Associazione Calcio Mantova 1961-1962

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Mantova.

Associazione Calcio Mantova
Stagione 1961-1962
AllenatoreItalia Edmondo Fabbri
PresidenteItalia Giuseppe Nuvolari
Serie A9º posto
Coppa Italia3º posto
Maggiori presenzeCampionato: Mazzero (33)
Totale: Mazzero (38)
Miglior marcatoreCampionato: Sormani (16)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Associazione Calcio Mantova nelle competizioni ufficiali della stagione 1961-1962.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Con l'approdo in Serie A per la prima volta nella sua storia, nella stagione 1961-1962 si saluta dopo cinque stagioni l'Associazione Calcio Ozo Mantova e si riparte con l'Associazione Calcio Mantova, alla presidenza confermato il dott. Giuseppe Nuvolari, confermata anche la panchina di Edmondo Fabbri. La squadra disputò il campionato di Serie A 1961-1962, concluso al nono posto. In Coppa Italia giunse fino alle semifinali perdendo dal Napoli, quindi vinse la finale per il terzo posto contro la Juventus.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P William Negri
Italia P Mario Francalancia[1]
Italia D Beniamino Cancian
Italia D Giuseppe Corradi
Italia D Aurelio Gerin
Italia D Carlo Morganti
Italia D Sergio Pini
Italia D Ermanno Tarabbia
Italia C Dante Castellazzi
Italia C Gustavo Giagnoni
Italia C Renzo Longhi
N. Ruolo Giocatore
Brasile C Nélson Luise (Nelsinho)[2]
Svizzera A Anton Allemann
Italia A Albino Cella
Italia A Italo Del Negro
Italia A Italo Mazzero
Italia A Ettore Recagni
Brasile A Angelo Benedicto Sormani
Italia A Renzo Uzzecchini
Italia C Luigi Simoni [3]
Italia A Eugenio Fantini [4]
Svezia A Torbjörn Jonsson [5]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1961-1962.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
27 agosto 1961, ore 16:00 UTC+1
1ª giornata
Juventus 1 – 1 Mantova Stadio Comunale
Arbitro Sebastio (Taranto)

Mantova
3 settembre 1961
2ª giornata
Mantova 2 – 0 Udinese Stadio Danilo Martelli
Arbitro Jonni (Macerata)

Venezia
10 settembre 1961, ore 16:00 UTC+1
3ª giornata
Venezia 4 – 3 Mantova Stadio Sant'Elena
Arbitro Bonetto (Torino)

Mantova
13 settembre 1961, ore 16:00 UTC+1
4ª giornata
Mantova 1 – 1 Inter Stadio Danilo Martelli
Arbitro Rigato (Mestre)

Genova
17 settembre 1961, ore 15:30 UTC+1
5ª giornata
Sampdoria 1 – 0 Mantova Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Angelini (Firenze)

Mantova
24 settembre 1961, ore 15:45 UTC+1
6ª giornata
Mantova 3 – 0 Lecco Stadio Danilo Martelli
Arbitro Righi (Milano)

Mantova
1º ottobre 1961
7ª giornata
Mantova 1 – 0 Padova Stadio Danilo Martelli
Arbitro Righetti (Torino)

Vicenza
4 ottobre 1961
8ª giornata
L.R. Vicenza 1 – 2 Mantova Stadio Romeo Menti
Arbitro Di Tonno (Lecce)

Torino
8 ottobre 1961
9ª giornata
Torino 2 – 1 Mantova Stadio Filadelfia
Arbitro Genel (Trieste)

Mantova
22 ottobre 1961
10ª giornata
Mantova 0 – 0 Fiorentina Stadio Danilo Martelli
Arbitro Francescon (Padova)

Roma
29 ottobre 1961
11ª giornata
Roma 4 – 2 Mantova Stadio Olimpico
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Mantova
12 novembre 1961
12ª giornata
Mantova 2 – 5 Bologna Stadio Danilo Martelli
Arbitro Gambarotta (Genova)

Bergamo
19 novembre 1961
13ª giornata
Atalanta 0 – 2 Mantova Stadio Comunale
Arbitro Roversi (Bologna)

Mantova
26 novembre 1961
14ª giornata
Mantova 2 – 0 Palermo Stadio Danilo Martelli
Arbitro Babini (Ravenna)

Mantova
3 dicembre 1961
15ª giornata
Mantova 1 – 2 Milan Stadio Danilo Martelli
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Ferrara
10 dicembre 1961
16ª giornata
SPAL 2 – 1 Mantova Stadio Comunale
Arbitro Angonese (Mestre)

Mantova
17 dicembre 1961
17ª giornata
Mantova 1 – 1 Catania Stadio Danilo Martelli
Arbitro Samani (Trieste)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Mantova
10 gennaio 1962
18ª giornata[6]
Mantova 0 – 1 Juventus Stadio Danilo Martelli
Arbitro Adami (Roma)

Udine
24 gennaio 1962
19ª giornata[7]
Udinese 0 – 1 Mantova Stadio Moretti
Arbitro Righetti (Torino)

Mantova
7 gennaio 1962
20ª giornata
Mantova 1 – 0 Venezia Stadio Danilo Martelli
Arbitro Sebastio (Taranto)

Milano
14 gennaio 1962
21ª giornata
Inter 2 – 0 Mantova Stadio San Siro
Arbitro Di Tonno (Lecce)

Mantova
21 gennaio 1962
22ª giornata
Mantova 2 – 0 Sampdoria Stadio Danilo Martelli
Arbitro D'Agostini (Roma)

Lecco
28 gennaio 1962
23ª giornata
Lecco 1 – 0 Mantova Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Righi (Milano)

Padova
4 febbraio 1962
24ª giornata
Padova 1 – 1 Mantova Stadio Appiani
Arbitro Di Tonno (Lecce)

Mantova
11 febbraio 1962
25ª giornata
Mantova 1 – 1 L.R. Vicenza Stadio Danilo Martelli
Arbitro Jonni (Macerata)

Mantova
18 febbraio 1962
26ª giornata
Mantova 2 – 2 Torino Stadio Danilo Martelli
Arbitro Leita (Udine)

Firenze
25 febbraio 1962
27ª giornata
Fiorentina 1 – 0 Mantova Stadio Comunale
Arbitro Genel (Trieste)

Mantova
4 marzo 1962
28ª giornata
Mantova 2 – 1 Roma Stadio Danilo Martelli
Arbitro Francescon (Padova)

Bologna
11 marzo 1962
29ª giornata
Bologna 3 – 0 Mantova Stadio Comunale
Arbitro Angonese (Mestre)

Mantova
18 marzo 1962
30ª giornata
Mantova 3 – 1 Atalanta Stadio Danilo Martelli
Arbitro Grignani (Milano)

Palermo
25 marzo 1962
31ª giornata
Palermo 1 – 1 Mantova Stadio La Favorita
Arbitro D'Agostini (Roma)

Milano
1º aprile 1962
32ª giornata
Milan 1 – 0 Mantova Stadio San Siro
Arbitro Francescon (Padova)

Mantova
8 aprile 1962
33ª giornata
Mantova 2 – 0 SPAL Stadio Danilo Martelli
Arbitro Rigato (Mestre)

Catania
15 aprile 1962
34ª giornata
Catania 2 – 1 Mantova Stadio Cibali
Arbitro Lo Bello (Siracusa)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1961-1962.
Mantova
15 ottobre 1961
Secondo turno
Mantova 1 – 0 Venezia Stadio Danilo Martelli
Arbitro Gambarotta (Genova)

Mantova
25 aprile 1962
Ottavi di finale
Mantova 4 – 1 Fiorentina Stadio Danilo Martelli
Arbitro Francescon (Padova)

Mantova
1º maggio 1962
Quarti di finale
Mantova 3 – 0 Catanzaro Stadio Danilo Martelli
Arbitro Genel (Trieste)

