Guido Ugolotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Guido Ugolotti
Guido Ugolotti - AS Roma (Anni 1970).jpg
Ugolotti alla Roma a fine anni 1970
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186[1] cm
Peso 78[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Giovanili
1968-1973 Migliarinese
1973-1977 Roma
Squadre di club1
1977-1980 Roma 42 (11)
1980-1981 Avellino 13 (3)
1981-1982 Roma 4 (0)
1982-1983 Pisa 13 (3)
1983-1985 Campobasso 50 (7)
1985-1988 Arezzo 90 (21)
1988-1989 Latina 16 (1)
1989 Forlì 6 (2)
1989-1990 Brindisi 7 (1)
1990-1991 Potenza 14 (2)
Nazionale
1978-1980 Italia Italia U-21 6 (0)
1979-1980 Italia Italia Olimpica 3 (0)
Carriera da allenatore
1991-2003 Roma Giovanili
2003-2004 Gela
2004-2006 Acireale
2006-2008 Sambenedettese
2008-2009 Arezzo
2009-2010 Foggia
2010-2011 Siracusa
2011 Grosseto
2012 Grosseto
2012-2013 Benevento
2013-2014 Casertana
2014-2015 Savoia
2015-2016 Melfi
2017 Teramo
2018-19 Floriana
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 maggio 2019

Guido Ugolotti (Massa, 28 agosto 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante..

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Ugolotti al Campobasso nel 1984

Prelevato in giovane età dalla Roma dalla compagine spezzina della Migliarinese, compie con i giallorossi la trafila delle giovanili per poi esordire in prima squadra nella stagione 1977-1978, mettendosi subito in luce realizzando 3 reti nelle prime 3 giornate di campionato contro Torino, Perugia e Foggia [2], senza però riuscire in quel campionato a imporsi come titolare (10 presenze complessive e 4 reti).

La presenze aumentano nella stagione successiva, quando scende in campo in 22 incontri di campionato con 6 reti all'attivo (secondo marcatore dei giallorossi dopo Roberto Pruzzo [3]), mentre nell'annata 1979-1980, pur aggiudicandosi la Coppa Italia 1979-1980 e disputando il Campionato europeo Under-21, ricopre essenzialmente il ruolo di riserva (10 presenze e 1 rete).

A partire dal 1980 viene prestato prima all'Avellino, e poi, dopo un'altra stagione a Roma, al Pisa non riuscendo a imporsi come titolare in massima serie. Nel 1983 accetta quindi di scendere di categoria per vestire la maglia del Campobasso in Serie B. Con i rossoblu molisani segna una rete a suo modo storica, quella che permette al Campobasso di battere la Juventus di Platini e Boniek nell'andata degli ottavi di finale della Coppa Italia 1984-1985, nel giorno dell'inaugurazione dello stadio Nuovo Romagnoli.

Ugolotti (in piedi, terzo da sinistra) all'Arezzo nella stagione 1986-1987

Fra i cadetti Ugolotti trova la sua dimensione disputando cinque campionati da titolare, due col Campobasso e tre con l'Arezzo, con cui nell'annata 1985-1986 ottiene il suo record personale di realizzazioni in un campionato, con 11 centri. Dopo la retrocessione degli amaranto nella stagione 1987-1988 prosegue la carriera fra Serie C1 e Serie C2.

In carriera ha collezionato 72 presenze e 17 reti in Serie A e 140 presenze e 28 gol in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Cessata l'attività agonistica, ricopre per oltre un decennio il ruolo di allenatore nel settore giovanile della Roma. Nella stagione 2003-2004 esordisce alla guida di una prima squadra col Gela in Serie C2, quindi sale di categoria guidando per due stagioni l'Acireale in Serie C1.

Seguono altre cinque stagioni in terza serie con Sambenedettese, Arezzo, Foggia e Siracusa, per poi essere chiamato a esordire in Serie B nella stagione 2011-2012, sedendo sulla panchina del Grosseto; il 30 ottobre 2011 viene sostituito da Giuseppe Giannini.[4][5] Il 1º febbraio 2012, a seguito dell'esonero di Fabio Viviani, viene reintegrato alla guida della prima squadra della compagine maremmana;[6] il 14 maggio seguente, a seguito della sconfitta per 2-1 contro il Modena, viene nuovamente esonerato.[7]

Il 15 ottobre dello stesso anno viene chiamato sulla panchina del Benevento[8] da cui viene esonerato il 17 gennaio 2013. Il successivo 16 settembre subentra a Ezio Capuano alla guida della Casertana.[9] Il 28 ottobre 2014 subentra a Giovanni Bucaro sulla panchina del Savoia,[10][11] ma il 7 gennaio 2015 chiede e ottiene la rescissione consensuale del contratto.[12] Il 24 novembre seguente diventa il nuovo mister del Melfi, in Lega Pro.[13]

Successivamente, il 13 febbraio 2017 viene chiamato sulla panchina del Teramo al posto dell'esonerato Lamberto Zauli, fino al termine della stagione.

Il 14 novembre 2018 viene ingaggiato del Floriana, club del campionato maltese [14]. Dopo una sola stagione, conclusasi con il raggiungimento dell'ottavo posto in campionato, viene esonerato il 14 maggio 2019[15].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Roma: 1979-1980

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 1 (1984-1985), Panini, 2012, p. 61.
  2. ^ Serie A 1978-1979 Rsssf.com
  3. ^ Serie A 1977-1978 Rsssf.com
  4. ^ UFFICIALE: Grosseto, esonerato Guido Ugolotti, in www.tuttomercatoweb.com, 30 ottobre 2011.
  5. ^ UFFICIALE: Grosseto, è Giannini il nuovo tecnico, in www.tuttomercatoweb.com, 30 ottobre 2011.
  6. ^ UFFICIALE: Grosseto, esonerato Viviani. Richiamato Ugolotti, in www.tuttomercatoweb.com, 1º febbraio 2012.
  7. ^ UGOLOTTI NUOVAMENTE ESONERATO, TOCCA A STATUTO[collegamento interrotto], usgrosseto.com, 14 maggio 2012.
  8. ^ UFFICIALE: Benevento revolution, arriva Ugolotti. Simonelli fa dietrofront [collegamento interrotto], in www.tuttolegapro.com, 15 ottobre 2012.
  9. ^ Casertana.Capuano esonerato, panchina affidata a Ugolotti, in www.sportcampania.it, 16 settembre 2013.
  10. ^ Lega Pro Savoia, via Bucaro. Ugolotti in panchina, corrieredellosport.it, 28 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2014).
  11. ^ Comunicato stampa n. 58 del 28 ottobre 2014, acsavoia1908.it, 28 ottobre 2014. URL consultato il 28 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2014).
  12. ^ Luca Esposito, Savoia, via Ugolotti. Arriva Papagni, tuttomercatoweb.com, 7 gennaio 2015. URL consultato l'8 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2015).
  13. ^ UFFICIALE: Melfi, ecco Ugolotti tuttomercatoweb.com
  14. ^ https://www.tuttomercatoweb.com/europa/ufficiale-floriana-fc-l-italiano-guido-ugolotti-e-il-nuovo-allenatore-1179717
  15. ^ (EN) Floriana appoint Potenza as coach, in Times of Malta, 15 maggio 2019. URL consultato il 16 maggio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]