Stadio Romeo Menti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri stadi con lo stesso nome, vedi Stadio Romeo Menti (disambigua).
Stadio Romeo Menti
Berico
Stadio menti visto dall'alto.jpeg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Via Schio, 21
36100 Vicenza (VI)
Tel. +39 0444 505044
Inizio lavori 1934
Inaugurazione 1935
Struttura Pianta ottagonale
Copertura tribuna centrale e tribuna d'onore
Ristrutturazione 2015
Mat. del terreno Erba naturale
Dim. del terreno 105 x 68 m
Area totale 34 000 m²
Proprietario Comune di Vicenza
Progetto Ing. Tullio Pedrina e Geom. Zanardo
Uso e beneficiari
Calcio Vicenza
(1935-presente)
Real Vicenza
(2010-2015)
Capienza
Posti a sedere 13 173[1]

Coordinate: 45°32′39″N 11°33′20″E / 45.544167°N 11.555556°E45.544167; 11.555556

Lo stadio comunale Romeo Menti è un impianto calcistico di Vicenza.

Sorge sulla riva sinistra del fiume Bacchiglione nel quartiere di Borgo Casale-Stadio[2], poco distante dal centro della città. Lo stadio è sede degli incontri interni della squadra di calcio professionistica del Vicenza Calcio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

L'ingresso del campo alla metà degli anni trenta. Notare la scritta "Campo sportivo del Littorio". Oggi da qui si accede agli Uffici del Vicenza Calcio e alla zona VIP della tribuna coperta

Lo stadio fu costruito dopo la delibera comunale del 27 marzo 1934[3] nel sedime del vecchio campo di Borgo Casale, che dal 1911 rappresentava il terreno delle partite casalinghe della squadra berica. Il progetto venne redatto dall'Ing. Tullio Pedrina dell'Ufficio Tecnico Comunale, mentre il direttore dei lavori fu il Geom. Zanardo, questi ultimi eseguiti dall'Impresa "Società Ghiaia Astico". Ultimati i lavori il 31 agosto 1935[3], il nuovo stadio fu inaugurato (con il nome di "Campo Sportivo del Littorio") in occasione della sagra dei Oto, festa patronale della Madonna di Monte Berico, l'8 settembre di quell'anno. Per l'occasione si affrontarono il Vicenza e gli ungheresi del Soroksar, sfida in cui prevalsero i biancorossi che schieravano per la prima volta il fresco sedicenne (li aveva compiuti da appena 3 giorni) Romeo Menti all'ala destra, fratello minore di Umberto e di Mario, entrambi ugualmente giocatori del Vicenza.

Danneggiato e reso impraticabile dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, nel settembre del 1945 ritorna praticabile il terreno di gioco, grazie al lavoro del comune e di molti volontari. Nel 1949 il consiglio comunale di Vicenza deliberò di intitolare lo stadio al già citato Romeo Menti, concittadino calciatore nel frattempo transitato al Grande Torino e morto nella tragedia di Superga del 4 maggio di quell'anno[3].

La tribuna coperta originaria in una foto della metà degli anni trenta, vista dall'attuale settore dei "distinti". Notare sulla destra l'ingresso al campo

Agli inizi degli anni cinquanta la capienza raggiunse i 17.000 posti[3], tramite la demolizione della pista d'atletica e la costruzione delle parterre, al posto d'essa. Nel 1960 venne installato l'impianto d'illuminazione del campo, mentre nel 1967 venne avviata una ristrutturazione che contemplava la costruzione del secondo anello dei distinti, delle curve e dei settori laterali. Al termine dei lavori si toccarono i 33.000 posti disponibili, capienza che verrà mantenuta per tutti gli anni ottanta.

Lo stadio del Lanerossi Vicenza[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso degli anni successivi lo stadio subisce varie migliorie e restauri, soprattutto quando la società prende (a seguito del nuovo assetto societario) il nome di Lanerossi Vicenza. La scritta della nuova proprietà e la "R" annodata, simbolo dell'industria di Schio, comparvero allora a lettere cubitali sopra gli spalti e nelle tinteggiature esterne dello stadio.

L.R. Vicenza-Juventus del 22 gennaio 1978(0-0); la partita con il record storico di spettatori al "Menti" (31.023 presenze).

Nella partita Vicenza-Juventus del 22 gennaio 1978 (risultato 0-0) il "Menti" raggiunge il record storico di spettatori con 31.023 presenze e un incasso di 203 milioni e 310 000 lire dell'epoca. Sono gli anni di Paolo Rossi e dello storico secondo posto della squadra biancorossa in Serie A.

Anni recenti[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni novanta nuovi lavori di ristrutturazione portano al rifacimento del settore Distinti[4], ad eliminare le parterre e a ridurre, secondo le nuove norme, la capienza a 20.920 spettatori. L'11 novembre 1989 il "Menti" ospitò l'unica partita finora giocata a Vicenza dalla nazionale italiana maggiore. La partita, un'amichevole di preparazione ai mondiali di calcio Italia 90, vide la vittoria dell'Italia di Azeglio Vicini per 1-0 contro l'Algeria, con rete di Aldo Serena al 74'. All'incontro assistettero sugli spalti del Menti 24.990 spettatori.

Successivi lavori comportarono la rimozione dei pilastri metallici della vecchia copertura della tribuna centrale (unico settore coperto) che ostacolavano le riprese televisive, l'installazione dei seggiolini nei distinti e la realizzazione della nuova "curva azzurra", una sorta di "tribuna famiglia" (settore ad angolo tra la curva sud e la tribuna centrale). L'adeguamento della struttura al decreto Pisanu (2007) vide infine la posa dei tornelli d'accesso ed il potenziamento della videosorveglianza. Un'altra tornata di interventi di mantenimento sul sempre più malconcio impianto porta infine, nell'estate 2010, all'eliminazione della "Curva Azzurra" e a una capienza "ufficiale" definitiva omologata di 12.200 posti[5].

La Curva Nord dello stadio Menti occupata dai tifosi della Cremonese il 14 giugno 1987.

Al suo interno lo stadio ospita anche una palazzina dove hanno sede gli Uffici e la Presidenza del Vicenza Calcio mentre gli Ultras del Vicenza utilizzano la Curva Sud per sostenere la squadra; ai tifosi ospiti è riservata la dirimpettaia Curva Nord.

Nonostante la sua età, il "Menti" è uno dei pochi impianti calcistici italiani che offra un'ottima visuale del campo di gioco grazie alla vicinanza degli spalti al campo, distanza paragonabile a quella degli stadi inglesi "classici". Anche il terreno di gioco vero e proprio è degno di nota per la qualità costruttiva e la tenuta in caso di pioggia, quest'ultima ottima e di gran lunga superiore rispetto a campi più blasonati.

Dal campionato 2011 anche la seconda squadra della città, il Real Vicenza, gioca le sue partite al Menti.

In ottobre 2012 prende il via l'iniziativa Un calcio alle barriere, con la quale si progetta di rimuovere le ringhiere metalliche davanti alla Tribuna Centrale e la Curva Azzurra e riqualificare la Curva Azzurra rendendola omologata per l'accesso libero dei tifosi diversamente abili, unico stadio della Serie B con questa caratteristica. Per la realizzazione verrà usato anche il 10% dei ricavati del derby Vicenza-Padova del 14 ottobre 2012[6][7].

Il 21 settembre 2013 i tifosi partecipano a Diamo una mano al Menti, iniziativa che ha visto la ricolorazione della struttura esterna, con la partecipazione dei giocatori e del sindaco Achille Variati[8].

Il 5 aprile 2014 lo Stadio Romeo Menti di Vicenza ospita la partita di qualificazione per la nazionale di calcio femminile Italia-Spagna, valida per l'accesso ai campionati del mondo 2015 in Canada.

Tra il novembre 2014 e l'estate 2015, lo stadio subisce dei consistenti lavori di ristrutturazione, i quali hanno portato alla rimozione della rete para-palloni in Curva Sud (che ostacolava la visibilità), l'impermeabilizzazione della Curva Sud e del settore Distinti; sempre in quest'ultimo, sono stati installati dei nuovi seggiolini con schienale, con colori bianco e rosso per formare la scritta "Macron"[9]. Infine, il 20 aprile 2015 viene riaperta la Curva Azzurra, portando la capienza a oltre 13.000 posti[1].

Il futuro dell'impianto[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 1993, anno in cui vennero eliminate le parterre e che portarono lo stadio alla capienza di 20.920 posti, s'incominciò a discutere del futuro dello stadio. Il primo progetto di ristrutturazione[10], sul modello dello stadio Inglese[11], arrivò nel 1996, redatto da un gruppo di progettazione vicentino formato dagli architetti Dario Tognon (progettista dello Stadio Nereo Rocco di Trieste), Abbatecola, Dal Santo, De Marchi, Fabris, Limongelli e Tadiotto[12]. Si raggiunse un accordo con il comune, durante la giunta Quaresimin, ma che poi venne accantonato dal successore Enrico Hullweck. La giunta Hullweck spinse invece verso il piano di ristrutturazione dell'arch. Faresin[13], che prevedeva l'intera copertura dell'impianto e l'omologazione di tutti i 20.000 posti; quest'ultimo, a differenza del primo, arrivò vicino alla realizzazione dell'opera, ma l'approvazione del Decreto Pisanu, nel 2005, spense ogni possibilità di ristrutturare l'impianto, a causa dell'impossibilità di realizzare l'area di prefiltraggio dei tifosi all'ingresso dello stadio. Progetti di ristrutturazione indipendenti furono fatti dall'arch. Novello[14] e dagli arch. Zampieri, Chemello e Zin[15], che prevede 27.000 posti tutti a sedere e la copertura dei Distinti.

A questo punto sorsero i primi progetti di realizzazione di un nuovo stadio, che nel 2010 la programmazione urbanistica del Comune di Vicenza ha previsto nella zona est della città[16]. Sempre nel Pat è scritta la fine del vecchio Menti, e cioè l'abbattimento e la realizzazione, al suo posto, del polo universitario della meccatronica. Per ora lo stadio non ha ancora un progetto ufficialmente avviato di restauro o abbattimento, così riceve annualmente delle misure di manutenzione e riparazione che ne mantengono l'agibilità a dispetto della capienza[17].

Panoramica dell'impianto nel 2012.

Nel 2014, complice la crisi del mercato immobiliare e le poche risorse del Vicenza Calcio, tramonta il progetto di un nuovo stadio a Vicenza est e si torna a pensare alla riedificazione completa del Menti nell'attuale sito. Il progetto di riedificazione porta la stessa firma del progetto del 1996 [12].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La capienza è di 17.163 posti a sedere, ma quella omologata è di 13.173 posti così sommariamente suddivisa[1]:

Settore Capienza
Distinti 4.490
Curva Azzurra 1.049
Curva Nord 1.300
Curva Sud 3.988
Tribuna Centrale 2.346[18]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Finali di coppe[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Competizione
16 giugno 1982 L.R. Vicenza - Campobasso 3 - 1 Coppa Italia di Serie C
29 maggio 1997 Vicenza - Napoli 3 - 0 Coppa Italia

Incontri internazionali di club[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Competizione
23 marzo 1970 L.R. Vicenza - West Bromwich 1 - 0 Coppa Anglo-Italiana
12 aprile 1970 L.R. Vicenza - Middlesbrough 2 - 2 Coppa Anglo-Italiana
16 febbraio 1971 L.R. Vicenza - Radnički Kragujevac 3 - 0 Coppa Mitropa
5 aprile 1971 L.R. Vicenza - Austria Salisburgo 3 - 2 Coppa Mitropa
6 marzo 1972 L.R. Vicenza - Birmingham City 0 - 0 Coppa Anglo-Italiana
26 aprile 1972 L.R. Vicenza - Blackpool 0 - 2 Coppa Anglo-Italiana
20 novembre 1974 L.R. Vicenza - Vorwerk Vorarlberg 3 - 0 Coppa Mitropa
5 aprile 1971 L.R. Vicenza - Tatabánya 3 - 2 Coppa Mitropa
16 settembre 1978 L.R. Vicenza - Dukla Praga 1 - 1 Coppa UEFA
18 settembre 1997 Vicenza - Legia Varsavia 2 - 0 Coppa delle Coppe
Primo Turno - Andata
11 dicembre 1997 Vicenza - Šachtar 1 - 1 Coppa delle Coppe
Secondo Turno - Ritorno
19 marzo 1998 Vicenza - Roda JC 5 - 0 Coppa delle Coppe
Quarti di finale - Ritorno
2 aprile 1998 Vicenza - Chelsea 1 - 0 Coppa delle Coppe
Semifinale - Andata

Incontri internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Competizione
12 ottobre 1977 Italia Italia - Portogallo Portogallo 4 - 1 Qualificazioni Europei 1978 U21
11 novembre 1989 Italia Italia - Algeria Algeria 1 - 0 Amichevole
7 settembre 1995 Italia Italia - Slovenia Slovenia 1 - 0 Qualificazioni Europei 1996 U21
7 ottobre 2005 Italia Italia - Slovenia Slovenia 1 - 0 Qualificazioni Europei 2006 U21
5 aprile 2014 Italia Italia - Spagna Spagna 0 - 0 Qualificazioni Mondiali femminili 2015
13 ottobre 2015 Italia Italia - Irlanda Irlanda 1 - 0 Qualificazioni Europei 2017 U21
2 settembre 2016 Italia Italia - Serbia Serbia 1 - 0 Qualificazioni Europei 2017 U21

Ciclismo[modifica | modifica wikitesto]

Lo stadio Menti è stato punto di arrivo e di partenza di una tappa del Giro d'Italia 1950.

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
1º giugno Brescia > Vicenza 214 Svizzera Hugo Koblet Svizzera Hugo Koblet
2 giugno Vicenza > Bolzano 272 Italia Gino Bartali Svizzera Hugo Koblet

Football americano[modifica | modifica wikitesto]

Lo Stadio Romeo Menti è stato selezionato per ospitare le finali dei campionati italiani di football americano 2017.

V Rose Bowl Italia - Campionato femminile[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza
7 luglio 2017
TBD  –  TBD Stadio Romeo Menti

XVIII NineBowl - Terza Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza
7 luglio 2017
TBD  –  TBD Stadio Romeo Menti

XXIV Silver Bowl - Seconda Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza
9 luglio 2017
TBD  –  TBD Stadio Romeo Menti

XXXVII Italian Bowl - Prima Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza
8 luglio 2017
TBD  –  TBD Stadio Romeo Menti

Concerti[modifica | modifica wikitesto]

Data Artista Tour
27 giugno 1985 Claudio Baglioni Notti di Note - La vita è adesso Tour
16 giugno 1991 Lucio Dalla Cambio Tour
8 settembre 1997 Eros Ramazzotti
16 luglio 2002 Oasis Heathen Chemistry Tour

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Affluenza media spettatori[modifica | modifica wikitesto]

Dati di affluenza media spettatori dal 1993 ad oggi alle partite del Vicenza Calcio:[19][20][21]

