Roberto Venturato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Venturato
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Cittadella
Ritirato 1996 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1980-1982Montebelluna29 (0)
1982-1983Cremonese0 (0)
1983-1984Pergocrema0 (0)
1984-1987Giorgione68+ (7+)
1987-1990Pergocrema87 (8)
1990-1991600px diagonal HEX-007B39 Black.svg Calcio Venezia31 (5)
1991-1993Pergocrema65 (6)
1993-1994Treviso24 (0)
1994-1996Pizzighettone33+ (1+)
Carriera da allenatore
1996-2002PizzighettoneGiovanili
2002-2007Pizzighettone
2007-2009CremoneseVice
2009-2010Cremonese
2012-2013Pergolettese
2013-2014Piacenza
2014-2015Pergolettese
2015-Cittadella
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 agosto 2016

Roberto Venturato (Atherton, 14 aprile 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, allenatore del Cittadella.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce in Australia da genitori veneti emigrati negli anni 1960; con la famiglia fa ritorno in provincia di Treviso nel 1973[1]. Si stabilisce poi a Cremona, avendo giocato e allenato per molti anni in squadre della provincia[1], e nei primi anni da allenatore vi lavora come promotore finanziario[2].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Mezzala[3] di passo lento[4], giocava con compiti prevalentemente di regista[5].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Predilige l'utilizzo del modulo 4-4-2, pur avendo sperimentato altre varianti nelle squadre da lui allenate[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Montebelluna, nel 1982 passa alla Cremonese dove viene impiegato prevalentemente nella formazione Primavera; gioca in prima squadra solamente in Coppa Italia[6], anche a causa di una frattura del perone[7]. L'anno successivo passa al Pergocrema, in Serie C2[7][8], dove subisce un nuovo infortunio dovuto a un incidente stradale che ne compromette la stagione e il prosieguo della carriera[6][8].

Inizialmente intenzionato a interrompere l’attività agonistica[9], viene ingaggiato dal Giorgione dove milita per tre stagioni, e nel 1987 torna al Pergocrema[10]. Con i cremaschi rimane fino al 1993, con l'eccezione di una stagione nel Campionato Interregionale con il Calcio Venezia[3], militando sempre in Serie C2. Lasciato il Pergocrema, prosegue tra i dilettanti con il Treviso (Campionato Nazionale Dilettanti 1993-1994) e poi con il Pizzighettone[6], con cui vince il campionato di Eccellenza Lombardia 1994-1995 e partecipa alla successiva stagione nel Campionato Nazionale Dilettanti.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro resta al Pizzighettone come allenatore della formazione juniores[11] e occasionalmente vice allenatore della prima squadra[12]. All’inizio della stagione 2002-2003 subentra all’allenatore Marino Bracchi, colpito da problemi cardiaci, e porta la squadra alla sua prima promozione in Serie C2[13]. Nel campionato di Serie C2 2004-2005 conquista la promozione in Serie C1 vincendo i play-off[14], e guida la squadra cremonese anche nei due successivi campionati in terza serie.

Lascia il Pizzighettone nell’estate 2007, dopo la retrocessione ai play-out, e nel novembre successivo viene assunto dalla Cremonese come vice di Emiliano Mondonico, in sostituzione di Giancarlo Finardi[15]. Resta ai grigiorossi anche nella stagione successiva, come vice di Ivo Iaconi e poi ancora di Mondonico, a cui subentra nel marzo 2009[16]. Viene riconfermato per la stagione 2009-2010[17], nella quale perde la finale dei play-off per la promozione in Serie B contro il Varese[18].

Terminata l’esperienza alla Cremonese resta senza squadra per due anni[18], e nel 2012 riprende ad allenare in Serie D portando la Pergolettese alla promozione in Lega Pro Seconda Divisione[19]. Non riconfermato dalla squadra cremasca, nell’ottobre 2013 subentra a William Viali sulla panchina del Piacenza, ancora in Serie D[20]. A causa dei risultati negativi ottenuti viene sostituito nuovamente da Viali l’8 gennaio successivo[21].

