Vincitore Secondo Terzo Quarto
Milan 5 2 (1951, 1956) 1 (1953) 2 (1955, 1957)
Barcellona 2 2 (1949, 1952)
Real Madrid 2 2 (1955, 1957)
Benfica 3 1 (1950) 1 (1957) 1 (1956)
Stade Reims 3 1 (1953) 1 (1955) 1 (1949)
Sporting Lisbona 4 1 (1949) 1 (1953) 2 (1951, 1952)
Nizza 2 1 (1952) 1 (1956)
Bordeaux 1 1 (1950)
Lilla 1 1 (1951)
Athletic Bilbao 1 1 (1956)
Atlético Madrid 2 2 (1950, 1951)
Torino 1 1 (1949)
Juventus 1 1 (1952)
Lazio 1 1 (1950)
Valencia 1 1 (1953)
Belenenses 1 1 (1955)
Saint-Étienne 1 1 (1957)

Vittorie per nazione[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Vittorie Anni
Spagna Spagna 4 1949, 1952, 1955, 1957
Italia Italia 2 1951, 1956
Francia Francia 1 1953
Portogallo Portogallo 1 1950

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ medium.com, Taça Latina: o primeiro título internacional do Benfica e do futebol português, su medium.com, 23/10/2018.
  2. ^ Secondo lo statuto FIFA, le competizioni ufficiali sono quelle per squadre rappresentative organizzate dalla FIFA o da qualsiasi confederazione. Le squadre rappresentative sono generalmente squadre nazionali, ma anche squadre di club che rappresentano una confederazione in competizioni interconfederali o un'associazione membro in competizioni confederali, cfr. (EN) FIFA Statutes, April 2016 edition (PDF), Fédération Internationale de Football Association, aprile 2016, p. 5.; (EN) Statistical kit FIFA Club World Cup UAE 2018, Fédération Internationale de Football Association, 10 dicembre 2018, p. 13.; (EN) 2018/19 UEFA Champions League regulations (PDF), Union of European Football Associations, p. 10.
  3. ^ Fino al 1955 la FIFA si è limitata ad autorizzare la creazione di competizioni in ambito internazionale indirizzate ai club, solo nel caso in cui fossero organizzate almeno da due associazioni membro; dal 1955 ha assegnato alle confederazioni il diritto esclusivo a organizzare competizioni ritenute ufficiali, cfr. (EN) Union des Associations Européennes de Football, 50 years of the European Cup (PDF), su kassiesa.net, ottobre del 2004, pp. 7-9. URL consultato il 4 dicembre 2011.
  4. ^ Cfr. (PT) FIFA ignora Taça Latina do Benfica, FC Porto é o clube português com mais títulos, su publico.pt, 25 maggio 2011. URL consultato il 20 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2015).
  5. ^ www.footballmuseo.it Archiviato il 25 gennaio 2016 in Internet Archive.
  6. ^ Sovente veniva scelto l'impianto di una delle squadre partecipanti.
  7. ^ Le partecipanti avrebbero dovuto essere l'Inter, il Lilla, il Real Madrid e lo Sporting Lisbona.
  8. ^ al “Parco dei Principi” la prima dei Blancos ..., su frickfoot.it. URL consultato il 18 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2016).
  9. ^ L’ultima antesignana della Coppa dei Campioni, in calcioromantico.com, 20 febbraio 2014.
  10. ^ Le due vittorie del Milan in Coppa Latina, in calcioromantico.com, 21 febbraio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]