Stagione Media spettatori Campionato Partita con maggiore affluenza Partita con minore affluenza
1993-94 10.366 Serie B
1994-95 11.802 Serie B
1995-96 16.696 Serie A
1996-97 15.962 Serie A
1997-98 17.004 Serie A
1998-99 16.143 Serie A
1999-00 12.129 Serie B
2000-01 15.193 Serie A
2001-02 8.536 Serie B Modena (12.633) Crotone (7.329)
2002-03 6.399 Serie B Sampdoria (13.368) Salernitana (3.607)
2003-04 7.170 Serie B Napoli (11.972) Catania (1.895)
2004-05 7.544 Serie B Triestina (12.309) (playout) Perugia (5.839)
2005-06 5.315 Serie B Rimini (8.818) Pescara (4.075)
2006-07 5.704 Serie B Piacenza (8.058) Arezzo (4.485)
2007-08 7.044 Serie B Ravenna (10.300) AlbinoLeffe (5.659)
2008-09 7.390 Serie B Sassuolo (9.333) Grosseto (6.402)
2009-10 7.322 Serie B Padova(10.576) Salernitana (6.117)
2010-11 5.740 Serie B Torino (7.258) Triestina (4.936)
2011-12 6.418 Serie B Empoli (10.640) (playout) Gubbio (4.945)
2012-13 6.931 Serie B Verona (9.578) Cesena (5.409)
2013-14 5.095 Lega Pro Prima Divisione A Pro Vercelli (6.117) Virtus Entella (4.620)
2014-15 8.061 Serie B Pescara (12.122) (playoff) Spezia (3.509)
2015-16 7.680 Serie B Perugia (11.104) Brescia (6.740)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Riapertura Curva Azzurra a partire dalla gara Vicenza-Varese, Vicenza Calcio, 20 aprile 2015. URL consultato il 20 aprile 2015.
  2. ^ Giarolli, pp. 491-493
  3. ^ a b c d Lo Stadio Comunale "Romeo Menti", Vicenza Calcio. URL consultato il 24 settembre 2013.
  4. ^ 26-08-1990 VICENZA-CHIEVO 3-1 | Museo Vicenza Calcio 1902, su www.museovicenzacalcio1902.net. URL consultato il 13 maggio 2016.
  5. ^ Capienza certificata dall'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell'Interno
  6. ^ Presentazione progetto "Un calcio alle barriere", Vicenza Calcio, 8 ottobre 2012. URL consultato l'11 ottobre 2012.
  7. ^ Specifiche del progetto "Un calcio alle barriere"
  8. ^ "Diamo una mano al Menti" e lo stadio cambia volto, biancorossi.net, 21 settembre 2013. URL consultato il 24 settembre 2013.
  9. ^ Presentato il nuovo look del Menti targato Macron, biancorossi.net, 10 settembre 2015.
  10. ^ Nicoletta Martelletto e Matteo Rinaldi, Un «Menti-bis» per il Vicenza?, Il Giornale di Vicenza, 14 maggio 1996, 9.
  11. ^ Stadio all'inglese: il modello è Trieste, Il Giornale di Vicenza, 12 gennaio 2014.
  12. ^ a b Nicola Negrin, Vicenza, restauro del Menti c'è già pronto un progetto, Il Giornale di Vicenza, 12 gennaio 2014.
  13. ^ Ristrutturazione Stadio Romeo Menti, faresin.it. URL consultato il 24 settembre 2013.
  14. ^ Sergio Novello, Stadio Menti Vicenza Centro, sergionovello.it, 2007. URL consultato il 24 settembre 2013.
  15. ^ Lo stadio urbano: un'idea per il "Menti", chemello.net, 1997. URL consultato il 24 settembre 2013.
  16. ^ Nuovo Stadio di Vicenza, gabbianieassociati.it, 2010. URL consultato il 24 settembre 2013.
  17. ^ Nicola Rezzara, Menti sotto i ferri. Nella curva Sud cantiere-lampo, Il Giornale di Vicenza, 31 luglio 2010. URL consultato il 24 settembre 2013.
  18. ^ Di cui circa 1.000 riservati alla stampa e alle dirigenze.
  19. ^ Attendance Statistics of Italian Championships, Serie A, Serie B, Serie C1 and Serie C2 since 1962-63 - Statistiche Spettatoi negli stadi italiani dalla A alla C2
  20. ^ StadiaPostcards: stadium postcards & attendance statistics / cartoline stadio statistiche spettatori
  21. ^ MEDIE SPETTATORI ED INCASSI 2010-11

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giambattista Giarolli, Vicenza nella sua toponomastica stradale, Vicenza, Comune di Vicenza, 1987, OCLC 797508593
  • Biblioteca Civica Bertoliana, Catalogo della mostra Immagini d'archivio. Vicenza 1920-1940, (Vicenza, Palazzo Costantini 3-23 dicembre 1988), scheda 10/12 "Il campo sportivo"
  • Anna Belloni, Sololane, Vicenza, Autorinediti, 2012, ISBN 978-88-6651-045-1
  • Antonio Di Lorenzo, Andrea Mason, Menti del cuore, Vicenza, Terra Ferma Edizioni, 2010, ISBN 978-88-6322-118-3
  • Alberto Franco, Menti di gloria, Vicenza, StudioEmme, 1993

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]