Serie C 2017-2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie C 2017-2018
Logo della competizione
Competizione Serie C
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Lega Italiana Calcio Professionistico
Date dal 26 agosto 2017
al 6 maggio 2018
Luogo Italia Italia
Partecipanti 56[1]
Formula Girone all'italiana,
play-off e play-out
Risultati
Vincitore Livorno (2º titolo)
Padova (2º titolo)
Lecce (3º titolo)
Promozioni Livorno
Padova
Lecce
Cosenza
Retrocessioni Gavorrano
Prato
Santarcangelo
Modena
Racing Fondi
Akragas
Statistiche
Miglior marcatore Italia Simone Guerra
Italia Daniele Vantaggiato (19)
Incontri disputati 994
Gol segnati 2 259 (2,27 per incontro)
Serie C 2017-2018.png
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2016-2017 2018-2019 Right arrow.svg

La Serie C 2017-2018 è stata la 4ª edizione del campionato italiano di calcio organizzato dalla Lega Italiana Calcio Professionistico in una divisione unica. Per la prima volta dalla stagione 1977-1978 il campionato torna alla denominazione originaria di Serie C in seguito all'approvazione all'unanimità dell'assemblea il 25 maggio 2017.[2]

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

In questa stagione le squadre partecipanti ai nastri di partenza erano 57, ovvero tre in meno rispetto al format di 60 squadre a causa del numero insufficiente di società ripescabili ma il 6 novembre 2017 dopo quattro rinunce il Giudice Sportivo ha escluso definitivamente dal campionato il Modena passando così a 56 squadre.[3] La stagione regolare è iniziata il 26 agosto 2017 e si è conclusa il 6 maggio 2018. I play-off hanno avuto inizio l'11 maggio 2018 e si sono conclusi il 16 giugno 2018. I play-out sono stati disputati il 19 e 26 maggio 2018.

Non si sono iscritte al campionato cinque società: il Latina, retrocesso dalla Serie B, che è stato dichiarato fallito; il Como, che non avendo provveduto ad onorare alcune pendenze necessarie per chiedere la riaffiliazione alla FIGC si è visto rifiutare l'attribuzione del titolo sportivo della vecchia società fallita nel corso della stagione precedente[4][5]; la Maceratese che ha deciso di non iscriversi a causa dei numerosi debiti e della pesante penalizzazione a cui sarebbe andata incontro[6]; il Messina ed il Mantova che non sono riuscite a rispettare il pagamento della fideiussione[7][8].

In un primo momento il Consiglio federale ha ripescato dalla Serie D un'unica società, la Triestina[9], respingendo le altre domande di ripescaggio per mancanza dei requisiti e prevedendo un torneo a 56 squadre con un girone (A) da 20 e due gironi (B e C) da 18, con cinque retrocessioni complessive (i cui meccanismi erano ancora da stabilirsi). Successivamente è stato però ripescato anche il Rende a seguito dell'accoglimento del suo ricorso al Collegio di Garanzia del CONI. Di conseguenza il torneo è stato riformulato con 57 società divise in tre gironi da 19 (spostando il Renate dal girone A al girone B ed aggiungendo il Rende nel girone C), aumentando le retrocessioni a sei (due per girone). L'11 agosto 2017 a Pescara, con un giorno di ritardo rispetto ai programmi (proprio per attendere il verdetto del CONI) è stato effettuato il sorteggio del calendario della stagione. Per altro in tale sede sono state rese note solo le prime tre giornate, mentre le rimanenti 16 sono state pubblicate alcuni giorni dopo in seguito alla definizione di una controversia con l'Assocalciatori che aveva minacciato di scioperare contro la mancata riapertura dei termini per le domande di ripescaggio e la conseguente mancata integrazione dell'organico di 60 società.

A stagione avviata, una sentenza della Corte federale d'Appello della FIGC, modificando la classifica del girone C del torneo 2016-2017 con la retrocessione all'ultimo posto del Messina per irregolarità amministrative, aveva di fatto riammesso al campionato una cinquantottesima squadra, la Vibonese. Tale sentenza è stata però annullata il 15 settembre 2017 dal Collegio di Garanzia del CONI che ha disposto la revisione del ricorso del club calabrese da parte del Tribunale Federale Nazionale.[10]

La regione più rappresentata in questo torneo è la Toscana con 10 squadre (Arezzo, Carrarese, Gavorrano, Livorno, Lucchese, Prato, Pistoiese, Pisa, Pontedera e Robur Siena). Seguono con 5 squadre Emilia-Romagna (Piacenza, Pro Piacenza, Ravenna, Reggiana e Santarcangelo), Lombardia (AlbinoLeffe, FeralpiSalò, Giana Erminio, Monza e Renate), Puglia (Bisceglie, Fidelis Andria, Lecce, Monopoli e Virtus Francavilla) e Sicilia (Akragas, Catania, Sicula Leonzio, Siracusa e Trapani). Con 4 squadre la Calabria (Cosenza, Catanzaro, Reggina e Rende), Veneto (Bassano Virtus, Mestre, Padova e Vicenza). Con 3 squadre la Campania (Casertana, Juve Stabia e Paganese) e le Marche (Fano, Fermana e Sambenedettese). Con 2 squadre il Friuli-Venezia Giulia (Pordenone e Triestina), Lazio (Viterbese Castrense e Racing Fondi), Piemonte (Alessandria e Cuneo) e Sardegna (Arzachena e Olbia). Con una squadra vi sono Abruzzo (Teramo), Basilicata (Matera), Trentino-Alto Adige (Südtirol) e Umbria (Gubbio). Non sono rappresentate la Liguria, il Molise e la Val d'Aosta.

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Promozioni[modifica | modifica wikitesto]

Come nelle tre precedenti stagioni, le squadre classificate al primo posto dei tre rispettivi gironi saranno promosse direttamente in Serie B e giocano la Supercoppa Serie C. Ad esse si aggiungerà la vincente dei play-off, cui partecipano, come già nella precedente stagione, 28 squadre. Cambiano però le modalità di accesso ed il format dei play-off.

Play-off
Partecipano ai play-off complessivamente 28 squadre: 21 di esse (7 per ciascun girone) disputano i play-off di girone, mentre le rimanenti 7 sono ammesse direttamente ai play-off nazionali.

Squadre ammesse di diritto alla fase nazionale
Accedono direttamente alla fase nazionale la vincitrice della Coppa Italia Serie C e le squadre classificate al secondo e terzo posto in ciascun girone del campionato. La vincitrice della coppa è però esclusa dai play-off se si è classificata al primo posto nel proprio girone di campionato (in quanto già promossa in Serie B) oppure ad uno degli ultimi quattro posti (che possono comportare la disputa dei play-out e/o la retrocessione in Serie D). In tali casi, così come in caso di piazzamento al secondo o terzo posto nel proprio girone (che comporta già l'ammissione alla fase nazionale) o in caso di rinuncia a disputare i play-off, la vincitrice della coppa è sostituita dalla seconda classificata (ovvero la finalista sconfitta) della medesima competizione o, in subordine, dalla migliore delle quarte classificate dei tre gironi del campionato di Serie C.

Squadre ammesse ai play-off di girone
Partecipano ai play-off del girone le 7 squadre classificate dal quarto al decimo posto nel girone medesimo. Qualora fra esse vi sia una squadra già ammessa alla fase nazionale (in quanto vincitrice o finalista della Coppa Italia Serie C o migliore delle quarte classificate dei tre gironi) accede ai play-off del girone anche l'undicesima classificata. La meglio classificata fra le sette squadre così individuate è ammesse direttamente al secondo turno, mentre le altre sei disputano il primo turno. Entrambi i turni sono ad eliminazione diretta in gara unica, da giocarsi sul campo della squadra meglio classificata. Le partite, in caso di parità, non prevedono né tempi supplementari né calci di rigore: in questo caso passa automaticamente il turno la squadra meglio classificata (ossia quella che ha giocato in casa).

Primo turno play-off del girone
La quarta classificata del girone è esentata dal primo turno ed ammessa direttamente al secondo. Le altre sei squadre danno vita a tre incontri col seguente schema:

a) quinta contro decima;

b) sesta contro nona;

c) settima contro ottava.

Nel caso in cui una delle sette squadre sia stata ammessa di diritto alla fase nazionale (vincitrice o finalista di coppa o miglior quarta) e partecipi in sua vece l'undicesima classificata del girone, gli accoppiamenti vengono rideterminati mediante scorrimento di classifica (l'undicesima prende il posto della decima e così via a risalire). Le tre squadre vincitrici accedono al secondo turno (in caso di pareggio passa la squadra meglio classificata nel girone).

Secondo turno play-off del girone
Al secondo turno prendono parte la squadra che vi era ammessa di diritto (quarta classificata del girone, oppure la quinta se la quarta era ammessa già alla fase nazionale) e le tre squadre qualificate dal primo turno. Queste quattro squadre danno vita a due partite col seguente schema: la squadra ammessa di diritto al secondo turno gioca (in casa) contro la peggiore in classifica tra le vincitrici del primo turno; le altre due vincitrici del primo turno si affrontano tra loro (sempre sul campo della migliore classificata). Le due squadre vincitrici accedono alla fase nazionale (in caso di pareggio passa la squadra meglio classificata nel girone).

Squadre partecipanti alla fase nazionale dei play-off
Alla fase play-off nazionale partecipano 13 squadre: alle 7 ammesse di diritto si aggiungono le 6 vincitrici del secondo turno dei play-off di girone (2 per ciascun girone del campionato di Serie C). Anche la fase nazionale si articola in due turni, stavolta con gare di andata e ritorno: 3 squadre sono ammesse di diritto al secondo turno mentre le altre 10 disputano il primo turno. Ancora una volta non sono previsti tempi supplementari né calci di rigore, e non vale nemmeno la regola dei gol in trasferta: a parità di gol complessivi tra andata e ritorno prevale la squadra col miglior risultato nel proprio girone del campionato.

Primo turno play-off nazionali
Al primo turno partecipano 10 squadre: le 3 terze classificate dei gironi del campionato, la squadra qualificata tramite la Coppa Italia Serie C (vincitrice o finalista) o, in subordine, la migliore delle quarte classificate del campionato e le 6 squadre qualificate dai due turni dei play off di girone.

Sono designate "teste di serie" di questo primo turno le quattro squadre ammesse di diritto più la migliore fra le 6 provenienti dai play-off di girone (determinata in base al piazzamento in classifica nella regular season nel proprio girone e, a parità di piazzamento, ai punteggi ottenuti). Le 5 teste di serie così designate hanno il vantaggio di giocare in casa la gara di ritorno e non possono affrontarsi tra loro: un sorteggio le abbina alle altre 5 determinando così gli accoppiamenti di questo primo turno. Le vincitrici accedono al secondo turno. A parità di gol complessivi prevale la squadra col miglior piazzamento ed il miglior punteggio nel proprio girone di campionato (che di norma coincide con quella che gioca in casa la gara di ritorno, con l'unica eventuale eccezione della squadra qualificata a questa fase tramite la Coppa Italia Serie C).

Secondo turno play-off nazionali
Al secondo turno partecipano 8 squadre: le 5 qualificate dal primo turno e le 3 seconde classificate dei gironi del campionato.

Sono designate "teste di serie" di questo secondo turno le tre squadre ammesse di diritto più la migliore fra le 5 provenienti dal primo turno (determinata in base al piazzamento in classifica nella regular season nel proprio girone e, a parità di piazzamento, ai punteggi ottenuti). Le 4 teste di serie così designate hanno il vantaggio di giocare in casa la gara di ritorno e non possono affrontarsi tra loro: un sorteggio le abbina alle altre 4 determinando così gli accoppiamenti di questo secondo turno. Le vincitrici accedono alle "Final Four". A parità di gol complessivi prevale la squadra col miglior piazzamento ed il miglior punteggio nel proprio girone di campionato (che coincide, in questo caso senza eccezioni, con quella che gioca in casa la gara di ritorno).

Final Four
Alle Final Four partecipano le 4 squadre qualificate dai due turni della fase nazionale. Esse si confrontano in due turni: le semifinali con gare di andata e ritorno, dove gli abbinamenti sono decisi da un sorteggio integrale (non vi sono teste di serie), e la finale, dove le due vincenti delle semifinali si affrontano invece in gara unica. In entrambi i turni sono previsti tempi supplementari e calci di rigore a parità di gol complessivi (nelle semifinali non vale la regola dei gol in trasferta). Per l'edizione 2018 dei play-off la finale si giocherà allo Stadio Adriatico - Cornacchia di Pescara (come nella precedente stagione, la città sede della finale è la medesima che ha ospitato, ad inizio stagione, il sorteggio dei calendari).

Retrocessioni[modifica | modifica wikitesto]

A differenza della stagione 2015-2016, quando pure il torneo si era presentato con delle vacanze d'organico (54 squadre divise in tre gironi da 18) ma si era deciso di mantenere le 9 retrocessioni in Serie D rinviando ai ripescaggi della stagione successiva l'integrazione d'organico, quest'anno retrocedono tra i dilettanti solo sei squadre, due per ciascun girone. In questo modo verrà realizzato automaticamente il ripristino delle 60 società a partire dalla stagione 2018-2019. Le squadre classificatesi agli ultimi quattro posti in ciascun girone disputeranno gli eventuali play-out in gara doppia.

Play-out
La disputa di play-out tra le squadre classificatesi all'ultimo, penultimo, terzultimo e quartultimo posto avviene secondo la seguente formula:

  • la squadra quartultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra ultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra ultima classificata;
  • la squadra terzultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra penultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra penultima classificata;
  • a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato; le squadre che risultano perdenti nelle gare di cui ai punti a) e b), verranno classificate, rispettando l’ordine acquisito nella graduatoria al termine del campionato, al penultimo ed ultimo posto e, conseguentemente, retrocederanno in Serie D.

Mancata disputa dei play-out
La squadra 19ª classificata al termine della regular season retrocederà direttamente in Serie D qualora il distacco in classifica dalla squadra 16ª sia superiore a 8 punti: in seguito al fallimento del Modena, nel girone B questa eventualità si è automaticamente verificata, salvando la 16ª classificata.

La squadra 18ª classificata retrocederà direttamente in Serie D qualora il distacco dalla squadra 17ª classificata sia superiore a 8 punti.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Alessandria dettagli Alessandria Stadio Giuseppe Moccagatta 2º in Lega Pro/A
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Città di Arezzo 4º in Lega Pro/A
Arzachena dettagli Arzachena (SS) Stadio Bruno Nespoli (Olbia) 1º in Serie D/G
Carrarese dettagli Carrara (MS) Stadio dei Marmi 16º in Lega Pro/A
Cuneo dettagli Cuneo Stadio Fratelli Paschiero 1º in Serie D/A
Gavorrano dettagli Gavorrano (GR) Stadio Carlo Zecchini (Grosseto) 1º in Serie D/E
Giana Erminio dettagli Gorgonzola (MI) Stadio comunale Città di Gorgonzola 5º in Lega Pro/A
Livorno dettagli Livorno Stadio Armando Picchi 3º in Lega Pro/A
Lucchese dettagli Lucca Stadio Porta Elisa 9º in Lega Pro/A
Monza dettagli Monza Stadio Brianteo 1º in Serie D/B
Olbia dettagli Olbia (SS) Stadio Bruno Nespoli 15º in Lega Pro/A
Piacenza dettagli Piacenza Stadio Leonardo Garilli 6º in Lega Pro/A
Pisa dettagli Pisa Stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani 22º in Serie B
Pistoiese dettagli Pistoia Stadio Marcello Melani 13º in Lega Pro/A
Pontedera dettagli Pontedera (PI) Stadio Ettore Mannucci 14º in Lega Pro/A
Prato dettagli Prato Stadio Ettore Mannucci (Pontedera) 17º in Lega Pro/A
Pro Piacenza dettagli Piacenza Stadio Leonardo Garilli 11º in Lega Pro/A
Robur Siena dettagli Siena Stadio Artemio Franchi 12º in Lega Pro/A
Viterbese Castrense dettagli Viterbo Stadio Enrico Rocchi 8º in Lega Pro/A

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
Alessandria[11] Italia Cristian Stellini (1ª-14ª)
Italia Michele Marcolini (15ª-38ª e play-off)
Italia Alessio Sestu (31) Argentina Pablo Andrés González,
Italia Michele Marconi (12)
Arezzo[12] Italia Claudio Bellucci (1ª-4ª)
Italia Massimo Pavanel (5ª-38ª)
Italia Fabio Foglia (36) Italia Davide Moscardelli (12)
Arzachena Italia Mauro Giorico Italia Alessio Curcio (35) Italia Alessio Curcio (13)
Carrarese Italia Silvio Baldini Italia Tommaso Biasci,
Italia Tommaso Tentoni (35)
Italia Francesco Tavano (18)
Cuneo[13] Italia Massimo Gardano (1ª-16ª)
Italia William Viali (17ª-38ª e play-out)
Italia Andrea Rosso,
Italia Luca Zamparo (34)
Italia Simone Dell'Agnello (8)
Gavorrano[14] Italia Vitaliano Bonuccelli (1ª-7ª)
Italia Giancarlo Favarin (8ª-38ª e play-out)
Italia Filippo Moscati,
Italia Paolo Ropolo (35)
Italia Cristian Brega (9)
Giana Erminio Italia Cesare Albè Italia Riccardo Chiarello,
Italia Matteo Marotta,
Italia Andrea Montesano,
Italia Simone Bonalumi (35)
Italia Salvatore Bruno,
Italia Fabio Perna (14)
Livorno[15] Italia Andrea Sottil (1ª-30ª)
Italia Luciano Foschi (31ª-34ª)
Italia Andrea Sottil (35ª-38ª)
Italia Daniele Vantaggiato (35) Italia Daniele Vantaggiato (19)
Lucchese Italia Giovanni Lopez Italia Marco Albertoni (36) Italia Jacopo Fanucchi (10)
Monza Italia Marco Zaffaroni Italia Luca Liverani,
Italia Ruggero Riva (36)
Italia Luca Giudici (11)
Olbia Italia Bernardo Mereu Italia Simone Aresti (36) Italia Daniele Ragatzu (15)
Piacenza Italia Arnaldo Franzini Italia Ermanno Fumagalli (35) Italia Simone Corazza (10)
Pisa[16] Italia Carmine Gautieri (1ª-9ª)
Italia Michele Pazienza (10ª-31ª)
Italia Mario Petrone (32ª-38ª e play-off)
Austria Robert Gucher (35) Italia Umberto Eusepi (8)
Pistoiese Italia Paolo Indiani Italia Paolo Regoli (35) Argentina Franco Ferrari (13)
Pontedera Italia Ivan Maraia Italia Nikita Contini,
Italia Giacomo Risaliti,
Italia Andrea Caponi,
Italia Mario Gargiulo (35)
Italia Massimiliano Pesenti (12)
Prato Italia Pasquale Catalano Italia Tommaso Ceccarelli (35) Italia Tommaso Ceccarelli (12)
Pro Piacenza[17] Italia Fulvio Pea (1ª-35ª)
Italia Stefano Maccoppi (36ª-38ª)
Italia Stefano Gori (36) Italia Danilo Alessandro (12)
Robur Siena Italia Michele Mignani Svizzera Dennis Iapichino,
Italia Pasquale Pane (35)
Italia Alessandro Marotta (11)
Viterbese Castrense[18] Italia Valerio Bertotto (1ª-8ª)
Italia Federico Nofri Onofri (9ª-14ª)
Italia Stefano Sottili (15ª-32ª)
Italia Giuliano Giannichedda (33ª)
Italia Stefano Sottili (34ª-38ª e play-off)
Italia Antony Iannarilli (36) Brasile Jefferson (8)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Livorno 68 36 20 8 8 64 38 +26
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Robur Siena 67 36 20 7 9 41 30 +11
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Pisa 61 36 16 13 7 44 30 +14
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Monza 58 36 16 10 10 40 26 +14
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Viterbese Castrense 58 36 16 10 10 46 35 +11
Noatunloopsong (nuvola).svg 6. Alessandria 56 36 14 14 8 54 37 +17
Noatunloopsong (nuvola).svg 7. Carrarese 55 36 15 10 11 57 47 +10
Noatunloopsong (nuvola).svg 8. Piacenza (-2) 50 36 14 10 12 43 41 +2
Noatunloopsong (nuvola).svg 9. Giana Erminio 46 36 11 13 12 59 56 +3
Noatunloopsong (nuvola).svg 10. Pistoiese 46 36 10 16 10 44 47 −3
Noatunloopsong (nuvola).svg 11. Pontedera 46 36 12 10 14 38 49 −11
12. Lucchese 44 36 10 14 12 35 42 −7
13. Olbia 43 36 12 7 17 39 52 −13
14. Pro Piacenza (-2) 39 36 11 8 17 38 43 −5
15. Arzachena 39 36 10 9 17 49 53 −4
16. Arezzo (-13) 39 36 14 10 12 39 35 +4
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Gavorrano (-2) 34 36 9 9 18 35 51 −16
Noatunloopsong (nuvola).svg 18. Cuneo 32 36 7 11 18 24 47 −23
1downarrow red.svg 19. Prato 26 36 5 11 20 32 62 −30

Legenda:

      Promosso in Serie B 2018-2019.
Noatunloopsong (nuvola).svg  Partecipa ai play-off o ai play-out.
      Retrocesso in Serie D 2018-2019.

Note:

Gavorrano[19], Piacenza[19] e Pro Piacenza[20]: 2 punti di penalizzazione.
Arezzo[21]: 13 punti di penalizzazione.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica finale viene determinata tenendo conto del punteggio in classifica e, in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, mediante la compilazione di una classifica avulsa fra le squadre interessate tenendo conto nell'ordine:
  • dei punti conseguiti negli incontri diretti;
  • della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
  • della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate;
  • della differenza fra reti segnate e subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di reti segnate nell'intero campionato;
  • del minor numero di reti subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di vittorie realizzate nell'intero campionato;
  • del minor numero di sconfitte subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di vittorie esterne nell'intero campionato;
  • del minor numero di sconfitte interne nell'intero campionato.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ALE ARE ARZ CAR CUN GAV GIE LIV LUC MON OLB PIA PIS PST PON PRA PRP SIE VIT
Alessandria –––– 0-1 0-0 5-0 3-1 3-2 2-2 0-3 0-0 0-0 4-0 1-1 0-2 3-1 5-1 1-0 1-0 1-1 1-3
Arezzo 0-2 –––– 2-3 1-1 2-0 0-0 4-2 1-0 0-1 0-1 0-1 1-2 1-0 1-2 2-1 1-0 1-1 1-0 1-1
Arzachena 0-0 2-1 –––– 1-3 1-1 1-0 1-1 2-3 1-2 1-0 3-0 3-0 3-4 1-1 2-1 1-1 0-1 1-2 1-3
Carrarese 2-1 0-1 2-1 –––– 1-1 2-0 2-2 2-3 2-0 1-0 3-0 2-0 2-3 1-1 4-1 4-0 1-0 1-2 0-1
Cuneo 0-2 0-0 0-1 0-1 –––– 1-1 1-1 0-4 0-3 0-1 0-0 1-0 0-1 3-3 0-2 1-1 2-3 2-0 1-0
Gavorrano 0-1 0-0 1-4 2-0 2-0 –––– 3-0 2-4 1-0 1-0 1-2 1-0 1-0 1-0 1-1 1-1 0-1 0-2 0-3
Giana Erminio 2-2 2-3 3-2 2-2 0-1 4-3 –––– 0-2 0-2 3-0 3-0 4-3 2-4 3-0 3-1 5-0 1-0 0-1 0-0
Livorno 0-1 1-1 2-1 1-1 0-1 2-1 2-1 –––– 3-0 0-2 2-1 2-2 2-0 2-0 0-1 2-0 3-0 1-0 3-0
Lucchese 2-1 1-1 2-2 3-2 0-0 0-0 0-3 1-1 –––– 1-1 3-0 0-1 1-1 1-1 1-0 0-0 0-4 1-4 1-1
Monza 1-1 0-3 1-1 4-0 1-0 2-2 1-1 1-1 1-0 –––– 3-0 2-0 0-0 3-1 0-1 2-1 2-0 2-0 0-0
Olbia 1-3 2-3 2-1 1-1 4-1 4-3 3-0 4-2 1-1 2-1 –––– 1-1 1-0 0-0 2-0 1-1 0-0 1-2 0-1
Piacenza 3-2 2-1 2-1 1-1 0-1 3-0 1-1 2-2 1-0 0-1 1-0 –––– 0-0 2-2 1-0 1-0 2-0 1-2 0-1
Pisa 1-1 2-3 1-0 0-2 1-0 0-0 0-0 1-0 0-1 1-0 2-0 0-0 –––– 3-3 3-1 2-0 3-2 0-0 2-1
Pistoiese 2-1 1-0 1-0 2-1 1-1 3-1 1-1 1-1 2-2 1-0 1-2 2-1 0-1 –––– 3-0 1-0 1-1 1-2 0-0
Pontedera 1-1 0-0 0-2 1-1 0-3 2-1 1-1 2-3 3-2 0-0 1-0 3-0 1-1 2-2 –––– 2-0 1-1 1-0 1-1
Prato 2-3 0-0 2-2 2-5 2-0 1-0 3-2 1-1 0-1 2-3 1-0 1-4 2-2 2-2 0-1 –––– 1-0 2-3 0-2
Pro Piacenza 1-1 1-2 4-1 0-1 1-1 1-2 3-1 3-1 1-0 1-0 1-3 1-1 0-3 1-0 0-1 2-2 –––– 0-1 3-1
Robur Siena 0-0 1-0 3-2 0-0 1-0 1-1 0-0 1-2 1-0 0-3 1-0 0-2 0-0 2-0 2-3 1-0 1-0 –––– 1-0
Viterbese Castrense 1-1 2-0 1-0 4-3 3-0 2-0 2-3 1-3 2-2 0-1 1-0 1-2 0-0 1-1 1-0 3-1 1-0 1-3 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
27 ago. 2-3 Arezzo-Arzachena 1-2 23 dic.
0-1 Cuneo-Carrarese 1-1
2-1 Livorno-Gavorrano 4-2
2-0 Monza-Piacenza 1-0
28 ago. 1-0 Olbia-Pisa 0-2
27 ago. 1-1 Pontedera-Alessandria 1-5
3-1 Pro Piacenza-Giana Erminio 0-1
1-0 Robur Siena-Lucchese 4-1
3-1 Viterbese Castrense-Prato 2-0
Riposa: Pistoiese
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
3 set. 1-3 Arzachena-Viterbese Castrense 0-1 30 dic.
1-0 Carrarese-Pro Piacenza 1-0
1-2 Gavorrano-Olbia 3-4
2 set. 2-3 Giana Erminio-Arezzo 2-4
3 set. 1-0 Lucchese-Pontedera 2-3
0-1 Piacenza-Cuneo 0-1
0-0 Pisa-Robur Siena 0-0
1-0 Pistoiese-Monza 1-3
1-1 Prato-Livorno 0-2
Riposa: Alessandria


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
8 set. 1-2 Arezzo-Pistoiese 0-1 21 gen.
10 set. 1-1 Cuneo-Prato 0-2
20 set. 3-0 Livorno-Lucchese 1-1 22 gen.
10 set. 0-0 Monza-Pisa 0-1 21 gen.
1-1 Olbia-Piacenza 0-1 20 gen.
1-1 Pontedera-Giana Erminio 1-3 21 gen.
1-1 Pro Piacenza-Alessandria 0-1
3-2 Robur Siena-Arzachena 2-1 20 gen.
4-3 Viterbese Castrense-Carrarese 1-0 19 gen.
Riposa: Gavorrano
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
15 set. 0-3 Alessandria-Livorno 1-0 28 gen.
16 set. 2-1 Arzachena-Pontedera 2-0
17 set. 3-0 Carrarese-Olbia 1-1
0-2 Gavorrano-Robur Siena 1-1
15 set. 0-1 Giana Erminio-Cuneo 1-1
17 set. 1-1 Lucchese-Monza 0-1
2-1 Piacenza-Arezzo 2-1
2-1 Pisa-Viterbese Castrense 0-0
1-1 Pistoiese-Pro Piacenza 0-1
Riposa: Prato


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
25 set. 0-1 Arezzo-Lucchese 1-1 2 feb.
24 set. 0-1 Cuneo-Pisa 0-1 4 feb.
2-0 Livorno-Pistoiese 1-1
4-0 Monza-Carrarese 0-1
2-0 Olbia-Pontedera 0-1
2-1 Piacenza-Arzachena 0-3
1-0 Prato-Gavorrano 1-1
0-0 Robur Siena-Alessandria 1-1
2-3 Viterbese Castrense-Giana Erminio 0-0
Riposa: Pro Piacenza
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
1° ott. 0-1 Alessandria-Arezzo 2-0 11 feb.
1-0 Arzachena-Monza 1-1
1-2 Carrarese-Robur Siena 0-0 12 feb.
0-3 Gavorrano-Viterbese Castrense 0-2 11 feb.
0-1 Lucchese-Piacenza 0-1
2-0 Pisa-Prato 2-2
1-1 Pistoiese-Cuneo 3-3
2-3 Pontedera-Livorno 1-0
1-3 Pro Piacenza-Olbia 0-0
Riposa: Giana Erminio


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
4 ott. 2-1 Arezzo-Pontedera 0-0 18 feb.
0-3 Cuneo-Lucchese 0-0
1-1 Monza-Alessandria 0-0
0-0 Olbia-Pistoiese 2-1
3-0 Piacenza-Gavorrano 0-1
1-0 Pisa-Arzachena 4-3
2-5 Prato-Carrarese 0-4
0-0 Robur Siena-Giana Erminio 1-0
1-0 Viterbese Castrense-Pro Piacenza 1-3
Riposa: Livorno
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
8 ott. 1-0 Alessandria-Prato 3-2 25 feb.
7 ott. 1-4 Gavorrano-Arzachena 0-1
8 ott. 3-0 Giana Erminio-Pistoiese 1-1
1-1 Livorno-Arezzo 0-1 3 apr.
1-1 Lucchese-Pisa 1-0 25 feb.
1-2 Olbia-Robur Siena 0-1
3-0 Pontedera-Piacenza 0-1
1-1 Pro Piacenza-Cuneo 3-2 6 mar.
0-1 Viterbese Castrense-Monza 0-0 25 feb.
Riposa: Carrarese


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
15 ott. 0-1 Arezzo-Olbia 3-2 10 apr.
0-0 Arzachena-Alessandria 0-0 3 apr.
0-4 Cuneo-Livorno 1-0 3 mar.
2-2 Giana Erminio-Carrarese 2-2
16 ott. 0-1 Piacenza-Viterbese Castrense 2-1 3 apr.
15 ott. 0-0 Pisa-Gavorrano 0-1 3 mar.
2-2 Pistoiese-Lucchese 1-1 3 apr.
2-3 Prato-Monza 1-2
13 ott. 1-0 Robur Siena-Pro Piacenza 1-0
Riposa: Pontedera
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
22 ott. 0-2 Alessandria-Pisa 1-1 10 mar.
2-1 Carrarese-Arzachena 3-1
1-0 Gavorrano-Lucchese 0-0
2-1 Livorno-Giana Erminio 2-0
0-3 Monza-Arezzo 1-0 17 apr.
4-1 Olbia-Cuneo 0-0 10 mar.
23 ott. 2-2 Pontedera-Pistoiese 0-3
22 ott. 2-2 Pro Piacenza-Prato 0-1
1-3 Viterbese Castrense-Robur Siena 0-1
Riposa: Piacenza


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
29 ott. 1-1 Arezzo-Viterbese Castrense 0-2 17 mar.
3-0 Arzachena-Olbia 1-2
2-2 Giana Erminio-Alessandria 2-2
3-0 Livorno-Pro Piacenza 1-3
3-2 Lucchese-Carrarese 0-2
27 ott. 0-0 Piacenza-Pisa 0-0
29 ott. 1-0 Pistoiese-Prato 2-2
2-1 Pontedera-Gavorrano 1-1
0-3 Robur Siena-Monza 0-2
Riposa: Cuneo
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
6 nov. 2-1 Carrarese-Alessandria 0-5 20 mar.
5 nov. 0-1 Cuneo-Arzachena 1-1
2-2 Monza-Gavorrano 0-1
4 nov. 3-0 Olbia-Giana Erminio 0-3
5 nov. 3-3 Pisa-Pistoiese 1-0
1-4 Prato-Piacenza 0-1
0-1 Pro Piacenza-Pontedera 1-1
4 nov. 1-2 Robur Siena-Livorno 0-1
3 nov. 2-2 Viterbese Castrense-Lucchese 1-1
Riposa: Arezzo


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
9 nov. 4-0 Alessandria-Olbia 3-1 24 mar.
2-3 Carrarese-Pisa 2-0
8 nov. 0-0 Gavorrano-Arezzo 0-0
4-3 Giana Erminio-Piacenza 1-1
3-0 Livorno-Viterbese Castrense 3-1
0-0 Lucchese-Prato 1-0
1-2 Pistoiese-Robur Siena 0-2
0-3 Pontedera-Cuneo 2-0
1-0 Pro Piacenza-Monza 0-2
Riposa: Arzachena
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
12 nov. 1-1 Arezzo-Pro Piacenza 2-1 29 mar.
1-1 Cuneo-Gavorrano 0-2
2-1 Lucchese-Alessandria 0-0
1-1 Monza-Livorno 2-0
1-1 Piacenza-Carrarese 0-2
0-0 Pisa-Giana Erminio 4-2
2-2 Prato-Arzachena 1-1 30 mar.
2-3 Robur Siena-Pontedera 0-1 29 mar.
1-1 Viterbese Castrense-Pistoiese 0-0
Riposa: Olbia


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
19 nov. 1-3 Alessandria-Viterbese Castrense 1-1 7 apr.
2-0 Arezzo-Cuneo 0-0
18 nov. 1-2 Arzachena-Lucchese 2-2
19 nov. 2-0 Gavorrano-Carrarese 0-2
5-0 Giana Erminio-Prato 2-3
2-1 Livorno-Olbia 2-4
2-1 Pistoiese-Piacenza 2-2
0-0 Pontedera-Monza 1-0
20 nov. 0-3 Pro Piacenza-Pisa 2-3
Riposa: Robur Siena
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
26 nov. 1-1 Arzachena-Pistoiese 0-1 14 apr.
4-1 Carrarese-Pontedera 1-1
0-1 Gavorrano-Pro Piacenza 2-1
0-3 Lucchese-Giana Erminio 2-0
24 nov. 3-2 Piacenza-Alessandria 1-1 15 apr.
26 nov. 1-0 Pisa-Livorno 0-2 14 apr.
1-0 Prato-Olbia 1-1
1-0 Robur Siena-Arezzo 0-1
3-0 Viterbese Castrense-Cuneo 0-1 15 apr.
Riposa: Monza


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
3 dic. 3-2 Alessandria-Gavorrano 1-0 21 apr.
1-0 Arezzo-Prato 0-0
20 dic. 2-0 Cuneo-Robur Siena 0-1
3 dic. 3-0 Giana Erminio-Monza 1-1
2-1 Livorno-Arzachena 3-2
1-1 Olbia-Lucchese 0-3
2-1 Pistoiese-Carrarese 1-1
1-1 Pontedera-Pisa 1-3 20 apr.
1-1 Pro Piacenza-Piacenza 0-2 21 apr.
Riposa: Viterbese Castrense
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
10 dic. 3-1 Alessandria-Pistoiese 1-2 28 apr.
0-1 Arzachena-Pro Piacenza 1-4
2-3 Carrarese-Livorno 1-1
3-0 Gavorrano-Giana Erminio 3-4
1-0 Monza-Cuneo 1-0
24 gen. 1-2 Piacenza-Robur Siena 2-0
10 dic. 2-3 Pisa-Arezzo 0-1
0-1 Prato-Pontedera 0-2
1-0 Viterbese Castrense-Olbia 1-0
Riposa: Lucchese


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
17 dic. 1-1 Arezzo-Carrarese 1-0 5 mag.
0-2 Cuneo-Alessandria 1-3
3-2 Giana Erminio-Arzachena 1-1
18 dic. 2-2 Livorno-Piacenza 2-2
17 dic. 2-1 Olbia-Monza 0-3
3-1 Pistoiese-Gavorrano 0-1
1-1 Pontedera-Viterbese Castrense 0-1
1-0 Pro Piacenza-Lucchese 4-0
16 dic. 1-0 Robur Siena-Prato 3-2
Riposa: Pisa

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Viterbese Castrense 2-1 Pontedera Viterbo, 11 maggio 2018
Carrarese 5-0 Pistoiese Carrara, 11 maggio 2018
Piacenza 4-2 Giana Erminio Piacenza, 11 maggio 2018
Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Monza 0-1 Piacenza Monza, 15 maggio 2018
Viterbese Castrense 2-1 Carrarese Viterbo, 15 maggio 2018

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Cuneo 1-0 Gavorrano Cuneo, 19 maggio 2018
Gavorrano 0-0 Cuneo Grosseto, 26 maggio 2018

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Livorno e Robur Siena (20)
  • Minor numero di vittorie: Prato (5)
  • Maggior numero di pareggi: Pistoiese (16)
  • Minor numero di pareggi: Olbia e Robur Siena (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Prato (20)
  • Minor numero di sconfitte: Pisa (7)
  • Miglior attacco: Livorno (64 gol fatti)
  • Peggior attacco: Cuneo (24 gol fatti)
  • Miglior difesa: Monza (26 gol subiti)
  • Peggior difesa: Prato (62 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Livorno (+26)
  • Peggior differenza reti: Prato (−30)

Partite

  • Partita con più reti: Olbia-Gavorrano 4-3, Viterbese Castrense-Carrarese 4-3, Prato-Carrarese 2-5, Giana Erminio-Piacenza 4-3, Arzachena-Pisa 3-4 e Giana Erminio-Gavorrano 4-3 (7)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Giana Erminio-Prato 5-0 e Alessandria-Carrarese 5-0 (5)
  • Giornata con maggior numero di gol: 30 (12ª giornata)
  • Giornata con minor numero di gol: 14 (23ª, 24ª e 29ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]
Gol Rigori Giocatore Squadra
19 4 Italia Daniele Vantaggiato Livorno
18 2 Italia Francesco Tavano Carrarese
15 4 Italia Daniele Ragatzu Olbia
14 0 Italia Fabio Perna Giana Erminio
14 3 Italia Salvatore Bruno Giana Erminio
13 2 Italia Alessio Curcio Arzachena
13 3 Argentina Franco Ferrari Pistoiese
12 0 Italia Massimiliano Pesenti Piacenza (4)
Pontedera (8)
12 1 Argentina Pablo Andrés González Alessandria
12 2 Italia Davide Moscardelli Arezzo
12 3 Italia Tommaso Ceccarelli Prato
12 3 Italia Michele Marconi Alessandria
12 6 Italia Danilo Alessandro Pro Piacenza

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
AlbinoLeffe dettagli Albino e Leffe (BG) Stadio Atleti Azzurri d'Italia (Bergamo) 9º in Lega Pro/B
Bassano Virtus dettagli Bassano del Grappa (VI) Stadio Rino Mercante 10º in Lega Pro/B
Fano dettagli Fano (PU) Stadio Raffaele Mancini 17º in Lega Pro/B
Feralpisalò dettagli Salò (BS) Stadio Lino Turina 8º in Lega Pro/B
Fermana dettagli Fermo Stadio Bruno Recchioni 1º in Serie D/F
Gubbio dettagli Gubbio (PG) Stadio Pietro Barbetti 6º in Lega Pro/B
Mestre dettagli Mestre (VE) Stadio Pier Giovanni Mecchia (Portogruaro) 1º in Serie D/C
Modena[22] dettagli Modena - 14º in Lega Pro/B
Padova dettagli Padova Stadio Euganeo 4º in Lega Pro/B
Pordenone dettagli Pordenone Stadio Ottavio Bottecchia 3º in Lega Pro/B
Ravenna dettagli Ravenna Stadio Bruno Benelli 1º in Serie D/D
Reggiana dettagli Reggio nell'Emilia Mapei Stadium-Città del Tricolore 5º in Lega Pro/B
Renate dettagli Renate (MB) Stadio Città di Meda (Meda) 10º in Lega Pro/A
Sambenedettese dettagli San Benedetto del Tronto (AP) Stadio Riviera delle Palme 7º in Lega Pro/B
Santarcangelo dettagli Santarcangelo di Romagna (RN) Stadio Valentino Mazzola 11º in Lega Pro/B
Südtirol dettagli Bolzano Stadio Druso 12º in Lega Pro/B
Teramo dettagli Teramo Stadio Gaetano Bonolis 16º in Lega Pro/B
Triestina dettagli Trieste Stadio Nereo Rocco 2º in Serie D/C (ripescato)
Vicenza dettagli Vicenza Stadio Romeo Menti 20º in Serie B

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
AlbinoLeffe Italia Massimiliano Alvini Italia Andrea Zaffagnini (33) Costa d'Avorio Daniel Kouko (6)
Bassano Virtus[23] Italia Giuseppe Magi (1ª-17ª)
Italia Giovanni Colella (18ª-38ª e play-off)
Italia Mattia Minesso,
Italia Matteo Grandi (34)
Italia Mattia Minesso (8)
Fano[24] Italia Agatino Cuttone (1ª-12ª)
Italia Oscar Brevi (13ª-38ª)
Italia Domenico Germinale (32) Italia Domenico Germinale (9)
Feralpisalò[25] Italia Michele Serena (1ª-24ª)
Italia Cesare Beggi (25ª-27ª)
Italia Domenico Toscano (28ª-38ª e play-off)
Italia Simone Guerra,
Italia Ferdinando Vitofrancesco (34)
Italia Simone Guerra (19)
Fermana Italia Flavio Destro Italia Arturo Lupoli (33) Italia Arturo Lupoli (7)
Gubbio[26] Italia Giovanni Cornacchini (1ª-5ª)
Italia Dino Pagliari (6ª-31ª)
Italia Alessandro Sandreani (32ª-38ª)
Italia Giacomo Volpe,
Italia Ettore Marchi (33)
Italia Ettore Marchi (13)
Mestre Italia Mauro Zironelli Italia Alessandro Fabbri (34) Italia Dario Sottovia (11)
Padova Italia Pierpaolo Bisoli Italia Daniel Cappelletti,
Italia Alessandro Capello (34)
Italia Alessandro Capello (13)
Pordenone[27] Italia Leonardo Colucci (1ª-25ª)
Italia Fabio Rossitto (26ª-38ª e play-off)
Italia Giovanni Formiconi (33) Italia Federico Gerardi (7)
Ravenna Italia Mauro Antonioli Italia Giacomo Venturi,
Italia Andrea Venturini,
Italia Tommaso Lelj,
Italia Alfonso Selleri (33)
Italia Carmine de Sena (10)
Reggiana[28] Italia Leonardo Menichini (1ª-6ª)
Italia Massimiliano La Rosa e Italia Andrea Tedeschi (7ª-9ª)
Italia Sergio Eberini (10ª-38ª e play-off)
Italia Cristian Altinier (33) Italia Cristian Altinier (11)
Renate San Marino Roberto Cevoli Italia Marco Anghileri (34) Italia Guido Gomez (10)
Sambenedettese[29] Italia Francesco Moriero (1ª-13ª)
Italia Ezio Capuano (14ª-37ª)
Italia Francesco Moriero (38ª e play-off)
Italia Giovanni Tomi,
Italia Luca Gelonese (32)
Italia Luca Miracoli (10)
Santarcangelo[30] Italia Giuseppe Angelini (1ª-17ª)
Italia Alberto Cavasin (18ª-32ª)
Italia Karel Zeman (33ª-38ª e play-out)
Italia Andrea Bussaglia (33) Italia Gianmarco Piccioni (10)
Südtirol Italia Paolo Zanetti Italia Daniel Offredi,
Ghana Emmanuel Gyasi,
Italia Rocco Costantino (34)
Italia Rocco Costantino (13)
Teramo[31] Italia Antonino Asta (1ª-22ª)
Italia Ottavio Palladini (23ª-37ª)
Italia Giovanni Zichella (38ª)
Italia Ivan Speranza,
Italia Carlo Ilari,
Italia Antonio Bacio Terracino (33)
Italia Antonio Bacio Terracino (10)
Triestina[32] Italia Giuseppe Sannino (1ª-25ª)
Italia Nicola Princivalli (26ª-38ª)
Marocco Rachid Arma (34) Senegal Davis Mensah (9)
Vicenza[33] Italia Alberto Colombo (1ª-15ª)
Italia Nicola Zanini (16ª-32ª)
Italia Franco Lerda (33ª-38ª)
Italia Nicola Zanini (play-out)
Italia Alex Valentini,
Italia Pietro De Giorgio (34)
Italia Gianmario Comi (8)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Padova 63 34 17 12 5 44 27 +17
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Südtirol 55 34 15 10 9 37 28 +9
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Sambenedettese 53 34 14 11 9 38 31 +7
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Reggiana 53 34 14 11 9 41 35 +6
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. AlbinoLeffe 49 34 13 10 11 36 31 +5
Noatunloopsong (nuvola).svg 6. Feralpisalò 49 34 13 10 11 47 43 +4
Noatunloopsong (nuvola).svg 7. Renate 48 34 12 12 10 34 31 +3
Noatunloopsong (nuvola).svg 8. Bassano Virtus 48 34 13 9 12 38 30 +8
Noatunloopsong (nuvola).svg 9. Pordenone 46 34 11 13 10 46 44 +2
Noatunloopsong (nuvola).svg 10. Mestre (-2) 44 34 12 10 12 40 36 +4
11. Triestina 43 34 9 16 9 42 36 +6
12. Ravenna 43 34 12 7 15 31 38 −7
13. Fano 38 34 9 11 14 25 31 −6
14. Fermana 38 34 8 14 12 27 36 −9
15. Gubbio 36 34 9 9 16 34 46 −12
16. Teramo 35 34 6 17 11 33 42 −9
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Santarcangelo (-3) 35 34 9 11 14 34 52 −18
Noatunloopsong (nuvola).svg 18. Vicenza (-3) 32 34 8 11 15 29 39 −10
Nuvola actions cancel.png Modena[22]

Legenda:

      Promosso in Serie B 2018-2019.
Noatunloopsong (nuvola).svg  Partecipa ai play-off o ai play-out.
      Esclusa a campionato in corso.
      Retrocesso in Serie D 2018-2019.

Note:

Modena[22]: escluso dal campionato il 6 novembre 2017.
Mestre[34]: 2 punti di penalizzazione.
Santarcangelo[35] e Vicenza[36]: 3 punti di penalizzazione.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica finale viene determinata tenendo conto del punteggio in classifica e, in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, mediante la compilazione di una classifica avulsa fra le squadre interessate tenendo conto nell'ordine:
  • dei punti conseguiti negli incontri diretti;
  • della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
  • della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate;
  • della differenza fra reti segnate e subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di reti segnate nell'intero campionato;
  • del minor numero di reti subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di vittorie realizzate nell'intero campionato;
  • del minor numero di sconfitte subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di vittorie esterne nell'intero campionato;
  • del minor numero di sconfitte interne nell'intero campionato.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

ALB BAS FAN FRS FER GUB MSR PAD POR RAV REG RNT SMB SAN SUD TER TRI VIC
AlbinoLeffe –––– 0-0 2-0 3-1 1-0 2-1 1-3 1-2 1-1 0-1 1-0 2-0 0-1 3-1 1-1 1-1 0-0 2-0
Bassano Virtus 1-0 –––– 1-0 1-2 4-0 0-1 0-2 1-2 2-2 2-1 0-1 0-2 2-0 3-1 1-0 1-1 1-1 0-1
Fano 2-0 1-0 –––– 1-1 1-0 0-1 1-0 1-1 0-1 0-1 0-0 2-2 1-1 1-1 0-1 0-0 1-0 0-1
Feralpisalò 1-2 2-1 2-1 –––– 1-2 2-1 0-0 2-2 0-0 0-1 3-2 0-1 1-0 1-1 2-1 1-1 4-1 1-3
Fermana 0-3 0-1 0-1 1-1 –––– 1-0 1-0 1-1 0-0 0-0 2-2 3-1 2-0 1-1 0-1 4-2 0-0 0-0
Gubbio 2-2 1-0 3-2 0-1 0-0 –––– 1-3 1-0 2-3 0-1 1-0 2-2 0-2 1-2 1-0 1-1 1-1 1-1
Mestre 2-1 1-0 1-1 3-2 0-1 1-1 –––– 0-0 4-3 0-0 1-0 1-2 1-2 0-4 0-1 1-1 2-1 0-0
Padova 1-1 1-0 2-1 1-1 0-0 1-0 2-1 –––– 3-0 2-0 0-0 2-1 1-1 3-0 3-1 0-2 2-1 0-0
Pordenone 0-0 1-1 0-0 0-3 2-0 2-2 2-2 1-2 –––– 2-1 4-3 1-1 4-0 0-1 3-1 4-2 2-4 3-2
Ravenna 0-1 1-2 1-2 0-1 1-0 1-0 2-1 0-2 1-0 –––– 1-2 1-0 1-2 3-1 1-2 1-1 1-5 2-0
Reggiana 4-1 0-0 1-0 1-2 0-0 3-2 0-4 1-1 1-0 3-0 –––– 2-1 0-2 1-0 2-1 2-1 2-0 1-0
Renate 0-1 1-2 0-1 2-1 2-0 2-1 1-1 3-0 1-0 0-0 1-0 –––– 1-1 0-0 0-0 0-0 1-3 2-0
Sambenedettese 0-1 0-0 0-0 3-2 3-0 1-1 0-2 0-1 1-1 2-1 0-0 2-0 –––– 3-1 0-1 2-0 1-1 2-1
Santarcangelo 1-0 0-3 1-1 1-2 1-5 1-0 2-1 1-3 0-1 1-1 1-1 0-1 0-1 –––– 1-0 2-2 2-2 2-1
Südtirol 1-0 1-2 2-0 3-2 2-2 1-2 1-0 1-1 1-0 0-0 1-1 0-0 1-1 5-0 –––– 1-0 2-1 1-0
Teramo 0-0 1-4 2-1 0-0 0-0 1-2 2-0 2-1 0-1 3-2 3-3 1-1 0-2 0-0 0-0 –––– 1-0 1-2
Triestina 2-1 0-0 0-1 2-1 3-0 3-1 0-0 1-0 1-1 1-1 1-1 0-1 1-1 1-1 1-1 1-1 –––– 0-0
Vicenza 1-1 2-2 2-1 1-1 1-1 3-0 0-2 0-1 1-1 0-2 0-1 1-1 2-1 1-2 0-1 1-0 1-3 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
27 ago. 1-0 Fano-Bassano Virtus 0-1 22 dic.
1-1 Mestre-Teramo 0-2
1-0 Ravenna-Fermana 0-0
1-2 Reggiana-Feralpisalò 2-3
3-0 Renate-Padova 1-2
0-1 Santarcangelo-Pordenone 1-0
1-0 Südtirol-AlbinoLeffe 1-1
3-0 Vicenza-Gubbio 1-1
Riposano: Sambenedettese e Triestina
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
3 set. 1-3 AlbinoLeffe-Mestre 1-2 29 dic.
2-1 Bassano Virtus-Ravenna 2-1
0-1 Feralpisalò-Renate 1-2
20 set. 2-0 Fermana-Sambenedettese 0-3
3 set. 1-2 Gubbio-Santarcangelo 0-1
2-1 Padova-Fano 1-1
3-1 Pordenone-Südtirol 0-1 14 feb.
1-1 Triestina-Reggiana 0-2 29 dic.
Riposano: Teramo e Vicenza


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
10 set. 0-1 Fano-Pordenone 0-0 20 gen.
1-1 Mestre-Gubbio 3-1
1-5 Ravenna-Triestina 1-1
0-1 Renate-AlbinoLeffe 0-2 22 gen.
3-2 Sambenedettese-Feralpisalò 0-1 20 gen.
0-3 Santarcangelo-Bassano Virtus 1-3
2-2 Südtirol-Fermana 1-0
1-0 Vicenza-Teramo 2-1
Riposano: Padova e Reggiana
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
17 set. 3-1 AlbinoLeffe-Santarcangelo 0-1 27 gen.
2-2 Bassano Virtus-Pordenone 1-1
2-1 Feralpisalò-Fano 1-1
1-0 Fermana-Mestre 1-0
0-2 Gubbio-Sambenedettese 1-1
18 set. 0-0 Padova-Vicenza 1-0
17 set. 3-2 Teramo-Ravenna 1-1
1-1 Triestina-Südtirol 1-2
Riposano: Reggiana e Renate


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
24 set. 2-1 AlbinoLeffe-Gubbio 2-2 3 feb.
2-1 Mestre-Triestina 0-0 5 feb.
4-2 Pordenone-Teramo 1-0 3 feb.
1-0 Renate-Reggiana 1-2
0-1 Sambenedettese-Padova 1-1
1-5 Santarcangelo-Fermana 1-1
1-2 Südtirol-Bassano Virtus 0-1
1-1 Vicenza-Feralpisalò 3-1
Riposano: Fano e Ravenna
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
1º ott. 1-0 Bassano Virtus-AlbinoLeffe 0-0 10 feb.
0-1 Fano-Ravenna 2-1
2 ott. 0-0 Feralpisalò-Pordenone 3-0
1º ott. 1-0 Gubbio-Südtirol 2-1
3-0 Padova-Santarcangelo 3-1
30 set. 0-2 Reggiana-Sambenedettese 0-0
1º ott. 0-0 Teramo-Fermana 2-4
0-1 Triestina-Renate 3-1
Riposano: Mestre e Vicenza


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
4 ott. 0-0 AlbinoLeffe-Triestina 1-2 17 feb.
0-1 Fermana-Bassano Virtus 0-4
1-2 Mestre-Sambenedettese 2-0 16 feb.
5 ott. 2-2 Pordenone-Gubbio 3-2 18 feb.
4 ott. 0-2 Ravenna-Padova 0-2 17 feb.
1-1 Santarcangelo-Reggiana 0-1
5 ott. 0-0 Teramo-Feralpisalò 1-1
4 ott. 2-1 Vicenza-Fano 1-0
Riposano: Renate e Südtirol
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
8 ott. 1-1 Bassano Virtus-Teramo 4-1 24 feb.
2-2 Fano-Renate 1-0
0-0 Feralpisalò-Mestre 2-3
3-1 Padova-Südtirol 1-1
2-1 Pordenone-Ravenna 0-1 26 feb.
9 ott. 1-0 Reggiana-Vicenza 1-0 23 feb.
8 ott. 3-1 Sambenedettese-Santarcangelo 1-0 24 feb.
9 ott. 3-0 Triestina-Fermana 0-0
Riposano: AlbinoLeffe e Gubbio


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
15 ott. 1-1 AlbinoLeffe-Pordenone 0-0 3 mar.
1-1 Bassano Virtus-Triestina 0-0 2 mar.
0-0 Fermana-Vicenza 1-1 4 apr.
3-2 Gubbio-Fano 1-0
1-0 Mestre-Reggiana 4-0 11 apr.
0-1 Ravenna-Feralpisalò 1-0 4 apr.
1-1 Renate-Sambenedettese 0-2 3 mar.
5-0 Südtirol-Santarcangelo 0-1 12 apr.
14 ott. 2-1 Teramo-Padova 2-0 3 mar.
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
22 ott. 2-1 Feralpisalò-Gubbio 1-0 11 mar.
20 ott. 1-0 Padova-Bassano Virtus 2-1 12 mar.
22 ott. 2-2 Pordenone-Mestre 3-4 11 mar.
0-1 Ravenna-AlbinoLeffe 1-0
0-0 Reggiana-Fermana 2-2
0-0 Renate-Südtirol 0-0
2-2 Santarcangelo-Teramo 0-0
23 ott. 1-3 Vicenza-Triestina 0-0
Riposano: Fano e Sambenedettese


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
29 ott. 1-1 AlbinoLeffe-Teramo 0-0 18 mar.
0-2 Bassano Virtus-Renate 2-1
0-0 Fermana-Pordenone 0-2
1-0 Gubbio-Reggiana 2-3
0-0 Mestre-Ravenna 1-2
0-0 Sambenedettese-Fano 1-1
1-0 Südtirol-Vicenza 1-0 16 mar.
28 ott. 1-1 Triestina-Santarcangelo 2-2 18 mar.
Riposano: Feralpisalò e Padova
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
5 nov. 2-2 Feralpisalò-Padova 1-1 21 mar.
0-3 Fermana-AlbinoLeffe 0-1
1-0 Mestre-Bassano Virtus 2-0
2-4 Pordenone-Triestina 1-1
3 nov. 1-0 Reggiana-Fano 0-0
5 nov. 2-1 Renate-Gubbio 2-2
0-0 Teramo-Südtirol 0-1
2-1 Vicenza-Sambenedettese 1-2
Riposano: Ravenna e Santarcangelo


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
8 nov. 1-1 Fano-Santarcangelo 1-1 25 mar.
1-2 Feralpisalò-Fermana 1-1
0-1 Gubbio-Ravenna 0-1
2-1 Padova-Mestre 0-0
1-0 Reggiana-Pordenone 3-4
0-1 Sambenedettese-Südtirol 1-1
1-1 Triestina-Teramo 0-1
1-1 Vicenza-Renate 0-2
Riposano: AlbinoLeffe e Bassano Virtus
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
12 nov. 2-0 AlbinoLeffe-Fano 0-2 31 mar.
1-2 Bassano Virtus-Feralpisalò 1-2
1-2 Mestre-Renate 1-1
1-2 Pordenone-Padova 0-3
1-2 Ravenna-Sambenedettese 1-2
13 nov. 2-1 Santarcangelo-Vicenza 2-1
12 nov. 1-1 Südtirol-Reggiana 1-2 2 apr.
1-2 Teramo-Gubbio 1-1 31 mar.
Riposano: Fermana e Triestina


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
19 nov. 0-1 Fano-Südtirol 0-2 8 apr.
1-2 Feralpisalò-AlbinoLeffe 1-3
0-0 Gubbio-Fermana 0-1
17 nov. 2-1 Padova-Triestina 0-1
19 nov. 3-0 Reggiana-Ravenna 2-1
0-0 Renate-Teramo 1-1
0-0 Sambenedettese-Bassano Virtus 0-2
0-2 Vicenza-Mestre 0-0
Riposano: Pordenone e Santarcangelo
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
25 nov. 1-2 AlbinoLeffe-Padova 1-1 15 apr.
26 nov. 0-1 Bassano Virtus-Reggiana 0-0 16 apr.
24 nov. 1-1 Mestre-Fano 0-1 15 apr.
3-2 Pordenone-Vicenza 1-1
26 nov. 1-0 Ravenna-Renate 0-0
1-2 Santarcangelo-Feralpisalò 1-1
27 nov. 0-2 Teramo-Sambenedettese 0-2
26 nov. 3-1 Triestina-Gubbio 1-1
Riposano: Fermana e Südtirol


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
2 dic. 1-0 Fano-Triestina 1-0 22 apr.
2-1 Feralpisalò-Südtirol 2-3
1-0 Gubbio-Bassano Virtus 1-0
4 dic. 0-0 Padova-Fermana 1-1
2 dic. 4-1 Reggiana-AlbinoLeffe 0-1 23 apr.
0-0 Renate-Santarcangelo 1-0 22 apr.
1-1 Sambenedettese-Pordenone 0-4
0-2 Vicenza-Ravenna 0-2
Riposano: Mestre e Teramo
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
8 dic. 0-1 AlbinoLeffe-Sambenedettese 1-0 29 apr.
9 dic. 0-1 Bassano Virtus-Vicenza 2-2
3-1 Fermana-Renate 0-2
0-0 Padova-Reggiana 1-1
2-1 Santarcangelo-Mestre 4-0
0-0 Südtirol-Ravenna 2-1
2-1 Teramo-Fano 0-0
2-1 Triestina-Feralpisalò 1-4
Riposano: Gubbio e Pordenone


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
16 dic. 1-0 Fano-Fermana 1-0 6 mag.
1-0 Gubbio-Padova 0-1
0-1 Mestre-Südtirol 0-1
3-1 Ravenna-Santarcangelo 1-1
2-1 Reggiana-Teramo 3-3
17 dic. 1-0 Renate-Pordenone 1-1
16 dic. 1-1 Sambenedettese-Triestina 1-1
1-1 Vicenza-AlbinoLeffe 0-2
Riposano: Bassano Virtus e Feralpisalò

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
AlbinoLeffe[37] 2-2 Mestre Bergamo, 11 maggio 2018
Feralpisalò 3-1 Pordenone Salò, 11 maggio 2018
Renate 0-2 Bassano Virtus Meda, 11 maggio 2018
Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Reggiana 1-0 Bassano Virtus Reggio nell'Emilia, 15 maggio 2018
AlbinoLeffe 0-1 Feralpisalò Bergamo, 15 maggio 2018

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Vicenza 2-1 Santarcangelo Vicenza, 19 maggio 2018
Santarcangelo 1-1 Vicenza Santarcangelo di Romagna, 26 maggio 2018

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Padova (17)
  • Minor numero di vittorie: Teramo (6)
  • Maggior numero di pareggi: Teramo (17)
  • Minor numero di pareggi: Ravenna (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Gubbio (16)
  • Minor numero di sconfitte: Padova (5)
  • Miglior attacco: Feralpisalò (47 gol fatti)
  • Peggior attacco: Fano (25 gol fatti)
  • Miglior difesa: Padova (27 gol subiti)
  • Peggior difesa: Santarcangelo (52 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Padova (+17)
  • Peggior differenza reti: Santarcangelo (−18)

Partite

  • Partita con più reti: Mestre-Pordenone 4-3 e Pordenone-Reggiana 4-3 (7)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Südtirol-Santarcangelo 5-0 (5)
  • Giornata con maggior numero di gol: 25 (5ª giornata)
  • Giornata con minor numero di gol: 8 (11ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]
Gol Rigori Giocatore Squadra
19 4 Italia Simone Guerra Feralpisalò
13 0 Italia Ettore Marchi Gubbio
13 2 Italia Rocco Costantino Südtirol
13 3 Italia Alessandro Capello Padova
11 0 Italia Dario Sottovia Mestre
11 1 Italia Cristian Altinier Reggiana
10 0 Italia Carmine De Sena Ravenna
10 0 Italia Antonio Bacio Terracino Teramo
10 1 Italia Guido Gomez Renate
10 1 Italia Gianmarco Piccioni Santarcangelo
10 3 Italia Luca Miracoli Sambenedettese

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Akragas dettagli Agrigento Stadio Esseneto
Stadio Nicola De Simone (Siracusa) (dal 30 set. 2017)
16º in Lega Pro/C
Bisceglie dettagli Bisceglie (BT) Stadio Gustavo Ventura 1º in Serie D/H
Casertana dettagli Caserta Stadio Alberto Pinto 9º in Lega Pro/C
Catania dettagli Catania Stadio Angelo Massimino 11º in Lega Pro/C
Catanzaro dettagli Catanzaro Stadio Nicola Ceravolo 18º in Lega Pro/C
Cosenza dettagli Cosenza Stadio San Vito-Gigi Marulla 7º in Lega Pro/C
Fidelis Andria dettagli Andria Stadio degli Ulivi 12º in Lega Pro/C
Juve Stabia dettagli Castellammare di Stabia (NA) Stadio Alberto Pinto (Caserta)
Stadio Romeo Menti (dal 28 ott. 2017)
4º in Lega Pro/C
Lecce dettagli Lecce Stadio Via del Mare 2º in Lega Pro/C
Matera dettagli Matera Stadio XXI Settembre-Franco Salerno 3º in Lega Pro/C
Monopoli dettagli Monopoli (BA) Stadio Vito Simone Veneziani 15º in Lega Pro/C
Paganese dettagli Pagani (SA) Stadio Marcello Torre 8º in Lega Pro/C
Racing Fondi dettagli Fondi (LT) Stadio Domenico Purificato 10º in Lega Pro/C
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Oreste Granillo 13º in Lega Pro/C
Rende dettagli Rende (CS) Stadio Marco Lorenzon 2º in Serie D/I (ripescato)
Sicula Leonzio dettagli Lentini (SR) Stadio Angelo Massimino[38] (Catania)
Stadio Angelino Nobile (dall'11 mar. 2018)
1º in Serie D/I
Siracusa dettagli Siracusa Stadio Nicola De Simone 6º in Lega Pro/C
Trapani dettagli Trapani Stadio Polisportivo Provinciale (Erice) 19º in Serie B
Virtus Francavilla dettagli Francavilla Fontana (BR) Stadio Franco Fanuzzi (Brindisi) 5º in Lega Pro/C

Allenatori, capitani e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
Akragas[39] Italia Raffaele Di Napoli (1ª-29ª)
Italia Leo Criaco (30ª-38ª)
Italia Alessandro Vono,
Italia Francesco Salvemini (33)
Italia Francesco Salvemini (8)
Bisceglie[40] Italia Nunzio Zavettieri (1ª-24ª)
Italia Giuseppe Alberga (25ª-28ª)
Italia Gianfranco Mancini (29ª-38ª)
Croazia Ivan Jovanović (36) Croazia Ivan Jovanović (8)
Casertana[41] Italia Cristiano Scazzola (1ª-6ª)
Italia Luca D'Angelo (7ª-38ª e play-off)
Rep. Ceca Jan Polák (35) Argentina Luis Alfageme (9)
Catania Italia Cristiano Lucarelli Italia Matteo Pisseri (36) Italia Davis Curiale (15)
Catanzaro[42] Italia Alessandro Erra (1ª-8ª)
Italia Davide Dionigi (9ª-28ª)
Italia Giuseppe Pancaro (29ª-38ª)
Italia Emanuele Nordi (33) Italia Saveriano Infantino,
Italia Antonio Letizia (6)
Cosenza[43] Italia Gaetano Fontana (1ª-5ª)
Italia Piero Braglia (6ª-38ª e play-off)
Italia Riccardo Idda (34) Italia Mirko Bruccini,
Italia Gennaro Tutino (7)
Fidelis Andria[44] Italia Valeriano Loseto (1ª-14ª)
Italia Aldo Papagni (15ª-38ª)
Italia Riccardo Lattanzio (35) Italia Riccardo Lattanzio,
Italia Michele Scaringella (8)
Juve Stabia Italia Ciro Ferrara e Italia Fabio Caserta Italia Carlo Crialese (34) Italia Simone Simeri (11)
Lecce[45] Italia Roberto Rizzo (1ª-3ª)
Italia Primo Maragliulo (4ª)
Italia Fabio Liverani (5ª-38ª)
Italia Andrea Arrigoni (36) Italia Matteo Di Piazza (10)
Matera Italia Gaetano Auteri Italia Giacomo Casoli (35) Italia Giacomo Casoli (8)
Monopoli[46] Italia Massimiliano Tangorra (1ª-20ª)
Italia Giuseppe Scienza (21ª-38ª e play-off)
Italia Giuseppe Genchi (35) Italia Giuseppe Genchi (12)
Paganese[47] Italia Salvatore Matrecano (1ª)
Italia Massimiliano Favo (2ª-27ª)
Italia Fabio De Sanzo (28ª-38ª e play-out)
Italia Giovanni Della Corte (34) Italia Christian Cesaretti,
Italia Francesco Scarpa (10)
Racing Fondi[48] Italia Giuseppe Giannini (1ª-4ª)
Italia Antonello Mattei (5ª-23ª)
Italia Stefano Sanderra (24ª-33ª)
Italia Pasquale Luiso (34ª-38ª e play-out)
Albania Entonjo Elezaj (36) Italia Angelo Raffaele Nolé (6)
Reggina Italia Agenore Maurizi Italia Tommaso Cucchietti,
Italia Roberto Marino (34)
Italia Andrea Bianchimano (9)
Rende Italia Bruno Trocini Marocco Mohamed Laaribi,
Italia Francesco Vivacqua (34)
Italia Riccardo Rossini,
Italia Domenico Franco (5)
Sicula Leonzio[49] Italia Pino Rigoli (1ª-17ª)
Italia Aimo Diana (18ª-38ª e play-off)
Italia Tommaso Squillace (36) Italia Mauro Bollino (10)
Siracusa Italia Paolo Bianco Italia Matteo Tomei,
Italia Vittorio Bernardo (33)
Italia Emanuele Catania,
Italia Filippo Scardina (6)
Trapani Italia Alessandro Calori Italia Jacopo Furlan (35) Italia Felice Evacuo,
Italia Jacopo Murano (10)
Virtus Francavilla Italia Gaetano D'Agostino Italia Giuseppe Prestia (35) Italia Andrea Saraniti (14)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Lecce 74 36 21 11 4 53 30 +23
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Catania 70 36 21 7 8 65 31 +34
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Trapani 68 36 19 11 6 60 35 +25
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Juve Stabia 55 36 14 13 9 49 35 +14
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Cosenza 54 36 14 12 10 41 35 +6
Noatunloopsong (nuvola).svg 6. Monopoli 53 36 14 11 11 46 35 +11
Noatunloopsong (nuvola).svg 7. Casertana 50 36 13 11 12 37 32 +5
Noatunloopsong (nuvola).svg 8. Rende 50 36 14 8 14 31 35 −4
Noatunloopsong (nuvola).svg 9. Virtus Francavilla 46 36 10 16 10 35 43 −8
Noatunloopsong (nuvola).svg 10. Sicula Leonzio 46 36 11 13 12 37 37 0
11. Bisceglie 45 36 11 12 13 39 46 −7
12. Matera (-13) 42 36 15 10 11 40 37 +3
13. Siracusa (-10) 42 36 14 10 12 37 29 +8
14. Catanzaro 42 36 11 9 16 35 45 −10
15. Reggina 41 36 9 14 13 29 38 −9
16. Fidelis Andria (-3) 38 36 8 17 11 36 40 −4
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Paganese 33 36 7 12 17 36 56 −20
Noatunloopsong (nuvola).svg 18. Racing Fondi 30 36 7 9 20 33 52 −19
1downarrow red.svg 19. Akragas (-15) 0 36 3 6 27 18 66 −48

Legenda:

      Promosso in Serie B 2018-2019.
Noatunloopsong (nuvola).svg  Partecipa ai play-off o ai play-out.
      Retrocesso in Serie D 2018-2019.

Note:

Fidelis Andria[50]: 3 punti di penalizzazione.
Siracusa[51]: 10 punti di penalizzazione.
Matera[52]: 13 punti di penalizzazione.
Akragas[53]: 15 punti di penalizzazione.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica finale viene determinata tenendo conto del punteggio in classifica e, in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, mediante la compilazione di una classifica avulsa fra le squadre interessate tenendo conto nell'ordine:
  • dei punti conseguiti negli incontri diretti;
  • della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
  • della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate;
  • della differenza fra reti segnate e subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di reti segnate nell'intero campionato;
  • del minor numero di reti subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di vittorie realizzate nell'intero campionato;
  • del minor numero di sconfitte subite nell'intero campionato;
  • del maggior numero di vittorie esterne nell'intero campionato;
  • del minor numero di sconfitte interne nell'intero campionato.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ogni riga indica i risultati casalinghi della squadra segnata a inizio della riga, contro le squadre segnate colonna per colonna (che invece avranno giocato l'incontro in trasferta). Al contrario, leggendo la colonna di una squadra si avranno i risultati ottenuti dalla stessa in trasferta, contro le squadre segnate in ogni riga, che invece avranno giocato l'incontro in casa.

AKR BIS CAS CAT CNZ COS FID JVS LEC MAT MON PAG RFO RGI REN SIC SIR TRA VFR
Akragas –––– 2-2 1-1 1-3 1-2 0-2 1-5 1-2 0-2 1-1 2-3 2-0 0-3 1-0 2-3 0-2 0-3 0-1 0-1
Bisceglie 2-1 –––– 2-1 1-1 0-2 0-0 1-1 1-0 1-2 2-1 2-1 3-1 0-2 1-2 0-0 1-1 0-1 0-3 2-1
Casertana 0-1 0-1 –––– 1-0 2-1 1-0 1-2 3-1 1-0 3-0 0-3 3-0 1-0 0-0 0-0 1-1 0-1 0-0 0-2
Catania 2-0 4-1 1-2 –––– 1-0 2-2 1-0 0-0 3-0 1-1 1-0 6-0 1-1 2-1 6-1 1-2 1-0 1-2 2-0
Catanzaro 3-1 1-0 2-1 0-4 –––– 2-1 0-0 0-0 1-3 0-2 1-0 1-1 1-0 0-1 0-1 0-3 1-0 1-2 1-1
Cosenza 0-0 2-1 0-3 0-1 0-0 –––– 1-1 1-0 0-1 2-1 2-0 0-2 1-1 1-1 0-3 0-0 0-0 4-2 4-1
Fidelis Andria 1-0 0-0 1-1 0-2 2-1 1-1 –––– 3-3 1-1 0-1 1-1 0-0 1-3 0-0 3-1 2-1 2-0 0-1 1-1
Juve Stabia 7-0 0-2 2-2 0-1 1-1 1-2 3-0 –––– 2-3 2-0 2-1 1-1 2-0 2-1 1-0 3-0 1-0 1-3 1-1
Lecce 0-0 3-1 2-1 1-1 3-1 1-0 2-2 0-1 –––– 0-0 2-0 1-0 2-0 3-2 1-0 3-2 1-1 2-1 4-0
Matera 1-0 2-1 1-0 2-1 2-1 0-0 2-1 1-1 0-1 –––– 1-1 2-1 1-0 1-1 0-1 2-0 2-0 3-3 2-1
Monopoli 0-0 2-0 1-1 5-0 0-2 3-1 2-0 0-2 4-1 2-0 –––– 1-1 1-0 1-1 0-1 1-1 1-1 0-0 1-1
Paganese 1-0 0-2 1-1 2-5 0-0 0-2 0-1 1-2 1-1 1-0 0-1 –––– 2-2 1-1 3-0 1-2 1-2 0-0 2-2
Racing Fondi 3-0 2-4 0-0 1-3 1-1 0-1 1-0 1-2 0-0 0-2 0-1 4-5 –––– 0-1 1-1 2-1 1-3 1-0 2-2
Reggina 2-0 0-0 2-1 2-1 2-1 0-1 2-0 1-1 0-1 1-1 1-2 1-0 0-0 –––– 0-3 0-3 0-2 1-2 0-0
Rende 2-0 1-1 0-1 0-3 2-1 0-0 1-1 1-1 0-1 2-0 0-1 1-0 3-0 1-0 –––– 1-0 0-1 0-1 0-1
Sicula Leonzio 2-0 3-1 1-1 0-0 1-2 0-1 1-1 0-0 0-0 2-1 0-3 0-3 2-0 1-1 1-0 –––– 0-0 1-0 2-2
Siracusa 1-0 1-1 0-1 0-1 2-1 4-2 0-0 0-0 1-3 1-2 3-0 2-3 3-0 0-0 0-1 1-0 –––– 2-2 1-0
Trapani 1-0 2-2 2-1 2-0 3-3 1-2 1-1 3-1 1-1 1-0 2-2 4-1 3-1 3-0 4-0 0-0 1-0 –––– 3-1
Virtus Francavilla 2-0 0-0 0-1 0-3 1-0 1-5 2-1 0-0 1-1 2-2 2-1 0-0 1-0 1-1 0-0 2-1 0-0 2-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
26 ago. 1-1 Catania-Racing Fondi 3-1 23 dic.
2-1 Catanzaro-Casertana 1-2
3-3 Fidelis Andria-Juve Stabia 0-3
1-0 Matera-Akragas 1-1 22 dic.
3-1 Monopoli-Cosenza 0-2 23 dic.
0-2 Paganese-Bisceglie 1-3
1-0 Rende-Reggina 3-0
1-0 Trapani-Siracusa 2-2
1-1 Virtus Francavilla-Lecce 0-4
Riposa: Sicula Leonzio
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
2 set. 2-3 Akragas-Rende 0-2 30 dic.
2-1 Bisceglie-Virtus Francavilla 0-0
1-0 Casertana-Catania 2-1
0-2 Cosenza-Paganese 2-0
2-1 Lecce-Trapani 1-1 29 dic.
0-1 Racing Fondi-Monopoli 0-1 30 dic.
2-1 Reggina-Catanzaro 1-0
2-1 Sicula Leonzio-Matera 0-2
26 set. 0-0 Siracusa-Fidelis Andria 0-2
Riposa: Juve Stabia


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
9 set. 3-0 Catania-Lecce 1-1 21 gen.
0-0 Catanzaro-Juve Stabia 1-1
1-1 Fidelis Andria-Casertana 2-1
0-0 Matera-Cosenza 1-2
0-0 Monopoli-Akragas 3-2
1-1 Paganese-Reggina 0-1
0-1 Rende-Siracusa 1-0 20 gen.
0-0 Trapani-Sicula Leonzio 0-1 21 gen.
1-0 Virtus Francavilla-Racing Fondi 2-2
Riposa: Bisceglie
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
16 set. 2-0 Akragas-Paganese 0-1 28 gen.
0-2 Bisceglie-Catanzaro 0-1
1-1 Cosenza-Fidelis Andria 1-1
1-3 Juve Stabia-Trapani 1-3 26 gen.
1-0 Lecce-Rende 1-0 28 gen.
1-3 Racing Fondi-Siracusa 0-3
1-1 Reggina-Matera 1-1
0-3 Sicula Leonzio-Monopoli 1-1
17 set. 0-3 Virtus Francavilla-Catania 0-1 29 gen.
Riposa: Casertana


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
23 set. 1-1 Bisceglie-Sicula Leonzio 1-3 4 feb.
0-1 Casertana-Akragas 1-1
1-0 Catania-Fidelis Andria 2-0
1-3 Catanzaro-Lecce 1-3
2-0 Monopoli-Matera 1-1
1-2 Paganese-Juve Stabia 1-1
0-1 Racing Fondi-Reggina 0-0
0-1 Rende-Virtus Francavilla 0-0
4-2 Siracusa-Cosenza 0-0
Riposa: Trapani
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
30 set. 0-3 Akragas-Siracusa 0-1 11 feb.
0-1 Cosenza-Catania 2-2
1-1 Fidelis Andria-Monopoli 0-2
2-0 Juve Stabia-Racing Fondi 2-1
3-1 Lecce-Bisceglie 2-1 9 feb.
29 set. 2-1 Matera-Paganese 0-1 11 feb.
29 nov. 1-2 Sicula Leonzio-Catanzaro 3-0
30 set. 2-1 Trapani-Casertana 0-0
1-1 Virtus Francavilla-Reggina 0-0
Riposa: Rende


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
3 ott. 1-0 Bisceglie-Juve Stabia 2-0 18 feb.
0-2 Casertana-Virtus Francavilla 1-0
1-0 Catania-Monopoli 0-5
3-1 Catanzaro-Akragas 2-1
3-2 Lecce-Sicula Leonzio 0-0
0-0 Paganese-Trapani 1-4
1-1 Racing Fondi-Rende 0-3
0-1 Reggina-Cosenza 1-1 19 feb.
1-2 Siracusa-Matera 0-2 18 feb.
Riposa: Fidelis Andria
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
7 ott. 2-2 Akragas-Bisceglie 1-2 25 feb.
6 ott. 0-3 Cosenza-Casertana 0-1
7 ott. 0-0 Fidelis Andria-Paganese 1-0
2-3 Juve Stabia-Lecce 1-0
1-0 Matera-Racing Fondi 2-0
8 ott. 1-1 Monopoli-Siracusa 0-3
7 ott. 2-1 Rende-Catanzaro 1-0
3-0 Trapani-Reggina 2-1
2-1 Virtus Francavilla-Sicula Leonzio 2-2
Riposa: Catania


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
14 ott. 0-0 Bisceglie-Rende 1-1 3 mar.
0-3 Casertana-Monopoli 1-1
0-2 Catanzaro-Matera 1-2
0-0 Lecce-Akragas 2-0
2-2 Paganese-Virtus Francavilla 0-0
1-0 Racing Fondi-Trapani 1-3
2-0 Reggina-Fidelis Andria 0-0
0-0 Sicula Leonzio-Juve Stabia 0-3
0-1 Siracusa-Catania 0-1
Riposa: Cosenza
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
21 ott. 1-2 Akragas-Juve Stabia 0-7 11 mar.
0-1 Casertana-Siracusa 1-0
1-2 Catania-Sicula Leonzio 0-0
2-1 Cosenza-Bisceglie 0-0
1-3 Fidelis Andria-Racing Fondi 0-1
0-1 Matera-Lecce 0-0
1-1 Monopoli-Reggina 2-1
1-0 Rende-Paganese 0-3
23 ott. 3-3 Trapani-Catanzaro 2-1
Riposa: Virtus Francavilla


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
28 ott. 0-3 Bisceglie-Trapani 2-2 18 mar.
0-0 Catanzaro-Fidelis Andria 1-2
1-0 Juve Stabia-Rende 1-1
30 ott. 1-0 Lecce-Cosenza 1-0 19 mar.
28 ott. 0-1 Paganese-Monopoli 1-1 18 mar.
0-0 Racing Fondi-Casertana 0-1 19 mar.
2-1 Reggina-Catania 1-2 18 mar.
2-0 Sicula Leonzio-Akragas 2-0
1-0 Siracusa-Virtus Francavilla 0-0
Riposa: Matera
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
4 nov. 0-0 Casertana-Reggina 1-2 22 mar.
4-1 Catania-Bisceglie 1-1 21 mar.
1-1 Cosenza-Racing Fondi 1-0 22 mar.
1-1 Fidelis Andria-Lecce 2-2
1-1 Matera-Juve Stabia 0-2 21 mar.
1-0 Rende-Sicula Leonzio 0-1
2-3 Siracusa-Paganese 2-1
1-0 Trapani-Akragas 1-0
1-0 Virtus Francavilla-Catanzaro 1-1
Riposa: Monopoli


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
7 nov. 0-2 Akragas-Cosenza 0-0 25 mar.
2-1 Bisceglie-Matera 1-2
1-0 Catanzaro-Monopoli 2-0
1-1 Juve Stabia-Virtus Francavilla 0-0 18 apr.[54]
2-1 Lecce-Casertana 0-1 25 mar.
2-5 Paganese-Catania 0-6
0-2 Reggina-Siracusa 0-0 26 mar.
1-1 Sicula Leonzio-Fidelis Andria 1-2 25 mar.
4-0 Trapani-Rende 1-0
Riposa: Racing Fondi
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
11 nov. 3-0 Casertana-Paganese 1-1 31 mar.
12 nov. 1-0 Catania-Catanzaro 4-0
11 nov. 1-0 Cosenza-Juve Stabia 2-1
0-0 Fidelis Andria-Bisceglie 1-1
3-3 Matera-Trapani 0-1
0-1 Monopoli-Rende 1-0
2-1 Racing Fondi-Sicula Leonzio 0-2
1-3 Siracusa-Lecce 1-1
12 nov. 2-0 Virtus Francavilla-Akragas 1-0
Riposa: Reggina


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
18 nov. 1-5 Akragas-Fidelis Andria 0-1 8 apr.
2-1 Bisceglie-Monopoli 0-2
19 nov. 2-1 Catanzaro-Cosenza 0-0
18 nov. 0-1 Juve Stabia-Catania 0-0 9 apr.
3-2 Lecce-Reggina 1-0 8 apr.
2-2 Paganese-Racing Fondi 5-4
2-0 Rende-Matera 1-0
1-1 Sicula Leonzio-Casertana 1-1
3-1 Trapani-Virtus Francavilla 0-2
Riposa: Siracusa
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
25 nov. 0-0 Casertana-Rende 1-0 15 apr.
2-0 Catania-Akragas 3-1
0-0 Cosenza-Sicula Leonzio 1-0
0-1 Fidelis Andria-Trapani 1-1
2-1 Matera-Virtus Francavilla 2-2
0-2 Monopoli-Juve Stabia 1-2
0-0 Racing Fondi-Lecce 0-2
0-0 Reggina-Bisceglie 2-1
2-1 Siracusa-Catanzaro 0-1
Riposa: Paganese


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
3 dic. 1-0 Akragas-Reggina 0-2 22 apr.
0-1 Bisceglie-Siracusa 1-1
1-0 Catanzaro-Racing Fondi 1-1
2-2 Juve Stabia-Casertana 1-3
2-1 Matera-Fidelis Andria 1-0
0-0 Rende-Cosenza 3-0
0-3 Sicula Leonzio-Paganese 2-1
1° dic. 2-0 Trapani-Catania 2-1 23 apr.
3 dic. 2-1 Virtus Francavilla-Monopoli 1-1 22 apr.
Riposa: Lecce
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
10 dic. 0-1 Casertana-Bisceglie 1-2 29 apr.
1-1 Catania-Matera 1-2
4-1 Cosenza-Virtus Francavilla 5-1
3-1 Fidelis Andria-Rende 1-1
0-0 Monopoli-Trapani 2-2
1-1 Paganese-Lecce 0-1
3-0 Racing Fondi-Akragas 3-0
0-3 Reggina-Sicula Leonzio 1-1
0-0 Siracusa-Juve Stabia 0-1
Riposa: Catanzaro


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
17 dic. 0-2 Bisceglie-Racing Fondi 4-2 6 mag.
1-1 Catanzaro-Paganese 0-0
15 dic. 2-1 Juve Stabia-Reggina 1-1
17 dic. 2-0 Lecce-Monopoli 1-4
1-0 Matera-Casertana 0-3
0-3 Rende-Catania 1-6
0-0 Sicula Leonzio-Siracusa 0-1
1-2 Trapani-Cosenza 2-4
2-1 Virtus Francavilla-Fidelis Andria 1-1
Riposa: Akragas

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Cosenza 2-1 Sicula Leonzio Cosenza, 11 maggio 2018
Monopoli 0-1 Virtus Francavilla Monopoli, 11 maggio 2018
Casertana 2-1 Rende Caserta, 11 maggio 2018
Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Juve Stabia 4-3 Virtus Francavilla Castellammare di Stabia, 15 maggio 2018
Cosenza[37] 1-1 Casertana Cosenza, 15 maggio 2018

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Racing Fondi 2-2 Paganese Fondi, 19 maggio 2018
Paganese 2-1 Racing Fondi Pagani, 26 maggio 2018

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Catania e Lecce (21)
  • Minor numero di vittorie: Akragas (3)
  • Maggior numero di pareggi: Fidelis Andria (17)
  • Minor numero di pareggi: Akragas (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Akragas (27)
  • Minor numero di sconfitte: Lecce (4)
  • Miglior attacco: Catania (65 gol fatti)
  • Peggior attacco: Akragas (18 gol fatti)
  • Miglior difesa: Siracusa (29 gol subiti)
  • Peggior difesa: Akragas (66 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Catania (+34)
  • Peggior differenza reti: Akragas (−48)

Partite

  • Partita con più reti: Racing Fondi-Paganese 4-5 (9)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Juve Stabia-Akragas 7-0 (7)
  • Giornata con maggior numero di gol: 32 (38ª giornata)
  • Giornata con minor numero di gol: 9 (3ª giornata)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]
Gol Rigori Giocatore Squadra
15 0 Italia Davis Curiale Catania
14 1 Italia Andrea Saraniti Lecce (5)
Virtus Francavilla (9)
12 4 Italia Giuseppe Genchi Monopoli
11 1 Italia Simone Simeri Juve Stabia
10 0 Italia Christian Cesaretti Paganese
10 0 Italia Matteo Di Piazza Lecce
10 0 Italia Felice Evacuo Trapani
10 1 Italia Jacopo Murano Trapani
10 4 Italia Francesco Scarpa Paganese
10 1 Italia Mauro Bollino Sicula Leonzio

Play-off (fase nazionale)[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Viterbese Castrense 1-0 Pisa Viterbo, 20 maggio 2018
Pisa 2-3 Viterbese Castrense Pisa, 23 maggio 2018
Feralpisalò 2-3 Alessandria Salò, 20 maggio 2018
Alessandria 1-3 Feralpisalò Alessandria, 23 maggio 2018
Cosenza 2-1 Trapani Cosenza, 20 maggio 2018
Trapani 0-2 Cosenza Erice, 23 maggio 2018
Juve Stabia 0-0 Reggiana Castellammare di Stabia, 20 maggio 2018
Reggiana[37] 1-1 Juve Stabia Reggio nell'Emilia, 23 maggio 2018
Piacenza 2-1 Sambenedettese Piacenza, 20 maggio 2018
Sambenedettese 3-1 Piacenza San Benedetto del Tronto, 23 maggio 2018

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Reggiana 2-1 Robur Siena Reggio nell'Emilia, 30 maggio 2018
Robur Siena[37] 2-1 Reggiana Siena, 3 giugno 2018
Viterbese Castrense 2-2 Südtirol Viterbo, 30 maggio 2018
Südtirol 2-0 Viterbese Castrense Bolzano, 3 giugno 2018
Feralpisalò 1-1 Catania Salò, 30 maggio 2018
Catania 2-0 Feralpisalò Catania, 3 giugno 2018
Cosenza 2-1 Sambenedettese Cosenza, 30 maggio 2018
Sambenedettese 0-2 Cosenza San Benedetto del Tronto, 3 giugno 2018

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Robur Siena 1-0 Catania Siena, 6 giugno 2018
Catania 2-1 (dts)
(3-4 dcr)
Robur Siena Catania, 10 giugno 2018
Südtirol 1-0 Cosenza Bolzano, 6 giugno 2018
Cosenza 2-0 Südtirol Cosenza, 10 giugno 2018

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Robur Siena 1-3 Cosenza Pescara, 16 giugno 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Organico ridotto da 57 a 56 a campionato in corso per l'esclusione del Modena.
  2. ^ Lega Pro, A FIRENZE SORTEGGIO PLAY OFF E ASSEMBLEA DEI CLUB, su lega-pro.com, 25 maggio 2017. URL consultato il 4 luglio 2017.
  3. ^ Modena calcio, è davvero finita: escluso dal campionato di serie C, su gazzettadimodena.gelocal.it.
  4. ^ Lega Pro, LEGA PRO: L’ESITO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO, su lega-pro.com, 3 luglio 2017. URL consultato il 4 luglio 2017.
  5. ^ Comunicato ufficiale n. 191/A - Provvedimento revoca affiliazione Calcio Como S.r.l. e rigetto istanza attribuzione titolo sportivo F.C. Como S.r.l (PDF), FIGC, 30 giugno 2017. URL consultato il 3 luglio 2017.
  6. ^ Terzo posto libero in Lega Pro: fuori anche la Maceratese, su tuttomercatoweb.com.
  7. ^ Serie C, scompare anche il Mantova, su itasportpress.it.
  8. ^ Lega Pro, Messina estromesso, su corrieredellosport.it.
  9. ^ Ripescaggi Serie C, verdetto clamoroso: la Serie C sarà a 56 squadre. Fuori il Rende, su tuttolegapro.com.
  10. ^ Serie C nel caos: è ancora giallo attorno alla Vibonese e c’è chi spera nel ripescaggio, su calcioweb.eu.
  11. ^ ESONERATI MISTER STELLINI E IL SUO STAFF, su alessandriacalcio.it, 20 novembre 2017.
    MICHELE MARCOLINI NUOVO MISTER GRIGIO, su alessandriacalcio.it, 21 novembre 2017.{
  12. ^ Claudio Bellucci sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra usarezzo.it
    Pavanel allenatore dell' US Arezzo usarezzo.it, 20.09.2017{
  13. ^ Sollevato dall'incarico il tecnico Massimo Gardano, su cuneocalcio.it, 29 novembre 2017.
    William Viali è il nuovo allenatore dei biancorossi, su cuneocalcio.it, 5 dicembre 2017.
  14. ^ Bonuccelli sollevato dallincarico di responsabile tecnico della prima squadra rossoblu/ usgavorrano.it, 05 ott.2017
  15. ^ MISTER SOTTIL TORNA ALLA GUIDA DEL LIVORNO, su livornocalcio.it, 8 marzo 2018.
    FOSCHI NUOVO ALLENATORE DEL LIVORNO, su livornocalcio.it, 19 marzo 2018.
    COMUNICATO UFFICIALE, su livornocalcio.it, 8 aprile 2018.
  16. ^ Pisa Sporting Club: Carmine Gautieri sollevato dall'incarico/ pisachannel.tv
    ufficiale Pisa esonerato Pazienza panchina a Petrone-168525/ tuttoc.com 26 marzo 2018
  17. ^ COMUNICATO STAMPA, su propiacenza.it, 16 aprile 2018.
  18. ^ ESONERATO MISTER BERTOTTO, su viterbesecastrense.it, 9 ottobre 2017.
    MISTER NOFRI SOLLEVATO DALL INCARICO, su viterbesecastrense.it, 14 novembre 2017.
    STEFANO SOTTILI E' IL NUOVO ALLENATORE GIALLOBLU', su viterbesecastrense.it, 14 novembre 2017.
    VITERBESE CHOC: ESONERATO SOTTILI!, su viterbonews24.it, 26 marzo 2018.
    Viterbese, rescinde Giannichedda. Torna Sottili, su tuttoc.com, 4 aprile 2018.
  19. ^ a b TFN: penalizzate 6 società di Lega Pro per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 2 maggio 2018.
  20. ^ CFA: Ridotta a 6 punti la penalizzazione del Matera, 2 punti di penalizzazione a PRO PIACENZA e Santarcangelo, su figc.it. URL consultato l'11 maggio 2018.
  21. ^ 1+2+6+4 punti di penalizzazione. TFN: penalizzazioni per 5 società di Lega Pro, su figc.it. URL consultato il 27 novembre 2017.
    CFA: Comunicato Ufficiale 077/CFA (PDF), su figc.it. URL consultato il 19 gennaio 2018.
    TFN: 2 punti di penalizzazione ad AREZZO e Fidelis Andria per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato l'8 febbraio 2018.
    TFN: punti di penalizzazione per Akragas, AREZZO, Siracusa e Vicenza, su figc.it. URL consultato il 27 marzo 2018.
    TFN: punti di penalizzazione ad AREZZO, Matera, Akragas e Siracusa per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
    CFA: Comunicato Ufficiale 114/CFA (PDF), su figc.it. URL consultato il 9 maggio 2018.
  22. ^ a b c Escluso dal campionato alla 12ª giornata dopo quattro rinunce
    C. U. N. 74/DIV – 6 NOVEMBRE 2017 (PDF), su lega-pro.com. URL consultato il 6 novembre 2017.
    C. U. N. 75/DIV – 6 NOVEMBRE 2017 (PDF), su lega-pro.com. URL consultato il 6 novembre 2017.
  23. ^ Giovanni Colella nuovo allenatore del Bassano Virtus bassanovirtus.com, 04 dicembre 2017
  24. ^ Esonerato mister Cuttone almajuventusfano1906.com 4 novembre 2017
  25. ^ Comunicato: mister Serena non è più il tecnico della prima squadra, su feralpisalo.it, 8 febbraio 2018.
    UFFICIALE: Domenico Toscano è il nuovo allenatore, su feralpisalo.it, 27 febbraio 2018.
  26. ^ Sono stati sollevati dai rispettivi incarichi, l’allenatore Giovanni Cornacchini e il suo vice asgubbio1910.net 25 settembre 2017
    UFFICIALIZZATO IL TECNICO DINO PAGLIARI asgubbio1910.net 26 settembre 2017
    ESONERATO DINO PAGLIARI asgubbio1910.net 21 marzo 2018
    Alessandro SANDREANI nuovo tecnico asgubbio1910.net 21 marzo 2018
  27. ^ CONDUZIONE TECNICA PRIMA SQUADRA, COMUNICAZIONE UFFICIALE - pordenonecalcio.com, 14 febbraio 2018
    FABIO ROSSITTO NUOVO ALLENATORE NEROVERDE pordenonecalcio.com, 15 febbraio 2018
  28. ^ Esonerato il tecnico Leonardo Menichini/ reggianacalcio.it 30 settembre 2017
    Nuovo staff tecnico della Reggiana/ reggianacalcio.it 20 ottobre 2017
  29. ^ Presentazione Mister Capuano sambenedettesecalcio.it, 10 novembre 2017
    Comunicato ufficiale sambenedettesecalcio.it, 30 aprile 2018
  30. ^ ESONERATO MISTER ANGELINI, IL SANTARCANGELO AD ALBERTO CAVASIN santarcangelocalcio.net/ 05 dicembre 2017>
    ALBERTO CAVASIN SOLLEVATO DALL’INCARICO DI ALLENATORE DELLA PRIMA SQUADRA santarcangelocalcio.net/ 26 marzo 2018
    KAREL ZEMAN NUOVO TECNICO DEL SANTARCANGELO santarcangelocalcio.net/ 27 marzo 2018
  31. ^ Sollevato lo staff tecnico teramocalcio.net, 22 gennaio 2018>
    Presentato il nuovo tecnico Palladini: Teramo opportunità importante teramocalcio.net, 22 gennaio 2018
    Sollevato lo staff tecnico, Zichella nuovo allenatore teramocalcio.net, 30 aprile 2018
  32. ^ Triestina Calcio: comunicato stampa - ustriestinacalcio1918.it, 14 febbraio 2018
  33. ^ Esonero del tecnico Alberto Colombo avicenzacalcio.com, 19 novembre 2017
    Squadra affidata a Nicola Zanini avicenzacalcio.com, 21 novembre 2017
    FRANCO LERDA NUOVO ALLENATORE DEL VICENZA avicenzacalcio.com, 26 marzo 2018
    PACHINA AFFIDATA A NICOLA ZANINI avicenzacalcio.com, 10 maggio 2018
  34. ^ TFN: penalizzate 6 società di Lega Pro per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 2 maggio 2018.
  35. ^ 1+2 TFN: penalizzazioni per 5 società di Lega Pro, su figc.it. URL consultato il 27 novembre 2017
    CFA: RIDOTTA A 6 PUNTI LA PENALIZZAZIONE DEL MATERA, 2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE A PRO PIACENZA E SANTARCANGELO, su figc.it. URL consultato l'11 maggio 2018.
    .
  36. ^ TFN: punti di penalizzazione per Akragas, Arezzo, Siracusa e VICENZA, su figc.it. URL consultato il 27 marzo 2018.
    C.F.A.: Comunicato Ufficiale 114/CFA (PDF), su figc.it. URL consultato il 9 maggio 2018.
  37. ^ a b c d Qualificato in virtù del miglior piazzamento in classifica.
  38. ^ https://www.tuttomercatoweb.com/serie-c/sindaco-catania-aeoela-sicula-giochera-al-massimino-per-3-mesiae-1026965
  39. ^ Esonerato l'allenatore Raffaele Di Napoli, su ssakragas.it, 12 marzo 2018.
  40. ^ COMUNICATO UFFICIALE: ESONERATO NUNZIO ZAVETTIERI, su forzabisceglie.it, 6 febbraio 2018.
    MANCINI - ALBERGA, IL BISCEGLIE CONTINUERA´ COSI´. PETTA RINNOVA FINO AL 2019, su forzabisceglie.it, 10 marzo 2018.
  41. ^ Luca D’Angelo è il nuovo allenatore della Casertana FC, su casertanafc.it, 1º ottobre 2017.
  42. ^ è ufficiale: Erra esonerato, al suo posto Dionigi, su uscatanzaro.net, 9 ottobre 2017.
    PASQUALE LOGIUDICE NUOVO DS. IN PANCHINA ARRIVA PANCARO, su uscatanzaro.net, 6 marzo 2018.
  43. ^ GAETANO FONTANA SOLLEVATO DALL’INCARICO, su il cosenza.it, 25 settembre 2017.
  44. ^ È Aldo Papagni il nuovo tecnico della Fidelis, su fidelisandria.it, 12 novembre 2017.
  45. ^ Rizzo: “Lascio per motivi personali. Grazie a tutti”, su pianetalecce.it.
    Liverani nuovo tecnico giallorosso, su uslecce.it, 17 settembre 2017.
  46. ^ giuseppe-scienza-e-il-nuovo-allenatore-del-monopoli, su monopolicalcio.it, 26 dicembre 2017.
  47. ^ MASSIMILIANO FAVO NUOVO ALLENATORE, su paganesecalcio.com.
    ESONERATO IL TECNICO MASSIMILIANO FAVO, su paganesecalcio.com, 26 febbraio 2018.
  48. ^ Racing Fondi : esonerato l'allenatore Giannini, su tuttosport.it, 20 settembre 2017.>
    COMUNICATO UFFICIALE, ESONERATO MISTER MATTEI, su racingfondi.it, 29 gennaio 2018.
    COMUNICATO UFFICIALE, STEFANO SANDERRA E’ IL NUOVO ALLENATORE, su racingfondi.it, 30 gennaio 2018.
    C.S.:esonerato Sanderra. Ingaggiato Pasquale Luiso, su racingfondi.it, 4 aprile 2018.
  49. ^ Comunicato Ufficiale: Esonero Pino Rigoli, su siculaleonzio.it, 4 dicembre 2017.
    AIMO DIANA E’ IL NUOVO ALLENATORE DELLA SICULA LEONZIO, su siculaleonzio.it, 5 dicembre 2017.
  50. ^ 1+2 punti di penalizzazione. TFN: penalizzazioni per 5 società di Lega Pro, su figc.it. URL consultato il 27 novembre 2017.
    TFN: 2 punti di penalizzazione ad Arezzo e FIDELIS ANDRIA per violazioni CO.VI.SO.C. (PDF), su figc.it. URL consultato il 9 febbraio 2018.
  51. ^ 4+0+6 punti di penalizzazione. TFN: Punti di penalizzazione per Akragas, Arezzo, SIRACUSA e Vicenza (PDF), su figc.it. URL consultato il 27 marzo 2018.
    TFN: punti di penalizzazione ad Arezzo, Matera, Akragas e SIRACUSA per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
    TFN: penalizzate 6 società di Lega Pro per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 2 maggio 2018.
    CORTE FEDERALE D’APPELLO II SEZIONE RIUNIONE GIOVEDI’ 3 MAGGIO 2018 (PDF), su figc.it. URL consultato il 3 maggio 2018.
  52. ^ 1+2+4+6 punti di penalizzazione. TFN: 2 punti di penalizzazione per Messina e Ancona, 1 per MATERA e Mantova (PDF), su figc.it. URL consultato il 19 luglio 2017.
    TFN: Penalizzazioni per 5 società di Lega Pro, su figc.it. URL consultato il 27 novembre 2017.
    CFA: Riunione 19.01.2018 (PDF), su figc.it. URL consultato il 19 gennaio 2018.
    TFN: 2 punti di penalizzazione al MATERA per violazioni CO.VI.SO.C, su figc.it. URL consultato il 9 aprile 2018.
    TFN: punti di penalizzazione ad Arezzo, MATERA, Akragas e Siracusa per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
    TFN: penalizzate 6 società di Lega Pro per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 2 maggio 2018.
    Comunicato Ufficiale N. 115/CFA (PDF), su figc.it. URL consultato il 10 maggio 2018.
    CFA: RIDOTTA A 6 PUNTI LA PENALIZZAZIONE DEL MATERA, 2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE A PRO PIACENZA E SANTARCANGELO, su figc.it. URL consultato l'11 maggio 2018.
  53. ^ 3+2+4+6 punti di penalizzazione. TFN: Penalizzazioni per 5 società di Lega Pro, su figc.it. URL consultato il 27 novembre 2017.
    TFN: Punti di penalizzazione per AKRAGAS, Arezzo, Siracusa e Vicenza (PDF), su figc.it. URL consultato il 27 marzo 2018.
    TFN: punti di penalizzazione ad Arezzo, Matera, AKRAGAS e Siracusa per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
    TFN: penalizzate 6 società di Lega Pro per violazioni CO.VI.SO.C., su figc.it. URL consultato il 2 maggio 2018.
  54. ^ Inizialmente giocata il 25 marzo e interrotta al 53.mo minuto per pioggia sul risultato di 0-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]