Napoli
31 maggio 1962
Semifinale
Napoli 2 – 1 Mantova Stadio San Paolo
Arbitro Sbardella (Roma)

Mantova
21 giugno 1962
Finale 3º posto
Mantova 1 – 0 Juventus Stadio Danilo Martelli
Arbitro Rigato (Mestre)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A[8] 32 17 9 5 3 26 15 17 3 3 11 16 27 34 12 8 14 42 42 0
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 4 4 0 0 9 1 1 0 0 1 1 2 5 4 0 1 10 3 +7
Totale 21 13 5 3 35 16 18 3 3 12 17 29 39 16 8 15 52 45 +7

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo T C T C T C C T T C T C T C C T C C T C T C T T C C T C T C T T C T
Risultato N V P N P V V V P N P P V V P P N P V V P V P N N N P V P V N P V P
Posizione 7 3 6 9 12 10 9 6 9 9 9 9 9 8 9 11 12 12 10 10 10 10 10 10 10 10 10 10 10 9 9 9 9 9

Fonte: Serie A 1961/1962, su calcio.com.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A[9][10] Coppa Italia[11] Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Negri, W. W. Negri 31-371-232-39
Francalancia, M. M. Francalancia 3-54-17-6
Cancian, B. B. Cancian 25030280
Corradi, G. G. Corradi 22010230
Gerin, A. A. Gerin 17040210
Morganti, C. C. Morganti 13040170
Pini, S. S. Pini 29050340
Tarabbia, E. E. Tarabbia 32040360
Castellazzi, D. D. Castellazzi 15020170
Giagnoni, G. G. Giagnoni 30242344
Longhi, R. R. Longhi 19010200
Luise (Nelsinho), N. N. Luise (Nelsinho) 402060
Allemann, A. A. Allemann 29810308
Cella, A. A. Cella 101020
Del Negro, I. I. Del Negro 411051
Mazzero, I. I. Mazzero 338553813
Recagni, E. E. Recagni 29643339
Sormani, A.B. A.B. Sormani 3116103216
Uzzecchini, R. R. Uzzecchini 711081
Simoni, L. L. Simoni --1[12]010
Fantini, E. E. Fantini --3030
Jonsson, T. T. Jonsson --2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nato a Roma il 17 novembre 1932.
  2. ^ Nato a San Paolo (Brasile) il 18 agosto 1939.
  3. ^ Ceduto dopo la prima gara di Coppa Italia: Mantova-Venezia 1-0, in Corriere dello Sport, 16 ottobre 1961, p. 7.
  4. ^ In prestito dal Simmenthal Monza per la Coppa Italia
  5. ^ In prestito dalla Roma per la Coppa Italia: Il Mantova con il giallorosso Jonsson, in Corriere dello Sport, 31 maggio 1962, p. 6.
  6. ^ Recupero della gara del 24 dicembre 1961, rinviata per impraticabilità di campo
  7. ^ Recupero della gara del 31 dicembre 1961, rinviata per impraticabilità di campo
  8. ^ SERIE A 1961-1962 - Mantova - Partite - Riepilogo, su calcio-seriea.net. URL consultato il 27 agosto 2015.
  9. ^ Tratte da Le rose del 1961-62 [collegamento interrotto], su seriearanking.it. URL consultato il 27 agosto 2015.
  10. ^ SERIE A 1961-1962 - Mantova - Presenze, su calcio-seriea.net. URL consultato il 27 agosto 2015.
  11. ^ Presenze e reti tratte da: tabellini del Corriere dello Sport, annate 1961 e 1962
  12. ^ Tabellino di Mantova-Venezia 1-0, in Corriere dello Sport, 16 ottobre 1961, p. 7.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1962, Milano, Rizzoli Editore, 1962, p. 47.
  • Almanacco illustrato del calcio 1963, Milano, Rizzoli Editore, 1963, p. 151.
  • Ristampa album Panini 1961-1962, edito dalla Gazzetta dello Sport.
  • Silvano Todeschini, Almanacco del calcio biancorosso 1906-2006, Mantova, Tre Lune Edizioni, 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio