Serie C1 1978-1979

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie C1 1978-1979
Competizione Serie C1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Lega Nazionale Semiprofessionisti
Date dal 1º ottobre 1978
al 17 giugno 1979
Luogo Italia Italia
Partecipanti 36
Formula 2 gironi all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Como (1º titolo)
Matera (1º titolo)
Promozioni Como
Matera
Parma
Pisa
Retrocessioni Barletta
Latina
Lucchese
Modena
Padova
Paganese
Spezia
Trento
Statistiche
Miglior marcatore Gir. A: Italia Sante Crepaldi (17)
Gir. B: Italia Osvaldo Zobbio (16)
Incontri disputati 613
Gol segnati 1 065 (1,74 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Serie C 1977-1978 1979-1980 Right arrow.svg
La formazione del Como,1ª classificata nel Girone A della nuova Serie C1 e promossa in Serie B dopo un solo anno in terza serie.
La formazione del Matera, 1º classificato nel Girone B e promosso per la prima ed unica volta in Serie B.

La Serie C1 1978-1979 fu il cinquantunesimo campionato di terzo livello di calcio disputato in Italia, e il primo a svolgersi con questa formula.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Italia
           ┌Cremonese
           ┌Cremonese
─────────Parma
─────────Parma
│Piacenza         

Piacenza         
│         Reggiana

         Reggiana
Lucchese─────
Lucchese─────
Turris┐           
Turris┐           
Ubicazione delle squadre della Serie C1 1978-1979
Red pog.svg Girone A; Green pog.svg Girone B;

Coi verdetti della stagione 1977-1978 venne attuata la divisione della categoria dei semiprofessionisti su due livelli; per la terza serie, denominata C1, si optò per la divisione in senso orizzontale dei gironi. Ciò fece sì che tutte e tre le squadre retrocesse dalla B, ovvero Como, Cremonese e Modena, finissero nel girone settentrionale e si candidassero a sue naturali favorite, visti anche il contemporaneo ridimensionamento della Juniorcasale, seconda l'anno prima, e il momento di transizione vissuto dal Novara, che dopo due campionati al di sotto delle aspettative aveva rinnovato gran parte della propria rosa[1]. Riguardo al girone B, che aveva per favorito il Catania, a mutare improvvisamente gli equilibri intervenne l'acquisto del Pisa da parte di Romeo Anconetani, dirigente della Lucchese che aveva appena sfiorato la promozione tra i cadetti[2].

Nel girone A, dopo un inizio equilibrato, emerse con impeto il Como di Giuseppe Marchioro, rafforzato in attacco dagli innesti di Fiaschi e del rientrante Pozzato, che prese il largo dopo il giro di boa e lasciò a contendersi la seconda promozione un gruppo di quattro squadre; di esse, il Novara ne fu estromesso a causa di una penalizzazione per illecito sportivo[3], la Reggiana cadde sul traguardo, collezionando solo due punti nelle ultime tre giornate. A duellare rimasero la Triestina, arrivata secondo le cronache «al sogno della Serie B così per gradi, quasi per caso»[4] e l'ambizioso Parma che, dopo una prima parte di campionato travagliata, guadagnò terreno dopo l'ingaggio come allenatore di Cesare Maldini: «dopo una serie di deludenti prestazioni, le speranze di promozione si erano ridotte a zero [...]. Con Maldini, il Parma si trasformava: non aveva nulla da perdere ed affrontava gli impegni con un nuovo spirito [...], anche tatticamente»[5]. Furono i crociati, guidati in campo dal giovane Ancelotti, prossimo alla cessione alla Roma, a vincere il decisivo spareggio e a riguadagnare la Serie B dopo quattro anni[5]. Tra le retrocessioni, rilevante la seconda caduta consecutiva del Modena, che come il Padova si ritrovò per la prima volta declassato in quarta serie.

Nel girone B il Catania fallì per il secondo anno consecutivo la promozione nelle battute finali del torneo. Le promozioni furono appannaggio del Matera, rivelazione del torneo, mai in B prima d'allora, costruito dal presidente Franco Salerno «con prestiti e acquistando a due lire giocatori finiti»[6], e del Pisa, al ritorno tra i cadetti dopo otto anni: «I primi artefici della promozione del Pisa sono i giocatori», scrisse L'Unità. «L'intero organico, sebbene abbia cambiato ben quattro allenatori, è riuscito ad adattarsi a qualsiasi modulo di gioco, dimostrando un'intesa degna di una squadra di vecchia esperienza»[7]. In coda fu invece particolarmente drammatica la retrocessione del Barletta, condannato per un solo gol di differenza sulla Turris.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club[8] Stagione Città Stadio Stagione precedente
Alessandria dettagli Alessandria Stadio Giuseppe Moccagatta 11ª in Serie C/A
Biellese dettagli Biella Stadio Lamarmora 8ª in Serie C/A
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 19º in Serie B, retrocesso
Cremonese dettagli Cremona Stadio Giovanni Zini 18ª in Serie B, retrocesso
Forlì dettagli Forlì Stadio Tullo Morgagni 9º in Serie C/B
Juniorcasale dettagli Casale Monferrato (AL) Stadio Natale Palli 2ª in Serie C/A
Lecco dettagli Lecco (CO) Stadio Rigamonti 8º in Serie C/A
Mantova dettagli Mantova Stadio Danilo Martelli 3º in Serie C/A
Modena dettagli Modena Stadio Alberto Braglia 20º in Serie B, retrocesso
Novara dettagli Novara Stadio Comunale 5º in Serie C/A
Padova dettagli Padova Stadio Silvio Appiani 11º in Serie C/A
Parma dettagli Parma Stadio Ennio Tardini 3º in Serie C/B
Piacenza dettagli Piacenza Stadio Galleana 3º in Serie C/A
Reggiana dettagli Reggio nell'Emilia Stadio Mirabello 3ª in Serie C/B
Spezia dettagli La Spezia Stadio Alberto Picco 6º in Serie C/B
Trento dettagli Trento Stadio Briamasco
Stadio Druso, Bolzano (solo 7ª)
8º in Serie C/A
Treviso dettagli Treviso Stadio Omobono Tenni 6º in Serie C/A
Triestina dettagli Trieste Stadio Giuseppe Grezar 7ª in Serie C/A

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore[9] Squadra Allenatore[10]
Alessandria Italia Guido Capello Novara Italia Bruno Bolchi
Biellese Italia Roberto Gori Padova Italia Gino Pivatelli (1ª-?ª)
Italia Elvio Matè (?ª-?ª)
Italia Gino Pivatelli (?ª-34ª)
Como Italia Giuseppe Marchioro Parma[11] Italia Graziano Landoni (1ª-24ª)
Italia Cesare Maldini (25ª-34ª)
Cremonese[12] Italia Giovanni Galeone (1ª-13ª)
Italia Dante Fortini (14ª-34ª)
Piacenza Italia Bruno Fornasaro
Forlì[13] Italia Attilio Santarelli (1ª-25ª)
Italia Giuseppe Vavassori (26ª-34ª)
Reggiana Italia Guido Mammi (1ª-29ª)
Italia Franco Marini (30ª-34ª)
Juniorcasale Italia Guido Vincenzi Spezia[14] Italia Nedo Sonetti (1ª-23ª)
Italia Giuseppe Bumbaca (24ª-34ª)
Lecco Italia Sergio Carpanesi Trento Italia Mario David
Mantova Italia Ugo Tomeazzi Treviso Italia Romano Mattè (1ª-8ª)
Italia Piero Bortoletto (9ª)
Italia Carlo Soldo (10ª-34ª)
Modena[15][16] Italia Armando Cavazzuti (1ª-13ª)
Italia Ezio Galbiati (14ª-29ª)
Italia Giorgio Barbolini (30ª-34ª)
Triestina Italia Vasco Tagliavini

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Como 50 34 20 10 4 42 18 +24
1uparrow green.svg 2. Parma 44 34 16 12 6 43 16 +27
3. Triestina 44 34 15 14 5 28 16 +12
4. Reggiana 41 34 11 19 4 36 27 +9
5. Piacenza 36 34 10 16 8 43 37 +6
6. Novara (-6) 34 34 12 16 6 31 23 +8
7. Biellese 33 34 7 19 8 26 30 -4
8. Juniorcasale 33 34 9 15 10 25 32 -7
9. Cremonese 32 34 11 10 13 31 38 -7
10. Treviso 31 34 6 19 9 27 27 0
11. Lecco 31 34 7 17 10 29 31 -2
12. Alessandria 31 34 9 13 12 34 38 -4
13. Mantova 30 34 5 20 9 25 26 -1
14. Forlì 30 34 8 14 12 28 32 -4
1downarrow red.svg 15. Trento 28 34 7 14 13 21 34 -13
1downarrow red.svg 16. Padova 27 34 6 15 13 26 45 -19
1downarrow red.svg 17. Spezia 26 34 4 18 12 28 41 -13
1downarrow red.svg 18. Modena 25 34 6 13 15 31 43 -12

Legenda:

       Promosse in Serie B 1979-1980
       Retrocesse in Serie C2 1979-1980

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta. A parità di punteggio, le squadre venivano classificate in base alla differenza reti, con l'eccezione delle posizioni valide alla promozione, da decidere attraverso uno spareggio.
Il Parma fu promosso dopo spareggio.
Il Novara scontò 6 punti di penalizzazione.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ale Bie Com Cre For Jun Lec Man Mod Nov Pad Par Pia Rga Spe Trn Trv Trs
Alessandria –––– 2-0 0-1 1-1 2-0 0-1 1-1 2-1 1-0 0-0 2-1 0-2 0-0 4-1 2-0 0-0 0-1 0-1
Biellese 1-1 –––– 1-1 2-0 1-0 2-2 2-1 2-2 2-0 0-0 0-0 1-0 1-1 0-0 0-0 1-1 1-0 0-0
Como 2-1 1-0 –––– 2-0 3-0 1-0 3-1 2-0 2-1 2-0 1-0 2-1 2-0 1-0 1-1 2-0 0-0 3-1
Cremonese 2-0 3-1 0-2 –––– 1-0 2-3 1-0 0-0 4-0 0-2 1-1 1-1 2-0 1-1 2-2 0-0 1-0 0-0
Forlì 3-0 1-1 1-1 1-0 –––– 1-0 1-1 1-0 1-0 0-0 2-2 0-1 2-2 1-1 2-1 3-0 1-1 0-0
Juniorcasale 1-1 1-0 0-0 0-1 1-1 –––– 1-1 1-0 0-0 1-1 0-1 0-0 1-0 0-3 3-2 1-0 1-0 1-0
Lecco 3-1 0-0 0-0 2-2 0-0 0-0 –––– 3-0 2-1 1-1 1-1 1-0 1-2 0-1 2-1 2-1 0-0 2-1
Mantova 1-2 0-0 0-0 5-0 3-1 1-1 1-0 –––– 1-1 2-0 0-0 0-0 0-0 0-0 1-1 0-0 1-1 0-1
Modena 3-1 1-1 1-2 0-1 1-0 1-1 1-0 1-2 –––– 1-1 1-1 0-0 2-4 0-0 4-1 2-1 1-2 1-1
Novara 1-1 1-1 2-0 1-0 1-0 3-0 1-0 1-1 2-1 –––– 0-1 1-0 1-2 1-1 3-0 1-0 1-1 1-0
Padova 0-1 1-3 2-1 1-2 1-2 2-1 1-1 1-1 0-4 0-0 –––– 0-1 4-1 0-2 1-0 0-3 1-1 0-0
Parma 1-1 3-0 3-0 2-0 1-0 1-0 2-0 1-0 5-0 2-0 3-1 –––– 1-1 0-1 2-2 4-0 2-0 2-2
Piacenza 2-2 3-1 1-1 3-0 1-1 0-0 2-2 0-0 1-0 2-0 0-0 1-1 –––– 0-1 3-0 2-0 1-1 1-3
Reggiana 2-2 0-0 0-0 1-0 2-1 2-0 0-0 1-1 0-0 0-1 1-1 0-0 2-1 –––– 1-1 2-0 2-1 0-0
Spezia 1-1 2-0 0-1 1-0 1-1 2-0 0-0 1-1 0-0 0-1 1-1 0-0 3-3 1-1 –––– 0-0 2-0 0-0
Trento 1-1 1-1 0-2 1-2 1-0 1-1 1-0 0-0 1-1 0-0 0-0 1-0 1-3 1-0 2-0 –––– 1-1 1-1
Treviso 1-0 1-0 1-0 0-0 0-0 1-1 1-1 0-0 0-0 2-2 6-0 0-0 0-0 3-3 1-1 0-1 –––– 0-1
Triestina 2-1 0-0 0-0 2-1 1-0 0-0 0-0 1-0 1-0 0-0 2-0 0-1 1-0 3-1 1-0 1-0 1-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (18ª)
1º ott. 2-0 Biellese-Modena 1-1 4 feb.
3-0 Forlì-Trento 0-1
0-0 Juniorcasale-Como 0-1
1-0 Lecco-Parma 0-2
0-1 Padova-Alessandria 1-2
2-0 Piacenza-Novara 2-1
1-1 Reggiana-Spezia 1-1
0-0 Treviso-Cremonese 0-1
1-0 Triestina-Mantova 1-0
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (19ª)
8 ott. 0-0 Alessandria-Piacenza 2-2 11 feb.
1-0 Como-Biellese 1-1
1-0 Cremonese-Forlì 0-1
0-0 Mantova-Reggiana 1-1
1-0 Modena-Lecco 1-2
0-1 Novara-Padova 0-0
2-0 Parma-Treviso 0-0
0-0 Spezia-Triestina 0-1
1-1 Trento-Juniorcasale 0-1


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (20ª)
15 ott. 1-1 Biellese-Alessandria 0-2 18 feb.
1-0 Juniorcasale-Mantova 1-1
0-0 Lecco-Forlì 1-1
1-0 Padova-Spezia 1-1
1-1 Piacenza-Como 0-2
1-0 Reggiana-Cremonese 1-1
1-0 Trento-Parma 0-4
0-0 Treviso-Modena 2-1
0-0 Triestina-Novara 0-1
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (21ª)
22 ott. 0-0 Alessandria-Trento 1-1 25 feb.
0-0 Biellese-Novara 1-1
3-1 Como-Triestina 0-0
2-0 Cremonese-Piacenza 0-3
1-1 Forlì-Reggiana 1-2
1-0 Mantova-Lecco 0-3
1-1 Modena-Padova 4-0
1-0 Parma-Juniorcasale 0-0
2-0 Spezia-Treviso 1-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (22ª)
29 ott. 3-0 Forlì-Alessandria 0-2 4 mar.
3-2 Juniorcasale-Spezia 0-2
0-0 Lecco-Treviso 1-1
2-0 Novara-Como 0-2
1-3 Padova-Biellese 0-0
0-0 Piacenza-Mantova 0-0
0-0 Reggiana-Parma 1-0
1-2 Trento-Cremonese 0-0
1-0 Triestina-Modena 1-1
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (23ª)
5 nov. 0-1 Alessandria-Juniorcasale 1-1 11 mar.
2-0 Biellese-Cremonese 1-3
3-1 Como-Lecco 0-0
0-0 Mantova-Padova 1-1
2-1 Modena-Trento 1-1
1-0 Parma-Forlì 1-0
0-1 Piacenza-Reggiana 1-2
0-1 Spezia-Novara 0-3
0-1 Treviso-Triestina 0-1


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (24ª)
12 nov. 0-0 Cremonese-Mantova 0-5 25 mar.
1-0 Forlì-Modena 0-1
1-0 Juniorcasale-Biellese 2-2
1-2 Lecco-Piacenza 2-2
1-1 Novara-Alessandria 0-0
0-0 Padova-Triestina 0-2
0-0 Reggiana-Como 0-1
0-0 Spezia-Parma 2-2
1-1 Trento-Treviso 1-0
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (25ª)
19 nov. 2-1 Alessandria-Mantova 2-1 1º apr.
0-0 Biellese-Reggiana 0-0
1-1 Como-Spezia 1-0
1-1 Modena-Juniorcasale 0-0
1-0 Novara-Lecco 1-1
2-0 Parma-Cremonese 1-1
0-0 Piacenza-Padova 1-4
0-0 Treviso-Forlì 1-1
1-0 Triestina-Trento 1-1


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (26ª)
26 nov. 0-2 Cremonese-Como 0-2 8 apr.
1-1 Forlì-Biellese 0-1
1-1 Juniorcasale-Novara 0-3
2-1 Lecco-Triestina 0-0
0-0 Mantova-Parma 0-1
1-1 Reggiana-Modena 0-0
3-3 Spezia-Piacenza 0-3
0-0 Trento-Padova 3-0 7 apr.
1-0 Treviso-Alessandria 1-0 8 apr.
Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (27ª)
3 dic. 1-1 Alessandria-Lecco 1-3 22 apr.
1-0 Biellese-Treviso 0-1
3-0 Como-Forlì 1-1
2-2 Cremonese-Spezia 0-1
1-2 Modena-Mantova 1-1
1-0 Novara-Trento 0-0
0-2 Padova-Reggiana 1-1
1-1 Parma-Piacenza 1-1
0-0 Triestina-Juniorcasale 0-1


Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (28ª)
10 dic. 2-0 Alessandria-Spezia 1-1 29 apr.
23 dic. 1-0 Forlì-Juniorcasale 1-1
10 dic. 2-2 Lecco-Cremonese 0-1
0-0 Mantova-Como 0-2
0-0 Modena-Parma 0-5
1-3 Piacenza-Triestina 0-1
1-1 Reggiana-Novara 1-1
1-1 Trento-Biellese 1-1
6-0 Treviso-Padova 1-1
Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (29ª)
17 dic. 1-1 Biellese-Piacenza 1-3 6 mag.
2-1 Como-Alessandria 1-0
4-0 Cremonese-Modena 1-0
1-0 Juniorcasale-Treviso 1-1
1-0 Novara-Parma 0-2
1-2 Padova-Forlì 2-2
0-0 Reggiana-Triestina 1-3
0-0 Spezia-Lecco 1-2
0-0 Trento-Mantova 0-0


Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (30ª)
30 dic. 1-0 Alessandria-Modena 1-3 13 mag.
2-1 Forlì-Spezia 1-1
0-1 Lecco-Reggiana 0-0
1-1 Mantova-Treviso 0-0
1-0 Novara-Cremonese 2-0
2-1 Padova-Juniorcasale 1-0
3-0 Parma-Como 1-2
2-0 Piacenza-Trento 3-1
0-0 Triestina-Biellese 0-0
Andata (14ª) Quattordicesima giornata Ritorno (31ª)
7 gen. 1-0 Como-Padova 1-2 20 mag.
7 feb. 0-0 Cremonese-Triestina 1-2
7 gen. 0-3 Juniorcasale-Reggiana 1-3
7 feb. 3-1 Mantova-Forlì 0-1
7 gen. 1-1 Modena-Novara 1-2
1-1 Parma-Alessandria 2-0
2-0 Spezia-Biellese 0-0
1-0 Trento-Lecco 1-2
0-0 Treviso-Piacenza 1-1


Andata (15ª) Quindicesima giornata Ritorno (32ª)
14 gen. 1-1 Alessandria-Cremonese 0-2 27 mag.
1-0 Biellese-Parma 0-3
0-0 Como-Treviso 0-1
1-1 Novara-Mantova 0-2
1-1 Padova-Lecco 1-1
0-0 Piacenza-Juniorcasale 0-1
2-0 Reggiana-Trento 0-1
0-0 Spezia-Modena 1-4
1-0 Triestina-Forlì 0-0
Andata (16ª) Sedicesima giornata Ritorno (33ª)
21 gen. 4-1 Alessandria-Reggiana 2-2 3 giu.
1-1 Cremonese-Padova 2-1
2-2 Forlì-Piacenza 1-1
0-0 Lecco-Juniorcasale 1-1
0-0 Mantova-Biellese 2-2
1-2 Modena-Como 1-2
2-2 Parma-Triestina 1-0
18 mar. 2-0 Trento-Spezia 0-0
21 gen. 2-2 Treviso-Novara 1-1


Andata (17ª) Diciassettesima giornata Ritorno (34ª)
28 gen. 2-1 Biellese-Lecco 0-0 9 giu.
2-0 Como-Trento 2-0
0-1 Juniorcasale-Cremonese 3-2
1-0 Novara-Forlì 0-0
0-1 Padova-Parma 1-3
1-0 Piacenza-Modena 4-2
2-1 Reggiana-Treviso 3-3
1-1 Spezia-Mantova 1-1
2-1 Triestina-Alessandria 1-0

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Spareggio promozione in Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Parma 3-1 (d.t.s.) Triestina Vicenza 17 giugno 1979

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Como (20)
  • Minor numero di sconfitte: Como e Reggiana (4)
  • Miglior attacco: Parma e Piacenza (43 reti fatte)
  • Miglior difesa: Parma e Triestina (16 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Parma (+27)
  • Maggior numero di pareggi: Mantova (20)
  • Minor numero di pareggi: Como e Cremonese (10)
  • Minor numero di vittorie: Spezia (4)
  • Maggior numero di sconfitte: Modena (15)
  • Peggiore attacco: Trento (21 reti fatte)
  • Peggior difesa: Padova (45 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Padova (-19)
  • Partite con più reti: Spezia-Piacenza 3-3 (9ª giornata), Treviso-Padova 6-0 (11ª giornata), Modena-Piacenza 2-4 e Treviso-Reggiana 3-3 (34ª giornata)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 554 gol, per una media di 1,81 reti a partita. Di seguito, la classifica dei marcatori[17].

Gol Giocatore Squadra
17 Italia Sante Crepaldi Piacenza
15 Italia Mario Scarpa Parma
13 Italia Giuseppe Galluzzo Lecco
11 Italia Gian Battista Motta Juniorcasale
11 Italia Tiziano Panozzo Triestina
10 Italia Ezio Cavagnetto Como
10 Italia Maurizio Zandegù Treviso
9 Italia Fabio Bonci Parma
9 Italia Angelo Calisti Alessandria
9 Italia David Mugianesi Spezia

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club[18] Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Comunale 6º in Serie C/B
Barletta dettagli Barletta (BA) Stadio Comunale 7º in Serie C/C
Benevento dettagli Benevento Stadio Gennaro Meomartini 4º in Serie C/C
Campobasso dettagli Campobasso Stadio Giovanni Romagnoli 7º in Serie C/C
Catania dettagli Catania Stadio Cibali 2º in Serie C/C
Chieti dettagli Chieti Stadio Marrucino 9º in Serie C/B
Empoli dettagli Empoli (FI) Stadio Carlo Castellani 9º in Serie C/B
Latina dettagli Latina Stadio Comunale 5º in Serie C/B
Livorno dettagli Livorno Stadio Comunale 9º in Serie C/B
Lucchese dettagli Lucca Stadio Porta Elisa 2ª in Serie C/B
Matera dettagli Matera Stadio XXI Settembre 9º in Serie C/C
Paganese dettagli Pagani (SA) Stadio Comunale
Stadio Comunale, Cassino (8ª)
Stadio Alberto Pinto, Caserta (14ª, 19ª e 27ª)
Stadio Mario Piccirillo, Santa Maria Capua Vetere (16ª e 24ª)
Stadio Arco Felice, Pozzuoli (solo 21ª)
Stadio Pasquale Janniello, Frattamaggiore (solo 26ª)
9ª in Serie C/C
Pisa dettagli Pisa Stadio Arena Garibaldi 5º in Serie C/B
Pro Cavese dettagli Cava de' Tirreni (SA) Stadio Comunale 12ª in Serie C/C
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Comunale 4ª in Serie C/C
Salernitana dettagli Salerno Stadio Donato Vestuti 6ª in Serie C/C
Teramo dettagli Teramo Stadio Comunale
Stadio Fratelli Ballarin, San Benedetto del Tronto (solo 27ª)
8º in Serie C/B
Turris dettagli Torre del Greco (NA) Stadio Amerigo Liguori 9ª in Serie C/C

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore[19] Squadra Allenatore[20]
Arezzo Italia Dino Ballacci (1ª-28ª)
Italia Mario Rossi (29ª-34ª)
Lucchese[21] Italia Giovanni Meregalli (1ª-5ª)
Italia Marino Bergamasco (6ª-19ª)
Italia Giovanni Meregalli (20ª-34ª)
Barletta Italia Francisco Lojacono (1ª-?ª)
Italia Vincenzo Margiotta (?ª-34ª)
Matera Italia Francesco Di Benedetto
Benevento Italia Rosario Rivellino (1ª-?ª)
Italia Antonio Giammarinaro (?ª-34ª)
Paganese Italia Gennaro Rambone
Campobasso Italia Pietro Fontana Pisa[2] Italia Giampiero Vitali (1ª-9ª)
Italia Giampiero Mariani (10ª)
Italia Gianni Seghedoni (11ª-27ª)
Italia Pier Luigi Meciani (28ª-34ª)
Catania Italia Adelmo Capelli Pro Cavese Italia Corrado Viciani
Chieti Italia Ezio Volpi Reggina Italia Roberto Balestri (1ª-?ª)
Italia Franco Scoglio (?ª-?ª)
Italia Rosario Sbano (?ª-34ª)
Empoli Italia Gaetano Salvemini Salernitana Italia Domenico Rosati (1ª-12ª)
Italia Franco Viviani (13ª-34ª)
Latina Italia Lamberto Leonardi Teramo Italia Maurizio Bruno
Livorno Italia Tarcisio Burgnich Turris Italia Nicola Chiricallo (1ª-?ª)
Italia Giulio Lopez (?ª-34ª)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Matera 44 34 16 12 6 42 23 +19
1uparrow green.svg 2. Pisa 44 34 17 10 7 34 25 +9
3. Catania 42 34 13 16 5 38 26 +12
4. Campobasso 38 34 11 16 7 25 14 +11
5. Reggina 37 34 11 15 8 29 24 +5
6. Salernitana 35 34 11 13 10 28 31 -3
7. Benevento 34 34 12 10 12 28 27 +1
8. Pro Cavese 34 34 8 18 8 29 32 -3
9. Empoli 32 34 8 16 10 30 29 +1
10. Teramo 32 34 9 14 11 28 27 +1
11. Arezzo 32 34 10 12 12 23 25 -2
12. Livorno 32 34 6 20 8 22 25 -3
13. Chieti 32 34 9 14 11 24 30 -6
14. Turris 31 34 8 15 11 28 30 -2
1downarrow red.svg 15. Barletta 31 34 10 11 13 31 34 -3
1downarrow red.svg 16. Latina 30 34 8 14 12 25 38 -13
1downarrow red.svg 17. Lucchese 27 34 7 13 14 29 42 -13
1downarrow red.svg 18. Paganese 25 34 5 15 14 14 25 -11

Legenda:

       Promosse in Serie B 1979-1980
       Retrocesse in Serie C2 1979-1980

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta. A parità di punteggio, le squadre venivano classificate in base alla differenza reti, con l'eccezione delle posizioni valide alla promozione, da decidere attraverso uno spareggio.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Are Bar Ben Cam Cat Chi Emp Lat Liv Luc Mat Pag Pis PCa Rgi Sal Ter Tur
Arezzo –––– 1-0 1-0 0-0 0-0 2-0 1-0 4-1 1-1 0-1 1-1 0-0 2-0 1-1 1-0 2-1 0-0 1-0
Barletta 1-0 –––– 0-1 1-0 2-1 0-1 1-1 2-1 2-2 1-1 2-3 1-0 0-0 2-1 0-1 2-0 3-0 0-0
Benevento 1-0 1-2 –––– 0-0 0-1 1-0 1-0 1-0 2-0 0-0 3-0 0-0 1-0 1-1 0-0 1-0 3-1 0-0
Campobasso 2-0 1-0 2-1 –––– 0-0 1-0 1-0 0-0 1-1 1-0 1-0 3-0 2-0 0-0 0-0 0-0 1-1 1-0
Catania 2-0 1-0 1-0 1-1 –––– 1-1 1-0 5-1 1-1 4-1 1-0 0-0 3-1 2-1 1-1 1-1 1-0 1-1
Chieti 1-0 2-0 1-2 1-1 0-0 –––– 1-0 1-1 1-0 1-1 0-0 2-1 0-0 1-1 0-0 1-2 0-0 1-0
Empoli 0-0 2-2 3-0 2-1 1-2 0-0 –––– 3-0 1-1 1-1 1-0 1-0 2-2 1-0 0-1 1-1 1-1 2-0
Latina 0-1 1-1 4-2 0-0 0-0 2-1 0-0 –––– 0-0 1-0 1-2 1-0 1-1 1-1 1-0 2-1 1-0 1-1
Livorno 1-0 1-1 1-1 1-0 1-0 1-1 0-0 1-1 –––– 0-0 0-0 1-1 0-1 0-0 0-0 2-3 1-0 1-0
Lucchese 0-0 2-1 2-3 0-0 0-0 0-1 0-1 0-0 1-1 –––– 0-4 1-0 0-1 2-2 2-0 1-0 2-0 3-2
Matera 2-1 2-0 1-0 2-1 2-2 4-0 0-0 1-0 1-0 1-1 –––– 2-1 2-0 2-0 1-1 3-0 2-0 0-0
Paganese 0-0 0-0 0-0 0-0 5-1 2-0 1-0 0-0 0-0 1-1 0-0 –––– 0-1 0-1 0-2 0-1 1-0 1-0
Pisa 2-1 1-1 1-1 1-0 2-1 2-1 1-1 1-0 0-1 3-2 1-0 1-0 –––– 4-0 0-0 1-0 1-0 2-1
Pro Cavese 1-1 2-2 1-1 1-0 0-0 1-0 1-1 2-1 1-0 2-0 1-1 1-0 1-0 –––– 2-2 0-0 0-1 2-3
Reggina 2-0 1-0 1-0 1-0 0-1 1-1 4-2 0-1 1-0 4-1 2-0 0-0 0-1 0-0 –––– 0-0 1-1 1-1
Salernitana 3-1 1-0 1-0 0-4 1-0 0-1 2-0 1-1 1-0 2-1 1-1 0-0 1-2 0-0 1-1 –––– 1-1 2-1
Teramo 0-0 2-0 1-0 0-0 1-1 1-1 1-1 3-0 1-1 2-1 0-1 4-0 0-0 1-0 3-0 0-0 –––– 2-1
Turris 1-0 0-1 1-0 0-0 1-1 2-1 1-1 2-0 1-1 2-1 1-1 0-0 0-0 1-1 3-1 0-0 1-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (18ª)
1º ott. 1-2 Benevento-Barletta 1-0 4 feb.
1-0 Chieti-Turris 1-2
1-1 Empoli-Salernitana 0-2
0-0 Latina-Catania 1-5
0-0 Livorno-Matera 0-1
0-0 Lucchese-Campobasso 0-1
0-0 Paganese-Arezzo 0-0
1-0 Pro Cavese-Pisa 0-4
3-0 Teramo-Reggina 1-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (19ª)
8 ott. 1-1 Arezzo-Pro Cavese 1-1 11 feb.
1-1 Barletta-Empoli 2-2
1-1 Campobasso-Livorno 0-1
0-0 Catania-Paganese 1-5
1-0 Latina-Lucchese 0-0
1-0 Matera-Benevento 0-3
2-1 Pisa-Turris 0-0
1-1 Reggina-Chieti 0-0
1-1 Salernitana-Teramo 0-0


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (20ª)
15 ott. 1-0 Benevento-Salernitana 0-1 18 mar.
1-1 Catania-Reggina 1-0 18 feb.
1-0 Chieti-Arezzo 0-2
2-2 Empoli-Pisa 1-1
1-1 Livorno-Latina 0-0
1-1 Paganese-Lucchese 0-1
1-0 Pro Cavese-Campobasso 0-0
0-1 Teramo-Matera 0-2
0-1 Turris-Barletta 0-0
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (21ª)
22 ott. 1-0 Arezzo-Benevento 0-1 25 feb.
0-1 Barletta-Reggina 0-1
2-1 Chieti-Paganese 0-2
1-1 Latina-Pro Cavese 1-2
1-1 Lucchese-Livorno 0-0
0-0 Matera-Empoli 0-1
1-0 Pisa-Teramo 0-0
0-4 Salernitana-Campobasso 0-0
1-1 Turris-Catania 1-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (22ª)
29 ott. 1-0 Benevento-Chieti 2-1 4 mar.
1-0 Campobasso-Turris 0-0
1-1 Catania-Livorno 0-1
0-0 Empoli-Arezzo 0-1
0-1 Paganese-Pro Cavese 0-1
1-0 Pisa-Matera 0-2
0-1 Reggina-Latina 0-1
1-0 Salernitana-Barletta 0-2
2-1 Teramo-Lucchese 0-2
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (23ª)
5 nov. 2-0 Arezzo-Pisa 1-2 11 mar.
2-3 Barletta-Matera 0-2
1-1 Chieti-Campobasso 0-1
0-0 Latina-Empoli 0-3
1-0 Livorno-Teramo 1-1
0-0 Lucchese-Catania 1-4
0-2 Paganese-Reggina 0-0
1-1 Pro Cavese-Benevento 1-1
0-0 Turris-Salernitana 1-2


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (24ª)
12 nov. 1-0 Barletta-Arezzo 0-1 25 mar.
0-0 Benevento-Paganese 0-0
0-0 Campobasso-Latina 0-0
1-1 Empoli-Livorno 0-0
0-0 Matera-Turris 1-1
3-2 Pisa-Lucchese 1-0
0-0 Reggina-Pro Cavese 2-2
0-1 Salernitana-Chieti 2-1
1-1 Teramo-Catania 0-1
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (25ª)
19 nov. 1-1 Arezzo-Matera 1-2 1º apr.
1-1 Catania-Campobasso 0-0
0-0 Chieti-Teramo 1-1
1-1 Latina-Pisa 0-1
1-1 Livorno-Barletta 2-2
2-0 Lucchese-Reggina 1-4
1-0 Paganese-Empoli 0-1
0-0 Pro Cavese-Salernitana 0-0
1-0 Turris-Benevento 0-0


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (26ª)
26 nov. 1-0 Arezzo-Turris 0-1 8 apr.
0-1 Barletta-Chieti 0-2
3-0 Campobasso-Paganese 0-0
1-1 Empoli-Lucchese 1-0
2-0 Matera-Pro Cavese 1-1
1-1 Pisa-Benevento 0-1
1-0 Reggina-Livorno 0-0
1-0 Salernitana-Catania 1-1
3-0 Teramo-Latina 0-1
Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (27ª)
3 dic. 1-0 Benevento-Empoli 0-3 22 apr.
1-0 Catania-Barletta 1-2
0-0 Chieti-Matera 0-4
2-1 Latina-Salernitana 1-1
0-1 Livorno-Pisa 1-0
0-0 Lucchese-Arezzo 1-0
0-1 Pro Cavese-Teramo 0-1
1-0 Reggina-Campobasso 0-0
0-0 Turris-Paganese 0-1


Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (28ª)
10 dic. 1-1 Arezzo-Livorno 0-1 29 apr.
1-1 Barletta-Lucchese 1-2
0-1 Benevento-Catania 0-1
1-1 Campobasso-Teramo 0-0
0-0 Empoli-Chieti 0-1
1-0 Matera-Latina 2-1
0-1 Paganese-Salernitana 0-0
0-0 Pisa-Reggina 1-0
2-3 Pro Cavese-Turris 1-1
Andata (12ª) Dodicesima giornata Ritorno (29ª)
17 dic. 1-0 Campobasso-Matera 1-2 6 mag.
2-0 Catania-Arezzo 0-0
1-0 Latina-Paganese 0-0
0-0 Livorno-Pro Cavese 0-1
0-1 Lucchese-Chieti 1-1
1-0 Reggina-Benevento 0-0
1-2 Salernitana-Pisa 0-1
2-0 Teramo-Barletta 0-3
1-1 Turris-Empoli 0-2


Andata (13ª) Tredicesima giornata Ritorno (30ª)
30 dic. 2-1 Arezzo-Salernitana 1-3 13 mag.
0-0 Barletta-Pisa 1-1
0-0 Benevento-Lucchese 3-2
1-1 Chieti-Latina 1-2
2-1 Empoli-Campobasso 0-1
1-0 Livorno-Turris 1-1
1-1 Matera-Reggina 0-2
1-0 Paganese-Teramo 0-4
0-0 Pro Cavese-Catania 1-2
Andata (14ª) Quattordicesima giornata Ritorno (31ª)
7 gen. 2-1 Campobasso-Benevento 0-0 20 mag.
1-0 Catania-Empoli 2-1
1-1 Latina-Barletta 1-2
2-2 Lucchese-Pro Cavese 0-2
0-0 Paganese-Livorno 1-1
2-1 Pisa-Chieti 0-0
1-1 Reggina-Turris 1-3
1-1 Salernitana-Matera 0-3
0-0 Teramo-Arezzo 0-0


Andata (15ª) Quindicesima giornata Ritorno (32ª)
14 gen. 4-1 Arezzo-Latina 1-0 27 mag.
1-0 Barletta-Paganese 0-0
3-1 Benevento-Teramo 0-1
1-0 Chieti-Livorno 1-1
1-0 Empoli-Pro Cavese 1-1
2-2 Matera-Catania 0-1
1-0 Pisa-Campobasso 0-2
1-1 Salernitana-Reggina 0-0
2-1 Turris-Lucchese 2-3
Andata (16ª) Sedicesima giornata Ritorno (33ª)
21 gen. 1-0 Campobasso-Barletta 0-1 3 giu.
3-1 Catania-Pisa 1-2
1-1 Latina-Turris 0-2
1-1 Livorno-Benevento 0-2
1-0 Lucchese-Salernitana 1-2
0-0 Paganese-Matera 1-2
1-0 Pro Cavese-Chieti 1-1
2-0 Reggina-Arezzo 0-1
1-1 Teramo-Empoli 1-1


Andata (17ª) Diciassettesima giornata Ritorno (34ª)
28 gen. 0-0 Arezzo-Campobasso 0-2 9 giu.
2-1 Barletta-Pro Cavese 2-2
1-0 Benevento-Latina 2-4
0-0 Chieti-Catania 1-1
0-1 Empoli-Reggina 2-4
1-1 Matera-Lucchese 4-0
1-0 Pisa-Paganese 1-0
1-0 Salernitana-Livorno 3-2
2-0 Turris-Teramo 0-2

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Pisa (17)
  • Minor numero di sconfitte: Catania (5)
  • Miglior attacco: Matera (42 reti fatte)
  • Miglior difesa: Campobasso (14 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Matera (+27)
  • Maggior numero di pareggi: Livorno (20)
  • Minor numero di pareggi: Benevento e Pisa (10)
  • Minor numero di vittorie: Paganese (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Lucchese e Paganese (14)
  • Peggiore attacco: Paganese (14 reti fatte)
  • Peggior difesa: Lucchese (42 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Latina e Lucchese (-13)
  • Partite con più reti: Catania-Latina 5-1 (18ª giornata), Paganese-Catania 5-1 (19ª giornata), Latina-Benevento 4-2 e Reggina-Empoli 4-2 (34ª giornata)

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del campionato furono segnati complessivamente 507 gol, per una media di 1,66 reti a partita. Di seguito, la classifica dei marcatori[22].

Gol Giocatore Squadra
16 Italia Osvaldo Zobbio Empoli
15 Italia Gabriele Messina Pro Cavese
15 Italia Giuseppe Raffaele Matera
14 Italia Giorgio Barbana Pisa
10 Italia Michele Barone Turris
10 Italia Pierantonio Bortot Reggina
9 Italia Elvi Pianca Reggina
9 Italia Maurizio Simonato Teramo
8 Italia Mauro Beccaria Chieti
8 Italia Antonio Bonaldi Lucchese
8 Italia Claudio Di Prete Pisa
8 Italia Giovanni Picat Re Matera

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Franzi Bertolazzo, Serie C, il via fra le polemiche, da Stampa Sera, 225 (CX), 28 settembre 1978, p. 13
  2. ^ a b Nicolò Gambassi, Le gare storiche dei nerazzurri: Paganese-Pisa 1978-79, Tuttopisa.it, 22 agosto 2014. URL consultato il 22 aprile 2014.
  3. ^ Liliano Laurenzi, Azzurri, un anno in nero, da La Stampa di Novara e Provincia, 127 (CXIII), 10 giugno 1979, p. II
  4. ^ Carlo Coscia, La Triestina vuol tornare grande, da La Stampa, 104 (CXIII), 12 maggio 1979, p. 21
  5. ^ a b Giorgio Gandolfi, Gemellaggio tra Parma e Torino, da La Stampa, 135 (CXIII), 20 giugno 1979, p. 18
  6. ^ Gianni Spinelli, La rivoluzione del Matera: salvo grazie all'ultrà presidente, da Corriere della Sera, 22 giugno 2005, p. 47
  7. ^ Grande cena in piazza dopo la promozione del Pisa in B, da L'Unità, 133 (LVI), 13 giugno 1979, p. 13
  8. ^ Beltrami, 1978, pp. 283-291
  9. ^ Beltrami, 1979, pp. 281-282
  10. ^ Beltrami, 1979, pp. 281-282
  11. ^ 1º Aprile 1979, il debutto di Cesare Maldini sulla panchina Crociata, Settorecrociatoparma.it, 1º aprile 2014. URL consultato il 14 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2014).
  12. ^ Alessandria in ottima salute, da La Stampa di Alessandria e Provincia, 12 (CXIII), 14 gennaio 1979, p. II
  13. ^ La Biellese (1-0) torna a vincere, da Stampa Sera, 92 (CXI), 9 aprile 1979, p. 16
  14. ^ Liberi, p. 395
  15. ^ Liliano Laurenzi, Il Novara ora è squadra-lepre, da La Stampa di Novara, 6 (CXIII), 7 gennaio 1979, p. II
  16. ^ Graziano Manni, Modena-Alessandria 3-1, resa senza combattere, da Stampa Sera, 121 (CXI), 14 maggio 1979, p. 15
  17. ^ Beltrami, 1979, p. 282
  18. ^ Beltrami, 1978, pp. 292-300
  19. ^ Beltrami, 1979, pp. 282-284
  20. ^ Beltrami, 1979, pp. 282-284
  21. ^ Valerio Pelini, Bentornata Pistoia nell'orbita della A, dall'Unità-Toscana, 42 (LVI), 20 febbraio 1979, p. 13
  22. ^ Beltrami, 1979, p. 284

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1979. Modena, Panini, 1978.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1980. Modena, Panini, 1979.
  • La Stampa, annate 1978 e 1979.
  • L'Unità, annate 1978 e 1979.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio