Lega Pro Prima Divisione 2008-2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lega Pro Prima Divisione 2008-2009
Competizione Lega Pro Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 31ª
Organizzatore Lega Italiana Calcio Professionistico
Date dal 31 agosto 2008
al 21 giugno 2009
Luogo Italia Italia
Partecipanti 36
Formula 2 gironi all'italiana A/R, play-off e play-out
Risultati
Vincitore Cesena (2º titolo)
Gallipoli (1º titolo)
Promozioni Cesena
Padova
Gallipoli
Crotone
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state ripescate)
Pro Sesto
Sambenedettese
Legnano
Pistoiese
Juve Stabia
Potenza
Statistiche
Miglior marcatore Gir. A:
Italia Francesco Zizzari (15)
Gir. B:
Italia Giampiero Clemente (17)
Incontri disputati 632
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2007-2008 2009-2010 Right arrow.svg

La Lega Pro Prima Divisione 2008-2009 è stato il 31º campionato di calcio italiano di categoria. Il Campionato si è disputato tra il 31 agosto 2008 e il 21 giugno 2009. Si è concluso con la vittoria del Cesena nel girone A e del Gallipoli nel girone B.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Italia
Legnano       │
Legnano      
 │
     Lumezzane│
     Lumezzane
           └Padova
           └Padova
│Pro Sesto        

Pro Sesto        
     Verona│
     Verona
            ┌Foligno
            ┌Foligno
            ┌Paganese
            ┌Paganese
Ubicazione delle squadre della Lega Pro Prima Divisione 2008-2009
Red pog.svg Girone A Green pog.svg Girone B

Al torneo prendono parte 36 squadre, divise in due gironi da 18; tra esse, figurano le due retrocesse al termine della Serie B 2007-08, ovvero il Ravenna e il Cesena. Al termine della regular season sono retrocesse anche l'Avellino, che è stato ripescato in Serie B per il fallimento del Messina, e lo Spezia anch'esso fallito e iscritto in Serie D. Le sei neopromosse al termine della Serie C2 2007-08 sono Pergocrema, Reggiana e Benevento, tramite i play-off salgono Lumezzane, Portogruaro e Real Marcianise. Riammesse in Lega Pro Prima Divisione per i fallimenti di Lucchese e Massese la Pro Patria, il Lecco, la Virtus Lanciano[1] e la SPAL. La Pro Sesto è stata autorizzata dalla Lega Pro a disputare le gare casalinghe il sabato e non la domenica (escluse le ultime quattro giornate) su esplicita richiesta per ogni gara casalinga.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Un Cesena forte e coriaceo riacciuffa i cadetti dopo solo un anno dalla retrocessione, sorpassando una sorprendente Pro Patria dopo un lungo testa a testa durato tutta la stagione. I romagnoli conquistano la promozione nelle ultime giornate di campionato, mentre i bustocchi dovettero alzare bandiera bianca.

Ai play-off arriva la promozione del Padova dopo 11 anni d'assenza: i biancoscudati in semifinale sconfissero il Ravenna al Benelli e si trovarono una Pro Patria, rimaneggiata dopo aver perso la promozione diretta, che sogna di poter tornare in cadetteria dopo ben 43 anni e che in semifinale sconfisse la Reggiana in una gara a senso unico: l'andata all'Euganeo finì con uno scialbo 0-0, il ritorno a Busto Arsizio in uno "Speroni" tutto esaurito finì con la vittoria dei veneti per 2-1 con doppietta di Di Nardo.

Retrocessione diretta nella nuova Lega Pro Seconda Divisione per il Legnano, che non riesce ad agganciare il Venezia per un posto nei play-out; gli stessi lagunari, insieme al Lecco, si salvarono rispettivamente contro Pro Sesto e Sambenedettese.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Stagione Città Stadio Stagione precedente
Cesena dettagli Cesena Stadio Dino Manuzzi 22º posto in Serie B, retrocesso
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 2º posto in Serie C1/A
Lecco dettagli Lecco Stadio Rigamonti Ceppi 16º posto in Serie C1/A, ripescato
Legnano dettagli Legnano (MI) Stadio Giovanni Mari 7º posto in Serie C1/A
Lumezzane dettagli Lumezzane (BS) Nuovo Stadio Comunale 4º posto in Serie C2/A, promosso dopo i play-off
Monza dettagli Monza Stadio Brianteo 8º posto in Serie C1/A
Novara dettagli Novara Stadio Silvio Piola 9º posto in Serie C1/A
Padova dettagli Padova Stadio Euganeo 6º posto in Serie C1/A
Pergocrema dettagli Crema (CR) Stadio Giuseppe Voltini 1º posto in Serie C2/A, promosso
Portogruaro dettagli Portogruaro (VE) Stadio Pier Giovanni Mecchia 3º posto in Serie C2/B, promosso dopo i play-off
Pro Patria dettagli Busto Arsizio (VA) Stadio Carlo Speroni 14º posto in Serie C1/A, ripescata
Pro Sesto dettagli Sesto San Giovanni (MI) Stadio Breda 11º posto in Serie C1/A
Ravenna dettagli Ravenna Stadio Bruno Benelli 20º posto in Serie B, retrocesso
Reggiana dettagli Reggio Emilia (RE) Stadio Giglio 1º posto in Serie C2/B, promosso
Sambenedettese dettagli San Benedetto del Tronto (AP) Stadio Riviera delle Palme 13º posto in Serie C1/B
SPAL dettagli Ferrara Stadio Paolo Mazza 4º posto in Serie C2/B, ripescata
Venezia dettagli Venezia Stadio Pierluigi Penzo 12º posto in Serie C1/A
Verona dettagli Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 17º posto in Serie C1/A

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Squadra Allenatore
Cesena Italia Pierpaolo Bisoli Portogruaro Italia Manuele Domenicali (1ª-21ª)
Italia Alessandro Calori (22ª-34ª)
Cremonese Italia Ivo Iaconi (1ª-16ª)
Italia Emiliano Mondonico (17ª-26ª)
Italia Roberto Venturato (27ª-34ª)
Pro Patria Italia Franco Lerda
Lecco Italia Adriano Cadregari (1ª-17ª)
Italia Maurizio Pellegrino (18ª-34ª e play-out)
Pro Sesto Italia Antonio Sala (1ª-31ª)
Italia Gian Cesare Discepoli (32ª-34ª e play-out)
Legnano Italia Attilio Lombardo Ravenna Italia Gianluca Atzori
Lumezzane Italia Leonardo Menichini Reggiana Italia Alessandro Pane
Monza Italia Dario Marcolin (1ª-17ª)
Italia Giuliano Sonzogni (18ª-34ª)
Sambenedettese Italia Enrico Piccioni (1ª-19ª)
Italia Salvo Fulvio D'Adderio (20ª-30ª)
Italia Giorgio Rumignani (31ª-34ª e play-out)
Novara Italia Egidio Notaristefano SPAL Italia Aldo Dolcetti
Padova Italia Carlo Sabatini (1ª-21ª)
Italia Attilio Tesser (22ª-26ª)
Italia Carlo Sabatini (27ª-34ª e play-off)
Venezia Italia Michele Serena (1ª-11ª)
Italia Stefano Cuoghi (12ª-23ª)
Italia Michele Serena (24ª-34ª e play-out)
Pergocrema Italia Daniele Fortunato (1ª-7ª)
Italia Oscar Piantoni (8ª-34ª)
Verona Italia Gian Marco Remondina

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Cesena 60 34 17 9 8 42 26 +16
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Pro Patria 58 34 16 10 8 50 27 +23
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Ravenna 56 34 15 11 8 48 36 +12
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Padova 54 34 15 9 10 37 31 +6
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Reggiana 54 34 14 12 8 34 33 +1
6. SPAL 53 34 14 11 9 38 30 +8
7. Verona 48 34 11 15 8 38 32 +6
8. Novara 46 34 11 13 10 36 36 0
9. Cremonese 45 34 11 12 11 38 36 +2
10. Lumezzane 45 34 10 15 9 37 35 +2
11. Pergocrema 44 34 10 14 10 28 28 0
12. Portogruaro 43 34 11 10 13 33 39 -6
13. Monza 38 34 8 14 12 41 48 -7
Noatunloopsong (nuvola).svg 14. Pro Sesto 37 34 9 10 15 34 49 -15
Noatunloopsong (nuvola).svg 15. Lecco 35 34 7 14 13 30 35 -5
Noatunloopsong (nuvola).svg 16. Sambenedettese 32 34 7 11 16 22 36 -14
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Venezia (-4) 31 34 8 11 15 35 41 -6
1downarrow red.svg 18. Legnano 30 34 7 9 18 31 54 -23

Legenda:

      Promossa in Serie B 2009-2010.
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificata ai play-off o play-out.
      Retrocessa in Lega Pro Seconda Divisione 2009-2010.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Note:

Il Venezia ha scontato 4 punti di penalizzazione

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ces Cre Lec Leg Lum Mon Nov Pad Per Por PPa Pse Rav Reg SPA Sam Ven Ver
Cesena –––– 1-0 1-1 1-1 1-1 3-0 1-1 2-1 1-0 1-0 0-0 3-1 3-2 1-2 2-1 1-0 3-0 2-1
Cremonese 1-2 –––– 0-0 2-1 0-0 2-0 2-0 0-1 0-0 0-2 3-1 1-1 1-2 3-2 0-0 2-1 1-1 3-1
Lecco 0-1 1-0 –––– 1-1 1-2 1-1 0-0 1-2 1-0 1-2 1-1 3-1 2-2 1-2 3-1 0-1 1-0 0-1
Legnano 0-0 3-1 0-2 –––– 1-0 0-3 2-0 4-4 2-2 0-1 0-1 1-0 1-1 1-1 0-3 3-0 2-1 0-5
Lumezzane 0-3 0-0 1-0 1-0 –––– 3-3 0-1 2-0 0-2 2-1 5-1 2-0 3-0 1-1 2-2 2-2 0-0 0-0
Monza 2-0 1-2 2-2 2-0 2-3 –––– 1-1 1-0 1-1 2-0 1-1 2-2 2-0 2-2 1-2 0-1 2-1 0-0
Novara 1-1 1-1 1-1 1-3 3-1 1-2 –––– 3-0 1-1 3-1 2-1 1-1 2-2 2-1 0-1 2-0 2-1 1-1
Padova 1-0 3-2 2-1 0-0 2-2 3-1 1-0 –––– 0-0 3-1 0-0 3-0 2-3 0-0 0-0 2-0 0-0 0-1
Pergocrema 1-0 1-1 1-2 1-1 1-1 2-1 0-0 0-1 –––– 1-1 2-1 2-1 1-1 0-0 0-0 2-1 1-0 1-1
Portogruaro 0-2 1-0 2-0 2-0 0-0 2-1 0-1 0-0 0-1 –––– 0-1 1-1 2-1 4-0 2-0 1-4 2-1 0-0
Pro Patria 3-1 2-2 1-0 2-0 2-0 4-0 0-1 2-1 3-0 4-0 –––– 1-1 1-2 0-1 3-1 1-1 3-0 0-0
Pro Sesto 0-2 0-2 0-0 1-0 1-0 2-2 2-0 2-0 1-0 1-1 0-2 –––– 1-0 1-2 1-1 2-1 3-2 2-2
Ravenna 2-1 3-1 2-0 2-0 2-0 0-0 1-1 1-2 1-0 2-2 1-0 4-1 –––– 0-0 1-3 1-1 0-0 2-0
Reggiana 1-0 1-0 2-1 2-0 2-1 1-1 0-0 0-1 1-0 1-0 1-3 2-1 1-1 –––– 0-2 1-0 2-1 0-0
SPAL 0-1 0-0 1-1 4-1 0-1 1-1 1-0 1-0 2-1 1-1 0-0 1-0 0-3 2-0 –––– 1-0 3-1 0-1
Sambenedettese 0-0 0-1 0-0 1-0 0-0 0-0 0-1 1-0 0-2 0-0 0-3 2-1 0-1 0-0 0-0 –––– 1-3 4-2
Venezia 2-1 1-1 1-1 2-0 1-1 3-0 3-1 0-1 1-0 3-0 0-2 1-2 1-0 1-1 1-2 0-0 –––– 0-0
Verona 0-0 2-3 0-0 4-3 0-0 2-1 3-1 0-1 0-1 1-1 0-0 2-0 1-2 2-1 2-1 1-0 2-2 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (18ª)
31 ago. 1-2 Cesena-Reggiana 0-1 11 gen.
4-4 Legnano-Padova 0-0
0-0 Lumezzane-Verona 0-0
2-0 Novara-Sambenedettese 1-0
1-1 Pergocrema-Ravenna 0-1
1-0 Pro Patria-Lecco 1-1
0-2 Pro Sesto-Cremonese 1-1
1-1 SPAL-Monza 2-1
3-0 Venezia-Portogruaro 1-2
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (19ª)
7 set. 1-1 Cremonese-Venezia 1-1 18 gen.
1-1 Lecco-Legnano 2-0
1-1 Monza-Novara 2-1
2-2 Padova-Lumezzane 0-2
1-1 Portogruaro-Pro Sesto 1-1
2-1 Ravenna-Cesena 2-3
1-3 Reggiana-Pro Patria 1-0
0-2 Sambenedettese-Pergocrema 1-2
2-1 Verona-SPAL 1-0


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (20ª)
14 set. 1-0 Cesena-Portogruaro 2-0 25 gen.
1-1 Lumezzane-Reggiana 1-2
3-0 Novara-Padova 0-1
1-1 Pergocrema-Legnano 2-2
4-0 Pro Patria-Monza 1-1
1-0 Pro Sesto-Ravenna 1-4
0-0 SPAL-Cremonese 0-0
1-1 Venezia-Lecco 0-1
1-0 Verona-Sambenedettese 2-4
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (21ª)
21 set. 3-1 Cremonese-Verona 3-2 8 feb.
0-0 Lecco-Novara 1-1
0-1 Legnano-Pro Patria 0-2
1-1 Monza-Pergocrema 1-2
3-0 Padova-Pro Sesto 0-2
0-0 Portogruaro-Lumezzane 1-2
1-3 Ravenna-SPAL 3-0
2-1 Reggiana-Venezia 1-1
0-0 Sambenedettese-Cesena 0-1


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (22ª)
28 set. 1-1 Cesena-Lecco 1-0 15 feb.
0-2 Cremonese-Portogruaro 0-1
3-0 Lumezzane-Ravenna 0-2
1-3 Novara-Legnano 0-2
3-0 Pro Patria-Pergocrema 1-2
1-2 Pro Sesto-Reggiana 1-2
1-0 SPAL-Sambenedettese 0-0
3-0 Venezia-Monza 1-2
0-1 Verona-Padova 1-0
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (23ª)
5 ott. 1-0 Lecco-Cremonese 0-0 22 feb.
0-0 Legnano-Cesena 1-1
2-2 Monza-Pro Sesto 2-2
3-1 Padova-Portogruaro 0-0
1-1 Pergocrema-Verona 1-0
1-1 Ravenna-Novara 2-2
0-2 Reggiana-SPAL 0-2
0-0 Sambenedettese-Lumezzane 2-2
0-2 Venezia-Pro Patria 0-3


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (24ª)
12 ott. 1-0 Cesena-Pergocrema 0-1 1º mar.
3-1 Cremonese-Pro Patria 2-2
2-2 Lumezzane-SPAL 1-0
2-2 Monza-Lecco 1-1
2-1 Novara-Reggiana 0-0
0-0 Padova-Venezia 1-0
1-4 Portogruaro-Sambenedettese 0-0
1-0 Pro Sesto-Legnano 0-1
1-2 Verona-Ravenna 0-2
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (25ª)
19 ott. 3-1 Cesena-Pro Sesto 2-0 15 mar.
2-2 Lecco-Ravenna 0-2
0-3 Legnano-Monza 0-2
1-1 Pergocrema-Cremonese 0-0
0-1 Pro Patria-Novara 1-2
0-0 Reggiana-Verona 1-2
1-0 Sambenedettese-Padova 0-2
1-1 SPAL-Portogruaro 0-2
1-1 Venezia-Lumezzane 0-0


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (26ª)
26 ott. 2-1 Cremonese-Legnano 1-3 22 mar.
5-1 Lumezzane-Pro Patria 0-2
2-2 Monza-Reggiana 1-1
2-1 Novara-Venezia 1-3
1-0 Padova-Cesena 1-2
0-1 Portogruaro-Pergocrema 1-1
1-1 Pro Sesto-SPAL 0-1
1-1 Ravenna-Sambenedettese 1-0
0-0 Verona-Lecco 1-0
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (27ª)
2 nov. 1-1 Cesena-Novara 1-1 29 mar.
2-1 Legnano-Venezia 0-2
0-0 Lumezzane-Cremonese 0-0
1-2 Pergocrema-Lecco 0-1
0-0 Portogruaro-Verona 1-1
1-1 Pro Patria-Pro Sesto 2-0
1-1 Reggiana-Ravenna 0-0
0-0 Sambenedettese-Monza 1-0
1-0 SPAL-Padova 0-0


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (28ª)
9 nov. 2-1 Cremonese-Sambenedettese 1-0 5 apr.
1-2 Lecco-Reggiana 1-2
1-0 Legnano-Lumezzane 0-1
2-0 Monza-Portogruaro 1-2
1-1 Novara-Pergocrema 0-0
3-1 Pro Patria-Cesena 0-0
2-2 Pro Sesto-Verona 0-2
1-2 Ravenna-Padova 3-2
1-2 Venezia-SPAL 1-3
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (29ª)
16 nov. 3-0 Cesena-Monza 0-2 11 apr.
1-0 Lumezzane-Lecco 2-1
3-2 Padova-Cremonese 1-0
1-0 Pergocrema-Venezia 0-1
2-1 Portogruaro-Ravenna 2-2
2-0 Reggiana-Legnano 1-1
2-1 Sambenedettese-Pro Sesto 1-2
0-0 SPAL-Pro Patria 1-3
3-1 Verona-Novara 1-1


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (30ª)
23 nov. 0-1 Lecco-Sambenedettese 0-0 19 apr.
0-3 Legnano-SPAL 1-4
1-0 Monza-Padova 1-3
3-1 Novara-Portogruaro 1-0
0-0 Pergocrema-Reggiana 0-1
0-0 Pro Patria-Verona 0-0
1-0 Pro Sesto-Lumezzane 0-2
3-1 Ravenna-Cremonese 2-1
2-1 Venezia-Cesena 0-3
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (31ª)
30 nov. 2-0 Cremonese-Monza 2-1 26 apr.
0-3 Lumezzane-Cesena 1-1
0-0 Padova-Pergocrema 1-0
4-0 Portogruaro-Reggiana 0-1
0-0 Pro Sesto-Lecco 1-3
1-0 Ravenna-Pro Patria 2-1
1-3 Sambenedettese-Venezia 0-0
1-0 SPAL-Novara 1-0
4-3 Verona-Legnano 5-0


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (32ª)
7 dic. 2-1 Cesena-SPAL 1-0 3 mag.
1-2 Lecco-Padova 1-2
3-0 Legnano-Sambenedettese 0-1
2-0 Monza-Ravenna 0-0
1-1 Novara-Pro Sesto 0-2
1-1 Pergocrema-Lumezzane 2-0
4-0 Pro Patria-Portogruaro 1-0
1-0 Reggiana-Cremonese 2-3
0-0 Venezia-Verona 2-2
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (33ª)
14 dic. 1-2 Cremonese-Cesena 0-1 10 mag.
0-1 Lumezzane-Novara 1-3
0-0 Padova-Reggiana 1-0
2-0 Portogruaro-Legnano 1-0
1-0 Pro Sesto-Pergocrema 1-2
0-0 Ravenna-Venezia 0-1
0-3 Sambenedettese-Pro Patria 1-1
1-1 SPAL-Lecco 1-3
2-1 Verona-Monza 0-0


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (34ª)
21 dic. 2-1 Cesena-Verona 0-0 17 mag.
1-2 Lecco-Portogruaro 0-2
1-1 Legnano-Ravenna 0-2
2-3 Monza-Lumezzane 3-3
1-1 Novara-Cremonese 0-2
0-0 Pergocrema-SPAL 1-2
2-1 Pro Patria-Padova 0-0
1-0 Reggiana-Sambenedettese 0-0
1-2 Venezia-Pro Sesto 2-3

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]
Semifinali Finale
            
5 Reggiana 4 2 6
2 Pro Patria 5 3 8
4 Padova 0 2 2
2 Pro Patria 0 1 1
4 Padova 1 2 3
3 Ravenna 1 1 2
Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Reggiana 4-5 Pro Patria Reggio Emilia, 31 maggio 2009
Pro Patria 3-2 Reggiana Busto Arsizio, 7 giugno 2009
Padova 1-1 Ravenna Padova, 31 maggio 2009
Ravenna 1-2 Padova Ravenna, 7 giugno 2009
Finali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Padova 0-0 Pro Patria Padova, 14 giugno 2009
Pro Patria 1-2 Padova Busto Arsizio, 21 giugno 2009

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Venezia 3-1 Pro Sesto Venezia, 31 maggio 2009
Pro Sesto 1-1 Venezia Sesto San Giovanni, 7 giugno 2009
Sambenedettese 0-0 Lecco San Benedetto del Tronto, 31 maggio 2009
Lecco 1-0 Sambenedettese Lecco, 7 giugno 2009

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

Record stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Cesena (17)
  • Minor numero di sconfitte: Cesena, Pro Patria, Reggiana, Ravenna e Verona (8)
  • Migliore attacco: Pro Patria (50 gol fatti)
  • Miglior difesa: Cesena (26 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Pro Patria (+23)
  • Maggior numero di pareggi: Lumezzane e Verona (15)
  • Minor numero di pareggi: Cesena e Padova (9)
  • Maggior numero di sconfitte: Legnano (18)
  • Minor numero di vittorie: Lecco, Sambenedettese e Legnano (7)
  • Peggiore attacco: Sambenedettese (22 gol fatti)
  • Peggior difesa: Legnano (54 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Legnano (-23)

Partite

  • Più goal:
    • In Regular Season: Legnano - Padova 4-4 (8)
    • Nei Play-Off: Reggiana - Pro Patria 4-5 (9)

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Storica promozione in Serie B per i salentini del Gallipoli allenato dal "Principe" Giuseppe Giannini che, dopo un lungo testa a testa con il Benevento, ottiene la promozione il 17 maggio battendo in casa il Real Marcianise per 3-2; ai play-off vittoria del Crotone che ritorna in B dopo 2 anni, eliminando in semifinale l'Arezzo e battendo i giallorossi campani per 1-0.

Retrocesse direttamente il Potenza, mentre dopo i play-out scesero in Lega Pro Seconda Divisione Juve Stabia, che viene sconfitto al ritorno contro il Virtus Lanciano per 1-0 dopo aver vinto l'andata per 2-1, e la Pistoiese, sconfitta dal Foligno nonostante la vittoria nella gara d'andata, rendendo vano l'arrivo in panchina di Moreno Torricelli e la rimonta finale i 19 punti raccolti nelle ultime 12 giornate. Il Potenza verrà ripescato in Lega Pro Prima Divisione a completamento degli organici, mentre i toscani toccarono il declino con la ripartenza in Eccellenza a seguito della mancata iscrizione da parte dei proprietari.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Stagione Città Stadio stagione precedente
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Città di Arezzo 7º posto in Serie C1/B
Benevento dettagli Benevento Stadio Santa Colomba 1º posto Serie C2/C, promosso
Cavese dettagli Cava de' Tirreni (SA) Stadio Simonetta Lamberti 10º posto in Serie C1/A
Crotone dettagli Crotone Stadio Ezio Scida 4º posto in Serie C1/B
Foggia dettagli Foggia Stadio Pino Zaccheria 5º posto in Serie C1/A
Foligno dettagli Foligno (PG) Stadio Enzo Blasone 4º posto in Serie C1/A
Gallipoli dettagli Gallipoli (LE) Stadio Antonio Bianco 9º posto in Serie C1/B
Juve Stabia dettagli Castellammare di Stabia (NA) Stadio Romeo Menti 15º posto in Serie C1/B
Real Marcianise dettagli Marcianise (CE) Stadio Progreditur 3º posto in Serie C2/C, promosso dopo i play-off
Paganese dettagli Pagani (SA) Stadio Marcello Torre 15º posto in Serie C1/A
Perugia dettagli Perugia Stadio Renato Curi 5º posto in Serie C1/B
Pescara dettagli Pescara Stadio Adriatico 6º posto in Serie C1/B
Pistoiese dettagli Pistoia Stadio Marcello Melani 14º posto in Serie C1/B
Potenza dettagli Potenza (PZ) Stadio Alfredo Viviani 11º posto in Serie C1/B
Sorrento dettagli Sorrento (NA) (Na) Stadio Italia 10º posto in Serie C1/B
Taranto dettagli Taranto Stadio Erasmo Iacovone 3º posto in Serie C1/B
Ternana dettagli Terni Stadio Libero Liberati 13º posto in Serie C1/A
Virtus Lanciano dettagli Lanciano (CH) Stadio Guido Biondi 16º posto in Serie C1/B, ripescato

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Squadra Allenatore
Arezzo Italia Marco Cari (1ª-23ª)
Italia Guido Ugolotti (24ª-28ª)
Italia Marco Cari (29ª-34ª e play-off)
Paganese Italia Ezio Capuano
Benevento Italia Aldo Papagni (1ª-12ª)
Italia Antonio Soda (13ª-34ª e play-off)
Perugia Italia Giovanni Pagliari
Cavese Italia Andrea Camplone Pescara Italia Giuseppe Galderisi (1ª-26ª)
Italia Antonello Cuccureddu (27ª-34ª)
Crotone Italia Francesco Moriero Pistoiese Italia Roberto Miggiano (1ª-9ª)
Italia Salvatore Polverino (10ª-22ª)
Italia Moreno Torricelli (23ª-34ª e play-out)
Foggia Italia Raffaele Novelli Potenza Italia Odoacre Chierico (1ª-2ª)
Italia Carmine Gautieri (3ª-12ª)
Italia Pasquale Arleo e Italia Andrea Santarsiero (13ª-30ª)
Italia Giuseppe Catalano e Italia Giuseppe De Stefano (31ª-34ª)
Foligno San Marino Roberto Cevoli (1ª-10ª)
Italia Paolo Indiani (11ª-13ª)
Italia Marcello Pizzimenti (14ª-34ª e play-out)
Sorrento Italia Giovanni Simonelli
Gallipoli Italia Giuseppe Giannini Taranto Italia Franco Dellisanti (1ª-16ª)
Italia Paolo Stringara (17ª-34ª)
Juve Stabia Italia Maurizio Costantini (1ª-5ª)
Italia Massimo Morgia (6ª-14ª)
Italia Dario Bonetti (15ª-24ª)
Italia Maurizio Costantini (25ª-34ª e play-out)
Ternana Italia Francesco Giorgini (1ª-10ª)
Italia Gabriele Baldassarri (11ª-34ª)
Real Marcianise Italia Luca Fusi Virtus Lanciano Italia Eusebio Di Francesco (1ª-20ª)
Italia Dino Pagliari (21ª-34ª e play-out)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Gallipoli 66 34 20 6 8 55 32 +23
Noatunloopsong (nuvola).svg 2. Benevento 64 34 18 10 6 49 31 +18
Noatunloopsong (nuvola).svg 3. Crotone 59 34 18 5 11 46 37 +9
Noatunloopsong (nuvola).svg 4. Arezzo 56 34 15 11 8 56 37 +19
Noatunloopsong (nuvola).svg 5. Foggia 56 34 14 14 6 44 33 +11
6. Cavese 53 34 14 11 9 40 35 +5
7. Real Marcianise 43 34 10 13 11 32 33 -1
8. Perugia 43 34 11 10 13 33 30 +3
9. Taranto 42 34 12 6 16 31 41 -10
10. Ternana 42 34 9 15 10 36 34 +2
11. Sorrento 42 34 10 12 12 37 39 -2
12. Pescara (-1) 42 34 10 13 11 36 45 -9
13. Paganese 41 34 9 14 11 21 29 -8
Noatunloopsong (nuvola).svg 14. Virtus Lanciano 41 34 12 5 17 37 46 -9
Noatunloopsong (nuvola).svg 15. Foligno 35 34 8 11 15 35 45 -10
Noatunloopsong (nuvola).svg 16. Pistoiese 33 34 7 12 15 27 42 -15
Noatunloopsong (nuvola).svg 17. Juve Stabia (-2) 32 34 8 10 16 29 40 -11
1downarrow red.svg 18. Potenza (-3) 28 34 7 10 17 24 39 -15

Legenda:

      Promossa in Serie B 2009-2010.
Noatunloopsong (nuvola).svg Qualificata ai play-off e play-out.
      Retrocessa in Lega Pro Seconda Divisione 2009-2010.

Regolamento:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

Note:

Potenza, 3 punti di penalizzazione per la combine di Potenza-Salernitana del 20/04/2008.
Juve Stabia, 2 punti di penalizzazione per irregolarità amministrative
Pescara, 1 punto di penalizzazione per irregolarità amministrative
Il Potenza è stato poi ripescato in Lega Pro Seconda Divisione 2008-2009 per adeguamento organici.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Are Ber Cav Cro Fog Fol Gal Juv Pag Per Pes Pis Pot RMa Sor Tar Ter VLa
Arezzo –––– 4-1 2-1 4-0 1-0 0-0 1-0 2-2 3-0 0-0 1-1 3-0 2-0 1-2 6-5 2-0 2-2 1-2
Benevento 2-1 –––– 1-0 1-2 1-1 2-1 3-0 2-1 1-0 1-0 2-2 2-0 2-0 1-1 1-0 2-0 2-1 3-0
Cavese 2-2 1-1 –––– 3-2 1-1 2-1 1-0 3-1 1-0 1-0 3-4 1-1 1-0 0-0 0-1 3-0 0-0 1-0
Crotone 2-3 1-0 2-1 –––– 1-0 4-2 1-2 2-1 1-1 2-1 2-0 2-1 1-0 1-0 1-1 2-0 3-0 5-3
Foggia 2-1 1-1 1-0 1-0 –––– 2-2 1-0 1-0 1-1 2-1 2-0 1-1 1-0 2-1 3-1 2-0 2-1 4-1
Foligno 3-1 0-1 2-3 0-2 1-0 –––– 2-0 0-1 3-0 0-0 0-0 1-2 3-1 1-1 1-1 2-3 1-0 0-0
Gallipoli 2-2 2-0 5-1 2-1 2-2 2-0 –––– 1-1 3-1 4-1 4-1 1-0 1-0 3-2 3-1 1-0 1-0 3-1
Juve Stabia 0-0 0-1 0-1 1-0 2-3 1-1 0-0 –––– 0-0 1-3 3-1 0-0 0-0 2-0 1-0 3-1 1-3 0-2
Paganese 0-0 1-1 0-1 1-1 0-0 1-2 0-2 1-1 –––– 2-1 0-0 1-0 1-0 0-0 1-0 1-0 1-1 3-2
Perugia 1-0 2-1 0-0 1-1 1-1 3-0 0-1 0-0 1-2 –––– 0-0 3-2 4-0 1-1 0-2 3-0 0-0 1-0
Pescara 0-2 1-1 1-2 0-1 1-0 2-1 2-1 3-1 1-0 1-0 –––– 2-0 2-1 1-1 1-1 2-0 2-2 0-0
Pistoiese 1-1 1-3 1-1 1-0 1-1 2-1 0-2 1-0 0-1 0-0 2-2 –––– 2-0 1-0 1-2 1-1 1-1 0-0
Potenza 2-3 1-3 2-2 2-0 0-0 1-1 1-2 1-0 0-0 1-2 0-0 2-0 –––– 2-1 1-1 1-0 0-0 2-0
Real Marcianise 1-0 2-2 0-1 3-1 1-0 0-0 2-2 2-0 1-0 1-0 2-1 2-0 0-0 –––– 1-1 0-1 0-0 2-1
Sorrento 0-1 1-1 1-0 1-0 0-0 1-2 1-0 1-2 0-0 1-0 3-1 1-0 1-1 1-1 –––– 2-3 2-2 2-1
Taranto 1-0 1-1 2-1 0-1 2-2 3-0 1-2 1-2 0-1 2-0 1-1 1-1 1-0 1-0 0-0 –––– 1-0 3-0
Ternana 1-1 2-1 1-1 0-0 2-2 0-0 0-0 2-1 1-0 0-1 4-0 2-3 1-0 2-1 2-1 0-1 –––– 3-0
Virtus Lanciano 1-3 0-1 0-0 0-1 5-2 3-1 2-1 1-0 0-0 0-2 2-0 1-0 1-2 3-0 1-0 2-0 2-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (18ª)
31 ago. 2-1 Arezzo-Cavese 2-2 11 gen.
2-0 Crotone-Pescara 1-0
1-0 Foggia-Potenza 0-0
1-0 Gallipoli-Pistoiese 2-0
1-2 Paganese-Foligno 0-3
2-1 Perugia-Benevento 0-1
1-2 Taranto-Juve Stabia 1-3
2-1 Ternana-Real Marcianise 0-0
1-0 Virtus Lanciano-Sorrento 1-2
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (19ª)
7 set. 3-0 Benevento-Virtus Lanciano 1-0 18 gen.
1-0 Cavese-Perugia 0-0
2-3 Foligno-Taranto 0-3
1-3 Juve Stabia-Ternana 1-2
1-0 Pescara-Foggia 0-2
1-0 Pistoiese-Crotone 1-2
1-2 Potenza-Gallipoli 0-1
1-0 Real Marcianise-Paganese 0-0
0-1 Sorrento-Arezzo 5-6


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (20ª)
14 set. 2-2 Arezzo-Juve Stabia 0-0 25 gen.
1-0 Crotone-Real Marcianise 1-3
1-0 Foggia-Cavese 1-1
2-0 Gallipoli-Foligno 0-2
1-0 Paganese-Pistoiese 1-0
0-2 Perugia-Sorrento 0-1
1-1 Taranto-Benevento 0-2
4-0 Ternana-Pescara 2-2
1-2 Virtus Lanciano-Potenza 0-2
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (21ª)
21 set. 1-0 Benevento-Paganese 1-1 8 feb.
3-2 Cavese-Crotone 1-2
1-0 Foligno-Foggia 2-2
0-0 Juve Stabia-Gallipoli 1-1
1-0 Pescara-Perugia 0-0
0-0 Pistoiese-Virtus Lanciano 0-1
2-3 Potenza-Arezzo 0-2
0-1 Real Marcianise-Taranto 0-1
2-2 Sorrento-Ternana 1-2


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (22ª)
28 set. 2-0 Arezzo-Taranto 0-1 15 feb.
1-0 Crotone-Benevento 2-1
1-0 Foggia-Juve Stabia 3-2
1-0 Paganese-Potenza 0-0
0-1 Perugia-Gallipoli 1-4
2-1 Real Marcianise-Pescara 1-1
1-0 Sorrento-Pistoiese 2-1
0-0 Ternana-Foligno 0-1
0-0 Virtus Lanciano-Cavese 0-1
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (23ª)
5 ott. 2-1 Benevento-Ternana 1-2 22 feb.
0-0 Cavese-Real Marcianise 1-0
1-1 Foligno-Sorrento 2-1
3-1 Gallipoli-Paganese 2-0
1-0 Juve Stabia-Crotone 1-2
1-1 Pistoiese-Foggia 1-1
1-2 Potenza-Perugia 0-4
1-1 Taranto-Pescara 0-2
1-3 Virtus Lanciano-Arezzo 2-1


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (24ª)
12 ott. 3-0 Arezzo-Pistoiese 1-1 1º mar.
1-0 Crotone-Potenza 0-2
1-0 Foggia-Gallipoli 2-2
0-1 Paganese-Cavese 0-1
0-0 Perugia-Juve Stabia 3-1
0-0 Pescara-Virtus Lanciano 0-2
0-0 Real Marcianise-Foligno 1-1
1-1 Sorrento-Benevento 0-1
0-1 Ternana-Taranto 0-1
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (25ª)
19 ott. 2-2 Benevento-Pescara 1-1 15 mar.
3-1 Cavese-Juve Stabia 1-0
3-1 Foggia-Sorrento 0-0
0-2 Foligno-Crotone 2-4
2-2 Gallipoli-Arezzo 0-1
2-0 Potenza-Pistoiese 0-2
0-1 Taranto-Paganese 0-1
0-1 Ternana-Perugia 0-0
3-0 Virtus Lanciano-Real Marcianise 1-2


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (26ª)
26 ott. 0-0 Arezzo-Foligno 1-3 22 mar.
3-0 Crotone-Ternana 0-0
0-0 Juve Stabia-Potenza 0-1
3-2 Paganese-Virtus Lanciano 0-0
3-0 Perugia-Taranto 0-2
2-1 Pescara-Gallipoli 1-4
1-3 Pistoiese-Benevento 0-2
1-0 Real Marcianise-Foggia 1-2
1-0 Sorrento-Cavese 1-0
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (27ª)
2 nov. 1-1 Benevento-Real Marcianise 2-2 29 mar.
2-1 Foggia-Arezzo 0-1
0-0 Foligno-Pescara 1-2
5-1 Gallipoli-Cavese 0-1
0-0 Juve Stabia-Pistoiese 0-1
2-1 Paganese-Perugia 2-1
1-1 Potenza-Sorrento 1-1
0-1 Taranto-Crotone 0-2
2-0 Virtus Lanciano-Ternana 0-3


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (28ª)
9 nov. 2-1 Benevento-Foligno 1-0 5 apr.
1-0 Cavese-Potenza 2-2
5-3 Crotone-Virtus Lanciano 1-0
1-1 Perugia-Foggia 1-2
1-0 Pescara-Paganese 0-0
1-1 Pistoiese-Taranto 1-1
1-0 Real Marcianise-Arezzo 2-1
1-2 Sorrento-Juve Stabia 0-1
0-0 Ternana-Gallipoli 0-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (29ª)
16 nov. 1-1 Arezzo-Pescara 2-0 11 apr.
1-1 Foggia-Benevento 1-1
2-3 Foligno-Cavese 1-2
3-1 Gallipoli-Sorrento 0-1
2-0 Juve Stabia-Real Marcianise 0-2
1-1 Paganese-Crotone 1-1
0-0 Pistoiese-Perugia 2-3
0-0 Potenza-Ternana 0-1
3-0 Taranto-Virtus Lanciano 0-2


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (30ª)
23 nov. 3-0 Benevento-Gallipoli 0-2 19 apr.
1-1 Cavese-Pistoiese 1-1
1-1 Crotone-Sorrento 0-1
1-0 Perugia-Arezzo 0-0
3-1 Pescara-Juve Stabia 1-3
0-0 Real Marcianise-Potenza 1-2
2-2 Taranto-Foggia 0-2
1-0 Ternana-Paganese 1-1
3-1 Virtus Lanciano-Foligno 0-0
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (31ª)
30 nov. 4-1 Arezzo-Benevento 1-2 26 apr.
3-0 Cavese-Taranto 1-2
1-1 Foggia-Paganese 0-0
2-1 Gallipoli-Crotone 2-1
0-2 Juve Stabia-Virtus Lanciano 0-1
1-1 Perugia-Real Marcianise 0-1
1-1 Pistoiese-Ternana 3-2
1-1 Potenza-Foligno 1-3
3-1 Sorrento-Pescara 1-1


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (32ª)
7 dic. 2-1 Benevento-Juve Stabia 1-0 3 mag.
2-3 Crotone-Arezzo 0-4
0-0 Foligno-Perugia 0-3
1-0 Paganese-Sorrento 0-0
2-1 Pescara-Potenza 0-0
2-0 Real Marcianise-Pistoiese 0-1
1-2 Taranto-Gallipoli 0-1
1-1 Ternana-Cavese 0-0
5-2 Virtus Lanciano-Foggia 1-4
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (33ª)
14 dic. 3-0 Arezzo-Paganese 0-0 10 mag.
1-1 Cavese-Benevento 0-1
2-1 Foggia-Ternana 2-2
3-1 Gallipoli-Virtus Lanciano 1-2
1-1 Juve Stabia-Foligno 1-0
1-1 Perugia-Crotone 1-2
2-2 Pistoiese-Pescara 0-2
1-0 Potenza-Taranto 0-1
1-1 Sorrento-Real Marcianise 1-1


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (34ª)
21 dic. 2-0 Benevento-Potenza 3-1 17 mag.
1-0 Crotone-Foggia 0-1
1-2 Foligno-Pistoiese 1-2
1-1 Paganese-Juve Stabia 0-0
1-2 Pescara-Cavese 4-3
2-2 Real Marcianise-Gallipoli 2-3
0-0 Taranto-Sorrento 3-2
1-1 Ternana-Arezzo 2-2
0-2 Virtus Lanciano-Perugia 0-1

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone

Semifinali Finale
            
5 Foggia 0 2 2
2 Benevento 0 2 2
3 Crotone 1 1 2
2 Benevento 1 0 1
4 Arezzo 1 0 1
3 Crotone 2 4 6
Semifinali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Foggia 0-0 Benevento Foggia, 31 maggio 2009
Benevento[2] 2-2 Foggia Benevento, 7 giugno 2009
Arezzo 1-2 Crotone Arezzo, 31 maggio 2009
Crotone 4-0 Arezzo Crotone, 7 giugno 2009
Finali[modifica | modifica wikitesto]
Risultati Luogo e data
Crotone 1-1 Benevento Crotone, 14 giugno 2009
Benevento 0-1 Crotone Benevento, 21 giugno 2009

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Juve Stabia 2-1 Virtus Lanciano Castellammare di Stabia, 31 maggio 2009
Virtus Lanciano 1-0 Juve Stabia[3] Lanciano, 7 giugno 2009
Pistoiese 2-1 Foligno Pistoia, 31 maggio 2009
Foligno 1-0 Pistoiese[3] Foligno, 7 giugno 2009

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Gallipoli (20)
  • Minor numero di sconfitte: Benevento e Foggia (6)
  • Migliore attacco: Arezzo (56 gol fatti)
  • Miglior difesa: Paganese (29 gol subiti)
  • Miglior differenza reti: Gallipoli (+23)
  • Maggior numero di pareggi: Ternana (15)
  • Minor numero di pareggi: Crotone e Virtus Lanciano (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Potenza e Virtus Lanciano (17)
  • Minor numero di vittorie: Pistoiese e Potenza (7)
  • Peggiore attacco: Paganese (21 gol fatti)
  • Peggior difesa: Virtus Lanciano (46 gol subiti)
  • Peggior differenza reti: Pistoiese e Potenza (-15)

Patite

  • Partita con più reti: Arezzo - Sorrento 6-5 (11)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il tribunale di Lanciano dichiara il fallimento della vecchia società, l'S.S. Lanciano S.r.l. Una nuova società, denominata Società Sportiva Virtus Lanciano 1924 S.r.l. ne acquista il complesso aziendale rilevando il titolo sportivo e iscrivendosi con il nome di Virtus Lanciano.
  2. ^ Passa il turno per il miglior piazzamento in classifica generale.
  3. ^ a b Retrocesso per il peggior piazzamento in classifica generale.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio