4-4-2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il 4-4-2

Il 4-4-2 è un modulo di gioco del calcio che consiste nello schierare 4 difensori, 4 centrocampisti e 2 attaccanti.

Il modulo classico "in linea"[modifica | modifica wikitesto]

È il modulo più comune nel calcio odierno. La tipologia di 4-4-2 più diffusa e popolare è quella detta in linea. Si definisce in tal maniera poiché i giocatori in ogni reparto del campo (difesa, centrocampo, attacco) si dispongono in linea retta. A differenza della variante successiva, ovvero quella del rombo, il 4-4-2 in linea è un modulo che predilige il gioco sulle fasce.

Tale modulo, almeno nella versione introdotta in Europa alla fine degli anni ottanta, rappresenta un'evoluzione tattica del cosiddetto calcio totale praticato principalmente negli anni settanta dall'Ajax, dalla Nazionale olandese e dal Barcellona, tutte squadre allenate da Rinus Michels, dal Feyenoord di Happel, dalla Dinamo Kiev di Lobanovski e, in Italia, dal Napoli di Vinicio.

Il 4-4-2 pare essere una sintesi tra quel modo di fare calcio – non sempre vincente a causa del grande sforzo fisico dei giocatori – e la disposizione tattica della zona mista, cioè l'evoluzione italiana del catenaccio, modulo, quest'ultimo, sconfitto proprio dal calcio totale.

Con il 4-4-2 infatti teoricamente si approda ad una maggiore razionalità degli scambi tra i giocatori in campo. I due "esterni" di centrocampo infatti lavorano costantemente in collaborazione coi terzini: in fase offensiva dovrebbero ricevere l'aiuto dei difensori di fascia mediante le proposizioni o le sovrapposizioni, in fase difensiva invece sono gli esterni che devono aiutare i terzini mediante coperture o raddoppi di marcatura. Questo modulo varia di efficienza e potenziale anche a seconda dell'atteggiamento tattico di una squadra o del pressing. Inoltre è importante che la squadra non si "allunghi" e che tra un reparto e un altro, ovvero tra una linea ed un'altra, non ci sia troppa distanza; questo avviene generalmente nelle battute conclusive di una partita quando i giocatori sono stanchi e non riescono a ripiegare in fase difensiva lasciando quindi spazi agli avversari che possono quindi, come si dice in gergo, agire facilmente tra le linee.

La difesa in linea è oggetto di numerosi lavori e movimenti tattici, l'allenatore infatti a seconda dell'atteggiamento della sua squadra decide se farla giocare "alta" o "bassa": nel primo caso l'intento è quello di pressare alti appunto e sfruttare la tattica del fuorigioco da impiegare contro gli attaccanti avversari, questo ovviamente implica una concentrazione massima perché basta che tra i quattro difensori uno di essi non "salga" bene insieme ai compagni durante il lancio in profondità della squadra avversaria, e l'attaccante avversario appunto si trova in posizione regolare lanciato in porta.

Nel secondo caso la difesa bassa scaturisce da un atteggiamento difensivo e prudente della squadra, il pressing non è alto e tale atteggiamento si definisce attendista, ovvero ci si chiude nella propria metà campo nell'attesa delle giocate degli avversari per sfruttare il contropiede. In quest'ultimo caso il fattore controproducente è che se ci si chiude troppo si rischia di lasciare l'iniziativa ed il controllo del centrocampo all'avversario, il che alla lunga può risultare pericoloso per chi difende troppo.

Squadre che hanno utilizzato il 4-4-2 in linea[modifica | modifica wikitesto]

Milan 1988-89

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

4-4-2 a diamante[modifica | modifica wikitesto]

Il 4-4-2 a rombo
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: 4-1-2-1-2.

Il 4-4-2 a diamante (4-1-2-1-2) o a rombo, descritto anche come (4-3-1-2) è una variante del 4-4-2 classico dove i centrocampisti si dispongono, per l'appunto, a rombo. Questo modulo predilige a centrocampo giocatori dotati di forza fisica ed anche di ottime proprietà di palleggio, non essendoci esterni di ruolo a centrocampo si tende a cercare le punte mediante manovre di verticalizzazione palla a terra e scambi brevi.

I terzini difensivi recitano una parte importantissima in questo modulo, infatti dato che i centrocampisti non agiscono molto sulle fasce, il compito di spingere sulle corsie esterne in fase offensiva spetta proprio ai terzini.

Il 4-4-1-1[modifica | modifica wikitesto]

Il 4-4-1-1

Il 4-4-1-1 è una variante del 4-4-2 classico dove uno dei due attaccanti gioca più arretrato rispetto al compagno di reparto, posizionandosi tra la linea d'attacco e quella di centrocampo. Si tratta di una variante leggermente più difensivista del 4-4-2 "normale" ma mantenendo generalmente le caratteristiche del 4-4-2 in linea.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4724523-2
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio