Imolese Calcio 1919

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Imolese Calcio 1919
Calcio Football pictogram.svg
Rossoblù, Grifoni, Santernini, Imo
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Blu e Rosso4.png Blu, rosso
Simboli Grifone
Dati societari
Città Imola
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie C
Fondazione 1919
Rifondazione1990
Rifondazione2008
Presidente Italia Lorenzo Spagnoli
Allenatore Italia Federico Coppitelli
Stadio Romeo Galli
(1 560[1] posti)
Sito web www.imolesecalcio1919.it/
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

L'Imolese Calcio 1919[2], meglio nota come Imolese, è una società calcistica italiana con sede nel comune di Imola, nella città metropolitana di Bologna.

Costituita nel 2005 col nome di Imolese Calcio 1919 Società Sportiva Dilettantistica, dal 2008 è l'erede della tradizione sportiva iniziata nel 1919 con la fondazione dell'Imola Football Club, transitata attraverso vari cambi di denominazione e due fallimenti societari, ultimo dei quali quello dell'Associazione Calcio Imolese, al termine della stagione 2007-2008.

La società vanta quale maggior successo una decina di partecipazioni al campionato di terza serie, ivi compresa la stagione 2018-2019, ove ha militato nel girone B della Serie C.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pioniere della pratica calcistica a Imola fu lo studente universitario Piero Toschi, che nel giugno 1914, dopo aver assistito in quel di Genova a una partita tra le squadre nazionali di Italia e Svizzera, ne rimase entusiasmato a tal punto che, sulla via del ritorno, acquistò un pallone e lo portò con sé[3].

Rientrato nella città natale, riuscì a convincere un gruppo di amici (i fratelli Rocchi, Ghislotti, Montorsi, Noè, Ottolini, Crosta, Rotelli, Masi, Costa, Tartaglia) a praticare il nuovo sport e improvvisò le prime partite al Prato della Rocca, con equipaggiamento e vestiario adattati artigianalmente allo scopo[3].

L'esperimento non ebbe particolare seguito, sia per la sostanziale indifferenza della popolazione cittadina, sia per lo scoppio della prima guerra mondiale, che impose una battuta d'arresto a tutte le attività ludiche[3].

Toschi però non si perse d'animo e, a conflitto terminato, nel giugno 1919 riunì gli amici (i fratelli Bizzi, Ciotti, Santandrea e Tamburini) presso la Birreria Passetti di via Aldrovandi, ove venne stipulato l'atto fondativo dell’Imola Football Club, primo consorzio calcistico cittadino a carattere stabile, fin da subito identificato nei colori rosso-blu mutuati dallo stemma cittadino (dal quale venne ricavato anche il grifone quale simbolo sociale)[3][4].

Il capitale sociale venne raccolto mediante una colletta tra i soci fondatori e una successiva sottoscrizione pubblica; il primo campo di gioco fu approntato presso il civico tiro a segno, sulla riva sinistra del Santerno[3].

Le attività furono estemporanee fino al 1925, anno in cui l'Imola F.C. confluì nella polisportiva Unione Sportiva Imolese, attiva principalmente nella ginnastica, i cui membri avevano manifestato interesse ad impratichirsi al nuovo gioco di squadra[3]. Sotto le nuove insegne la squadra si affiliò alla FIGC e si iscrisse alla Terza Divisione: la prima partita ufficiale, davanti a poche decine di spettatori, si risolse in una sconfitta per 2-1 contro l'Aurora Bologna[4].

Il debutto nei campionati regolari spinse altresì a dotarsi di un più capiente campo di gioco presso il parco delle Acque Minerali[4].

Promossa in Seconda Divisione nel 1929 dietro delibera del Direttorio Federale della FIGC, nel 1934 la squadra rossoblù arriva alle finali, nelle quali supera in sequenza Faenza, Castel Bolognese e (sul campo neutro di Bologna) il Modena, salendo in Prima Divisione.

Nel 1940 arrivò la prima promozione in Serie C, ove rimase (con la significativa parentesi della militanza nel Campionato Alta Italia 1944, de facto la massima serie) fino al 1947. Seguirono poi alcune stagioni altalenanti, nelle quali si alternarono promozioni e retrocessioni. In quel tempo la squadra associò al nome Imolese l'antroponimo Francesco Zardi, in onore di un notaio imolese vissuto sotto il Regno d’Italia napoleonico, sostenitore del progetto di unità nazionale.

Riassegnata alla Promozione nel 1952, l'Imolese (che nel 1963 mutò denominazione in Associazione Calcio Imola) trascorse quindi circa diciassette anni tra i dilettanti: la Serie C venne riconquistata nel 1969 grazie alla vittoria del proprio girone di Serie D, ma la si ri-perse già nel 1972. Indi i rossoblù rimasero per un ventennio tra l'Interregionale e le divisioni regionali emiliane: in questo periodo iniziarono a far capolino le prime difficoltà finanziarie, che nel 1989-1990 impedirono alla squadra del Santerno di risalire dall'Interregionale, pur avendo vinto il girone di competenza grazie allo spareggio contro il Gualdo. La società in tale frangente si riorganizzò e mutò denominazione in Associazione Sportiva Imola Calcio.

Negli anni immediatamente successivi arrivarono i primi trofei: nel 1992-1993 i rossoblù si aggiudicarono le fasi regionale e d'Eccellenza della Coppa Italia Dilettanti, arrivando a giocarsi anche la finale nazionale; la vittoria a livello regionale fu bissata anche l'annata seguente.

Nel 1995-1996 vi fu una fugace riapparizione (previo ripescaggio) tra i professionisti, in Serie C2, risoltasi però con un'immediata retrocessione. La categoria fu riconquistata sul campo nel 1999 e venne mantenuta fino al 2005, anno nel quale l'Associazione Calcio Imolese (come si era ridenominata nel 1997) venne estromessa d'ufficio dal campionato per inadempienze economiche e re-iscritta in Eccellenza[5].

A questo punto l'allora sindaco Massimo Marchignoli si fece patrocinatore della fondazione di un nuovo sodalizio denominato Imolese Calcio 1919 Società Sportiva Dilettantistica, che si fece carico di riorganizzare il vivaio rossoblù, laddove molti tesserati avevano deciso di svincolarsi a fronte del crescente dissesto societario[5].

Nel 2008 (dopo aver fatto un paio di stagioni d'altalena tra Promozione ed Eccellenza) l'A.C. Imolese venne definitivamente dichiarata fallita e l'Imolese Calcio 1919 S.S.D. ne rilevò il titolo sportivo, i tesserati e i diritti derivanti dall'anzianità di affiliazione alla FIGC, dando continuità alla tradizione sportiva cittadina[6].

Dopo alcuni anni all'insegna della stabilità, nel 2012-2013 la "nuova Imolese" (passata sotto il controllo dell'ex calciatore Lorenzo Spagnoli) vinse i playoff nazionali d'Eccellenza (battendo Giulianova e Sancolombano) e risalì in Serie D[5]. Indi, nella stagione 2017-2018, i rossoblù vinsero gli spareggi post-campionato e, grazie alla prelazione acquisita, vennero riammessi in Serie C.

Alla prova del ritorno nel professionismo la squadra (divenuta semplicemente Imolese Calcio 1919) si è rivelata competitiva: guidata da mister Alessio Dionisi, ha disputato una stagione di alto livello e e ha concluso al terzo posto nel girone B, accedendo per la prima volta nella sua storia ai playoff per la promozione in Serie B (ove è poi uscita in semifinale contro il Piacenza).

Subito dopo la fine della stagione tuttavia la società comunica di non aver ricevuto il nullaosta per effettuare i lavori di adeguamento dell'impianto di illuminazione dello stadio Romeo Galli (necessari per collimare con gli standard del calcio professionistico italiano) da parte della società Area Blu, responsabile della gestione delle strutture sportive del comune di Imola: a fronte di ciò, la presidenza dell'Imolese minaccia di non rinnovare l'iscrizione della squadra alla terza serie[7]. Il problema rientra il 21 giugno, tre giorni prima della scadenza per l'iscrizione, allorché la società annuncia di provvedere a proprie spese allo svolgimento dei lavori[8].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Imolese Calcio 1919
  • 1919 - Fondazione dell'Imola Football Club.

  • 1919-25 - Attività estemporanea a carattere locale.
  • 1925 - L'Imola F.C. unisce all'Unione Sportiva Imolese e si affilia alla FIGC.
  • 1925-26 - 8ª nel girone C della Terza Divisione Emiliana.
  • 1926-27 - 4ª nel girone C della Terza Divisione Emiliana.
Terzo turno di Coppa Italia.
  • 1927-28 - 4ª nel girone B della Terza Divisione Emiliana.
  • 1928-29 - 2ª nel girone B della Terza Divisione Emiliana. Ammessa in Seconda Divisione per delibera del Direttorio Federale della FIGC.
  • 1929-30 - 10ª nel girone E della Seconda Divisione Nord.

  • 1930-31 - 8ª nel girone B della Seconda Divisione Emiliana.
  • 1931-32 - 5ª nel girone B della Seconda Divisione Emiliana.
  • 1932-33 - 4ª nel girone B della Seconda Divisione Emiliana.
  • 1933-34 - nel girone B della Seconda Divisione Emiliana. Ammessa alle finali, è promossa in Prima Divisione.
  • 1934-35 - 14ª nel girone E della Prima Divisione. Inserita nella nuova Prima Divisione, rinuncia a iscriversi alla stagione seguente.
  • 1935-36 - Club inattivo.
  • 1936 - Riorganizzazione societaria: la squadra calcistica si separa dalla polisportiva e si reiscrive alla Prima Divisione come Gruppo Sportivo Imolese Francesco Zardi.
  • 1936-37 - nel girone unico della Prima Divisione Emiliana.
  • 1937-38 - nel girone unico della Prima Divisione Emiliana.
  • 1938-39 - nel girone A della Prima Divisione Emiliana.
  • 1939-40 - nel girone B della Prima Divisione Emiliana. Promossa in Serie C.

  • 1940-41 - 5ª nel girone F della Serie C.
  • 1941-42 - 11ª nel girone F della Serie C.
  • 1942-43 - 8ª nel girone G della Serie C.
  • 1943-44 - 4ª nel girone B emiliano del Torneo di Guerra Alta Italia.
  • 1944-45 - Club inattivo per cause belliche; a conflitto terminato viene transitoriamente ammesso alla Serie C dell'Alta Italia.
  • 1945-46 - 8ª nel girone I della Serie C dell'Alta Italia.
  • 1946-47 - 11ª nel girone C della Serie C[9].
  • 1947-48 - 13ª nel girone B della Serie C[9]. Retrocessa in Promozione.
  • 1948-49 - 1ª nel girone G della Promozione[9]. Promossa in Serie C
  • 1949 - Il G.S. Imolese F. Zarci cambia denominazione in Gruppo Sportivo Imolese.
  • 1949-50 - 17ª nel girone B della Serie C. Retrocessa in Promozione.

  • 1950-51 - 15ª nel girone G della Promozione[9] dopo gli spareggi. Retrocessa in Prima Divisione.
  • 1951-52 - ?ª nel girone B della Prima Divisione Emiliana. Ammessa alla nuova Promozione Regionale.
  • 1952-53 - 10ª nel girone A della Promozione Emiliana.
  • 1953-54 - 5ª nel girone A della Promozione Emiliana.
  • 1954-55 - 9ª nel girone A della Promozione Emiliana.
  • 1955-56 - 9ª nel girone A della Promozione Emiliana.
  • 1956-57 - 3ª nel girone A della Promozione Emiliana.
  • 1957-58 - 2ª nel girone B del Campionato Emiliano Dilettanti.
  • 1958-59 - 1ª nel girone B del Campionato Emiliano Dilettanti, vince le finali. Promossa in Serie D.
  • 1959-60 - 12ª nel girone C della Serie D.

  • 1960-61 - 6ª nel girone C della Serie D.
  • 1961-62 - 7ª nel girone C della Serie D.
  • 1962-63 - 4ª nel girone C della Serie D.
  • 1963 - Il G.S. Imolese cambia denominazione in Associazione Calcio Imola.
  • 1963-64 - 8ª nel girone C della Serie D.
  • 1964-65 - 9ª nel girone C della Serie D.
  • 1965-66 - 10ª nel girone C della Serie D.
  • 1966-67 - 17ª nel girone C della Serie D.
  • 1967-68 - 4ª nel girone D della Serie D.
  • 1968-69 - 1ª nel girone D della Serie D. Promossa in Serie C.
  • 1969-70 - 9ª nel girone B della Serie C.

  • 1970-71 - 17ª nel girone B della Serie C.
  • 1971-72 - 19ª nel girone B della Serie C. Retrocessa in Serie D.
  • 1972-73 - 7ª nel girone D della Serie D.
  • 1973-74 - 18ª nel girone D della Serie D. Retrocessa in Promozione.
  • 1974-75 - 1ª nel girone A della Promozione Emiliana. Promossa in Serie D.
  • 1975-76 - 12ª nel girone D della Serie D.
  • 1976-77 - 10ª nel girone D della Serie D.
  • 1977-78 - 7ª nel girone D della Serie D.
  • 1978-79 - 4ª nel girone C della Serie D.
  • 1979-80 - 8ª nel girone C della Serie D.

  • 1980-81 - 4ª nel girone C della Serie D.
  • 1981-82 - 9ª nel girone D del Campionato Interregionale.
  • 1982-83 - 15ª nel girone D del Campionato Interregionale. Retrocessa in Promozione Regionale.
  • 1983-84 - 6ª nel girone A della Promozione Emilia-Romagna.
  • 1984-85 - 13ª nel girone A della Promozione Emilia-Romagna.
  • 1985-86 - 12ª nel girone B della Promozione Emilia-Romagna.
  • 1986-87 - 11ª nel girone A della Promozione Emilia-Romagna.
  • 1987-88 - 1ª nel girone A della Promozione Emilia-Romagna. Promossa nel Campionato Interregionale.
  • 1988-89 - 2ª nel girone E del Campionato Interregionale.
  • 1989-90 - 1ª nel girone F del Campionato Interregionale. Non promossa per inadempienze finanziarie.

  • 1990 - L'A.C. Imola si riorganizza e diviene Associazione Sportiva Imola Calcio.
  • 1990-91 - 9ª nel girone D del Campionato Interregionale.
  • 1991-92 - 18ª nel girone E del Campionato Interregionale. Retrocessa in Eccellenza.
  • 1992-93 - 6ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna.
Vince la Coppa Italia Dilettanti Emilia-Romagna (1º titolo).
Vince la Coppa Italia Dilettanti (Fase Eccellenza) (1º titolo).
Finalista di Coppa Italia Dilettanti.
  • 1993-94 - 1ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna. Promossa nel Campionato Nazionale Dilettanti.
Vince la Coppa Italia Dilettanti Emilia-Romagna (2º titolo)
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase Eccellenza).
  • 1994-95 - 2ª nel girone C del Campionato Nazionale Dilettanti. Perde lo spareggio promozione ma viene ammessa in Serie C2.
Quarti di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1995-96 - 16ª nel girone B della Serie C2. Retrocessa nel Campionato Nazionale Dilettanti.
Secondo turno di Coppa Italia Serie C.
  • 1996-97 - 6ª nel girone E del Campionato Nazionale Dilettanti.
Primo turno di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1997 - L'A.S. Imola Calcio cambia denominazione in Associazione Calcio Imolese.
  • 1997-98 - 5ª nel girone D del Campionato Nazionale Dilettanti.
Ottavi di finale di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1998-99 - 1ª nel girone D del Campionato Nazionale Dilettanti dopo aver vinto lo spareggio. Promossa in Serie C2.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
  • 1999-00 - 7ª nel girone B della Serie C2.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.

  • 2000-01 - 11ª nel girone B della Serie C2.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.
  • 2001-02 - 8ª nel girone B della Serie C2.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.
  • 2002-03 - 14ª nel girone B della Serie C2. Salva dopo aver vinto i play-out.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.
  • 2003-04 - 17ª nel girone B della Serie C2. Perde i play-out. Retrocessa in Serie D e in seguito riammessa.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.
Fase a gironi di Coppa Italia Serie C.
  • 2005 - Con il supporto del comune di Imola, nasce una nuova società denominata Imolese Calcio 1919 Società Sportiva Dilettantistica a r.l., che si occupa di ricostruire il settore giovanile rossoblù. L'A.C. Imolese prosegue comunque la sua attività.
  • 2005-06 - 16ª nel girone B dell'Eccellenza. Retrocessa in Promozione.
  • 2006-07 - 1ª nel girone D di Promozione. Promossa nell'Eccellenza.
  • 2007-08 - 9ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna.
  • 2008 - L'A.C. Imolese s.r.l. fallisce e viene radiata dai ruoli federali. La già citata Imolese Calcio 1919 S.S.D. a r.l. ne acquista il complesso aziendale rilevando il titolo sportivo e mantenendo la categoria acquisita.
  • 2008-09 - 8ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna.
  • 2009-10 - 8ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna.

  • 2010-11 - 4ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna.
  • 2011-12 - 8ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna
Finalista di Coppa Italia Dilettanti Emilia-Romagna.
  • 2012-13 - 2ª nel girone B dell'Eccellenza Emilia-Romagna. Vince i play-off nazionali. Promossa in Serie D
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Emilia-Romagna.
  • 2013-14 - 8ª nel girone D della Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2014-15 - 10ª nel girone D della Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2015-16 - 6ª nel girone D della Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2016-17 - 2ª nel girone D della Serie D. Vince i play-off.
Trentaduesimi di Coppa Italia Serie D.
  • 2017-18 - 2ª nel girone D della Serie D. Vince i play-off. Ammessa in Serie C.
Primo turno di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia Serie D.
  • 2018 - L'Imolese Calcio 1919 S.S.D. a r.l. cambia denominazione in Imolese Calcio 1919 s.r.l.
  • 2018-2019 - 3ª nel girone B della Serie C. Perde le semifinali dei play-off.
Secondo turno di Coppa Italia.
Quarti di finale di Coppa Italia Serie C.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori dell'Imolese sono il rosso e il blu, mutuati dalla simbologi araldica del comune di Imola[10].

Varia è la disposizione che essi hanno assunto sulle maglie casalinghe della squadra: l'originaria Imola F.C. vestiva infatti maglie palate[4], ma nel corso dei decenni si è altresì fatto uso di soluzioni partite[11] o con prevalenza di una tinta sull'altra (nella fattispecie blu, col rosso relegato a dettagli e finiture).

Il bianco è invece il colore dominante sulle maglie esterne, mentre i colori sociali vengono richiamati solo nelle finiture[11].

Vario è lo stile delle terze maglie, laddove ne è stato previsto l'utilizzo: in generale esse sono sostanzialmente monocrome e tra le tinte adottate sono segnalati il rosso, l'azzurro[11] e il nero[12].

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Storicamente legato alla squadra è il simbolo del grifo rampante aureo (incoronato e brandente una spada nella zampa destra), che campeggia nello stemma araldico di Imola[13].

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Logo negli anni 1990.

La figura dell'animale mitologico è dunque l'elemento qualificante degli stemmi che la società s'è data nel corso dei decenni.

Tra i più vecchi di cui s'abbia notizia vi è quello in uso nei primi anni 1970, ove il grifo aureo è racchiuso in uno scudetto partito di rosso e blu, recante altresì la ragione sociale a lettere stampatelle[14]. Diversi altri stemmi segnalati nel ventennio successivo ricalcano questo cliché, con poche variazioni (il fondo rossoblù si fa talora palato, talaltra fasciato)[15][16].

Una decisa variazione stilistica si segnala ai primi del terzo millennio con la nascita dell'A.C. Imolese, che adotta come stemma un doppio ancile sfalsato disposto orizzontalmente, recante a sinistra il disegno di un pallone da calcio, a destra l'immagine stilizzata del grifo "civico" (privo tuttavia della spada); la ragione sociale, a lettere stampatelle, si colloca nello spazio superiore dell'ovale[17].

La forma a scudetto viene ripristinata nel 2006, allorché lo stemma torna al template partito rosso-blu; la ragione sociale viene collocata in capo, in nero all'interno di una fascia bianca, mentre i cantoni dello scudo ospitano a destra il grifone (declinato in bianco, semplificato nelle linee e privo di spada) e a sinistra l'anno di fondazione dell'Imola F.C. (parimenti a cifre bianche)[18].

Nel 2013, poco dopo l'arrivo alla presidenza di Lorenzo Spagnoli, quest'ultimo stemma viene ammodernato: lo scudo viene dotato di uno spesso bordo argenteo, la resa grafica diviene tridimensionale e le parti testuali vengono rese più evidenti (la ragione sociale in particolare viene riscritta in typeface Impact)[19].

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stadio Romeo Galli.
Lo stadio visto dall'alto.

Dopo aver adottato nei primi anni d'esistenza vari campi a carattere posticcio ubicati in varie zone della città di Imola, dal 1925 la squadra rossoblù gioca le proprie partite interne allo stadio Romeo Galli, presso il parco delle Acque Minerali; capace di circa 4 000 posti totali (dei quali 1 560 - tutti a sedere - omologati per le manifestazioni calcistiche), dispone di un campo erboso misurante 105x56 metri ed è dotato di pista d'atletica leggera. Caratteristica peculiare dello stadio è l'avere gli spogliatoi e i locali tecnici (ivi compresa una palestra) collocati in un edificio indipendente sito sul lato est del complesso[20].

Centro di allenamento[modifica | modifica wikitesto]

Le selezioni societarie sostengono le sedute di allenamento presso il centro sportivo Corso Bacchilega (intitolato alla memoria di un giornalista, politico e partigiano imolese)[21], ubicato in località Pedagna, alla periferia sud-occidentale di Imola.

Gestito in coabitazione con l'Imola Rugby[22] e coi Ravens Imola (rispettivamente i club cittadini rugbistico e di football americano), il centro dispone di quattro campi erbosi regolamentari (due dei quali illuminati e uno dotato di due tribune), uno in erba sintetica di ridotte dimensioni (pensato per la categoria Pulcini) e quattro campi sintetici per il calcio a 5; si aggiungono poi i due campi erbosi non attrezzati del limitrofo "parco dell'amicizia". Ad essi si affiancano alcuni edifici ospitanti spogliatoi, locali tecnici, foresterie, palestre e la sede amministrativa dell'Imolese, che negli anni 2010 si è fatto carico di ristrutturare e ampliare le aree di propria pertinenza[23][24].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

In carica al 26 maggio 2019[25]:

Staff dell'area amministrativa
Gerenza
  • Italia Lorenzo Spagnoli - Presidente
  • Italia Fiorella Poggi - Vicepresidente
  • Italia Filippo Ghinassi - Direttore sportivo
  • Italia Marco Montanari - Direttore generale
  • Italia Elisa Tassinari - Segreteria generale e sportiva
  • Italia Andrea Casadio - Addetto stampa
  • Italia Antonio Mongelli - Responsabile scouting
  • Italia Marco Montanari - Responsabile marketing
  • Italia Antonio Mongelli - Responsabile organizzativo


Giovanili
  • Italia Marco Menghi - Referente attività agonistica
  • Italia Alberto Cardi - Referente attività di base
  • Italia Alessandro Sasdelli – Referente scuola calcio
  • Italia Lorenzo Vannini - Referente scuola calcio


Calcio a 5
  • Italia Gianluca Matera - Responsabile di settore

[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la cronologia conosciuta dei fornitori tecnici e degli sponsor ufficiali del club imolese.

Cronologia degli sponsor tecnici
Cronologia degli sponsor ufficiali
  • fino agli anni 1990 ?
  • anni 1990 Executive Group International[26]
  • anni 1990-2000 ?
  • 2000-2003 MA Group[27]
  • 2003-2006 Micro-Vett[28]
  • 2006-2014 Arredoquattro, Fabbi Imola[29]
  • 2014-2018 Arredoquattro, Fabbi Imola, Emiliana Restauri[32]
  • 2018- Arredoquattro, NG Biliardi, Emiliana Restauri, Kaos[33]

Settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'Imolese Calcio 1919

Di seguito la cronologia degli allenatori e dei presidenti.[34]

Allenatori
Presidenti
  • 1919-1935 non conosciuta ...
  • 1935-1936 Inattiva
  • 1936-1940 non conosciuta ...
  • 1940-1943 Italia Carlo Tartaglia
  • 1943-1944 non conosciuta ...
  • 1944-1945 Inattiva
  • 1945-1969 non conosciuta ...
  • 1969-1971 Italia Celso Resta
  • 1971-1972 Italia Franco Resta
  • 1972-1995 non conosciuta ...
  • 1995-2000 Italia Silvano Passerini
  • 2000-2001 Italia Federico Tassinari
  • 2001-2003 Italia Sergio Morini
  • 2003-2005 Italia Nicola Di Matteo
  • 2005-2008 non conosciuta carica vacante
  • 2008-2010 Italia Mauro Lelli
  • 2010-2013 Italia Gaetano di Gioia
  • 2013- Italia Lorenzo Spagnoli

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'Imolese Calcio 1919

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

1968-1969 (girone D)
1989-1990 (girone F)
1998-1999 (girone D)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1993-1994 (girone B)
1948-1949 (girone G), 1974-1975 (girone A), 1987-1988 (girone A), 2006-2007 (girone D)
1992-1993, 1993-1994

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 2018-2019 (girone B)
Secondo posto: 2016-2017 (girone D), 2017-2018 (girone D)
Secondo posto: 1988-1989 (girone E)
Secondo posto: 1994-1995 (girone C)
Secondo posto: 2012-2013 (girone B)
Terzo posto: 1956-1957 (girone A)
Finalista: 1992-1993
Finalista: 2011-2012

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
3º Livello 13 1925-1926 2018-2019
4º Livello 37 1926-1927 2017-2018
5º Livello 23 1951-1952 2013-2014
6ª Serie 14 1983-1984 2012-2013
7ª Serie 1 2006-2007 2006-2007

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Imolese Calcio 1919 2018-2019.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 12 luglio 2019[35].

N. Ruolo Giocatore
Italia P Enrico De Gori
Italia P Gian Maria Rossi
Italia D Filippo Boccardi
Italia D Filippo Carini
Italia D Lorenzo Checchi
N. Ruolo Giocatore
Italia D Tommaso Tentoni
Italia C Luca Belcastro
Italia A Mario Giannini
Costa d'Avorio A Emanuel Latte Lath
Albania A Dardan Vuthaj

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Al 15 giugno 2018 lo staff tecnico a servizio della prima squadra è così composto[36]:

Staff dell'area tecnica
Area tecnica
  • Italia Alessio Dionisi - Allenatore
  • Italia Massimiliano Sigolo - Allenatore in seconda
  • Italia Davide Bertaccini - Preparatore dei portieri
  • Italia Fabio Spighi - Preparatore atletico
  • Italia Martino Vignali - Match analyst
Area sanitaria
  • Italia Luciano Verardi - Medico sociale
  • Italia Luca Cornazzani - Fisioterapista
Altri
  • Italia Leo Mosesohn - Team manager

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2015 l'Imolese gestisce una propria sezione di calcio a 5, che partecipa ai campionati FIGC sia con le giovanili (under-19 e under-17) che con una prima squadra, la quale ha esordito in Serie D nella stagione 2015-2016 ed è arrivata già nel 2019 a militare in Serie A2[37].

Sede delle gare interne della prima squadra è la palestra Cavina, in via Boccaccio[38], mentre le giovanili sono basate al palasport della vicina Mordano[39].

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Complice la storia del club, lungamente dipanatasi nelle divisioni dilettantistiche e con complessivamente poche apparizioni in terza serie, i tifosi al seguito dell'Imolese sono discontinui contenuti nei numeri: a titolo d'esempio, a fronte di uno stadio comunque capace di oltre 3000 posti, nella stagione 2018-2019 (di gran lunga la più vittoriosa nella storia rossoblù), le presenze medie alle gare interne dell'Imolese sono state pari a 546 unità, con un picco massimo di circa 1200[40]. In trasferta invece le presenze al seguito della squadra calano fino all'ordine delle decine.

Inoltre, sebbene le crescenti fortune della squadra, che dal 2013 in poi ha risalito i campionati passando in tempi brevi dall'Eccellenza alla Serie C, abbiano accresciuto il pubblico che presenzia alle partite (durante le quali sono comparsi - specie nella cosiddetta "curva nord" dello stadio Romeo Galli - striscioni con sigle quali Orgoglio Imolese, Irriducibili, Ultras e Gioventù Imolese[41]), alla squadra non è associabile un vero movimento di tifoseria organizzata[42].

Non è parimenti possibile parlare di vere e proprie amicizie e rivalità; quanto a queste ultime, risultano però particolarmente sentite dalla piazza imolese le partite contro squadre corregionali (per le quali la stampa tende a usare la qualifica di derby), quali ad esempio Castel San Pietro, Forlì, Ravenna e Rimini[43][44].

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferruccio Montevecchi (a cura di), Gli anni del calcio rossoblu: 1919-1994. Fotocronaca dell'Imolese, Imola, Santerno Edizioni, 1994.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Capienza autorizzata per le partite di calcio sui 4 000 posti totali dello stadio.
  2. ^ IMOLESE CALCIO 1919 S.R.L., http://www.registroimprese.it/. URL consultato il 19 agosto 2018.
  3. ^ a b c d e f Storia - acimolese.it (archiviato il 7 giu 2006)
  4. ^ a b c d Una Storia Minima del Calcio imolese - claudiocaprara.it, 15 gen 2013
  5. ^ a b c Storia - imolesecalcio1919.it
  6. ^ COMUNICATO UFFICIALE N. 6/A (PDF), figc-dilettanti-er.it, 9 luglio 2008. URL consultato il 25 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2016).
  7. ^ Imolese, lo stadio Romeo Galli non avrà le nuove luci: il duro comunicato della società - gianlucadimarzio.com, 5 giu 2019
  8. ^ L'Imolese il prossimo anno giocherà in serie C. "Ma il Comune non ha mantenuto le promesse" - romagnanoi.it, 21 giu 2019
  9. ^ a b c d Gestito dalla Lega Interregionale Centro.
  10. ^ Lo stemma di Imola - comune.imola.bo.it
  11. ^ a b c Il Centenario nella maglia dell'Imolese - tuttosportimolese.com, 12 set 2018
  12. ^ Maglia Imola Calcio anni 1990 (JPG), su picclickimg.com. URL consultato il 25 maggio 2019 (archiviato il 25 maggio 2019).
  13. ^ Il Grifone di Imola - comune.imola.bo.it
  14. ^ Stemma AC Imola 1970-1971 (JPG), su picclickimg.com. URL consultato il 25 maggio 2019 (archiviato il 25 maggio 2019).
  15. ^ Gagliardetto AC Imola (JPG), su picclickimg.com. URL consultato il 25 maggio 2019 (archiviato il 25 maggio 2019).
  16. ^ Gagliardetto Imola Calcio con hoops (JPG), su picclickimg.com. URL consultato il 25 maggio 2019 (archiviato il 25 maggio 2019).
  17. ^ Home - acimolese.it (archiviato il 10 apr 2001)
  18. ^ Home - acimolese.it (archiviato il 6 nov 2006)
  19. ^ Home - acimolese.it (archiviato il 18 mag 2013)
  20. ^ Stadio Comunale Romeo Galli - visitareimola.it
  21. ^ Vita di un uomo. Corso Bacchilega - andreapagani.com
  22. ^ Centro Sportivo Bacchilega Rugby - visitareimola.it
  23. ^ Centro Sportivo Bacchilega Calcio - visitareimola.it
  24. ^ Imolese, il Centro Tecnico Bacchilega si rifà il look - Il Resto del Carlino, 10 giu 2016
  25. ^ Organigramma - imolesecalcio1919.it
  26. ^ a b Maglia Imola anni 1990 (JPG), su i.ebayimg.com. URL consultato il 26 maggio 2019 (archiviato il 26 maggio 2019).
  27. ^ a b Foto Azione - acimolese.it (archiviato il 19 apr 2001)
  28. ^ a b Sponsor - acimolese.it (archiviato il 12 apr 2003)
  29. ^ a b Sponsor - acimolese.it (archiviato il 28 giu 2007)
  30. ^ Home - imolesecalcio1919.it (archiviato il 29 set 2013)
  31. ^ Imolese Calcio 1919, la seconda pelle è griffata Erreà - imolesecalcio1919.it, 31 ago 2017
  32. ^ Gallery - imolesecalcio1919.it (archiviato il 29 set 2014)
  33. ^ Presentate le nuove divise, scelta vintage per il Centenario - imolesecalcio1919.it, 12 set 2018
  34. ^ Almanacchi illustrati del calcio.
  35. ^ imolesecalcio1919.it, http://www.imolesecalcio1919.it/.
  36. ^ Presentato mister Dionisi: «Faremo di tutto per imporci» - Presentato mister Dionisi: «Faremo di tutto per imporci», 15 giu 2018
  37. ^ DA SOGNO A REALTÀ: A2 - ca5.imolesecalcio1919.it, 1° apr 2019
  38. ^ In attesa di: IMOLESE KAOS vs GIESSE CANOTTIERI BELLUNO - ca5.imolesecalcio1919.it, 4 ott 2018
  39. ^ Stadio - ca5.imolesecalcio1919.it
  40. ^ Attendance Statistics of Serie C Gruppo B 2018-2019 - stadiapostcards.com
  41. ^ Monologo biancorosso, in campo e sugli spalti: Imolese-Rimini, Serie D - sportpeople.net, 2 feb 2015
  42. ^ Imolese-Carrarese - tifonet.it, 24 mag 2018
  43. ^ Calcio, 'Giornata Giallorossa' per il derby Ravenna-Imola - ravennatoday.it, 29 apr 2019
  44. ^ Coppa Italia di serie C, si parte da un vecchio rivale - imolesecalcio1919.it, 25 ago 2018

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]