Dopo un'altra stagione in Serie D di nuovo alla Pergolettese, nel 2015 viene ingaggiato dal Cittadella, in Lega Pro, sostituendo Claudio Foscarini[1]. Con i veneti vince il campionato e ottiene la promozione in Serie B, oltre a raggiungere la finale di Coppa Italia Lega Pro, e viene riconfermato anche per il campionato di Serie B 2016-2017, nel quale debutta tra i cadetti[22]. La sua prima stagione in B alla guida dei granata termina con un ottimo sesto posto, che vale i play-off (ottenuti in precedenza dal Cittadella solo una volta nella sua storia), dove la squadra sarà eliminata al turno preliminare dal Carpi.[23] Il 29 maggio 2017 rinnova con i Granata per un'altra stagione.[24]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 dicembre 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2002-2003 Italia Pizzighettone D 34 15 12 7 CID 2 1 1 0 PS 2 1 0 1 38 17 13 8 44,73
2003-2004 C2 34+2 13 11 10+2 CIC 4 0 3 1 40 13 14 13 32,50
2004-2005 C2 34+4 15+2 10+2 9 CIC 5 2 0 3 43 19 12 12 44,18
2005-2006 C1 34 9 16 9 CIC 4 2 1 1 38 11 17 10 28,94
2006-2007 C1 34+2 7 12+2 15 CIC 5 3 0 2 41 10 14 17 24,39
Totale Pizzighettone 179 61 65 53 20 8 5 7 2 1 0 1 201 70 70 61 34,83
2009-2010 Italia Cremonese LP1 34+4 16+2 13 5+2 CI+CI-LP 3+1 2+0 1+0 0+1 42 20 14 8 47,61
2012-2013 Italia Pergolettese D 38 25 9 4 CID 1 0 0 1 PS 2 0 0 2 41 25 9 7 60,97
2013-2014 Italia Piacenza D 34 16 9 9 CID 3 2 0 1 37 18 9 10 48,64
2014-2015 Italia Pergolettese D 36 15 11 10 CID 3 2 0 1 39 17 11 11 43,58
Totale Pergolettese 74 40 20 14 4 2 0 2 2 0 0 2 80 42 20 18 52,50
2015-2016 Italia Cittadella LP 34 23 7 4 CI+CI-LP 3+7 2+4 0+2 1+1 SLP 2 1 0 1 46 30 9 7 65,21
2016-2017 B 42+1 19 6 17+1 CI 1 0 0 1 44 19 6 19 43,18
2017-2018 B 42+3 18 12+3 12 CI 4 3 0 1 - - - - - - - - - - 49 21 15 13 42,86
2018-2019 B 18 6 8 4 CI 3 2 0 1 - - - - - - - - - - 21 8 8 5 38,10
Totale Cittadella 140 66 36 38 18 11 2 5 2 1 0 1 160 78 38 44 48,75
Totale carriera 463 201 143 120 49 25 8 16 6 2 0 4 519 228 151 140 43,93

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Montebelluna: 1980-1981
Giorgione: 1984-1985

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Pizzighettone: 1994-1995

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Cittadella: 2015-2016
Pizzighettone: 2002-2003
Pergolettese: 2012-2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Venturato: «La mia voglia di rivalsa è quella del Citta», Il Mattino di Padova, 13 luglio 2015
  2. ^ Quel miracolo chiamato Pizzighettone, La Gazzetta dello Sport, 17 giugno 2005
  3. ^ a b Il Pergo nel ritiro di Agazzano con tanta allegria e fieri propositi[collegamento interrotto], La Provincia, 26 luglio 1991, pag.23
  4. ^ Pergo-Trento, è già dramma. I due punti si impongono[collegamento interrotto], La Provincia, 4 ottobre 1992, pag.35
  5. ^ É Pergo che piace ma che "pensa" poco[collegamento interrotto], La Provincia, 22 agosto 1989, pag.24
  6. ^ a b c Per Venturato (al Pizzighettone) un punto sicuro[collegamento interrotto], La Provincia, 6 novembre 1994, pag.34
  7. ^ a b Rozzoni soddisfatto del "nuovo" Pergo[collegamento interrotto], La Provincia, 10 settembre 1983, pag.14
  8. ^ a b Scontro tra due auto: sei feriti ieri mattina sulla Castelleonese[collegamento interrotto], La Provincia, 15 settembre 1983, pag.7
  9. ^ L’ex Venturato guida il Giorgione nello scontro di domani al Voltini[collegamento interrotto], La Provincia, 19 settembre 1992, pag.33
  10. ^ Comincia martedì il ritiro del Pergo[collegamento interrotto], La Provincia, 26 luglio 1987, pag.11
  11. ^ Al via la nuova avventura degli juniores con il neo mister Venturato in panchina[collegamento interrotto], La Provincia, 25 agosto 1996, pag.32
  12. ^ Tutto il tifo per Bracchi[collegamento interrotto], La Provincia, 24 marzo 2000, pag.40
  13. ^ Pizzighettone aspetta Vialli, La Gazzetta dello Sport, 9 maggio 2003
  14. ^ È festa Pizzighettone, La Gazzetta dello Sport, 20 giugno 2005
  15. ^ Venturato vice-Mondonico, La Gazzetta dello Sport, 18 novembre 2007
  16. ^ Mondonico abbandona la Cremonese, La Gazzetta dello Sport, 27 marzo 2009
  17. ^ Venturato «Avanti Cremonese sei nel mio destino», La Gazzetta dello Sport, 27 marzo 2009
  18. ^ a b Venturato a TLP: "Voglio tornare ad allenare. Ho dimostrato con i fatti di meritarlo" Archiviato il 26 agosto 2016 in Internet Archive. Tuttolegapro.com
  19. ^ Crema fa festa: torna in Lega Pro, La Gazzetta dello Sport, 6 maggio 2013
  20. ^ Piacenza - Ecco Venturato. Gatti: «Serviva una scossa» Sportpiacenza.it
  21. ^ Venturato: «Peccato, i risultati sarebbero arrivati» Sportpiacenza.it
  22. ^ Toc toc, veniamo dalla Lega Pro, La Gazzetta dello Sport, 7 luglio 2016
  23. ^ Cittadella-Carpi, le voci dalla sala stampa. Venturato:”Campionato straordinario. Grazie a tutti.” – Padova Goal, su padovagoal.it. URL consultato il 24 maggio 2017.
  24. ^ UFFICIALE: Cittadella, Venturato confermato per la prossima stagione tuttomercatoweb.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]